Fabrizio De André

Definizione data da Zimmy ()

Voto:

“Fu sorpreso dai suoi sessant'anni
e con la vita avrebbe ancora giocato,
lui che offrì la faccia al vento,
la gola al vino e mai un pensiero
non al denaro, non all'amore né al cielo.
Lui sì sembra di sentirlo
cianciare ancora delle porcate
mangiate in strada nelle ore sbagliate,
sembra di sentirlo ancora
dire al mercante di liquore:
tu che lo vendi, cosa ti compri di migliore?"

BËL (14)
BRÜ (01)
 DeRango: 16.76
SydBarrett96
"Andrai a vivere con Alice che si fa il whisky distillando fiori, o con un Casanova che ti promette di presentarti ai genitori? O resterai più semplicemente
dove un attimo vale un altro, senza chiederti come mai... continuerai a farti scegliere, o finalmente sceglierai?"
BËL (03)
BRÜ (00)

hjhhjij
Però ne aveva 90 di anni poraccio :-D
BËL (02)
BRÜ (00)

hjhhjij: Che pirla sono, pensavo stessi semplicemente citando il testo XD
Zimmy
Sì ma Fabrizio se ne è andato a 58 e non mi ci stava con la metrica...
BËL (02)
BRÜ (00)

SydBarrett96
Ragazzi ho trovato a soli 3 euro "La mia banda suona il Rock" di Fossati, più tardi lo sento. Anticipazioni?
BËL (01)
BRÜ (00)

odesso: potevi prendere i lavori di fine 80's/inizio 90's di Fossati, quell'album non è niente di speciale..
SydBarrett96: Ho trovato solo quello, purtroppo.
Zimmy: Ribadisco, se ascoltato senza preconcetti è un disco apprezzabilissimo, poi vedrai con l'ascolto... certo è lontano anni luce da "La pianta del tè" o dal lavoro fatto su "Anime salve" (visto che siamo pur sempre sotto la definizione di Faber ;)), niente a che vedere. Tuttavia merita sicuramente un ascolto, anche perché conoscendo il Fossati pre-Pianta del tè si riesce ad apprezzare ancora di più l'incredibile evoluzione musicale successiva, a mio parere. Un po' come accostare un "Canzoni" a un "Creuza de ma", per dire :)
pana: Copertina cartonata?
Comunque a me non fa impazzire
odesso: Copertina orribile
Zimmy
E' un classicone, per quanto l'artista stesso abbia poi preso esplicitamente le distanze da questa sua produzione, rifiutandosi di suonare dal vivo la title-track (nonostante sia stato forse il suo maggior successo commerciale) per moltissimi anni. Per me il "vero" e miglior Fossati lo trovi più avanti, ma a parte questo resta un ottimo disco di cantautorato rock, non dovrebbe deluderti :)
BËL (01)
BRÜ (00)

SydBarrett96: Per una somma così esigua non ho voluto lasciarlo lì, pur sapendo che non fosse il Fossati più ispirato. :) Ti farò sapere, Zimmy.
Zimmy: No ma hai fatto benissimo, mica è brutto... è un classico, per cominciare va benissimo :)
Dragonstar
"Vostro onore sei un figlio di troia, mi sveglio ancora e mi sveglio sudato. Ora aspettami fuori dal sogno, ci vedremo davvero, io ricomincio da capo".

Da un album in cui non saprei davvero dove guardare per scegliere il verso migliore! Poi Storia di un impiegato è per me il disco più bello della storia della canzone d'autore italiana, anche se il mio cantautore preferito rimane Francesco Guccini. Ma i cantautori italiani degli anni 70 (i vari De Gregori, Dalla, Vecchioni, Bennato, Battiato, Branduardi, Finardi, Bertoli, Lolli, Gaetano. e compagnia bella, sono tutti numeri 1!)


BËL (02)
BRÜ (00)

Zimmy: Che capolavoro mi hai ricordato!! "Seppelliva sua madre in un cimitero di lavatrici, avvolta in un lenzuolo, quasi come gli eroi; si fermò un attimo per suggerire a Dio di continuare a farsi i fatti suoi, e scappò via con la paura di arrugginire. Il giornale di ieri lo dà morto arrugginito..."
SydBarrett96: Io ci metterei anche il primo Venditti, che a mio parere ha poco da invidiare a quelli già citati da te. :)
Zimmy: ...e poi Fossati, e Graziani, e Paolo Conte, e Massimo Bubola... li vogliamo mettere?! (Syd, dici che il primo Venditti merita? Io Venditti non l'ho mai potuto sopportare, ma proprio per niente... dici che valga la pena che provi magari a dare un ascolto ai primi lavori?)
SydBarrett96: I primi dischi a me piacciono tanto: "Lilly" è ovviamente il suo apice, ma sono molto belli anche "Le cose della vita" e "Quando verrà Natale". Da ascoltare sono anche "L'orso bruno" (molto vicino al primo Elton John, con alla produzione Vince Tempera), "Ullalla" (dove ci suonano Graziani, Hugh Bullen, Walter Calloni) e poi "Sotto il segno dei pesci". :)
hjhhjij: "(molto vicino al primo Elton John" Intendi dire che all'epoca di "Honky Chateau" avevano più o meno la stessa barba vero ?
SydBarrett96: Sicuramente non gli stessi occhiali, questo è sicuro. XD
hjhhjij: Eh no. Anche perché il Sir ne cambia 5 paia al giorno fin dal 1972, Venditti ha sempre lo stesso paio dal 1972.
pana: E Gaber?
Zimmy: Gaber fa genere a parte. Immenso :)
RIBALDO
Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria, col suo marchio speciale di speciale disperazione e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi …per consegnare alla morte una goccia di splendore…
BËL (02)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: