George Roy Hill
La Stangata

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Elegante, pulita e leggera. Tre aggettivi per descrivere una commedia fresca e ammiccante nonostante l'attenta ricostruzione storica e lo sfondo, quello della Chicago degli anni '30, impossibile da tenere fuori dalla scena.

"The Sting" il suo piccolo ruolo nella storia del cinema lo ha per vari motivi, sicuramente l'intelligenza con cui è costruito il plot, le carte in tavola  vengono mostrate ma fino ad un certo punto. Non ha grandi pretese ma vanta una coppia d'attori affiatata, Redford e Newman (nuovamente insieme dopo "Butch Cassidy"), e un grande attore forse un po' dimenticato, Robert Shaw . Redford e Newman sono perfetti nel loro ruolo di imbroglioni che tentano il colpo grosso ai danni di un potente boss di New York, Shaw "È inutile essere un artista se devi vivere come un impiegato". La storia è semplice, però stupisce l'ingenuità con cui i due truffatori costruiscono la loro "stangata" e come il malavitoso si faccia fregare, il tutto, nella sua cristallina genialità, quasi farsesco. Robert Roy Hill regge questo gioco di trucchi più o meno svelati con grande sapienza, è una commedia e si ride ma qualche riflessione sugli USA di quegli anni l'alimenta. La povertà, un paese in costante mutamento, dai mille volti e dalle mille storie. E chissà quanta gente proprio come Henry Gondorff e Johnny Hooker ha cercato di sopravvivere di piccole truffe e furti sognando il grande colpo, la stangata.

Se non lo avete mai visto è un peccato, ed è giunto forse il momento di lasciarvi piacevolmente trascinare dalle peripezie di questi due mascalzoni sulle note di ragtime di Scott Joplin.

Questa DeRecensione di La Stangata è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/george-roy-hill/la-stangata/recensione-london

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

enbar77
Opera: | Recensione: |
Perdonami ma non è stato scritto quasi niente sulla struttura del film. Una recensione così povera per un film assolutamente eccezionale è simile ad un omicidio. "La stangata" è un capolavoro con un colpo di scena finale assolutamente geniale.

London
Opera: | Recensione: |
...è una recensione non una scheda tecnica...è poi mica devo raccontare la trama...quelle non sono recensioni...per me è giusta così.


London
Opera: | Recensione: |
...qui avete a volte un concetto di recensione un po'strano e atipico...e sbagliato.

lemuro
Opera: | Recensione: |
film perfetto............da vedere e rivedere............

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
per me la rece è ottima: piacevole, scorrevole e senza tanti fronzoli giusta per questo film che ho visto tantissimi anni fa e l'unica cosa che ricordo è la leggerezza intelligente che attraversa la pellicola

S4doll
Opera: | Recensione: |
per me la rece va bene, giustamente preferisco pochi dettagli alle spoilerate cui ci hanno abituati alcuni casi umani

London
Opera: | Recensione: |
ma sì è una cosa semplice che ho voluto fare...

BiancoeNero
Opera: | Recensione: |
è incomprensibile come abbia potuto vincere 7 premi oscar, solo la personalità dei due attori protagonisti, per me, riesce a tenere in piedi il tutto.

Opel
Opera: | Recensione: |
Questo film mi è piaciuto un casino, lo trovo geniale e veramente ben fatto. Fantastica la scena della partita a poker sul treno. Gran film!

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
BiancoeNero da quando gli oscar vengono dati davvero hai grandi film? sei al quanto ingenuo se il tuo parametro di buon film stà dal fatto che abbia vito più o meno oscar... Anche se "la satangata" rimane un gran film e non come dici tu sorretto solo dagli attori... In questo film c'è qualità non nel disco di madonna

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
perso nei meandri una memoria scellulata......

Giocoliere
Opera: | Recensione: |
Mi piace la tua idea di recensione. Qualche "imput" sui dettagli tecnici per gli esperti (quale io non sono), secondo me ci stava però...

BiancoeNero
Opera: | Recensione: |
eddai muffin volevo dire che è assurdo che a vincere i premi non siano i film migliori è ovvio no?

Larrok
Opera: | Recensione: |
Spesso e volentieri l'oscar va a film molto mediocri, ma ci sono lodevoli eccezioni come in questo caso.

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
sinceramente in concorso agli oscar quell'anno non so che film ci fossero e neanche m'interessa ma ho visto dare 7 oscar a film ben più scandalosi di questo...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: