un medicinale

non sono sicuro se questa è la pagina più adatta per parlare del mio problema..Il mio pisicologo non non riescesce a darmi tranqyuillitità. i medici nulla. .Si parla di una cosa che ancora ai nostri giorni se non sai navigarare da solo sei solo

Cerco di farla semplice, da anni cerco di leberarmi da una fortissima dipendenzza eroina. coca, farmaci vari. Con la roba sono orma pulito i, dem per la svelta. Il mio problema sono i farmaci .a mia vera droga stastale. Premdo 40 mg di metadone denza essere in terapia,, 6 mg Xanax a gior, coma antidepressivi pappo 40 mg di Prozac ora sostituiti con Paroxatina +pregabalalin, , antidolorifici oppiaccei ( Mai usato L'ago) e di giorno mi bevo quasi un fraccccine si sinniffero

Ultimamente ho aggiunto il Rivotril 2m , solo chi ha fatto uso di Rivrtril può capire in quale inferno ti trov. . Molli la roba ma l'imferno è lo stesso.

I , medici non capiscono non capiscono in quale paratro priscologico ti trovi. per non parlare dei dolori. , le sue direttive sembrano fatto fa chi non sa di che parla, estranei al problema.

Il Rivotril è infernale, ma quando sei inscimmiatto , ognoi 2 giormi l'umica fuga no Antidolororogici e 4/6 rivotril, ho on pio di overdose alle spalle e non pblattero quando dicco che il sonno senna uscita è l'unica soluzione.

Il mio inferno ormai dura 15 anni, un serie di medici , pisichiatri e pisicologi che mi hanno scaricato.

ELIMINATI TUTTI GLI ERRORRI.non auguro a nessuno di sentirsi come me., una MERDA

Vorrei della pagine amiche che facciano sentitrmi meno solo. soffrire di meno con qulche trucco che non conosno, e qualche paoola amimca che fa tanto bene.

Una parola amica un acarezza sincera immginata ti tira su pìù di quanto immaggini.

ANCHE QUESTE SERVONO MOLTO PIU' IMMAGINI , UNA CARREZZA di UN?AMICO.

SPERANNDO CHE NON SIA SOLA, MA UNA MELLA RIDENTE COMPAGLIA

GRAZIE e CON LA SPERANZA SI CHIAMARVI "AMICI"

ALFAMA , Il 24 maggio — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

ALFAMA
Modifica all'editoriale: «Questa è la mia pagina più vera.
"Musica Maestro" , Si Balla». Vedi la vecchia versione un medicinale
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
Scusate gli errori ma credevo nelle parole
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
sono a fondo ma non si sta poi cosi male, pensavo peggio
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
@[Onirico] soltanto o il fatto che qualcuno abbia risposto a questa mia caotica pagina mi ha aiutato. Solo chi rimane qualche giorno senza metadone capisce quanto aiuta sapere che qualcuno ti capisce. Ho un tentativo di suicidio , una boccetta da 34 di metano, Alprozolam, un bella bottiglia di limoncello.Stavo per morire soffocato nel vomito, dopo una caterva di schiaffi ho respirato Questo per capite quanto serve parlare con una persona anche dall'altra parte del mondo, sapere che a jilgahyu piace la tua stessa canzone è una banalità ma quella banalità fa la differenza dal buio assolutto,la differenza che magari in quell'istante ti tiene lontano da una farmaccia
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Per l’eroina non posso personalmente capirti anche se ho praticamente vissuto con amici fraterni con quella dipendenza terribile, inutile e figlia di troia se ce n’è una... sono stato alcolizzato senza rendermene conto per tanto tempo, ho sempre amato l’alcol per “dimenticare” e farmi sentire “su di giri”. Soffro di attacchi di panico sin da ragazzino frutto di una infanzia di merda e di una sensibilità e fragilità ai limiti dell’umano. O una bestia o una merda mai avuto equilibrio o mezze misure. Ho preso farmaci per decenni, appunto, ho smesso tutto tranne lo xanax dopo aver smesso di bere poco tempo fa. Non sto bene, non sono mai stato bene... ma prima con alcol e farmaci non era una vita... ho dovuto toccare il fondo come sempre... leggi la mia recensione su Best e capisci...
Io ti capisco ma solo TU puoi farti del bene e lo sai benissimo.
Un abbraccio...
IlConte: Rivotril, daparox, xeristar... ho deciso io quando e come un anno fa circa... dall’ultimo bicchiere più di tre anni...
IlConte: Lo sport e una notevole dose di narcisismo per la forma fisica i hanno aiutato... ma ho dovuto comunque toccare veramente limiti umani...
Onirico: @[ALFAMA] Vero che può aiutare parlare con qualcuno, ma Il Conte ha detto una cosa verissima e cioè che noi, esattamente come il resto del mondo, possiamo capirti e alleviare la tua pena in un dato momento, ma vista la tua situazione sarà solo un incantesimo che svanirà al rintocco della mezzanotte. La rivoluzione deve venire da te, sei l'unico veramente in grado di aiutarti. E' importante avere a che fare con persone che ti capiscano, puoi cercare braccia che ti sorreggano; ma sei tu che devi far funzionare le gambe per stare in piedi. In questi casi, mi spiace dirlo, gli altri sono un contorno, ma la portata principale te la devi cucinare da solo. Per questo quello che quello di cui hai bisogno adesso è una bella e sana dose di coraggio. Stammi bene!:-)
ALFAMA: vero devi da solo stare in pied.
lector
Queste cose le so solo perché ho visto qualcuno finirci dentro, quindi davvero posso solo fingere di capire e dire sciocchezze.
Però se davvero ti conforta una parola amica allora accetta, se vuoi, questa da me.
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA: ti dico per esperienza che la persona fuori dal problema talvolta tira fuori quella frase che risolve, la frase illuminante che fa pensare
luludia
nei tuoi scritti c'è spesso molta bellezza, molta poesia istintiva e la poesia istintiva è molto, molto rara...a volte una tua sola riga dice più di pagine e pagine di altri...parti da qui...un abbraccio,,,
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek
Quello che dici l'ho immaginato, da parecchio tempo. A dirla tutta ero/sono abbastanza preoccupato per te, ma non mi sembrava il caso di intromettermi nei cazzi tuoi, anche perché non c'è niente che si possa dire che tu non sappia meglio di chiunque altro. Comunque se e quando vuoi usa la DePosta, se ti va. Ciao.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Io ti ho sempre sentito vicino..lo so che detta così sembra una cazzata estemporanea, ma è quello che sento ed è l'unica cosa che ti posso dire davvero..

BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker: E se ti va di sentirci con i msg privati (visto che siamo geograficamente lontani)...
Tucidide
Ciao, se può esserti utile, avrei un suggerimento: prenditi cura di un animale, magari un cane. Sono sicuro che lo puoi fare, e ti restituirà cento volte le attenzioni che gli dedichi. Più efficace di qualunque farmaco. Un abbraccio.
BËL (01)
BRÜ (00)

zappp
quando vuoi e se ti va, scrivimi pure in privato.
Fosse solo per fare 4 chiacchiere, che anche se poca cosa a volte possono aiutare.
Ti ascolterò e contraccambierò, senza forzatura da parte tua, io ci sono.
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
per tutti gli utenti che mi hanno risposto. Sapere che uno sconosciuto in un preciso istante ti pensa ti fa star meglio . Sinceramente non serve a niente, fosse così semplice risolvere i problemi. Stavo veramente male quanto ho scritto la pagina non bevevo metadone da due giorni, scrivere senza pensare mi ha aiutato, scrivere senza pensare che le mie parole sarebbero state lette come pensieri allo specchio riconoscendomi nell'immagine riflessa, riflessa la mia vita, cercando per la prima molta una differenza nell'immagine riflessa, una differenza magari sempre più grande con la speranza di cambiare sempre di più, fino a trovarmi davanti una persona nuova. Non Diversa, semplicemente Nuova.
BËL (00)
BRÜ (00)

JOHNDOE
Ciao ALFAMA, il solo fatto che tu abbia scritto è una gran cosa, vuol dire che vuoi combattere.
Quello che devi fare è smettere di prendere qualsiasi cosa. è difficilissimo, è un'impresa ma ce la puoi fare. Da soli poi è ancora più difficile, solo che sono convinto che non devi prendere più nulla e non devi andare in nessuna clinica e sentire nessun medico. Starai da cani senza prendere nulla, sarà tremendo ma piano piano starai sempre meglio e diventerai sempre più forte. Devi resistere e lottare con tutte le tue forze. Se resisti e soffri ma non molli mai alla fine vincerai tu.

Io tifo per te.
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek: Johndoe, non so quanti anni hai, né quali e quante esperienze dirette e concrete tu abbia a riguardo, ma posso fare delle ipotesi: o sei un supereroe rarissimo e quel che dici l'hai fatto (partendo da una situazione come quella descritta da Alfama, e ti assicuro che è spessa) o esprimi pareri sulla base di tue convinzioni. Nel primo caso il tuo consiglio dovrebbe comunque tener conto del fatto che non tutti possono farcela così (in realtà la percentuale di chi ci riesce è prossima allo zero) e che comunque la dismissione di una tale quantità di sostanze assunte per così tanto tempo se fatta di colpo è devastante e può avere effetti tremendi, quindi andrebbe assolutamente evitato di dare un simile consiglio in modo tanto sicuro e perentorio. Nel secondo caso, se le tue parole fossero dettate da tue convinzioni maturate leggendo o ascoltando qualche esperienza altrui, pur se espresse con sinceri intenti di incoraggiamento, risultano un po' superficiali. Quello che esprime e descrive Alfama è un quadro molto complesso e un malessere profondo, sedimentatosi negli anni, nel quale senza dubbio le criticità sono di varia natura e connesse in nodi difficilmente districabili. Starsene dietro un monitor a fare il tifo indicando la via del superuomo può sembrare anche un modo di "aiutare", ma sentenziare "non devi prendere più nulla", "non devi sentire nessun medico", e simili amenità è un'istigazione all'autolesionismo, specie se non si conosce nel dettaglio e da vicino la situazione del tuo interlocutore. Consiglio maggior cautela. le parole non costano nulla, ma possono essere pericolose.
JOHNDOE: Sì è vero ho suggerito la via più drastica e difficile. Però se si vuole sconfiggere un mostro così forte bisogna essere ancora più forti. La percentuale di recupero non è prossima allo zero. Una volta non ricordo dove ho letto recupero 20% droga, 10% alcool, 5% gioco d'azzardo. Terapia d'urto. La più dura ma forse è la più efficace. Ho avuto un oaio d'amici in cura presso psichiatri che somministravano psico-farmaci. Li ho aiutati a smettere così. Hanno liquidato lo psichiatra e buttato le pastiche nel cesso. Sono stati malissimo ma ce l'hanno fatta. Ripeto la butto giù dura perchè duro è l'avversario da combattere, nessuna velleità da superuomo ma comprendo il tuo discorso ed il tuo approccio.
odradek: Quello che hai letto non risponde all'ipotesi che facevi: l'abbandono di colpo delle terapie farmacologiche e la gestione solitaria senza alcun apporto medico. E restano comunque percentuali bassissime. Inoltre stiamo parlando di una situazione specifica, che non conosci affatto. Resto dell'idea che dovresti astenerti dall'assertività basata su opinioni generiche e casi completanente abulsi e diversi. Frasi come quelle che scrivi "suonano" bene, e penso che potrei farlo anch'io, con qualche decennio di esperienze in più e ben altre storie vissute e vicende fottutamente complicate, e non poche. Non lo faccio per rispetto della serietà della cosa che non si può affrontare con frasi a effetto e "soluzioni" fai da te. Se tu ritieni di poterlo fare è questione che attiene la tua coscienza e la tua maturità.
JOHNDOE: Mi hai fatto riflettere mi sa che ho toppato. I miei due amici avevano problemi psichici non di droga. Inoltre le percentuali che ho scritto si riferiscono a recuperi ottenuti tramite centri specializzati. Non ho nessuna percentuale di recupero col fai da te. Cmq sicuramente ci vuole qualcuno che ti stia vicino, sempre.
ALFAMA: Dare un taglio diretto non il metadone non è quasi impossibili . Caghi e vomiti tutto il giorno tutto molto meno romantico dalla realtà dei film, passi il tuo tempo solo perché non sopporti nessuno e se lo sopporti lo dovresti evitare perché se non ha metano saresti disposto a farti uno schizzetto pur di stare tranquillo, un vero amico ti evita. Il dolore fisico senza nulla dura una settimana con diversi antidolorifici magari oppiaccei (Sarebbe meglio evitare perché sposti il problema) e una vagonata di Rivotril,gocce per dormire , xanax e birra a litri Poi subentra la depressione ancora peggio , inizi veramente a dare i numeri con tutto quello che hai in corpo, menti con te stesso, fingi di star bene e li ci vuole il qualificato. Diventi come il mostriciattolo del signore degli anelli per mesi sei la persona più inaffidabile, bugiarda Eliminare la depressione è la parte più difficile, una difesa del tuo organismo, voi restare solo. Io sono a metà strada ho scalato molto il metadone in terapia 25 al giorno bevendolo, lo ritiro una volta alla settima per dosarlo al giorno, per non vendere nulla, lo tiene mia madre. E stare al pc mi serve, perché vedere un film è troppo impegnativo
E sappi che il problema potrebbe ritornare dopo anni, la persona sbagliata è la fine
ALFAMA: *è quasi impossibile
hellraiser
Da parte mia vicinanza e solidarietà, la tua situazione l'ha conosciuta un mio cugino che dovrebbe avere la tua età. Dei gravi fatti l'hanno fatto sprofondare nel baratro, è finito nella droga e dopo anni di lotta ne è uscito vincitore grazie ad amici, riabilitazione ed a una grande voglia di farcela e vivere. Ha ragione Onirico, lotta con tutte le tue forze, la vita non è facile ma combatti e riprenditela. Un saluto e se hai bisogno scrivimi
BËL (00)
BRÜ (00)

ErosGiannini
Vorrei dire tante cose ma ho il timore di cadere nell'inutile banalità di tristi ragionamenti. Questo perché non posso nemmeno immaginare quello che provi.
Voglio solo dirti che se ti serve aiuto, io ci sono. Un abbraccio.
BËL (00)
BRÜ (00)

JonatanCoe
Non vorrei sembrare scontato e banale; mi limiterò a dire che io per te ci sono.
Un abbraccio Grande Alfa.

BËL (00)
BRÜ (00)

algol
Ciao Alfama. Vorrei tanto che tutto questo fosse una supercazzola. In passato l'ho pensato, e me la sono anche presa male. Me ne scuso. Così come di non avere parole adeguate, ne ricette o poter fare nulla di più che dirti che siamo dalla tua parte, seppur in queste inadeguate modalità virtuali. Molto facili invero, delle quali mi vergogno un po'. Comunque credo di non sbagliarmi se dico che sul deb ti vogliamo bene. E poi sei un pozzo di scoperte e cose belle. Non dimenticarlo.
BËL (02)
BRÜ (00)

woodstock
Forza
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
chiedo scusa è stato uno dei miei peggiori momenti doom, sono mortificato di avervi usato per star meglio io
si diventa anche egoisti !
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek: Hai fatto benissimo, non dire cazzate. Resta valido quel che ho scritto nel primo post. Ciao.
algol: Hai fatto di peggio. Tranquillo :-)
RinaldiACHTUNG: alfama considera che in qualche modo scambiamo un po' di noi qui sul deb, tramite pareri, racconti e scritti in generale. Non credo tu sia stato fuori luogo; un abbraccio sincero.
kloo
Debaser è un mondo strano: persone problematiche si incontrano e si sorreggono.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
sei su debaser, non sei solo un avatar.
BËL (02)
BRÜ (00)

aleradio
Copio incollo quanto ha scritto odradek. Io non sono un drago nell'aiutare ma certo è che non riesco a rimanere indifferente. Specie qui che dire le cose forse è un po' più facile. Nel senso che se ti lanci ti fai meno male. Scrivici.
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA
la cosa imbarazzante è che il mio non è un atto di coraggio ma dolorosa debolezza, consapevole impotenza. Parole che rileggerò l'ennesima volta. Buttate nel cestino ,stropicciate dimenticate.
Stavolta le voglio salvare, un ricordo sempre presente
BËL (00)
BRÜ (00)

iside: esporre le proprie debolezze agli altri è coraggio non debolezza. quasi tutti ci costruiamo una maschera e fingiamo che sia vera.
ErosGiannini: Sono d'accordo con Iside. Il tuo è veramente un atto di coraggio, che non deve imbarazzare né vergognare.
La maschera di cui parla Iside, non solo la si finge vera, ma alla fine si arriva a credere che è vera.
E' straziante, doloroso e sappiamo che le nostre parole sono poca cosa, ma grazie per non stracciarle e non dimenticarle.
Fluttuo
Senti Alfama, un pezzo del tuo editoriale mi ha fatto sentire un brivido gelato, purtroppo so perché. Io ti consiglio una cosa che ti hanno già detto. Prova con lo sport. Regolare. Senza mollare. E non te ne deve fregare un cazzo di nessuno. Tu e la fatica. Provaci. Concentrato su questo. In bocca al lupo.
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA: ma secondo te con tutto quello che ho in corpo posso dedicarmi allo sport. Mi dedico solo a passare la giornata senza stare troppo male. Faccio solo un conto alla rovescia cercando di capire se sto meglio del giorno prima, con il terrore di non trovarmi mai alla prova, sapere se mai riuscirò resistere ad una situazione. Paura di me stesso è quella la grande domanda che ti assilla ogni giorno. E si becco 20 euro riesco a superare la tentazione di sbattermi per trovare uno dei pochi bastardi chi mi lascia una busta di mondezza, approfittando pur sapendo che cerco di cambiare
odradek: @[ALFAMA] Apprezzo che molti cerchino di incoraggiarti, consigliarti, insomma cerchino di darti una mano in qualche modo. Spesso però risulta palese che non abbiano ben presente di cosa parlano: non è un'accusa, ma la semplice constatazione di un dato di fatto. Come ti dicevo avevo compreso bene da molto tempo che tipo di situazione tu stia vivendo, certe cose si capiscono, lo sai anche tu. Naturalmente non ho nessun consiglio, nessuna frase illuminante, nessuna soluzione sperimentata e certa. Una domanda però si: una persona di cui ti fidi, non infognata, ce l'hai? Una che non sia tua madre (che mi sembra di capire comunque ti stia vicina e già fa quello che può)? Te lo ripeto ancora un'ultima volta, pou npn ti stresso più: se ti va mandami un DeMessaggio. Ciao.
Fluttuo: Secondo me nulla. Non so nulla di te se non quello che hai scritto. Per sport intendevo dall'alzarsi dal divano, al fare due passi o un giro in bicicletta. Ma noto un atteggiamento nichilista e aggressivo. Io sono stato sincero perché a me come ad altri sta facendo bene l'attività fisica. Che tradotto può significare, mi sfinisco invece di distruggermi. La dipendenza è una brutta bestia e mi spiace che ad un consiglio anche banale e sciocco come il mio tu risponda come se ti avessi preso per il culo. Comunque sia: forza.
ALFAMA: non fraintendermi, i ti ringrazio sinceramente
Stanlio
Ho avuto diversi amici negli anni e i fatti della vita ci hanno allontanato e non frequento più nessuno di loro da più di dieci anni, (ora come ora posso dire con franchezza di non averne alcuno) frequento gente solo sul posto di lavoro ed in famiglia, ma a parte tre persone o quattro che sento vicine pur non vivendoci assieme, mi sento solo, a volte bene a volte meno bene, ma non vorrei mai stare con persone che mi facessero sentire ancora più solo, preferisco non frequentarle se posso, fortunatamente non son entrato in nessun tunnel di droga, alcool o farmaci anche se avrei potuto, visto che non son stato esente da ansie e depressioni piccole o grandi che fossero (più piccole che altro ma reiterate nel tempo, anche adesso ogni tanto) per motivi familiari, sociali e pure prettamente fisici, consigli non ne ho dare a riguardo e son convinto che già ti stai aiutando con la volontà espressa di rinnovarti, ricette ce ne posson esser molte ma non credo che possano valere per tutti, ognuno è cosa a sè, il fatto che tu non tenga tutto dentro e ci abbia reso partecipi è una cosa positiva e non devi vergognartene nemmeno un poco, tieni duro e continua nel percorso doloroso che ti porterà fuori dal tuo tunnel, non mollare che altrimenti tutta la fatica che hai fatto fino ad ora sarebbe vana e non te lo meriti, un abbraccio e arrivedorci...
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Buzzin basta non è né un atto di coraggio e neanche di debolezza. Semplicemente ti sentivi di farlo. Quando ti senti di fare o dire una cosa che può farti anche stare appena appena meglio anche solo a livello di sfogo non vedo il problema. Il problema sono le cagate e la tua di certo non lo è. Il “problema” è che ti si può dare appoggio morale e forse qualcuno anche pratico ma sicuramente i “consigli” riguardano le esperienze di ognuno di noi e devono essere presi con le molle. Ognuno di noi ha una propria storia, problemi e situazioni diverse. Due tossici, due impasticcati piuttosto che due alcolizzati non hanno, purtroppo, la stessa “soluzione”... magari fosse così... un percorso standard per uscire dallo stesso problema. Invece no, ognuno ha i propri stra cazzi interiori. Due cose penso siano uguali per tutti: determinazione sempre, soprattutto dopo l’ennesima ricaduta, e passioni che ti diano “vita”. Ognuno ha le sue. Ma non demonizzare lo sport solo perché sei a pezzi, anzi. Semplici passeggiate tra i boschi o nel verde possono dare tanto. Se senti il fisico più vivo anche la mente, di solito, segue. Inutile ti dica che a me sta salvando la vita da decenni.
La stessa determinazione che hai avuto ora ogni giorno per non farti e crepare di overdose spingila oltre, a cose che non hai mai pensato ti potrebbero interessare o “fare bene”.
Ovviamente dirai “ma vaffanculo Conte, sono a pezzi che cazzo vuoi”... voglio che fai un altro passo e un altro ancora. Se ho smesso 10 tipologie di farmaci io dopo decenni e di bere come un folle puoi farlo anche tu. E non è retorica, porco zio. Poi non sarai mai un felice o un ottimista, sarai sempre in preda ai demoni... ma sarà diverso. Io stavo crepando e magari tornerò ad essere messo così non posso saperlo. Sono infelice è quasi sempre incazzato col mondo... ma ora sto molto meglio e ogni tanto... sorrido.
Un abbraccio.
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA: Guarda le tue solo le parole che più si avvicinano alla realtà
Senza offesa per le buone intenzioni di nessuno ma quando mi sento dire vai a correre penso che forse ho sbagliato pianeta .La mia pagina non è figlia di coraggio o debolezza. Figlia della sconvoltura che avevo in quel momento.
Mi dispiace dirvelo ma la vera vita del tossicomane non ha nulla di romantico è solo DOLORE e UMILIAZIONE.
La figona di turno non vi farà da Crocerossina, ma vi eviterà come la morte con la perenne paura che gli fiacciate l'oro e l'argento. Cosa che vi passa per la testa2 volte al giorno.
Una vita di Merda, con al 100 % le patite
IlConte: “fatti fuori” forse preferisci ti si dica questo.
Ho finito.
ALFAMA: cose più vere, semplicemente. Grazie dell'oppotunità
ALFAMA: No mi si può dire di tutto, in linea di massima non serve a niente. Non esiste un consiglio che serve a due diverse persone. Talvolta il silenzio e più utile a proposito:

DESIDEREI CHE SI SMETESSE DI PERLARE DI ME

BASTA CON CONSIGLI DEL TIPO VAI A CAVALO.
BASTA CON OGNI TIPO DI CONSIGLIO

BASTE CON I RACCONTI DI AMICI, PERCHE MOLTO ONESTAMENTE NON MI INTERESSA NULLA.

ECCO LASCIATEMI IN PACE GRAZIE, Perché SONO STRONZO FRA GLI ALTRI MIEI DIFFETTI E LA MIA CORTESIA è FINITA
GRAZIE A TUTTI E FINE
GRAZIE @CONTE
odradek: @[ALFAMA] non avevo letto 'sto scambio tra te e il Conte, ma ho appena scritto un commento sopra, che per me resta valido.
sfascia carrozze
In effetti mi sarebbe piaciuto dire qualcosa di bello o di intelligente o di competente a riguardo.
Ma non essendo ne l'uno né l'altro, ne tantomeno il talaltro mi taccio.
Che non è cosa da buttar via, tutto sommato.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Beh, ma se il silenzio e' piu' utile potevi risparmiarti di scriverCI. Se non sei ancora pronto per ascoltare i consigli, pazienza: verra' il momento. Io consigli da darti in merito alla tua condizione di dipendente non ne ho. Se non appunto: ascolta gli altri. Loro non sono dipendenti, funzionano. Tu non funzioni al momento, ed e' abbastanza evidente che da solo dalla situazione in cui ti trovi non stai uscendo(lo dici tu, non io).
BËL (02)
BRÜ (00)

ALFAMA: in due parole hai detto le cose più vicine alla verità, forse l'amara verità che tanti camuffano con inutili giri di parole
nes: E' amara ma non e' assoluta. Puoi cambiarla. Non ho idea di quanta fatica possa costare, ma non saresti il primo. Puoi scegliere se essere uno di quelli che ci e' riuscito o essere uno di quegli altri. La fatica sara' mostruosa, ma mi pare evidente dove siano quelli che hanno lottato fino in fondo. E credo che il fondo sia "dopo domani" ogni giorno. Ma tanto qualsiasi sia la tua condizione sarai costretto a lottare (come tutti) per sempre fino a un dopodomani irraggiungibile, tanto vale lottare per la dignita' e autostima, credo. Almeno, e' per quello che io mi alzo tutte le mattine.
Caspasian
Per uno che ha "Satori" dei Drowning Pool dove c'è il pezzo Ritual Regeneration/Toy Soldiers, che si adatta alla situazione incresciosa di cui sei prigioniero nel senso proprio che ci sia per te in un immediato futuro una "rigenerazione", ti penso sorridente e avvolto di luce. Un abbraccio.

BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Che consigli potrei dare? Un mio amico ne sta uscendo coltivando un campo. Penso che avere la giusta compagnia possa aiutare, evita chi ti fa bere e cerca di non bere da solo
BËL (01)
BRÜ (00)

macaco
Merda Buzzin, io ho problemi a smettere con la ganja, non riesco ad immaginare quello che passi. Perché non cerchi almeno di cambiare sostanze, ci sono studi sulla psilocibina come attuante nella lotta a dipendenza di coca, anche la dmt. I funghi te li puoi coltivare e la dmt la puoi estrarre con relativa facilitá, posso mandarti la ricetta e la mimoisa hostilis, que si trova facilmente. Meglio merda buona che quelle robaccie delle industrie farmaceutiche. D´altro lato dovresti cercare di espandere la tua coscienza con lo studio incrociato fra meccanica quantica e spiritualitá, te l´ho giá detto ed é una cosa serissima sulla quale mi pronuncieró futuramente con un editoriale. Se vuoi cambiar aria puoi venire a trovarmi, non ho molto da offrirti, solo amicizia.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ma veramente Lei dice ché coscienza può essere "espansa" con uno studio incrociato tra meccanica quantistica e spiritualità senza utilizzo di sostanze di qualsivoglia tipo e specie?
Sono curioso.
E se si incrociasse Dialettica con Epistemologia?
macaco: Beh, ma non é una espansione di tipo psicodelico, é una nuova forma di percepire la realtá. Non si puó spiegare in due righe.
sfascia carrozze: Lo scriva in trè.
O anche in quattro.
C'è un sacco di spaziolibero su DeBasio.
Volendo.
Stanlio: Sì Macaco, spiegacelo in quante righe vuoi, che può venir utile a tutti noi, hai visto mai.
Caspasian: 2do contributo: Genovesi parla di fisica quantistica nella cura (specialmente da 4:35) e anche come il sistema sanità, colluso con le lobby farmaceutiche, continui indisturbate a fare il "pacco" sulla salute, compreso al buon Alfama.
La Medicina del Futuro
Caspasian: Genovesi "improvvisamente" deceduto due anni fa per un malore... Una morte un po' troppo sospetta.
Caspasian: Terzo contributo: Serî e Austeri.
La cure ci sono ma non possiamo averle
Stanlio: Cacchio i fotoni sembrerebbero il futuro delle nostre scienze e chi se lo sarebbe mai aspettato... mai?
sfascia carrozze: Beato qvesto Signor Conforto che vede il 5% della materia totale.
Io a malapena vedo il 2,5 peccento.
macaco: Scriveró un editoriale piú avanti, per adesso guardate questo e meditate Dr. Quantum e l'esperimento della doppia fenditura (italiano)
sfascia carrozze: Uhm.. la doppia feritoia?
Siamo sicuri che stiamo parlando sempre della stessa materia inesplorata?
Stanlio: A me la doppia fenditura o feritoia che sia mi fa subito balenare alla mente un'altra cosa ehm, (Y), non so se mi spegai... mi fa balenare.
Stanlio: Signor Sfascia lei probabilmente non vedde oltre il malapenna poiche tienne gli occhi foderatti di musteba o di prosciutto di peccora di fette di testa in cassetta eh, mi.
G: @[G.C.Estiqaatsi] , che ne pensa?
macaco: Che cacchio sarebbe la materia inesplorata?
macaco: L´esperimento indica che é l´osservatore che determina la realtá e non il contrario. La materia é massa o onda, chi lo decide é l´osservatore, cioé noi. E com´é che l´elettrone percepisce di essere osservato? Perché anche lui ha una coscienza. Tutto é coscienza, energia e informazione.
Quindi se ne deduce che siamo noi che creiamo la nostra realtá.
macaco: Sono frequenze di onde che determinano la struttura della materia, in questo video sono frequenze hertziane, immaginate le onde scalari Amazing Resonance Experiment!
sfascia carrozze: Non ci ho capito gnente-di-nulla: ma tutto ciò è bellissimo.
nes: Comunque nessuno ti ha ancora detto le cose come stanno macaco: tu non hai problemi ha smettere con la ganja. Tu hai problemi perche' vuoi smetterla con la ganjia. Che e' ben diverso. Oook, non era la pagina migliore su cui ironizzare, va bene sorry. Pero' era offerta su un piatto d'argento... Sisi' e' vero, scusa/scusate.
macaco: Il mese scorso ho smesso per dieci giorni aproffittando di una influenza. Quando non fumo riesco a ricordarmi molti dettagli dei sogni. E che cazzo di sogni!! Tipo che un cinghiale splattera la testa di mia moglie su una parete lasciando un grumo di sangue e capelli. Chiaro che mi sono incazzato con gli organizzatori dell´evento, e loro che fanno? Chiamano la polizia che inizia a torturami... ho ripreso a fumare.
nes: E' vero: i sogni!
sfascia carrozze: A me si sembrano sogni normalissimi.
Se facesse i miei allora cosa farebbe?
Si fumerebbe la parte restante dell'Amazzonia?
macaco: A questo punto mi incuriosisce e sono in procinto di chiederle un resoconto... dai, ci faccia un resoconto.
ALFAMA: orari diversi, mi sarebbe piaciuto uno scambio i pensieri e io neanche fumo !
sfascia carrozze: Volentieri: ma solo dopo che Lei ci avrà scardinato le porte della percezione con la fisica quantistica.
O qualunquistica, facci Lei, là.
Stanlio: Io rammento che quando ero fumato non ci riuscivi di prender sonno bene e dovevo per forza farmi n'altra canna e poi ci riuscivo dopo un po' dopo poi ci... ma i sogni erano pazzeschi ugualmente (pure ora che non fumo faccio certi sogni che nemmanco Tarantino, Fellini, Almodovar, Hitchock, Argento & Schicchi se li sognano...)
aleradio: @[nes] il bel è ha parte ha smettere
nes: ho, guarda che non o mica capito.
nes
nes
Ok, fermatevi tutti, fermiamoci tutti... Non si puo' consigliare a una persona con problemi di dipendenza il DMT. Cambiamo tutti argomento, e' meglio.
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA: ecco !
macaco: Esistono varie persone che si sono allontanate da dipendenze con la ayahuasca. D´ altronde capisco che é una sostanza che assunta allo stato puro é estremamente forte. Peró non mi sembra cosí assurdo vista la situazione. Di cosa si parla adesso?
Fluttuo: Ok. Hai ragione. Cancelliamo anche l'editoriale allora.
Almotasim
Arrivo tardi. Gli editoriali, a torto, non li guardo quasi mai. Per me, Alfama, tu sei quello che ha scritto una autentica bellezza: "Anne ha ormai perso i giochi. Si allontana, alle spalle un muro alto come un incerto futuro.Incerto come il suo sguardo da bambina con la gonna sempre più corta.

Sussura leggere melodie, parole che saltano il fosso. Volano come pagine di un libro di fiabe profumate d'infanzia.

Pagine che diventano vita sulle note di una nebbiosa orchestrina da camera e sbuffi ambientali color pastello.

Pagine sospese negli occhi di una donna con ancora lo sguardo da bambina che guarda con malinconia il "paradiso" scolorito davanti a lei sulla strada.

Tira la pietra e salta.

Allontanandosi dall'alto muro".

BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte
Cancelliamo questo editoriale del cazzo. Uno scrive, distrutto e malridotto... per cosa?! Per offendere poi tutti quelli che consumano il loro tempo e la loro anima per rispondere e cercare di dare un “aiuto”. Che poi sia sbagliato o no, ridicolo o no, valido o no chi ha scritto questo delirio (perché a questo punto è un delirio come ha fatto altre volte) dovrebbe vergognarsi di come ha trattato tutti. A me non fai pena caro Buzzin, ne ho passate tante e ho conosciuto gente che dormiva in un fosso con zero gradi fuori, che non mangiava e... non si lamentava. Che quando ha deciso di provarci con degli altrui aiuti non ha trattato da ridicoli queste persone che gli dedicavano tempo e impegno.
Quindi vaffanculo!
BËL (00)
BRÜ (00)

JOHNDOE: Che tu fossi mezzo scemo l'avevo intuito a metà. Sei scemo al 100%
IlConte: Ah un nuovo coglione, un nuovo fake di un vecchio coglione del cazzo. Leggi sopra coglione che non sai un cazzo e non leggi e sei ignorante e sfigato ...
E non rivolgermi più la parola inutile merda..l
IlConte: Se ti ritrovo sotto un mio scritto ti inculo, idiota
iside: È il Tipico atteggiamento da tossico, sempre pronti a mordere la mano di chi la tende in loro aiuto...
nes: Devo essermi perso qualche cosa, quando ha trattato male qualcuno?
IlConte: Tutti
Io per primo
Non scrivere, semplice
JOHNDOE: Come fai ad incularmi? Pigi forte forte i tasti della tastiera?
Non ha offeso nessuno, non ci si rivolge così ad una persona che sta male e che chiede aiuto anche se dopo ritratta.
Rileggi bene tutto.
Il duro fallo al cesso, qua sei solo ridicolo.
Fare il duro con uno che sta male e che non è lucido denota solo la tua scemità. E tu saresti quello nobile?
Vai serenamente a fare in culo, scemo.
IlConte: Ciglione non sai nulla
Ciglione sei un coglione
Sei talmente ciglione che non voglio spiegarti tutto
Non ho tempo da perdere con i coglioni
Vai sotto un altro a scrivere coglione
Io ne ho passate più di lui, coglione e ho teso la mano con il cuore
Ma andate tutti a cagare
JOHNDOE: Tranquillo, riappacifichiamoci, anzi ignoriamoci (mai stati amici)
Ti chiedo scusa per averti offeso.
La pensiamo diversamente su questo "editoriale".
Buona serata.
IlConte: Non la pensiamo diverso
Sarebbe sufficiente che tu avessi letto prima ciò che gli avevo risposto ad inizio editoriale e le sue risposte a me e agli altri
Buzzin è una bella anima ma deve imparare a non giocare con gli altri
IlConte: Già lo ha fatto troppe volte
Gli
Voglio bene ma ...
Saluti
IlConte: Ahahahahahahah “mai stati amici”... quindi non sei qui da qualche giorno...
Cazzo ma fingi meglio no, studia, rifletti, ragiona... provaci
Già sputtanato ahahahahahahah
Ribaldo?! Fai a modo ahahahah
ALFAMA: @[IlConte] non gioco e francamente non saprei se sono una bell'anima. Mi sento semplicemente un'anima sincera
dsalva
Mi hai abbastanza sconcertato....da parte mia solidarietà e aiuto se vorrai, e comunque complimenti per lo sfogo e la richiesta di aiuto...uscire allo scoperto pur con persone semi-sconosciute è un grande atto di coraggio e un buon inizio. In bocca al lupo!
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA: è più facile parlare con sconosciuti
Dislocation
Non credo che faccia bene a chi deve superare un casino personale come una dipendenza o la depressione, o tutt'e due, sentirci finire per parlare solo di noi stessi, anche se lo facciamo con le migliori intenzioni non ne ricavano nulla, si accorgono che noi stessi che raccontiamo siamo al centro del discorso, mentre al centro di tutto devono sentirsi loro.
Stare vicini a chi soffre di 'ste cose vuol dire annullarsi, c'è poco da fare, e beccarsi le loro sberle senza ridargliele, e sentirsi dire che siamo inutili, e passare notti a parlare solo di una cosa e ripetergliela di continuo, sempre uguale, senza sbagliare, tutto qui.
Io ci sono passato ed ora lei sta un pò meglio, ma quei demoni, le ossessioni, le manie, le compulsioni li ha dentro e non è detto che una parola, una canzone, un argomento, un filo di vento non le ritiri fuori qualcosa di quella merda immane, così, mentre si passeggia sulla spiaggia o si fa la spesa alla Coop.
Vivere ed essere pronti ad afferrarle il braccio quando cade, anche se stai cadendo tu.
devozione all'ennesima, anche. Amore. Comprensione. Non hanno bisogno d'altro. Come se fosse poco.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Non è vero in senso generale nemmeno questa caro Dislo, altrimenti ci sarebbe la ricetta/cura standard perfetta ed invece non è così. Ci sono persone come dici ed altre totalmente diverse; alcuni che hanno bisogno di sentirsi forti ascoltando esperienze altrui, altri che vogliono/devono essere trattati “male”. Io ho preso a cazzotti dei miei amici e da loro ne ho pure ricevuti e lo stesso ho fatto io quando bevevo come un pazzo. La verità, purtroppo è mi ripeto, è che non esiste uno standard... magari. Ognuno è diverso, ciascuno ha la sua “cura”. Quello che dici è giusto e talmente ovvio... poi però mi fai capire come “aiutare” Buzzin (o chiunque altro) in questo modo senza frequentarlo quotidianamente ... ma con un messaggio...
IlConte: Poi perché mi sono incartato in sta cosa assurda...
Troppo generoso...
Lasciamo perdere va...
Dislocation: Ah, no, non intendevo dare una ricetta, e chi sono, il dottor House? No, dicevo solo che aiutando chi cade nelle dipendenze, similmente, e solo in questo, con chi cade nella grande D, quelle tre o quattro cosette sono non solo necessarie ma imprescindibili. Esperienza più che ventennale....Ma era così, per parlare, senza voler rompere le palle ulteriormente al nostro amico, ecco.... certo che con un post non lo aiutiamo, ed avolte decine di commenti possono magari dargli la sensazione che noi si parli più di noi stessi che di lui, però è vero anche che così gli manifestiamo il nostro dispiacere per il suo stato...
ALFAMA
esiste un grande equivoco nelle mie parole, equivoco portato avanti da me e spero da pochi capito
AMO LA VITA CE HO FATTO FINO AD OGGI, L'AMO E NON CI RINUNCEREI.
Rinuncerei per la noiosa vita da impiegato da caffè e ammazzacaffè, ,dal sesso orale che vi concede una volta la mese la vostra moglie dopo esservi ben lavato ( NON A INGOIO SIA BEN CHIARO)
Se dovessi morire fra un mesi l'AMEREI ancora di più
E son sicuro che molti chiusi in un cubo aspettando la fine del mese, con la consapevolezza del piacere che proverebbero nel far fuori moglie , figli . IL piacere di una nuova vita chiamandosi MARIO ROSSI
UN PIACERE INDESCRIVIBILE, facendosi ogni giorno la barba e pensando a noi Capo ufficio chiuso nella sua bella gabbia con qualche scimmione che ogni tanto llancia una balla nocciola e se siamo bravi il nome sulle magliette di marca
(pagata dalla signora, moglie del cubo magico)

BËL (00)
BRÜ (00)

nes: "Tirando avanti, lontano dai guai, in attesa del giorno in cui morirai".
macaco: E´ chiaro che l´ami, sennó ne vivresti un´altra. D´altro lato esiste una parte in te, come in tutti noi, che non l´ama e che si trova sotto il controllo dell´ego. L´ego é temporaneo, l´altra parte no. Qual´é la piú importante?
Falloppio
Ho letto tutto.
E tutti i commenti.
Io sono un cazzaro e consigli non ne ho.
Però mi sono ascoltato Sacred Songs di Daryl Hall prodotto da Fripp. È un gran disco. Se vuoi lo ascoltiamo insieme.
BËL (02)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
12 gg dall'ultimo commento: come stai oggi, e senza barare?Non ti devi rispondere subito, perché è a te che lo devi dire. Sono raggiungibile, non come uno sponsor, ma come amica...
BËL (02)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: