Sto caricando...

Joel Coen
Fargo

()

Voto:

"Fargo"
Joel Coen
1996 (USA)

Tra poco uscirà nei cinematografi il nuovo film dei fratelli Coen e nell'attesa la settimana scorsa mi è venuta voglia di rivedermi in due calde serate-divano alcuni loro successi del recente e vecchio passato.

"Fargo" è un film memorabile del 1996, capace di appagarmi totalmente ad ogni visione. Rappresenta a mio modesto parere l'apice di Joel ed Ethan Coen co-autori della sceneggiatura in questione. La trama è semplice. Un commerciante d'auto oberato dai debiti, per migliorare la sua situazione finanziaria decide di assoldare due malavitosi per far rapire la moglie ed intascare la ricompensa (pagata dal padre della moglie, nonché suo capo di lavoro). 3 gruppi: la famiglia della rapita, i rapinatori ed i poliziotti. Gli eventi si intrecciano in una spirale verso il basso che riesce ad intrattenere magistralmente il pubblico. Converrete con me che fotografato così il film potrebbe sembrare il solito thriller del venerdì sera.

Niente di più sbagliato.

In realtà ci troviamo al cospetto di una memorabile commedia dall'umorismo nerissimo. I registi si divertono di gusto, fin dall'inizio, a far finta di dare al prodotto un alone di mistero facendolo cominciare con la solita frase: "questa storia è tratta da fatti realmente accaduti". Peccato alla conclusione appaia la scritta "ogni riferimento a fatti è puramente casuale". E' probabile che i fratelli Coen abbiano riadattato (moooolto, ma proprio molto liberamente), fatti realmente accaduti. Fatto sta che la gente muore, questo si, ma si ride di gusto perché non riusciamo a credere minimamente alla storia e soprattutto nei personaggi costruiti magistralmente come delle parodie e delle caricature di loro stessi.

Il marito che cerca di sorreggere l'intera inscenata del rapimento è una persona totalmente incapace di farsi valere in ogni campo della sua vita. Provare anche solo ad immaginare che questi riesca a tenere a bada due navigati rapinatori ed un suocero con le palle è semplicemente impossibile.
I due rapinatori, un pazzo ed un sanguinario senza scrupoli, sembrano essere apparentemente dei professionisti. Peccato che lascino dietro di sé una caterva di goffe tracce chilometriche pronte ad essere raccolte dall'agente di turno.
Questa è una poliziotta sveglia ed intraprendente. Insomma una sorta di Jodie Foster nel silenzio degli innocenti se non fosse che sia incinta!!! Il suo navigato collega poi è un completo inetto che ha perfino paura del sangue. Il marito dell'agente in dolce attesa è invece un nullafacente di prima categoria per nulla preoccupato che la moglie lavori ad un caso di omicidio durante la gravidanza.

I fratelli Coen riescono insomma a farci ridere di gusto nonostante avvengano una serie di omicidi e decidono di sviluppare una regia assolutamente essenziale e statica regalandoci tantissimi primi piani. La storia infatti è, se non lo si fosse capito, uno specchietto per le allodole. Gli attori hanno il gravoso compito di riuscire a rendere un film apparentemente noir, per una commedia tragi-comica. Le interpretazioni di tutto il cast sono assolutamente memorabili e lo dimostra non solo l'oscar meritatissimo a Frances McDormand, ma anche la nomination per W.H. Macy, senza contare la prestazioni super di Steve Buscemi completamente immedesimato nello psicopatico personaggio che incarna. A rendere il tutto ancora più spudorato, semplice, e poco credibile, ci pensa l'uso ossessivo dei colori. Il nero e l'oscurità in generale caratterizzano tutte le azioni dei malavitosi, mentre le indagine poliziesche si sviluppano al candore della neve.

Senza tediarvi ulteriormente "Fargo" è un'opera davvero bellissima, apprezzatissima da critici e pubblico. Un lavoro che per un'ora e mezza riesce a farci divertire con una commedia noir di livello indiscusso e che ha giustamente lanciato definitivamente i fratelli Coen nell'olimpo mondo del cinema. A mio parere un must degli anni '90 che consiglio a tutti di vedere almeno una volta.

Buona visione.

Ultimi Trenta commenti su TrentaNove

bjorky
bjorky
Opera:
Recensione:
KurtTheFish02
KurtTheFish02
Opera:
Recensione:
Adoro i fratelli Coen e tutte le loro produzioni. Sono d'accordo con nickghostdrake, ma hai fatto bene a parlare di un film del genere :-)


NickGhostDrake
NickGhostDrake
Opera:
Recensione:
"No Country For Old Men" l'ho visto un paio di settimane fa ed e' straordinario, sulla falsa riga di "Fargo", un "Fargo" spostato dal nord USA al confine sud con il messico, con tre attori straordinari e diventera' un classico spakkabudelle. insomma volevo fare la recensione ma ho capito che ancora non e' uscito in italia e allora aspetto, ma tanto fara' la fine dell'ultimo dei radiohead con 30 recensioni di fila e quindi lascio stare!


mien_mo_man
mien_mo_man
Opera:
Recensione:
bellissima l'america ghiacciata, grandissimo lo svedese che fa a pezzi buscemi, grandi i cohen. il loro film che più mi piace


ilfreddo
ilfreddo
Opera:
Recensione:
@nickghostdrake...ben vengano critiche alla rece (magari evitando di fare i professoroni navigati), ma sinceramente non vedo cosa c'è di male nel scrivere bene di un'opera che non era presente sul database di debaser e che i più giovani non conoscono.
P.S. Il sottoscritto non scrive doppioni e sta tranquillo che ti lascierà fare la rece dell'ultima opera dei fratelli coen.
Saluti


NickGhostDrake
NickGhostDrake
Opera:
Recensione:
"ben vengano le critiche alla rece (magari evitando di fare i professoroni navigati)" >> ma io ho solo detto che la rece e' noiosa... "ma sinceramente non vedo cosa c'è di male nel scrivere bene di un'opera che non era presente sul database di debaser" >>> e chi ha detto che c'e' qualcosa di male? "e che i più giovani non conoscono" >>> e i vecchi? mo' uno che e' vecchio deve per forza conoscere fargo? "Il sottoscritto non scrive doppioni" >>> e che c'entra questo? Miiii, ho solo detto che e' noiosa... dai freddo ti metto 5, vedo che ci sei rimasto malissimo...


Melissa
Melissa
Opera:
Recensione:
Film appassionante, uno dei migliori dei fratelli Coen. I miei preferiti sono Barton Fink e L'uomo che non c'era.


KurtTheFish02
KurtTheFish02
Opera:
Recensione:
"L'uomo che non c'era", meraviglioso!


supersoul
supersoul
Opera:
Recensione:
Per me sinceramente i fratelli Coen sono dei gran paraculi, sono un'enciclopedia del cinema e ti sanno infinocchiare con l'uso di tutti i possibili generi cinematografici, vedi "L'uomo che non c'era" che gioca a fare il film noir anni 50. Per me l'apice creativo l'hanno raggiunto con l'incommensurabile ed anarchico "Il grande Lebowski". Poi hanno smesso di fare cinema e si sono messi a giocare, vedi Ladykillers, Prima ti sposo e poi ti rovino,e per certi versi lo stesso "L' Uomo che non c'era" che secondo me è una masturbazione perfetta di citazioni di temi (quale il fato cinico e baro) già visti in Blood Simple, Crocevia della Morte, Barton Fink e lo stesso Fargo che invece sono stupendi.


Melissa
Melissa
Opera:
Recensione:
Secondo me, "L'uomo che non c'era" è un apprezzamento al noir, girato in forma di parodia semiseria. Il film si appoggia sulla figura del silenzioso, grigio e meschino barbiere di provincia, interpretato da Bob Thornton. (Uno dei più bei personaggi creati dai fratelli Coen)


KurtTheFish02
KurtTheFish02
Opera:
Recensione:
Mah, a me ne "L'uomo che non c'era" Billy Bob Thornton appare immenso.


M.Poletti
M.Poletti
Opera:
Recensione:
Ammetto che "Fargo" è anni che devo vederlo ma non l'ho ancora visto, ma "L'uomo che non c'era", non essendo comunque un capolavoro, è un film più che degno, ricco di citazioni belle belle, non scopiazzature, bensì citazioni. I Coen un pò paraculi comunque sono, ma il loro è, per così dire, un paraculismo di grande spessore, non è un paraculismo sciatto. Appunto: guardare "Fargo" al più presto.


ilfreddo
ilfreddo
Opera:
Recensione:
sono l'unico pirla che non ha visto ancora "l'uomo che non c'era?". tutti a scricare o che altro?


ilfreddo
ilfreddo
Opera:
Recensione:
Poletti ma tu non sei quello che fa le classifiche assolute e ha una cultura cinematografica totale. Cazzo Fargo guardatelo


Blackdog
Blackdog
Opera:
Recensione:
Bardem ha un taglio che spakka, nel proximo Coen! ;)
P.S. -It's ristampato 'I cancelli dell'Eden', bella raccolta di racconti by Ethan Coen ( sulle tracce d McCarthy, Faulkner & Chandler): da leccarsi i baffoni.


mauro60
mauro60
Opera:
Recensione:
Fargo è un piacevolissimo film. Il personaggio poliziotta-incinta-finta-tranquilla -e-ingenua che risolve il caso con un'abilità impensabile, dotata invece di grande acume e equilibrio intimo, alla facciaccia dei signori uomini, è grandioso! Il film che mi ha fatto conoscere i Coen e venir voglia di vedere gli altri. L'Uomo Che Non C'Era sopra tutti. Il 5 però lo riservo ai capolavori del cinema ;-)


Foster_Kane
Foster_Kane
Opera:
Recensione:
Uffaaa...Riecco la storia dei paraculo...Chissaperche ogniqualvolta un artista fa un po di successo e viene apprezzato all unanimita sia da pubblico che da critica,viene accusato di paraculismo!!
Fidatevi i Coen sono davvero tra i registi piu bravi degli ultimi tempi e tra i pochi che verranno ricordati/studiati in futuro ecchissenefotte del loro presunto paraculismo.


supersoul
supersoul
Opera:
Recensione:
fosterkane mi dispiace tanto&tanto che ti spazientisci in questo modo,ma ti parla uno che si è visto AL CINEMA tutti i film dei Coen dalla loro uscita e mi posso permettere di dire che hanno fatto grandi cose ma anche delle marchette che non mi sarei aspettato da loro. Saranno tra i più bravi degli ultimi tempi, conoscono il cinema (a differenza di tanti loro fans) e lo sanno usare, ma io non li metto tra i miei preferiti di sempre.


Foster_Kane
Foster_Kane
Opera:
Recensione:
Supersoul guarda che mi ci vuol altro per spazientirmi,di certo non un commento su internet fatto da un perfetto sconosciuto...


nightdriver
nightdriver
Opera:
Recensione:
E' una storia vera non per niente. A tratti si ride si, ma come si può ridere del nostro vicino di casa sfigato e/o di noi stessi. Il film racconta la piccolezza della vita di noi tutti esseri umani con totale impietosità senza una via di scampo. I buoni che tanto buoni non sono (forse si salva così e così la Capo Sceriffa incinta...), i cattivi che sono si cattivi ma dei paurosi nevrotici (Buscemi) o degli idioti autistici (Stormare), i "non" protagonisti (che invece sono protagonisti xchè siamo noi tutti...) del tutto nulli. Il nulla delle scenografie: la neve, gli spazi aperti, il buio non fanno altro che appesantire la senzazione. Quello che resta alla fine (almeno a me ha fatto questa impressione) è il "bianco" un dipindo incolore della vita che, fortunamente non tutti i giorni, ci appartiene. Ottima recensione in ogni caso e sicuramente un film da consigliare!


rajaz976
rajaz976
Opera:
Recensione:
Sono un grande fan dei fratelli Coen. Sicuramente è uno dei miei film preferiti. Gli attori sono bravissimi e i dialoghi, come sempre, ricchissimi. I miei preferiti rimangono comunque L'uomo che non c'era e Crocevia della morte. Bella recensione complimenti.


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Un capolavoro, con tanto di superlativi - diretti, scritti e parlati!


Larrok
Larrok
Opera:
Recensione:
Adoro Buscemi, la McDormand, adoro i Coen, per me questi film avranno sempre 5 stelle, senza ombra di dubbio. Saranno pure dei paraculi, avercene di paraculi così...


Hellring
Hellring
Opera:
Recensione:
sinceramente mi aspettavo molto di più.secondo me si avvicina più al thriller/drammatico che una commedia nera.certo un bel film ma non l'ho trovato il capolavoro che tanti decantano.saluti


Workhorse
Workhorse
Opera:
Recensione:
Molto bello, recitazioni davvero ottime.


Darkeve
Darkeve
Opera:
Recensione:
con non è un paese per vecchi si sono superati...per certi versi i film si somigliano...questo è molto bello...


monkeyseemonked
monkeyseemonked
Opera:
Recensione:
Gran film anche se dei Coen ne preferisco altri. A breve la serie TV Fargo dei fratelli Coen diventa una serie tv - Panorama


nes
nes
Opera:
Recensione:
volevo dire che... ha no, l'ha già detto un'altra scimmia. noi scimmie siamo più meglio.


nes: comunque, cosa usciva nel 2008? non è un paese per vecchi? cazzo, come si fa a non incazzarsi davanti a non è un paese per vecchi dopo aver visto fargo?
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Anatoly
Anatoly
Opera:
Recensione:
Oh yah batcha yah. YAAAH!!!


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Fargo è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link