Napalm Death
The Curse

()

Voto:

Giornata caldissima oggi; temperatura da inizio estate. I prati sono in fiore; ancora allegri e festosi i molti insetti liberi e felici per questo pazzo Ottobre.

Odio tutto questo: il caldo, gli insetti, le stagioni al contrario. Ed allora beccatevi ancora i maestri del Grindcore.

EP di cinque brani per cinque minuti; la solita immensa sensazione di potenza distruttrice.

L'anno è il 1988; stesse sessioni di registrazione di "From Enslavement To Obliteration"...e si sente ci aggiungiamo!!!

Lee Dorrian, Bill Steer, Shane Embury, Mick Harris i sacerdoti di questa Messa Nera.

Gli iniziali tre minuti della strumentale title track consentono a Lee di risparmiare le corde vocali; Doom dalle movenze quasi industriali. Poi inizia il martirio nei rimanenti due minuti.

Un primitivo Grindcore; teso, accecante, balordo.

Frenesia senza controllo; urla liberatorie. Frantumazione totale.

Un martellamento rumoristico; l'impatto degli strumenti è una orrenda pulsazione che crea dolore fisico.

"Your Achievement?" e "Dead" sono lunghe (!!!) rispettivamente sei e cinque secondi; siamo dalle parti di "You Suffer But Why". Chi ha orecchie per intendere, intenda.

Alterazione cerebrale; che tende allo spappolamento.

Come una Tabula Rasa: i Napalm Death hanno colpito ancora, annientando tutto...MORBID DECEIVER...

Concepita, con molti peccati, e scritta ascoltando l'EP. In cinque minuti quindi.

Diabolos Rising 666.

Questa DeRecensione di The Curse è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/napalm-death/the-curse/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Otto)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
Speriamo che nevica presto.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Purtroppo per te qui danno tutto Ottobre nelle medesime condizioni di sole; immagina tante e quali porcate posso tirar fuori. Io e quell'altro "poco di buono" del DeMa.
Pinhead: Pensa che palle, ancora tonnellate di death thrash doom metal.
spiritello_s
Opera: | Recensione: |
Tanto di cappello. In cinque minuti forse avrei scritto 2 frasi. Formazione stellare. Suoni primordiali da leggenda dell'estremo. Insuperabili e insuperati ad oggi, neanche da loro stessi.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Dici tanto e bene spiritello!!! Dalla formazione, la migliore dei Napalm senza per questo nulla togliere ai successivi Mark "Barney" Greenway e Mitch Harris. Leggendari ed avevano appena vent'anni!!! Quanto erano micidiali.
spiritello_s: Si è quasi incredibile che fossero tutti fenomeni e l'hanno dimostrato anche dopo nelle rispettive carriere. Personalmente Bill rimane "er più" ma solo perchè sono affettivamente legato ai suoi assoli con i Carcass ma anche non di meno con i Firebird. Ma tornando ai Napalm sono anche io convinto che sia stata una esplosione imprevista. Ricordo al tempo le recensioni stroncanti. Erano avanti anche ai critici che non ci avevavo capito un cazzo. Dei ventenni con le idee mostruosamente chiare che avevano "scelto" il rumore alienante per creare una forma d'arte musicale estrema e andare oltre al compitino degli altri. Hanno dato un bel calcio in culo a tutti e gliene siamo grati!.
Harlan
Opera: | Recensione: |
Sempre odiato il caldo, non dirlo a me. Anche se non ascolterei mai loro come cura ahahah, pardon!
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Prova con "Fear Emptiness Despair" disco dei Napalm Death pubblicato nel 1994; il più inconsueto e sperimentale, con dei suoni Death Industrial molto più controllati rispetto ai devastanti esordi.
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Bello e terrificante.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Di più, molto di più Johnny!!!!!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
E tu maestro del genital grindcore, cominci la rece sui Napalm Death citando le colline sono in fiore e adescando insetti laboriosi e festosi? Il caldo ti ha dato alla testa. Ringraziamo il caldo.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Ahahahahahahahahhahhahahah....Satan spawn the Caco - Daemon...
Almotasim : Stati di agitazione... di alterazione cerebrale. Lamento e spappolamento... tabula rasa elettrificata...
ziltoid
Opera: | Recensione: |
Ti dirò the marg, al momento sono per il cammino degli dei e questa ottobrata (sentita chiamare così) fa solo piacere nel tragitto, sfrutto il fortuito wifi e 5ballz ai napalm death
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

IlConte
Opera: | Recensione: |
ahahahahah il delirio dei cinque minuti!!! Meno male che non riempi di legnate qualcuno in quei five altrimenti i pronti soccorsi sarebbero rovinati. Capacità di scrittura e utilizzo degli aggettivi più incredibili ahaha. Fankulo il caldo!!! Ora ho i miei dinosauri poi qualche disco doom preso, poi ti avverto che sto prendendo nota di qualche tua band da acquistare. orevuar le noble
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

GenitalGrinder: Quando vuoi basta chiedere riguardo band da me consigliate. Alegar e in gamba bel fiol.
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Accidempoli! Pensavo di avere tutto (dei Napalms). Questo (evidentemente) mi manca. ZioKan!
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: