Kathryn Bigelow
Zero Dark Thirty

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Una brutta puntata di "Homeland".

La Bigelow torna a noi, dopo i fasti di Oscar e critica (me escluso) di "The Hurt locker", in territori limitrofi con la speranza di bis.

Abbandonati i militari, si butta su Cia ed intelligence (DEVGRU, per la precisione, credo sia sardo). 

La storia la sapete già tutti, quella con la s minuscola se appena appena avete confidenza con il genere, quella con la S maiuscola se non siete stati in coma negli ultimi 15 anni (11 settembre, Osama Bin Laden, guerra, Guantanamo sono i tag).

Come prevedibile le due storie convergono, in un turbinio di ipotesi ossessive su come trovare i cattivi, capi che non ci credono, "comblotti", inevitabili bracci di ferro, pedinamenti, depistamenti, torture, ecc...

Come nei porno con la trama, forte è la tentazione di andare avanti veloce, perchè il tutto è messo là in modo chiaramente posticcio per arrivare al dunque, gente che penetra altra gente lì, 40 minuti di pura azione per stanare l'afghano cattivo qui (indovinate un pò chi è?).

Per me, capace di addormentarmi con i vari "The Raid Redemption", un tormento, per gli amanti dell'action, console dipendenti e videoclippettari sparsi probabilmente un'estasi.

La freddezza della telecamera non aiuta, i personaggi sono distaccati, ma non gelidi in quel modo interessante che generalmente gli avvocati e i serial killer hanno nei film, ne cinici a la Gordon Gekko di OliverStoniana memoria. 

Qualcuno esalterà la ricostruzione documentaristica del lavoro di intelligence, ma il fatto che i personaggi hanno la personalità di un discorso di Casini rende tutto semplicemente didascalico. La noia è l'unica reazione possibile.

Ogni tanto cercano di sciogliersi, si dimenticano del lavoro asfissiante dell'intelligence ma appena cominciano a parlare della loro vita privata, esplode una bomba e chiaramente perdono un pò il filo del discorso (succede anche a me).

I richiami a Guantanamo e la violenza sui prigionieri, con personaggi così bidimensionali, non risveglia le nostre coscienze, le addormenta, sarei stato molto più empatico se avessero seviziato Qui, Quo e Qua, molto più umani di questi attori.

Peccato sprecare la brava Jessica Chastain, relegandola nel ruolo clichè della rampante agente Cia tutta lavoro.

La prima parte del film è una traslazione in salsa spy di "Codice d'onore" senza Jack Nicholson, la sceneggiatura di Aaron Sorkin e le tette di Demi Moore (cioè niente, Tom Cruise appunto).

La seconda è gente che spara.

Giusto per non fare nomi: "Argo", concorrente diretto agli Oscar e affine per contenuti, vince in scioltezza il confronto.

La Bigelow, spogliata dalle imperdonabili tentazioni autoriali, si rivela per quello è: una Tony Scott coi i tacchi. Molto meno femminile.

A voi basta?

Questa DeRecensione di Zero Dark Thirty è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/kathryn-bigelow/zero-dark-thirty/recensione-pixies77

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

korrea
Opera: | Recensione: |
...E non avevo dubbi, perché pure da Hurt Locker mi aspettavo chissà che, e invece era il film impegnato di un Tony Scott coi tacchi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Rax
Rax
Opera: | Recensione: |
Rece tutt'altro che noiosa, anche se forse dice troppo. Mi lascia interdetto il fatto che la Bigelow sia noiosa, perché The Hurt era sopravvalutato ma assolutamente non noioso.
BËL (00)
BRÜ (00)

pixies77: Lo è per me nella seconda parte di questo film, ma a me non fa impazzire l'action pura. la prima parte è, invece, semplicemente non riuscita.
Rax: Io il film non l'ho visto, ma credo a quel che dici. Lo trovo strano perché The Hurt non è noioso, pur essendo furbettissimo. Bella DeRec. Ciao.
geenoo
Opera: | Recensione: |
Mi sputtanate tutti i film in lista di attesa.
BËL (01)
BRÜ (00)

little horn 2.0
Opera: | Recensione: |
quindi non è il singolo di Aesop rock? ah buono a sapersi
BËL (03)
BRÜ (00)

Talkin' Meat
Opera: | Recensione: |
Ma fanno vedere che ammazzano Bin Laden? Perché è l'unico motivo per cui vorrei vederlo, anche perché per il resto credo sia una boiata... altrimenti passo volentieri
BËL (00)
BRÜ (00)

Talkin' Meat: ah, comunque Homeland spacca.
pixies77: Praticamente tutto il film è il dietro le quinte di come gli Usa hanno catturato e ucciso di Bin Laden. Si vede il raid e c'è il riconoscimento del cadavere, ma Bin Laden non viene mai mostrato. Homeland spacca.
Talkin' Meat: grazie, mi hai fatto risparmiare sette euro e cinquanta.
kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Opera: | Recensione: |
Sottoscrivo!! "Come nei porno con la trama, forte è la tentazione di andare avanti veloce, perchè il tutto è messo là in modo chiaramente posticcio per arrivare al dunque." esattamente cosi anche per me. Mentre Argo me lo sono bevuto tutto senza fiatare e dito muovere. Homeland non si discute nemmeno....
BËL (00)
BRÜ (00)

pixies77: Per dovere di cronaca, la critica lo sta adorando. Ancora una volta, all'opposizione. Di Ben Affleck ti consiglio la visione anche dei suoi due film precedenti, anche migliori di Argo. Non è solo bello, il ragazzo.
popcornshooter: non ho ancora visto Argo, di afflek per ora solo i primi due. the town mi era piaciuto più del primo, anzi the town è uno dei migliori pulottocorrottofilm degli ultmi 10 anni probabilmente, e di sicuro è una bomba che no ho neanche voglia di mettermici a parlarne diciamo solo BOOOOM! e siamo contenti. Avete assolutamente ragione: Afflek non è solo bello, è pure un regista che sa il fatto suo, e lo sa proprio bene (sa dio come, no sul serio, come cazzo è possibile? bih, però è così... eh già, dura da credere ma oh, eccavolo l'è proprio bravo) e,sarebbe ingeneroso dimenticarsene, un sonoro attore di merda (e se non siete d'accordo l'ultima inquadratura di will hunting è lì ferma che vi aspetta. ben è li fermo che vi aspetta, o muovetevi, son 12 anni che è fermo lì, secondo me tra un po' se move e vi perdete l'espressione da triglia). Argo sto cercando di recuperarlo da 3 settimane, tempo altri 5 giorni e comincio a frignare.
seagullinthesky
Opera: | Recensione: |
Look
Unsigned hype
Front line aeronauts flurry
Zero dark thirty
Zero friends minotaur-fugly stepchild
Evoke lunch jumped over plunging necklines
Up, beside tongue-tied hungry enzymes
Devolved into mothmen munching textiles
Punisher
Out past go-time
Back 10 fried worms chubbier
Brown grass both sides
Canned food
Manmade tools
Lanacane, band aids, mandrake root
Bindle on a broomstick, pancaked shoes
And a handshake-proof campaign, can’t lose
Can’t gain
Smoke out moles like a force of nature
Pray fortune return to his favor
Swiftly
Maybe in the form of a nest egg
Maybe in the form of a tesla death ray
Or a solid gold scene with something better to celebrate
Than powder on a face like a flatfoot on jelly day
M-m-moral compass all batshit
Spinning in the shadows of immoral magnets
Are we supporting the artist or enabling the addict
I mean, I guess it matters to me
I wish it mattered to you
How a thousand virtues
Kick the same bucket like chinatown turtles

BËL (00)
BRÜ (00)

popcornshooter
Opera: | Recensione: |
Non l'ho visto. Trovo tuttavia di cattivo gusto fare un film sulla morte di una persona quando questa è ancora viva, voi no? Un bel documentario che certificava di come siano stati gli alieni a buttare giù le torri gemelle, o un documentario stile " guantanamo, la più dolce colonia estiva per bambini" li avrei preferiti. Beh oddio no, diciamo che con tutti e tre ci si potrebbe fare comunque un cofanetto atomico. Sparo già un titolo: 3-truth.
BËL (01)
BRÜ (00)

aleradio
Opera: | Recensione: |
Recensione ingiustamente da me precedentemente non letta.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio
Opera: | Recensione: |
questi film filou$apropagandistiCia mal li digerisco ergo manco di sbieco li guardo
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: