Sto caricando...

Pink Floyd - Julia Dream (1968) uno dei brani più belli dei P.F.
sergio60 27 apr — DeRango: 26,88


Cover Pink Floyd - Relics

Pink FloydRelics

Compilation - 14 maggio 1971
La prima raccolta ufficiale dei Pink Floyd esce il 14 maggio 1971 per la EMI ed è prodotta da Norman Smith. “Relics” comprende 5 brani già apparsi su LP e 5 singoli editi solo su 45 giri, più un inedito, ed è utilissima a far approfondire il mondo “Pink Floyd”… [di più]
Canzone 06 - Julia Dream

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Tre)

JonatanCoe
Ecco, appunto.

Battlegods: Ci scommetto l'hanno creata con gli occhi chiusi. Le atmosfere entrano dentro lo spirito nella fase del sonno. Boh, amo questi flash che mi dà la Musica.
TataOgg
è la giornata ufficiale Pink Floyd?
Sta mattina ho sentito ben due dischi... così... dal nulla...

JonatanCoe: Non c'è mai un motivo preciso per ascoltare i Floyd, o meglio, andrebbero ascoltati in ogni momento della giornata, per tutti i giorni della vita.
TataOgg: Ti dico la verità, sta mattina non ero al top dell'umore e ho pensato che Time ci stava proprio bene con la situazione che stiamo vivendo. Ma ogni disco dei Pink Floyd lo associo a persone e/o situazioni diverse della mia vita , per quanto mi riguarda sono sempre stati presenti e proprio non capisco chi non riesce ad apprezzarli... Tutta una questione di preconcetti, immagino, perché trovo abbiano fatto dei dischi diversificati pur restando sempre a livelli alti.
sergio60: no..mi passava voglia di sentire queste due canzoni...espressioni di due momenti ben precisi,uno più emozionante ,fatto di una scarna melodia molto penetrante e strugente ,in cui le emozioni sgorgano copiose con poco ,la sola ispirazione,l'altro è l'esatta fotografia dei P.F. vicini alla pensione una bella melodia ben strutturata e coadiuvata da un bel video ,ma lontana anni luce dalla fervida genialità dei brani come il primo a cui bastava il solo fluire del suono per "vedere" il film della storia narrata...
JonatanCoe: @[TataOgg] sai, io conosco quasi tutti i testi dei Floyd a memoria e ti garantisco che le tematiche di Time non sono proprio quel che si direbbe un toccasana per l'animo. Time è un pezzo di rimorsi, occasioni sprecate, tutte condito col forsennato inesorabile scorrere del tempo. "you are young and life is long and there is time to kill today" è una rincuorante premessa che si spegne però con lo scorrere del brano fino alla conclusiva, tombale "The time is gone, the song is over, thought I'd something more to say".
TataOgg: La catarsi...
lector
Uno dei più belli, vero!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: