Gazpacho
Night

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Uno dei dischi più belli usciti l'anno passato.

Sto parlando di "Night", disco dei Gazpacho, band neo-progressive norvegese. Questa nazione, solitamente, si segnala per la presenza di gruppi black metal (un nome su tutti, i Dimmu Borgir); siamo lontani da quel tipo di sonorità. In questo caso si può notare la vicinanza con certe canzoni dei Radiohead e la voce di Jan Henrik Ohme presenta certe somiglianze con quella di Thom Yorke. I ritmi delle canzoni sono, in alcuni punti, decisamente diversi. Con gusto tipicamente prog le canzoni sono dilatate, le sonorità decisamente più soffuse; l'atmosfera è eterea e accompagna con piacere l'ascoltatore.

In alcuni passaggi le canzoni dimostrano più vitalità ed energia, offrendo un'alternanza di suoni che si fa apprezzare. La qualità del disco si nota subito, a cominciare dal primo brano "Dream Of Stone"; durata 17 minuti tondi! Subito si ha a che fare con le sonorità tipiche di questo disco; in certi passaggi l'ascoltatore si lascia trascinare con una leggerezza sublime. "Upside Down", il terzo brano, si segnala per il finale con un tocco di violino semplicemente fantastico, chi ascolta ne rimane colpito e affascinato. Andando avanti il gruppo riesce a spaziare e un maggior senso di creatività si fa largo, in "Valerie's Friends" e "Massive Illusion" si alternano la chitarra acustica ed elettrica offrendo spunti degni d'una ballata. Il disco si chiude con uno strumentale di violino e pianoforte assolutamente degno di nota, probabilmente la parte migliore dell'intero album.

Il gruppo è molto interessante; riesce ad appassionare l'ascoltatore il quale riesce a distaccarsi, per un momento, dalla realtà di tutti i giorni. Assolutamente l'ideale se si vuole rimanere da soli, nella propria tranquillità, a lasciar vagare nella propria mente i pensieri e i sogni. è un disco che parte in sordina ma, procedendo nell'ascolto, rivela tutta la sua genialità; dimostra di essere sofisticato e suggestivo.

Questa DeRecensione di Night è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/gazpacho/night/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dodici)

Surferkangaroo
Surferkangaroo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Hai lasciato in soffitta il telegrafo finalmente. :). Recensione più scorrevole delle precedenti. Loro non li conosco ma potrebbero piacermi quando ripiomberò in uno dei miei periodi prog. Segnati in agenda per il futuro prossimo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dr.Adder
Opera: | Recensione: |
Maaa (a periodico) Gazpacho era anche il titolo di una canzone dei Marillion...
Poi ripasso!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ardalo
Opera: | Recensione: |
Bravo (come il titolo di un altro disco dei Gazpacho)
BËL (00)
BRÜ (00)

Opel
Opera: | Recensione: |
Bella proposta. 3.5 la rece
BËL (00)
BRÜ (00)

Dr.Adder
Opera: | Recensione: |
Ok! mi segno anche questi...mi hai convinto!
Voto recensione 3,6 (periodico), quindi...4!
Bella la copertina anche se leggermente cupa.
Saluti!
BËL (00)
BRÜ (00)

19Lunghezze
Opera: | Recensione: |
l'album a tratti riesce a regalare momenti suggestivi ma nel complesso non offre niente di particolare - a tratti anche prevedibile e monotono.......
BËL (00)
BRÜ (00)

NettaDebaser
Opera: | Recensione: |
ma che aspettano a bannarti 19lunghezze di stronzaggine?


BËL (00)
BRÜ (00)

MAH!
Opera: | Recensione: |
Un disco prog per "creare un pò d'atmosfera" non è un BUON disco prog. Questo disco è ottimo per rilassarsi, ma al prog personalmente chiedo più intensità, più coinvolgimento, più tecnica che questo disco assolutamente non ha.
BËL (00)
BRÜ (00)

Hell
Opera: | Recensione: |
A giudicare dai commenti precedenti questo cd non sembrerebbe un granchè... Vabbè lo piazzo sul Mulo e vedo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dj-Salival
Dj-Salival Divèrs
Opera: | Recensione: |
Confermo l'impressione data nel commento di SURFERKANGAROO. Sei migliorato nella fluidità. La sintesi è come sempre ottima e le proposte interessati. Bravo! Segno pure questo
BËL (00)
BRÜ (00)

mj64
Opera: | Recensione: |
disco di rara bellezza, sono d'accordo nella "yorkeite" del cantante, ma rispetto ai pur grandi radiohead qui si regalano emozioni a palate. aspetto con ansia il loro prossimo imminente lavoro (mi prenoto per la rece) e di vederli a milano in aprile. ovviamente gazpacho E' una canzone dei marillion, loro sono nati come cover band ma si sono presto dati una personalità. ancor oggi però sono nell'orbita dei marillion, tanto che escono come racket records
BËL (00)
BRÜ (00)

under the oak
Opera: | Recensione: |
secondo me in quest'album vi sono ottime idee di base, che però non vengono sviluppate appieno nella loro potenzialità iniziale facendo così il disco risulta rimanere quasi in sospeso, pronto a colpire per darti la mazzata decisiva, per poi non farlo mai.... RIMANDATI
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: