deMongolRadio e i suoi ascolti

deMongolRadio

deMongolRadio : Prima di spiegarvi il perché

| DeRango™: 0.00



Prima di spiegarvi il perché di quest'ultimo silenzio, vi regaliamo una perla Azera riguardo il precedente silenzio.
(Prendetelo anche come silente complimento ai wifi italiani)

"Mezzo aggiornamento: se oggi l'internet ci degna della sua presenza questo è il quarNO quintNO sestNO settimo giorno di permanenza nell'Hotel five stars Port of Alat. Riservato agli inetti di buon cuore, il porto di Alat è uno dei gironi infernali mai citati, probabilmente a causa della crudezza delle sue torture.
Il porto di Alat è fondamentalmente composto di due grandi parcheggi in asfalto grigio corroso da sabbia e sale. In quella che denomineremo zona 1 vi sono una quindicina di container adibiti ai più svariati usi. C'è il container market, il container Cafè, il container uffici customs, il container uffici portuali, il container cessi, il container docce, il container della disperazione, il container di container e via dicendo.
La vita qui inizia alle 7.30 di mattina (ora locale) con la mutazione del riparo notturno da tenda a sauna. Tale Domus è infatti esposto ai raggi solari diretti (ricordiamolo, è un parcheggio) i quali colpiscono il riparo e l'asfalto, tramutando il secondo in pece ribollente. Alcune scritture riportano una temperatura esterna media pari a 35 gradi centigradi alle 9 di mattina.
Le forze accumulate durante il riposo notturno vengono in gran parte consumate dal trascinamento della propria salma al di fuori del riparo. Le restanti forze vengono distribuite durante l'arco della giornata per i bisogni unici atti alla sopravvivenza. Mangiare bere defecare. Le attività durante la giornata possono essere molto varie ma sempre a scopo contemplativo.
Il Gran Port du Alat permette infatti di ripensare a tutti gli errori che hai commesso in vita per arrivare fino a questo punto, permette di osservare il fenomeno della rotazione terrestre, la contemplazione della meccanica legata ai treni merce che transitano ininterrottamente 24/7 su quattro differenti linee fra l'immensità dei parcheggi, permette anche di deridere quelle povere anime che correndo affannate sono convinte di poter prendere la ferry il giorno stesso dell'arrivo al porto.
La macchina non la possiamo spostare. Per un errore del Magnifico Porto di Alat la nostra macchina è già stata "esportata" dal paese. Non possiamo circolare su strada e i responsabili non possono risolvere il problema. I parcheggi, paragonabili come estensione alla massima espansione dell'Impero Romano d'oriente, sono recintati da filo spinato e allegri soldatini. Il Sublime Porto di Alat infatti, da l'accesso a diversi altri paesi come il Kazzakistan il Russistan ed il Turchistan. Il clima è allegro e spensierato. Qui la gente ti parla in lingua azera per sentirsi rispondere in italiano. Nessuno capisce niente e torna a farsi gli affari propri. Un po' come quando vai al mare in Puglia e chiedi indicazioni. Il mare, aah il mare! Quello lo si può vedere s
BËL (00)
BRÜ (00)

deMongolRadio

deMongolRadio : Hei hei hei signori, no,

| DeRango™: 7.72 De(L)etereo

Hei hei hei signori, no, non siamo ancora finiti troppo male.
Siamo solo stati vittime di wifi troppo squallidi e parcheggi infernali di tristi porti (maggiori news in FB per chi volesse gioire dei nostri sfoghi).
Eccovi finalmente un reperto di terra Azera, nostra tremenda prigione per 8 giorni.
Speriamo (non) vi piaccia lol


BËL (03)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ma è (quantomeno) bellerrimo!
deMongolRadio

deMongolRadio : Ed eccoci finalmente arrivati in

| DeRango™: 11.18

Ed eccoci finalmente arrivati in terra turca.
I suoni si fanno arabeggianti, i paesaggi aspri, i bagni.. Turchi.
Purtroppo non abbiamo modo di dirvi titolo e autore di questi suoni, ma diteci cosa ne pensate.


BËL (04)
BRÜ (00)

Dislocation: Una delle fonti battiatiane, eh?
sfascia carrozze: A occhio-e-croce dovrebber piacere all'aspro @[turkish] UH!
tia: ma i turchi ottomani avevano un sacco di guanti? AH!
mrbluesky: sapesse quanto spendevano di orologi
nes: Figo.Vi regalo un'ovvietà gutturale: Altai Kai XXI Century full album sperando sia di buon auspicio.
sfascia carrozze: Son quindici giuorni che i due manigoldi son spariti dalla Lista di DeAscolto dopo esser approdati in terra Balcanica. Le simpatiche carceri del democratico Erdogan avranno due nuovi ospiti? D'altronde Egli, noto uomo equilibrato e pacifico, un buon motivo per nuove ammissioni lo trova sempre.
Dislocation: Mah, in caso....... FUGA DI MEZZANOTTE (film 1978) Trailer italiano
deMongolRadio

deMongolRadio : 18/07/2018 #4 giorno di viaggio.

| DeRango™: 15.26

18/07/2018
#4 giorno di viaggio.

Radio Rumena FMI ROCK, ad ora la musica rimane quella giusta: "Paranoid", Black Sabbath.


BËL (06)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahahahahahah @[sfascia carrozze] pure i rumeni o romeni sono rimasti al muffa rock, Dio/Tony benedica le rumene o romene che da quel che ho conosciuto ahimè alcuni troppi anni fa sono fanciulle adorabili...
sfascia carrozze: Secondo mè sono i Rameni. Ma magari mi sbaglio. Magari mì.