Sto caricando...

LP (Laura Pergolizzi)
Lost On You

()

Voto:

Una delle migliori scoperte di questo 2016, con conseguente acquisto di album (meritato) è stata senza dubbio per me quella di LP.

Viene da Long Island, ed è per metà italiana di Napoli, la trentacinquenne (1981) Laura Pergolizzi.

Dal 2001 ha avviato una discreta carriera cantautorale avvalendosi dell'appoggio di numerose case editrici a contendersi le sue strofe. Ha infatti scritto moltissimi pezzi da dietro le quinte per artisti del calibro di Cher e Joe Walsh.

La vera e propria popolarità, anzi, meglio dire il riconoscimento lo ha con il singolo di lancio Lost On You ed il suo ritmo da canzone suonata in spiaggia ricolma di malinconia, che sicuramente ha fatto breccia in milioni di stazioni radio.

Preceduto dall'EP Death Valley, il disco è contraddistinto dal senso di inadeguatezza e solitudine (a tal proposito molti testi accennano a discriminazioni sessuali) di pezzi come Tightrope e Other People. Quest'ultima da me ritenuta perla di particolare esigenza di lettura. Unica pecora nera (rispetto allo stile degli altri pezzi) la seconda traccia No Witness, circondata musicalmente da tastiere e maggior impulso ritmico.

Chitarra, aria da lupo ferito e fischiettii da contorno, senza troppi sfarzi o esagerazioni. Il particolare timbro rende il suo stile caratteristico e riconoscibile fin da subito.

I never tried to be a hero è un verso che potrebbe riassumere le emozioni buttate giù dalla ragazza, e per chi volesse ascoltare un concentrato di semplicità e genuina spontaneità di un certo folk alla vecchia maniera, si rivelerà senz'altro una godibile oretta.

Commenti (Dieci)

Miss Kinotto
Miss Kinotto
Opera:
Recensione:
De gustibus, mi è capitato di sentire le due canzoni che passano per radio, occorrerebbe vivere su marte perchè non capiti di sentirle (... consecutio ... boh?), e la trovo atroce.


RinaldiACHTUNG: Lost On You (il pezzo) ti assicuro che in radio ha un po' stancato anche me ma quella che passa adesso (Other people) la trovo nettamente più godibile.
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
io ascolto poca radio e ancor meno tv per cui a quelli come me piacer sentire o leggere di artisti/e nouvi/e e questa non mi sembra niente male


RinaldiACHTUNG: Lei ha portato in questo 2016 la giusta ventata di semplicità (ma semplicità di classe) che ci voleva
Pinhead
Pinhead
Opera:
Recensione:
Sono il marziano che non sa nulla di lei :-) Ma qualcosa me lo ascolto, prima o poi.


RinaldiACHTUNG: Sicuramente la sentirai anche alla radio :)
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Non ascolto radio quasi mai (Virgin nel caso) odio i dj che blaterano cazzate immani e quando sono palestra e mi tocca sorbirmi dei casi umani tiro su ancora più ghisa per dimenticarli... detto ciò' che non c'entra un cazzo mai sentita... in effetti la copertina ispirerebbe ma mi sa che spacco il cd dopo 5 minuti ahahah ciao Grande!


IlConte: Boh non mi mette le stelle ...
RinaldiACHTUNG: Ahaha a chi lo dici conte, per non parlare del fastidio di quando partono gli assoli e gli speaker ci parlano sopra.
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Buzzin' Fly
Buzzin' Fly
Opera:
Recensione:
Tellllllefono Caaaaaasa .


Miss Kinotto
Miss Kinotto
Opera:
Recensione:
Fidatevi che le avete sentite pure voi marziani, solo che non avete capito che è lei.


Pinhead: Nono, ho appena visto il video, mai sentita, sono un marziano a tutti gli effetti, e non fa proprio per me :-)
musicanidi
musicanidi
Opera:
Recensione:
Fa già cagare il cognome della tipa, figuriamoci l'album...


2000
2000
Opera:
Recensione:
ma non era un uomo? O_O


RinaldiACHTUNG: Ha uno stile androgino
Stanlio: perchè ne parli al passato? ehm, mica morì...
algol
algol
Opera:
Recensione:
Appena scoperta al concertone del primo maggio.
Mai sentita, il pezzo incriminato radiofonico lo scopro ora, la radio non la ascolto mai.
Posso dire grande timbro


RinaldiACHTUNG: Molto riconoscibile

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Lost On You è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link