Sto caricando...

Owen
The Avalanche

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ho atteso questo disco con una comoda e disincantata posa da semiappassionato, sicuro di potermi aspettare il solito, che è arrivato con tutte le caratteristiche del caso. Ne assaporo l'ovvia sostanza di disco acustico levigato dalla saggezza dei decenni che Mike Kinsella ha speso dietro al possibile disco Owen perfetto. Anzi, manco è vero. Ho sempre pensato che questo progetto fosse un prodotto inevitabile della presenza di Mike su questa terra, come se finché l'autore vive deve uscire pefforza un disco del suo progetto acustico, ogni tanto, come dire che i brani in questo stile escono all'autore senza sforzo. E infatti non c'è mai stata una vera e propria evoluzione stilistica; qui si sente che è accaduta la reunion degli American Football, diciamo che un appassionato ne sente la presenza in una specie di leggero aumento della spigolosità, come se questa fosse una variante minima della solita ricetta. Ma nulla più.

E però non mi vedrete mai rifiutare un pasto casereccio solo perché è la millesima volta che nonna ti presenta le polpette. Ne apprezzerò anzi il gusto particolare e unico, a suo modo, di ogni boccone, in un atteggiamento zen che punta ad assaporare l'unicità di ogni momento di una routine amata. Qualcuno dice ecco è fanboy, solo che si vuole dare un tono. Eppure il tono di questo riverbero rende la polpetta, pur nella sua polpettosa essenza uguale a se stessa in quanto esponente della gloriosa razza delle polpette secondo la ricetta de nonna, un po' più buona del solito, e gli arrangiamenti del pan grattato danno un ritmo più solido e variegato alla masticanza, e il valzer del manzo con i pezzetti di salame è meglio amalgamato del solito, dando all'arpeggiare solito della carne un'aderenza al melodioso tuorlo più ispirata di altre volte. Il vero buongustaio mastica lentamente e apprezza la semplice bellezza della scarpetta fatta col sugo bomba.

E se poi chi è con me sorriderà svelando un pezzo di prezzemolo fra i denti io tacerò, consapevole che l'etichetta è nemica di tutte le cose spontanee, belle e divertenti.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Tredici)

123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Spontanteità zen, rasserenanti polpette della nonna, dolce fluire della conquistata serenità compositiva.
Bello davvero.
Non conosco (o meglio: conosco poco), ma mi fido.


Raskolnikov1789
Raskolnikov1789
Opera:
Recensione:
Ascolto e magari ripasso, nel segno delle polpette


proggen_ait94: dajee
odradek
odradek
Opera:
Recensione:
Parsimonioso nel voto, masticatore lento, bene.

Chissà perchè pensavo a un ambient con glitch, forse la copertina (non leggo mai i DeGeneri)
Poi parli di American Football e capisco che lo conosco, ho anche "At Home With" e allora ascolto, che di mio non ci sarei mai capitato.
Ed è morbido, perfetto per questo tardo pomeriggio.

Contento tu abbia scritto, dopo un bel po'...


odradek: Beh, son quasi le 21, come pomeriggio è tardo assai.
Più o meno come me.
proggen_ait94: beh, in questo bellissimo periodo il pomeriggio è estremamente lungo... :)
Farnaby
Farnaby
Opera:
Recensione:
Di Kinsella conosco (e apprezzo non poco) i lavori con American Football. Come Owen non conoscevo (tra l'altro discografia ben più robusta). Credo farò un giro in zona.
Pagina davvero bella.


IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Le polpette della nonna sono una meraviglia degna di nobiltà assoluta. Per il resto non so nulla di nulla, vuoto assoluto, zero cosmico, savansadir


IlConte: Io mangio veloce da vero nevrotico, da solo.
Però faccio tanti pasti, retaggio di alimentazione da sportivi.
Chainsaw: Ma anche quelle della mamma e della zia
lector
lector
Opera:
Recensione:
Le polpette di Kinsella.....


woodstock
woodstock
Opera:
Recensione:
proggen_ait94
proggen_ait94
Opera:
Recensione:
grazie a tutti!


zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
“Concetti fluidi ed analogie creative”, come direbbe il mio amico Doug, le mie preferite.. Bravissimo.


Flame
Flame
Opera:
Recensione:
Dalle tue parti nelle polpette ci mettete il salame? Non è che la cosa mi inorridisca, eh? mi incuriosisce. Chissà proverò. Gll American Football devo averli sentiti un po' di tempo fa e mi erano anche piaciuti, ho questa sensazione nella nebbia dei miei ricordi recenti, riproverò. Intanto ...


proggen_ait94: giusto un pizzico, come ingredienti alla fine sono belle leggere in realtà
Narcosmicoma
Narcosmicoma
Opera:
Recensione:
Fanboy di Kinsella, e' andata bene, poteva andarti(ci) peggio. Potevi essere un fanboy di DeMarco.


proggen_ait94: ah, quello no. Ma in realtà sono serio quando dico di non essere particolarmente legato nemmeno a Mike
snes
snes
Opera:
Recensione:
Sempre statoun fanboy delle polpette, non vedo perché non bisognerebbe esserlo. Se non impazzisci per le polpette ti meriti l'universo vegano!


Chainsaw
Chainsaw
Opera:
Recensione:
Ecco mi è passata la voglia di scrivere


proggen_ait94: eee addirittura
proggen_ait94: ciao negro
Chainsaw: Ma sai che ho problemi in generale con la voglia di scrivere, è già tanto che da qualche anno ho ritrovato la voglia di esistere (faccina triste)
proggen_ait94: nemmeno a me viene poi spesso...
proggen_ait94: (nessuna delle due ahah)
proggen_ait94: certo potremmo farci un negroni insieme una volta, giusto per raccontarcela un po'
Chainsaw: Giusto & vero. Adesso che si può. Dove ci sentiamo?
proggen_ait94: feisbuk?
kloo: aggiungetemi
Chainsaw: Pronti qua!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di The Avalanche è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link