Sto caricando...

Salotti con quiz al telefono e chiacchiere in gruppo

Nel panorama televisivo nostrano "abbiamo" trasmissioni su trasmissioni: innanzitutto l'ambiguo ma passabile approfondimento de La vita in Diretta -dove c'è dentro un'infinità di cose-, le trasmissioni di storia e letteratura ad orari in cui le persone solitamente non consultano il tubo catodico, poi "abbiamo" le trasmissioni sportive che spesso e volentieri -ultimamente- o fanno incazzare o fanno ridere amaro, "abbiamo" le trasmissioni sulla cucina dove lo chef-giudice primo -perdonate la cacofonìa- spesso e volentieri non ha una vera letteratura in scienze alimentari, o comunque, quand l'intento non è umoristico, sembra tutto studiato ai minimi termini per banalizzare i nuovi ricettari. A seguire, escludendo le trasmissioni per bambini, ci son quelle sui Motori che a me per il momento piacciono -aldilà del mio odio verso i Suv e l'imbarazzo versu Smart et loro cloni- , le trasmissioni sulla politica\economia, quelle sugli Amarcord artistico-sportivo-attoriali e quelle -assai pochine- che parlano di scienza\biologia\bioetica\geografia\astronomia. Chiudono i quiz, le trasmissioncine satiriche -che possono piacere o non piacere- e tutta quella masnada di Trash che include Paperissima, Verissimo -da me ribattezzato Tristissimo-, Isola dei Famosi -anche se l'edizione con Malgioglio aveva un perché-, Forum, Grande Fratello -ormai allo sfacèlo-, Gran Fratello Vip, Uomini e Donne -che io chiamavo e chiamo Omini e rogne-, Pechino express, Mattino 5, Pomeriggio 5, il Collegio, e, purtroppo, anche il talk pomeridiano Vieni da Me condotto da Caterina Balivo in Brera -o in Maria Brera, fate vobis-, dove raccomandati e miracolati di tutte le generazioni sciorìnano in faccia all'ascoltatore l'invito indefesso a non abbattersi, a saper ascoltare le cose semplici, a non avere mai paura, a perdonare chi non ci aiuta nelle difficoltà, a non prendersi a pugni nei momenti neri, a saper vivere l'attimo, a dipingere un quadro, a non bestemmiare, a cadere sempre in piedi, ad essere sempre noi stessi...aAaAa soreta!?! Questo direi a detti soggetti nei fuorionda, qualora fossi quello che esclama Nnnò! durante i quiz proposti in VDM. Adesso scappo a riverniciare una mensola a casa di mio nonno. Lòa.

Yftcfuf , Il 21 gennaio 2019 — DeRango: 0,00


Nessuno ha ancora commentato questo editoriale.
Perchè?

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: