Sto caricando...

La lista d'ascolto



ALFAMA
Jack - Dress you in mourning e con questa piccola meraviglia non posso che auguravi una Buonanotte e se ancora esistesse anima che non conosce questo lavoro non perda ancora tempo


sotomayor
sotomayor | Scelta degli editor   Consigliata
Questo gruppo è chiaramente una delle rivelazioni dell'anno: Holy Motors - Slow Sundown - full album (2018)

Tra Morricone e Mazzy Star, tra Jim Jarmusch e Miranda Lee Richards.


seagullinthesky
seagullinthesky | Scelta degli editor
Lo ammetto, era da un botto di tempo che mi ero allontanato dalla roba hc. Ma ieri sera sono andato ad un concerto dei Comeback Kid. Locale pieno, palco ribassato, transenne al minimo, niente buttafuori a far la guardia. Mi sono ritrovato tra i vari sing-a-long in mezzo a vari circle pit con gente di tutte le età, dal ragazzino a quelli più attempati. Nel mosh mi hanno rifilato un pugno in faccia, e nel preciso istante dell'impatto ho realizzato quanto fosse bella la vita. Non rinunciate mai a fare quello che volete fare, quello di cui avete realmente bisogno sta davanti ai vostri occhi. E si, mi sono loggato solo per dire questo.

G
Grande suggerimento di @[Kotatsu] accolto.
Hai la possibilità di definirti seguace di uno o più artisti.
Questo vuol dire che ogni volta che arriva una recensione di quell'artista ricevi una notifica (poiché non ne avevi abbastanza).
Sei diventato seguace in automatico di tutti gli artisti che hai definito o recensito.
Quello che vale per te vale per tutti gli altri.
La sintesi va sintetizzata e nello stesso tempo bisogna spiegare le cose nel dettaglio. Come si fa?



heartshapedbox
Sono tornati gli editoriali!!!!!!!! 🎉🎉🎉

sfascia carrozze
sfascia carrozze | Scelta degli editor
Chris Cornell - "Seasons"
Ecco, se i suoi dischi da solista fossero stati di questo ténore..


sfascia carrozze
sfascia carrozze | Scelta degli editor   Coperta
Alice Donut - Where Is My Mind
Le DeCoverz-verzionz che m'intrigano: Pt. IIIIIIIIIIIIIIIIIIII


lector
10 Storie di musica. 4) Chet Baker. These Foolish Things - Chet Baker Sextet
Ci sono cose che tutti sogniamo. Ad esempio: uno va a fare benzina e scopre che il tizio che ti sta pulendo il vetro è il più grande trombettista bianco della storia del jazz, sparito – misteriosamente – da un bel po’ di tempo.
Certo non è facile riconoscerlo: il “James Dean del Jazz” è precocemente invecchiato, il viso una volta così bello è ora solcato di rughe, di una magrezza malata che mostra sul corpo tutti i segni di una vita vissuta senza regole e, cosa più grave, non ha più i denti anteriori. Poco conta che se li fosse fatti togliere per una malattia, che li avesse persi in una rissa o che glieli avesse fatti strappare uno spacciatore a cui doveva dei soldi (molte cose della sua vita non sono chiare). Fatto sta che non poteva più suonare.
Il tizio che lo riconosce alla pompa di benzina (chi era questo tizio? Anche qui le versioni sono diverse) non lo lascia lì, lo va a trovare ancora, lo aiuta a riprendersi.
Come? Cosa fa esattamente? Io so solo che, qualche tempo dopo Chet va da Dizzy Gillespie e gli chiede i soldi per una dentiera. Con una dentiera forse posso ricominciare – gli dice.
Ora, non è che Dizzy mollasse i soldi con facilità, né che ne avesse poi così tanti, inoltre – diciamocelo – dare soldi a Chet era come buttarli nel cesso. E poi quel Chet lì, lo aveva surclassato (più di duecento voti di differenza) nel sondaggio tra i migliori trombettisti della rivista “Down Beat” nel ’54. Però, stavolta, Dizzy quei soldi glieli dà.
E Chet rinasce, non sarà facile: non si suona la tromba con una bocca di ceramica. Ma Chet torna a suonare.
Quanto mi piacciono le seconde occasioni! Cadere e ricominciare: è il destino degli eroi….
Vabbè Chet ci mette poco a riprendere la vita di prima. Entra ed esce di Galera (anche in Italia, Chet amava l’Italia), continua ad avere bisogno di denaro ed a scappare dai debitori, riprende a farsi come un dannato.
Poi, a neanche 59 anni, vola giù da una finestra d’albergo ad Amsterdam.
Incidente, suicidio, qualcuno a cui doveva dei soldi? Chissà! Molte cose della sua vita non sono chiare.
Ma quanto mi sarebbe piaciuto esserci passato io da quella pompa di benzina….