Sto caricando...

Lisa Germano
Live @ Tunnel, Milano 01.04.10

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Lo so, è passato più di un mese dalla data del concerto, ma come a volte riteniamo necessario recensire album di anche più di 10 anni fa, così oggi ho avvertito il bisogno di recensire il concerto della dolce Lisa del primo aprile 2010.
La eterea Lisa, dalla voce appena roca, velata di cristallina sofferenza…
La immaginavo da sempre così, come un bicchiere di cristallo di Boemia in bilico su un tavolo, bellissimo, altero e tanto fragile. La sera del concerto ero agitata ed emozionata come un’adolescente; ed alla mia età è quasi un lusso, che mi gusto lentamente. Questo è almeno uno dei tanti motivi per cui amo questa donna, per quello che riesce a farmi “sentire”.

Sono arrivata al concerto con mezz’ora di anticipo, il locale per niente trendy era ancora semi vuoto, davanti al palco ancora nessuno. La gioia della certezza della prima fila.
Mentre mi guardo intorno, distrattamente, noto a pochi passi da me 2 figuri su un divanetto, con 2 birre ormai calde davanti, un uomo sui 40 e passa con una lunga coda di capelli bianchi ed un impermeabile sgualcito decisamente meno bianco dei capelli (Sebastian Steinberg), ed una donna, anonima, dall’età indefinibile, con indosso un paio di fuseaux che una volta dovevano essere di un nero deciso, una canotta dello stesso nero slavato ed un sottile golf blu elettrico ed informe, che le sta grande. Li guardo. Mi ricambiano, lei mi sorride. Non è possibile.. Ricorda la evanescenza dell’ultima Sandrelli, con una noncuranza al proprio look che neanche i sedicenni di una volta. E i capelli, raccolti in un’acconciatura stile “non ho avuto il tempo di sistemarli” (lavarli?) a ciuffi asimmetrici e mal distribuiti sulla fronte e terminanti in uno chignon instabile e precario come il mondo del lavoro di oggi. Ha anche un tot di anni segnati sul viso. “Ma è lei?” chiedo ai miei accompagnatori. Mi sa di sì.
Perdo l’attimo e con un balzo inaspettatamente agile sparisce nel back stage. Porca putt….era lei!
Ho l’espressione di un’imbecille, me la sento spalmata su tutta la faccia. Sorrido ancora frastornata.

Dopo più di mezzora di attesa finalmente le luci si abbassano ed eccola, la mia dea, vestita esattamente come prima ma con una canotta a sbuffo gialla al posto dell’imperdonabile maglia blu. Rido: mi ha completamente spiazzata, devo rivedere in cinque minuti l’immagine della evanescente musa di cristallo conservata nel cuore per anni. Ma va benissimo.
Apre il concerto con “Marypan”, brano introduttivo dell’ultima fatica che riproporrà interamente nell’arco della serata accanto ai classici successi di sempre. La guardo ammiccare, sorridere con sguardo sereno, suonare alternando allegramente la tastiera Hammond, il violino elettrificato e la chitarra elettrica mentre esegue i suoi pezzi o mentre accompagna nei suoi Philip Selway, felicemente autoprivatosi della famosissima band di Oxford di cui è batterista. Insieme i due hanno già portato avanti un progetto umanitario a scopo benefico dal nome “7 Worlds collide” ed ora hanno appena finito di lavorare al nuovo progetto solista di Selway.

Il concerto si snoda per quasi 2 sublimi ore ed attraverso i brani dell’uno e dell’altra arriviamo all’applauso finale ed ai bis, a richiesta. Interrompe a metà un brano perché non se lo ricorda più, ride senza ritegno, quindi chiude definitivamente con “Guillotine”, a me scende sincera una lacrima. I musicisti bravissimi, la sala è gremita di persone stipate ovunque.

Avendola sfiorata all’arrivo, decido che non posso lasciarmela scappare di nuovo e così aspetto, discutendo più volte coi buttafuori che volevano sgombrare velocemente il locale. Mi si accodano altre poche persone. Esce prima Selway, cui faccio i complimenti e chiedo come si senta ad essere sgattaiolato fuori dall’ingombrante ombra di Yorke e mi risponde che sta benissimo, che la dimensione dei piccoli club è la cosa di cui ha bisogno ora e che la serata è stata una soddisfazione, e mi autografa il biglietto.
Quindi eccola, di nuovo con la maglia blu dell’inizio, sistemata un po’ meglio sulle spalle, che ci supera velocemente perché deve andare in bagno… Quando torna, sono la prima della fila che si è creata per lei, le vado incontro e farfuglio quattro parole. Le chiedo come stia, se è davvero serena come è apparsa sul palco e sorridendo dolcemente mi dice di sì, che sta bene e che la serata è stata meglio di quanto si aspettasse, che siamo stata un’audience perfetta, tutti concentrati, silenti, emozionati, rispettosi, e dato che nel pomeriggio avevano guidato per ore e ore, questo era proprio ciò di cui avessero bisogno. Mi sorride, mi dice che è molto stanca ma contenta. Poi mi autografa il cd portatole apposta a questo scopo e mentre le dico che la sua musica mi emoziona enormemente mi stringe dapprima la mano ringraziandomi, quindi mi abbraccia forte e  mi bacia sulle guance.

Usciamo e ci dirigiamo verso la macchina, io camminando come su dei cuscinetti a sfera. La serata è limpida ed io sono felice come una cretina.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su SessantaCinque

nes
nes
Opera:
Recensione:
geb
geb
Opera:
Recensione:
penso di condividere con te il modo in cui vivi (e ami) la musica. Giù il cappello per foschina, bene brava bis. Mandane più spesso, se je la fai ;)


cappio al pollo
cappio al pollo Divèrs
Opera:
Recensione:
Per me Magic Neighbour è molto valido, magari fosse la "norma".


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Anche a me piace molto Cappio, che poi me lo hai fatto scoprire proprio tu... e meno male :)


Alexander77
Alexander77
Opera:
Recensione:
Tutto ciò è molto poco matematico!


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
...ah, ok.. ti riferisci all'editoriale passato.. in effetti Alex!


Cornell
Cornell Divèrs
Opera:
Recensione:
Cazzarola.. Io me la sarei fatta addosso dopo baci, abbracci e autografo.. Se mi accadeva con Chris Cornell mi attaccavo alla gamba e mi facevo trascinare per qualche metro prima di mollarlo.. Piesse: io cretino ci sono nato..


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
:-D Cornell, "attaccarsi alla gamba" fa molto Commissario Rex e affini!!!


federock
federock
Opera:
Recensione:
alia76
alia76 Divèrs
Opera:
Recensione:
mi ero dimenticato di commentare questa rece così appassionata poi il "commento" di federock me ne ha fatto ricordare. quindi grazie fede, grazie di esistere...p.s. FOSCA: stasera Moltheni al rockisland di Bergamo...ci sei :) ?


teenagelobotomy
teenagelobotomy
Opera:
Recensione:
federock
federock
Opera:
Recensione:
ALIA, beati voi che abitate in zone dove la sera dovete solo decidere chi andare a sentire... dalle mie parti di solito la scelta è tra una cover-band di Vasco-Negramaro e un'orchestrina del liscio alla sagra dei totani fritti!!!


Schizoid Man
Schizoid Man
Opera:
Recensione:
attenzione alle cover-band di Luciano LigaAcazzodiBue... ;) pericolosissime! musicalmente parlando fanno più danni di Pupo :P


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Che il Lobotomizzato e lo Studente a Vita vadano a giocare altrove e lascino i grandi a discorrere di musica colta, gracias! E ci aggiungo un bel PPPPPPPPPPPPPPPPPROOOOOOOOOOOOOOOOO TTTTTTT!!!!! @Alia, mio caro, ma come suona ancora?? Non si era ritirato?


Schizoid Man
Schizoid Man
Opera:
Recensione:
Moltheni è un gran furbazzo altroché!! ;)


teenagelobotomy
teenagelobotomy
Opera:
Recensione:
PROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOT!!! così chiudo il cerchio... lascio pure i vecchietti a parlare di musica colta:D


federock
federock
Opera:
Recensione:
ma io sono Dr Jeckil e mr. Hyde: studente per metà settimana, lavoratore per l'altra...dipende di volta in volta con chi parli, xchè siamo proprio due persone diverse! Una conosce Battiato a memoria, l'altra è hard rock-metal oriented. Una vota a sinistra, l'altra a destra. Una ha apprezzato questa tua rece... l'altra gli affibia un bel 1 con tanto di Tiè e PROOOT! Sono un "visconte dimezzato" in preda alla Schizoid-frenia!!!!!!! ciao nè


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Di fronte a cotanta precisione esplicativa non posso che prenderne atto con un bel Tiè e ritirarmi nelle mie stanze! Viva i vecchietti!!! Buona giornata a tutti.


alia76
alia76 Divèrs
Opera:
Recensione:
@FOSCA cara...pare che siano davvero gli ultimi fuochi. essendo un quasi-infiltrato nell'organizzazione, stasera mi porterò ogni cimelio per autografi eterni...ci sarà qualche lacrimuccia perché credo sarà il mio di lui ultimo concerto. ma c'è anche Dottori stasera ( chitarrista di AMOR FOU), ieri gli ZU, domani ZEN CIRCUS, dopodomani MASSIMOVOLUME + VALENTINA DORME, infine BRUNORI SAS e EDDA. proprio un bel festival nel mio paesucolo bergamasco...


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Oh cavolo, che bella manifestazione! No, stasera non ce la posso fare, sono a cena fuori e non posso disdire :-(( Comunque mi potresti mandare un programma tramite pvt, sempre che esista? Grazie!


coglionazzo
coglionazzo
Opera:
Recensione:
ribadisco anche io che tutto cio'stimola l'invidia piu' "recondita" (in parole povere,nemmeno io c'ero..),una curiosita' non per farmi gli affari altrui ma e'il recensore -@Fosca- piuttosto slanciata di statura o la cara Lisa che e'un po'piccolina (a proposito,mi chiedo non di rado se per le derece dei concerti sia "obbligatorio" mettere la copertina ,e se uno non riesce a rimediarne una minimamente pertinente all'evento??) ?
cmq.saluti a tutti i beniamini dell'amica Lisa


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Carissimo Coglionazzo (suona un po' come un bel controsenso, ma non era voluto!), anche tu estimatore della brava Lisa? Per soddisfare la tua curiosità, la verità sta sempre nel mezzo, cioè sia la sottoscritta è piuttosto altina, sia la suddetta Lisa è piuttosto minuta e piccoletta, ma molto meglio abbracciabile! Per la foto delle recensioni dei live, no, non è certo obbligatorio metterne una di QUELLA sera e nessun'altra, e capita spesso di prenderle dal web se non ce n'è una dell'evento. Ma, lo ammetto, vuoi mettere la "sboronàta" di mettere la mia con Lei?? Ciao ;)


coglionazzo
coglionazzo
Opera:
Recensione:
grazie della precisazione! (non ci avevo pensato,in effetti e'vero,anche se non e'un cd,basta cmq.cercare in rete) ciao_


lux
lux
Opera:
Recensione:
Il pezzo che ha interrotto perchè non lo ricordava era We Suck?? Se avesse abbracciato me l'avrei baciata senza colpo ferire! Sublime Lisa... :-D


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Oddio può essere una cosa simile... pensavo di avere capito male io. Ma tu c'eri??


lux
lux
Opera:
Recensione:
No, non c'erò ahimè... ho visto un video su Youtube del live di Milano e ho pensato a questa rece, anche perchè subito dopo ha attaccato con Guillotine come dici tu... però che We Suck è una delle mie preferite, è un peccato che si sia scordata proprio quella!


fosca
fosca
Opera:
Recensione:
Appena riesco controllo il tuo link (al lavoro non posso farlo) e poi ti so dire. Ciao!


Airone
Airone
Opera:
Recensione:
Io c'ero... Mi ha emozionato enormemente vedere Lisa suonare il violino, al concerto del 2006 a Torino non l'ha suonato. Per quello che ho visto io lei è molto disponibile, a me firmò tutti i suoi cd, e fu felice nel vedere che li avevo tutti. Anche con me baci&abbracci, nonostante sia un omone. e anch'io custodisco con gioia la foto con lei. Grazie Lisa, per tutto quanto.


De...Marga...
De...Marga...
Opera:
Recensione:
Ciao fosca; come adoro queste pagine cosi emozionali!!! E che bello leggere il tuo entusiasmo nel poter incontrare ed abbracciare un personaggio musicale così importante, che adori senza dubbio. Sono così "catturato" ed in estasi per quanto letto che non trovo nessuna altra parola adatta alla tua eccellente recensione; un vero peccato constatare che anche tu da troppi mesi non ti fai più viva su queste pagine. Ti saluto, con la speranza che tu possa leggere il mio commento e forse un giorno...chissà...


snes
snes
Opera:
Recensione:
Fosca, che fine hai fatto?


iside: forse ricordo male, ma...
fosca: Caro lei, eccomi!
Tutto bene, non è successo nulla, semplicemente sono altrove!
Così é più bello ogni tanto fare capolino ;)
iside: uh foschina!!
snes: Ciao!!!! Ti penso ogni volta xhe ascolto musica per bambini! L'ho pure visto live, non ti ringraziero' mai abbastanza.
fosca: @snes: ehm..non ho capito bene... Musica per bambini? 🤔 Visto chi?..
fosca: Mamma cosa mi hai riesumato!!!
snes: E' bravo forte il tizio.
snes: quando hai tempo prova ad ascoltare questo (spero di esser riuscito a linkare la playlist completa e non solo il primo pezzo: Manuel Bongiorni - 1. Suona storneglio (da Storie Per Un Re) (manuel bongiorni è sempre lui, non è il progetto musica per bambini perchè le basi musicali sono completamente differenti da quelle che propone col progetto "musica per bambini")
fosca: Poi ascolto, grazie!
snes: purtroppo come temevo, son tiuscito a postare solo il primo brano del disco (che è un concept e quel pezzo ne è l'intro, quindi boh, forse meglio se ti passo anche quest'altro, che segue l'intro se poi ti piace trovi il resto sul tubo. Manuel Bongiorni - 2. Il Pescator Cortese (da Storie Per Un Re)
(se non tipiace non me lo venire a dire però)
algol: Dovresti far capolino più spesso.
Manchi!
snes: sottoscrivo.
zaireeka: Infatti
fosca: Proverócci!
PRRRROOOOOOOOOOOTTT!!!!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Live @ Tunnel, Milano 01.04.10 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link