Horrors
Luminous

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


A me gli Horrors fanno simpatia, e pure tanta. Vorrei davvero essere un loro fan sfegatato, mi sto anche sforzando come una vacca ma i bastardelli non mi rendono le cose facili. Ma andiamo alle motivazioni, sennò non ci capiamo. Perchè gli Horrors mi fanno simpatia? beh, intanto così a pelle. Quando vennero fuori nel 2007 (in realtà un anno prima ma vabbè) con il loro "Strange House" avevano un look "goth for dummies" così sfigato che non gli avrei dato più di un anno per uscire di scena, eppure proprio il look fu un motivo di interesse, perchè io adoro il nero e questi qui sembravano usciti dal funerale di Tim Burton. Era la stagione dell'Emommerda, insomma quel genere sfigato che diventando commerciale ha fatto cagare persino più dei blink 182 negli anni '90 (ebbene si) e gli Horrors si mescolavano perfettamente alla marmaglia, con la differenza che erano meno froci dei loro colleghi truccati, e che suonavano roba tipo Cramps e Birthday Party ma in maniera più tamarra (JACK THE RIPPA! JACK THE RIPPA!) di fatto ricordandomi una versione più darkettona degli Arctic Monkeys (si lo so che non centrano un cazzo, ma io che ci ho mai capito di indiemmerda?). Ovviamente non li ho presi sul serio (come non ho preso sul serio gli AM, d'altronde). Poi uscì il ganzissimo "Primary Colours" e finalmente mi presi la cotta, perchè il look sfigato era ancora là ma stavolta suonavano roba tipo i Joy Division e lo shoegaze, e se ne sono usciti pure con quel fighissimo pezzo krauto "Sea within a sea" a fine album, che prometteva rivoluzioni inimagginabili per il futuro. OOOOH MOOOTHER, tell me mooooreee.

E quindi niente, arrivò il 2011 e con Skying tutte le buone premesse andarono a farsi fottere. Quel disco era POP cazzo, POP. Certo ci hanno anche provato a renderlo il più psichedelico e hyper-straficato possibile, ma pur sempre di POP si trattava. E fu lì che mi cascarono i coglioni, e vorrei davvero dire di aver ritrovato con questo "Luminous" un buon motivo per raccoglierli e rimetterli al loro posto, ma aimhè così non è. Le mie palle stanno ancora a terra e ci gioca il gatto. Ma torniamo un attimo indietro. L'altro motivo per cui mi fanno simpatia gli Horrors, nonchè il principale, è che ci credono. Te ne accorgi subito che ci credono, perchè ascoltano un pacco di musica differente (fatevi un giro sulla loro pagina FB per farvi un'idea) ed è evidente come stiano tentando di far evolvere la loro band inserendo tutte queste influenze in maniera organica nel loro sound. Ebbene posso dire con tranquillità che finalmente ci sono riusciti. Questo è un disco maturo, che suona come la diretta conseguenza di Skying. E quindi un disco decisamente a-la Horrors, e non il festival del citazionismo come è stato finora, criticati per questo motivo ogni santa volta che usciva fuori il loro nome. "Luminous" E' anche un disco che per amore di perfezionismo è uscito persino in ritardo. Tutto bello tutto buono dunque? se, magari. Il motivo per cui questo album mi ha fatto storcere il naso l'ho già accennato pocanzi. Essendo in buona parte simile al predecessore, ha gli stessi difetti di Skying, ovvero un sovraccarico produttivo che soffoca ogni spontaneità, la mancanza della benchè minima improvvisazione, di un guizzo fuori dagli schemi. Una patina di plastica da caramella e una mosciezza sonora così marcata che che in confronto i Placebo sembrano i Kyuss. Il problema è che non sto neanche esagerando troppo.

Ma perchè mi chiedo io? perchè Faris? perchè te ne vai a cantare in Vaticano (no, non sto scherzando) quando te l'ha detto persino il tuo istruttore che con la voce che hai puoi al massimo ambire ad abbagliare dietro le macchine? Insomma Orrori miei, visto che siete tutti così cani e lo sapete, perchè ammettiamolo - il batterista è un fottuto metronomo, il chitarrista sa suonare a malapena ma in compenso è un nerd dell'effettistica (mi pare si sia anche creato dei pedali per i cazzi suoi), il bassista no-comment - dicevo, se lo sapete che lì in mezzo a voi si salva giusto il tastierista coi suoi effettini d'Antan, chi ve lo fa fare di ammosciarvi così? perchè non fate fare le canzonette pop a chi le sa fare davvero, che tanto non azzecchereste una melodia manco se venisse da voi urlando SUONATEMI VI PREGO, e non ci regalate qualcosa di un pò più cazzuto e malato come ai tempi di Primary Colours?

Non vi ho parlato delle canzoni, ma in realtà non mi va nemmeno. Di pezzi belli probabilmente ce ne sono. I miei preferiti sono "First Day Of Spring", "Change Your Mind", "Sleepwalk", e pure "I See You" merita un'ascoltata, per quanto poco senso abbia quel giro armonico. Ma ascoltatevela davvero"I See You" e in un solo colpo capirete tutto quello che c'è di buono e di assolutamente sbagliato in questa curiosa e incomprensibile band.

Io ora aspetto il prossimo giro, sperando che stavolta si mettano ad ascoltare un pò di metal peso. Così magari ritrovano le palle pure loro, una volta tanto.

Questa DeRecensione di Luminous è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/horrors/luminous/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

musicanidi
Opera: | Recensione: |
A me il disco piace nella sua stratificazione ipereccessiva, nei suoi moti circolari ondulatori (ascoltate, come dice suonoous, I See You per capire)...ci si può galleggiare dentro in questo mare sinfonico (sempre che a qualcuno piaccia l'acqua)....chi ama la montagna (rock e derivati), è meglio che stia alla larga da questo disco....

GIANLUIGI67
Opera: | Recensione: |
suona troppo di plastica, troppo prodotto , da laboratorio pop.

Suonoonous: scommetto che il nero dei loro vestiti è plastica fusa che cola dalle casse.
korrea
Opera: | Recensione: |
Album fighissimo, per i miei gusti - che però sono raffinatissimi e inopinabili. In apertura Chasing Shadows e altra roba sparsa mi hanno ricordato addirittura lo shoegaze versante Flying Saucer Attack. Loro sono modaioli come pochi, vero quello che dici, però nell'attraversare le mode sono riusciti a distinguersi. Belli, bravi, bis.

Suonoonous: Belli i Flying Saucer Attack. Bello anche il tuo entusiasmo, ma il bis secondo me l'hanno già fatto con questo disco, che pur non essendo uguale a Skying ne condivide la stratificazione eccessiva e il wanna-be-easy-listening a tutti i costi. Se mi fanno anche il tris me la piglio un pò male ma questi stanno fuori, ai live suonano "You Love" di Frankie Knuckles. Di questo passo il loro prossimo disco lo faranno con Moroder e Donna Summer.
Suonoonous: *Your Love" beg pardon. The Horrors - Your Love
Suonoonous: vediamo se riesco a inserire un link su questa piattaforma dimenticata da Dio. Il tuo browser non è più supportato, esegui l'upgrade.
Suonoonous: No, niente da fare. Amen.
SilasLang
Opera: | Recensione: |
Mah...non mi è piaciuto quasi per niente. Il precedente IDEM. Peccato, il loro secondo album 'Primary Colours' mi era piaciuto un bel po invece. Anche se era roba fatta e strafatta mirabilmente anni ed anni fa, aveva delle gran belle canzoni. Cosa che personalmente non ho più trovato nei successivi due album. Anche il debutto era simpatico...

Suonoonous: Hai ragione, mancano le canzoni. E se non sei abbastanza radicale per fare musica psichedelica nè abbastanza bravo a fare canzoni, esce fuori questa roba qui.
Taurus
Opera: | Recensione: |
Ne avevo sentito parlare bene avevo sentito proprio I see you, potrei riascoltarlo basta che non sia uguale a quello dei temples se no vado oltre...

Suonoonous: i Temples li sto ascoltando proprio ora-ora. Sono meno originali ma davvero bravi a fare le canzonette. Scassano abbastanza la minchia, tutto sommato.
psychopompe
psychopompe Divèrs
Opera: | Recensione: |
A me stanno sul cazzo per gli stessi motivi per cui ti piacciono. Cioè prima famo il verso ai Music Machine in versione horror adolescenti, poi tutti a bordo del carrozzone revival kraut (pure fuori tempo massimo, ma in UK si accorgono sempre tardi di ste mode), poi tentano la scalata pop. Questo Muminous ha dei brani (quelli kraut) non male, come primary colours, ma se devo sentirmi sti sbarbati finti come un doblone del 1999 tiro fuori qualsiasi disco filo kraut in mio possesso e mi evito le loro facce da culo.

SilasLang: Non parliamo poi di band tipo Toy....e c'è gente che si esalta su sta roba manco stessero ascoltando 'Tago Mago' nel 1971...
Suonoonous: tuttavia non capirò mai perchè bisogna prendere per modaiola una band se a un certo punto della sua carriera si sogna di suonare roba motorik e shoegaze. Quei generi non sono "di moda" oggi nè lo erano ai tempi di Primary Colours. Poi gli Horrors possono piacere o meno nella loro zuccherosità, ma l'hanno decisa loro, non sono saliti sul carro dei vincitori. Ormai il rock in se per se non è più di moda, sono altri i generi che fanno moda. Questo è "revival" fatto da gente che apprezza il genere. Comunque divertente la chiosa finale.
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
d'accordissimo con psycho qui sopra, aggiungo che i Tame Impala mi fanno girare le palle anche di più ultimamente.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: