Sto caricando...

Lucio Dalla
Geniale? 1969-70 (Inediti)

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Un Lucio Dalla come non lo avete mai ascoltato. “Geniale?” è un’opera uscita nel 1991 che contiene brani registrati dal vivo tra il 1969 e il 1970 a Barga di Lucca e La Mecca di Rimini. Al tempo del disco Lucio aveva inciso un solo LP “1999” del 1966 ed aveva raccolto un serie di fiaschi colossali. Nel 1969, però, decise di intraprendere una tournee che lo vide esibirsi in vari locali storici accompagnato da un gruppo bolognese “Gli Idoli” (Giorgio Lecardi batteria e chitarra, Bruno Cabassi tastiere e organo, Emanuele Ardemagni al basso), complesso che lo ha accompagnato in sala di registrazione per suonare i suoi primi 3 album.

La registrazione, data l'epoca, non è tecnicamente delle migliori ma in “Geniale?”, album davvero rustico, si può ascoltare un Lucio grandioso improvvisare con brani “scat”, ovvero senza testo, a cominciare da “Gragnanino blues” dove l’organo di Bruno Cabassi fa da padrone e una versione strabiliante di quella “Summertime” interpretata da Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Billie Holiday (ma anche da tanti cani e porci) e qui cantata da Dalla alla sua maniera. Nel disco sono anche presenti “1999” dal suo primo LP e “Sylvie”, “Il mio fiore nero” e “Africa”, canzoni confluite nel secondo album della carriera “Terra di Gaibola”. In tutte primeggiano gli organi suonati da Cabassi e dallo stesso Dalla. Lucio acerbo, canta e suona come un animale ed in altri tre brani sempre “scat”: “Geniale”, autentica jam organo, basso e batteria, “Fottiti” (dove Dalla – o Cabassi? – improvvisa con l’organo in un lungo assolo) ed “Etto”, parte con la sua voce già inconfondibile e mette alla prova “Gli Idoli” che lo rincorrono senza soste.

E’ anche un disco che racchiude due misteri: la canzone (bellissima) “Non è una festa” accreditata allo stesso Dalla per le musiche e a Gianfranco Baldazzi per il testo, sarebbe in realtà stata scritta da Franco Migliacci e musicata da Little Tony ed incisa da quest’ultimo nel 1969. Mistero che non sono riuscito a svelare. Il disco si chiude con una splendida versione di “4 marzo 1943” eseguita con violino ed organo. Ma se Lucio l’ha cantata a Sanremo nel 1971 come mai è suonata a La Mecca di Rimini nell’estate del 1970? Errore nei crediti del CD? Non vi era all’epoca la regola dell’inedito a Sanremo? Nulla di tutto questo. Lo stesso Giorgio Lecardi in un intervento affermò che 4 marzo fu eseguita numerose volte prima di quel Sanremo…

“Geniale?” è un disco da ascoltare e da amare, un live genuino dove Dalla suona divinamente il suo miglior strumento: la voce.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quattordici)

Martello
Martello
Opera:
Recensione:
Eh infatti Dalla la infranse la regola dell'inedito. Avrebbe potuto gareggiare solo se avesse cambiato il titolo alla canzone (che in origine si chiamava Gesù bambino)


Phil62
Phil62
Opera:
Recensione:
Togliete il punto interrogativo, mettete quello esclamativo nel titolo


Danilo Dara
Danilo Dara
Opera:
Recensione:
Non lo sapevo!


fabriziozizzi: però mi sembra troppo strano...mah...sulla paternità della canzone "Non è una festa" non sono riuscito a trovare nulla.
Confaloni
Confaloni
Opera:
Recensione:
Recensione interessante ed un punto è certo : Lucio Dalla è stato un grande nella musica italiana e ci manca tanto...


fabriziozizzi: merci monsieur confaloni. Manca assai il ragno nostro.
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
Summertime fu interpretata fantasmagoricamente anche da quella "porca" di Janis Joplin.

Del brano "Gesubambino" su wikipedia scrivono:
Dalla cantò per la prima volta il brano, dal vivo, nel dicembre 1970 al teatro Duse di Bologna.


fabriziozizzi: Minchia la versione di Janis...
Ditta
Ditta
Opera:
Recensione:
Sulla fiducia..


fabriziozizzi: Ooooohhhhhh la Ditta!!! Ma grazieeee.
snes
snes
Opera:
Recensione:
E' una bella pagina, a me dalla piace, pero' non so veramente che dire se non che probabilmente cambiare il titolo e "i ladri e le puttane" potrebbe esser stato sufficiente ad iscrivere il brano al festival. Boh.
Sul serio, non ho nulla da dire, ma spiace vedere la penuria di commenti sotto una bella pagina quando in home a farla da padrone ci sta una roba che sarebbe striminzita anche nella sezione "definizioni".
Scusa, vorrei poter contribuire di piu'.


iside: Questo è debaser, tutti a far cagnara nel bar ma in chiesa tutti in silenzio.
fabriziozizzi: Merci Snes. Poi come dice il cacacazzi del sacro debaseriano si fa cagnara da bar. Ma so che al momento giusto, o se si cerca bene qua dentro, si trovano ottime recensioni. A me servono per meglio capire un album che non ho ben compreso o compreso male. Guardo molto la sezione ASCOLTA dove ho trovato canzoni piacevolissime e artisti pregievoli di cui ignoravo totalmente l'esistenza.
iside: @[fabriziozizzi] non mi sembra di averle dato tutta questa confidenza. #perlamadonnaperla
fabriziozizzi: se faccio una ricerca per artista tipo "Pink Floyd" il primo link che appare è quello de "I corvi". Poi "Novecento" di Bertolucci. Se cerco "Sangue e cenere" dei Gang il sito mi parla di lavoro non recensito invece lo è. Il data fa acqua e il sacro invece di porre riparo mi caca il cazzo sulle prime due mie recensioni: una scritta in grassetto e l'altra col carattere maiuscolo. Come posso non dirgli cacacazzi a prescindere dalla confidenza??? :))) Anzi, quasi quasi lo deamo. Ops... DeAmo sennò va a finire che mi riprende pure su questo.
iside: car_ (nel dubbio che tu sia F. da come sei acid_ comincio a sospettarlo) @[fabriziozizzi] il sacro ( iomemedesimo scrittotuttoattaccato) devi sapere che l'unico dio del server conosciuto come Il Turco nonostante io gli dia la bellezza di 20€ all'anno ( che lui trasforma, coi suoi superpoteri, in bottiglie di Ichnusa)non cura il vetusto server che avrebbe bisogno di una degna sepoltura. A questo punto cosa potrebbe fare leilì medesimo per aiutarci? potrebbe inviare un... 50€ al mese (o se preferisce al dì) al grandecapo @[G] perché anche lei occupa circa 46543869bite del vetusto impallinato e impallidito deserver.
fabriziozizzi: @[iside] già tanti bite occupo??? Ma se sono un virgulto di una settimana appena....comunque vorrei conoscere "Il Turco". Ai depositi ci avevo già pensato e presto arriveranno. 50 euri al giorno è quello che guadagno (lordi)...
fabriziozizzi: @[iside] ah dimenticavo, tengo l'uccello.
iside: vuoi conoscerlo? chiamalo @[turkish] palesati!!!
fabriziozizzi: @[iside] ho letto qualcosa di lui. ho paura a chiamarlo :))
iside: orami il danno è fatto. ricorda beve solo Ichnusa non filtrata
fabriziozizzi: @[iside] abbiamo la birra in comune allora!
iside: certo che chiamarla "birra"
G: Ma perché cercare Pink Floyd?
fabriziozizzi: A caso dio. A caso.
snes: Ok, ma sorge spontanea un'altra domanda a 'sto pu to: perche' cercare roba a caso??? Non che sia importante ma pare tu stessi giocando al beta-tester. Nel caso sarebbe jna cosa bellissima:a G ne serve uno quasi disperatamente.
fabriziozizzi: non so se servo ma facevo prove sull'affidabilità del debaser. fa acqua. e assai pure.
snes: Cazzo se servi! @[G] eccoti il tuo tester!
fabriziozizzi: ma se non rimaneggiano prima che cazzo testo. @[G] vorrà pure il tester ma @iside vuole i soldi. dobbiamo fare qualche cosa.
snes: Tu cerca di spaccare tutto, e ogni volta che ci riesci avvisa G. Se non gli dici cosa c'è da rimaneggiare da dove dovrebbe cominciare?
iside: @[fabriziozizzi] certo che voglio dinero adesso ti passo l'iban, causale: ferie a casa di @[sfascia carrozze]
fabriziozizzi: cioè in due parole devo smanettare e passare a @G le informazioni sulle cose che non funzionano?
iside: devi guadagnarti la pagnotta.
snes: Eh boh fabrizio, senti quello che si è messo a fare cose a caso per trovare le falle, pensavo ti piacesse.
snes: Sei tu*.
...forse dovrei riattivare il correttore...
fabriziozizzi: va bene accetto per il bene della comunità. ma si deve esprimere anche dio @G perchè voglio capire come vorrebbe le informazioni per essergli di aiuto.
snes: @[G] ti farà sapere tutto. Credo.
fabriziozizzi: Aspetto la sua venuta.
G: i debuggatori sono sempre i benvenuti! Se trovi qualcosa ( e non sarà difficile) scrivimi in provato!
Che il perfezionismo sia con tutti noi.
iside: Ho provato a scriverle in provato non ci sono riuscito, r provo e riprovo ma la buca della mail di messaggi sempre è privo. 🤣🤣🤣🤣
G: o signore delle prove, la prego mi privi della tastiera quando ne faccio un simile uso.
P.I. (Per Inciso) provate a cercare "Pink Floyd" adesso. Grazie @[fabriziozizzi] per la segnalazione.
fabriziozizzi: @G Perfetto sig. dio.
iside: Io sono Dio. Lui è era e sarà sempre solo un mago G.
fabriziozizzi: intanto ha risolto un problema. Lei @[iside] non fa altro che cazziarmi. cacacazzi. :)))
iside: io sono la vostra coscienza.
snes: Sei sporca.
Flame
Flame
Opera:
Recensione:
Dalla a me piace a macchie di leopardo, non sopporto ad esempio Caruso o attenti al lupo, altre cose le trovo fantastiche. Ma in una discografia infinita come la sua credo sia normale. Gran bella rece.


fabriziozizzi: Grazie Flame. "Caruso" non la sopporto nemmeno io e "Attenti al lupo" fortunatamente è di Ron. :))
Ditta: "Caruso" non è un brutto pezzo, anzi, ma ormai è stata talmente riproposta e talmente ricantata che anche io la sopporto a fatica (stessa cosa, per esempio, per "La donna cannone" di De Gregori). "Attenti al lupo" invece la trovo proprio nauseante, insieme ad altre successive paraculate da classifica come "Canzone" o "Ciao".
Flame: caruso mi da l'idea di rifarsi ad una certa canzone tradizionale italiana che non è per nulla la mia tazza da tè, così la percepisco io.
fabriziozizzi
fabriziozizzi
Opera:
Recensione:
@ditta è proprio così quando un brano seppur bello è cantato da molti, ti sale sugli zebedei.


Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
Lucio mi confidò che voleva intitolarlo "Attenti al Stanlio" lo giuro sulla testa di Rob Aldo... (Nick parafrasato ad arte poiché non vuol esser da me nominato ed io come da genti richiesta non lo nominò così illo è contento perché a fatto a pelloso...) XD


nix
nix
Opera:
Recensione:
All'epoca di 1999, per la RCA, Dalla era una scommessa pericolosissima. Era un personaggio strano, di difficilissima collocazione in un genere. Come cantante era troppo brutto esteticamente, ma in compenso aveva una gran voce. Poteva forse diventare un cantante di "soul bianco", alla maniera di Demis Roussos, ma il suo repertorio non andava bene per un simile ruolo. Era eclettico, amava anche il jazz, ma come clarinettista o saxofonista era mediocre. Insomma, un personaggio complesso, con diverse buone carte da giocare, ma di difficile posizionamento sul mercato.
Secondo me furono la sua intelligenza, il suo genio, che gli consentirono di prendere i pulman giusti e diventare una star. Ma questo accadde quasi 10 anni dopo quelle incisioni.
Buona recensione fabriziozizzi


fabriziozizzi: grazie nix. hai inquadrato bene il personaggio Dalla anche se si legge (anche Pupi Avati lo dice spesso) che come clarinettista jazz era davvero talentuoso. Io non so dire di più in quanto seppur ascolto musica per ore al giorno non distinguo un do maggiore da uno minore.
nix: mah, forse avrà ragione Avati, che se ne intende di jazz (però anch'io, nel mio piccolo) e sicuramente ha conosciuto Dalla meglio di me. Però di Dalla non ho mai ascoltato una prestazione jazz decente. Ricordo una sua "Star Fell On Alabama" assolutamente mediocre, se non pessima. Tutto lì.
fabriziozizzi: sei jazzista? resa il fatto che la cosa Avati l'ha detta con Dalla già morto e sepolto...mah
nix: non sempre ciò che è stato inciso su vinile riflette il reale valore di un artista. Quindi forse è meglio che mi astenga da un giudizio. Specie se un Pupi Avati ha testimoniato in quel senso. L'unico standard jazz inciso ufficialmente da Dalla (quello che ho citato) è modesto. Però, effettivamente è pochino per giudicare.
Quindi per me il Dalla jazzista è un mistero.
fabriziozizzi: conosci Dalla/DiMarco? io l'ho ascoltato poco. non so nulla o quasi del jazz anzi se hai un disco da suggerirmi per farmi incuriosire o appassionare ben venga!
nix: mai sentito quel disco. Confesso che non ne conoscevo neanche l'esistenza. A conferma che sul Dalla jazzista è meglio che non mi pronunci, ne so troppo poco. Se riesco a trovare il tempo proverò ad ascoltarlo.
nix: la mia storia d'amore con il jazz iniziò nel 1980. Avevo 15 anni e il mio compagno di banco mi prestò "I sing the body electric" dei Weather Report. Wow! Chiesi a mio padre (che era un grande intenditore di tutta la musica) quale fosse il più grande disco di tutti i tempi di jazz. Si prese 24 ore di tempo per rispondermi. Consultò dei suoi colleghi (avvocati), qualche vecchia fidanzata, un proprietario di un noto negozio di dischi torinese dell'epoca, e parlò anche con il portinaio del nostro stabile, 'ndranghetista calabrese del ndrina dei Condello, poi il giorno dopo tornò a sciogliere la riserva: era John Coltrane - A Love Supreme. Gli chiesi 15 mila lire e corsi a comprarmelo. Per me è iniziata così.
fabriziozizzi: vado ad ascoltarmelo allora
Mauro82
Mauro82
Opera:
Recensione:
Recensione perfetta, il disco mi manca..


fabriziozizzi: Grazie Mauro. Facile da ascoltare. Ne vale la pena. Si trova ampiamente in rete.
Phil62
Phil62
Opera:
Recensione:
Guardate che dalla era un ottimo clarinettista, e un grande musicista in generale, uno dei pochi cantautori italiani ad eccellere anche come strumentista (mi vengono in mente pino Daniele ed Ivan graziani)... Certo non era Brandford Marsalis, ma era molto bravo


snes: Io quando ho scoperto che non sinscriveva i testi ci son rimasto veramente di merda. Cantautore 'sto cazzo. Ottima musica leggera, quasi sicuramente la migliore in italia (fino a caruso) ma cantautore no a tutto tondo proprio no. Il giorno che acopro che non ha scritto il neanche il testo di "Caruso" mi faccio monaca. Quindi, nel caso manco "caruso" fosse suo, lasciatemi nella mia beata ignoranza, grazie.
snes: Ma cantautore a tutto tondo proprio no*
C'era un "no" di troppo.
fabriziozizzi: Cioè non ha scritto testi ufficialmente accreditati a lui?
snes: Mai guardato i crediti dei suoi dischi. 4/3/43 è accreditata a lui?
fabriziozizzi: Ha scritto pochissimi testi fino a come è profondo il mare dove sono tutti suoi. Fino ad allora le parole sono state di Paola Pallottino (anche di 4/3/1943), di Roberto Roversi, Sergio Bardotti e Gianfranco Baldazzi.
fabriziozizzi: anche il grande Battisti lo chiamavano cantautore. non ha scritto mai nulla. Dalla si.
Mauro82: @[snes] da "Come è profondo il mare" in avanti, ha scritto praticamente tutto lui, a parte qualche eccezione tipo "Attenti al lupo" o "Canzone".
Mauro82: Di "Caruso" io sapevo che il testo era suo! Di chi è?
nix: esatto, da com'è profondo il mare in poi è praticamente tutto scritto da lui, salvo qualche rarissima eccezione. E sono anche testi più che dignitosi. Cantautore come più cantautore di lui non si può.
fabriziozizzi: Il testo di Caruso è suo. Nel ritornello cantato in napoletano riprende solo "te vojo bene assaje", titolo di un brano napoletano dell'800 i cui autori non sono certi. I più accreditano la musica a Donizetti.
snes: "Cariso è suo" dio grazie!
snes: Caruso*, va beh.
Ditta: @[nix] io direi anche qualcosa di più di "più che dignitosi"... testi come "Come è profondo il mare", "Il cucciolo Alfredo", "Anna e Marco", "Futura", "1983" eccetera eccetera non li scrive il primo che passa, essù. Poi, certe cose di fine anni 90 e 2000 sono veramente indifendibili, ma quando era qualcuno, le sue cose belle eccome se le ha fatte.
nix: Concordo in pieno.
Phil62: Ci vuole un bel coraggio a negare l'autorialità di uno come Lucio Dalla, un artista e un autore unico ed irripetibile per fantasia, cultura, originalita', profondità., il Fellini della musica italiana.. Basterebbe il testo di "Come è profondo il mare"per accreditarlo come uno dei massimi CANTAUTORI ( e lo sottolineo ) italiani di tutti i tempi. Ma la triade di questo album e dei due successivi lo consacra definitivamente come un AUTORE gigante. E'vero che cantautore è chi scrive anche i testi, ma anche se non scrivi tu , la scelta del poeta ti identifica ; il grande Roversi per Dalla prima che iniziasse a scriverli , Mogol in alcuni casi e Panella soprattutto per Battisti....scusate se è poco, eh?
Phil62: PS il brano tradizionale napoletano Je te voglio bene assaje, è ripreso SOLO in parte nella frase Te voglio bene assaje (senza Je , io ), e la musica è completamente diversa, non c'entra nulla , non è un riferimento diretto
fabriziozizzi: Secondo me quel "Te voglio bene assaje" è un riferimento diretto visto che nel testo si narra di Caruso innamorato di una giovinetta a cui insegnava canto. Amore evidentemente non ricambiato.
snes: Autore sicuramente cantautore non sempre.
Phil62: rispetto le opinioni di tutti, per carità. Per me merita di essere considerato un cantautore, anche se una parte della sua carriera è solo di autore della musica. Vorrei sottolineare però un aspetto scomparso oggi : l'UMILTA' di gente come Dalla e Battisti, che pur avendo straordinarie capacità non si sentivano adeguati come autori dei testi ( !!) e si rivolgevano ad altri...oggi lo fanno in pochi
snes: Oggi spero non si abbia una critica in grado di definire Mogol poeta. Chi ha dato del poeta a Mogol è un criminale. Cioè: io conosco mogol da sempre e non l'autrice del primo Dalla da meno di dieci anni, rendiamoci conto.
snes: El'aitrice del primo... Senza"non".
Phil62: anche a me mogol sta ampiamente sulle palle...egocentrico, maschilista, presuntuosissimo, ma occorre riconoscere che nell'arco della sua carriera ha anche inanellato qualche buon testo...sarebbe ingeneroso non riconoscerlo. Poi dargli del poeta francamente è eccessivo
Ditta: Quoto in pieno @phil62.
Phil62: Grazie
snes: "qualche" puo' anche darsi, a me degno di esser definito nonbdico "poesia" ma anche solo degno di esser definito "da cantautorato" non ne viene in mente uno. Poi ci saranno anche, ma non son certo quelli per cui e' famoso.
Phil62: Beh, Impressioni di settembre della PFM per me ha un bel testo....Sì, viaggiare, Amarsi un pò, Una donna per amico e Con il nastro rosa ( con la frase "lo scopriremo solo vivendo", entrata nel comune lessico parlato dell'italiano) mi sembrano ottimi testi, per fare un esempio...anche anima latina, il nostro caro angelo, umanamente uomo il sogno annoverano dei testi dabìvvero interessanti...poi ci sono le innumerevoli cagate, specie da 30 anni a questa parte, in contemporanea con la crescita del suo ego, inversamente proporzionale alla qualità della scrittura
Ditta: Anche con Battisti sono "fiorite" un paio di cose un po' discutibili, a mente penso: "Balla Linda", "Dieci ragazze", "Un'avventura" (cose adorate dal 99% delle persone ma che io ho sempre ripudiato).
snes: Vero, il nostro caro angelo è tutto molto bello.
snes: Pero' se balla linda e dieci ragazze son cantautorato, Piero Pelu' e' un Vate...
snes: Ah no, non son state prese ad esempio come "alta prosa". Avevao capito male, meglio così.
Phil62: No, quei testi sono mediocri e discutibili
Phil62: perciò Battisti cercava altro, qualcosa di diverso , e l'ha trovato, eccome se l'ha trovato....
Ditta: Boh, Battisti (escluso "Anima latina") non mi ha mai fatto impazzire più di tanto. Riconosco il valore di album come "Il mio canto libero", "Il nostro caro angelo" ecc.ecc., però non mi sono mai strappato i capelli per lui.
Phil62: Ascolta "Don Giovanni", vedrai
Ditta: Certo, ovviamente adoro anche i bianconi (escluso "La sposa occidentale"). I miei preferiti sono appunto "Don Giovanni" e "C.S.A.R."
Phil62: anche la sposa ha un suo perchè, specie la title track...ma sono gusti appunto
Ditta: Nella Sposa ci sono ottimi spunti ma anche tonfi pesantucci ("Mi riposa" su tutti)
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Ma chi cazzo se ne frega dei testi... mi leggo una poesia nel caso ...
(Stai a vedere come montano su eh
Ahahahahahahah)
@[sfascia carrozze] stia a vedere...


sfascia carrozze: Io più che montare, per mestiere smonto.
O sfascio.
Sono un artiggiano della lamiera.
Si sà.
IlConte: Ahahahahahahah, nel mentre scrive testi impegnati?!
sfascia carrozze: Eja!
Uno sfasciarighe, sono.
IlConte: Ahahahahahahah
Lei conosce tutti i testi del death/brutal/viking/folkapocalittic o?!
Chi sono i migliorissimi?!
sfascia carrozze: Non solo li conosco:
li canto sempre tutti asquarciagola sotto la doccia (gelata).
Nell'orto, che non c'ho il bagno in casa.
IlConte: Ahahahahahahah
Doccia sempre e solo gelata savansadir.
Nell’orto ispira... posso usufruire quando verrò?!
sfascia carrozze: Non è chè "può".
"Deve" usufruirne:
non mi vorrà puzzare come un Bisonte delle Galapagos durante le cene eleganti.
IlConte: Come dimenticarsi dell’amato Bisonte della Galapagos... anzi vado a dargli da mangiare che altrimenti MI diventa nervoso... il Bisontino.
A più tardi
#forse

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Geniale? 1969-70 (Inediti) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link