Owls
Two

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Soddisfo subito la vostra curiosità: Noel Gallagher decapitato che piange sangue come una madonnina è il contributo di Mike Kinsella alla copertina e simboleggia una batosta a suo fratello maggiore Tim; perché? Abbiamo a che fare con dei personaggi ironici e brillanti che amano prendersi sul serio, quindi boh. È merito di Tim Kinsella invece, in alto a destra (ma potrebbe pure essere quello in basso a destra, chiedo lumi) il collage postmoderno dedicato a Vanessa Williams, prima miss america nera - alla quale è stato poi revocato il titolo causa foto lesbiche - e Traci Lords, attrice porno minorenne nei primi anni ottanta, ora ritirata: un omaggio a due icone dello scandalismo sessuale statunitense che invece di salvaguardare l'adolescente Tim, gli regalava momenti evidentemente indimenticati.

La copertina è splittata in quattro, e quattro sono i membri del gruppo che ci hanno lavorato in totale indipendenza perché - secondo T. Kinsella - tutti molto eccentrici e artistici ciascuno per i cazzi suoi: i fratelli, Sam Zurick che qui suona il basso in un plettrato cervellotico che non si è mai sentito - né in un disco emo, né in un disco math, né in un disco post-hardcore, né nel post-rock, né in un disco dei Touché Amoré, né in un disco dei La Dispute - e Victor Villareal, al cui virtuoso, stravagante fingerstyle distorto siamo abituati da certa roba dei Joan Of Arc, dai Ghosts and Vodka e dal gioiellino Make Believe. Aggiungi Van Bohlen, che però non c'è, e hai fatto i Cap'n Jazz: i Cap'n Jazz non c'entrano quasi nulla con questo disco, ma il ritornello di Ancient Stars Seed... (puntini non miei, ma purtroppo e misteriosamente dei titoli di tutte le tracce del disco) è la cosa più simile ai Cap'n Jazz dai tempi dei Cap'n Jazz.

Copertina splittata in quattro, indipendenza ed eccentricità: qualcuno potrebbe opinare che non sia lo spirito migliore per lavorare in gruppo. Invece sì.

Invece sì perché Two è un parto sofferto tredici anni, un'impresa, dopo il già molto bell'esordio, ma la coesione in perfetta euritmia delle travagliatissime quattro parti in causa qui funziona come raramente, e raramente un'opera riesce così spigolosa, cupa, ostica, eppure orecchiabile, pop (quasi), e un songwriting così emotivo eppure così cinico: Why Oh Why... dice ad esempio it's curious how you assume your experience of the world is the world; la nenia Four Works of Art... in apertura sembra una delle cose più emeggianti dei Motorpsycho però suonata da un gruppo emo che fa il verso a un gruppo stoner, con un basso inspiegabile; Oh No, Don't... è quello che mi aspetterei da un nuovo album degli Slint con innesti di groove e il cantato demente del tizio dei Joan Of Arc, che in I'm Surprised... dimostra per fortuna di non aver ancora capito, a quarant'anni e con la pancia, la differenza tra una melodia orecchiabile e la cantilena spezzata di un preadolescente che sta iniziando a cambiare la voce e canta ancora filastrocche per bambini - ammesso che la differenza sussista, dato che poi certo emo è infantilismo, power chords e cantilene, chiedete pure a Mac McCaughan; The Lion..., e non solo The Lion..., ricorda una di quelle ieratiche e storte ballate dei Polvo - tipo Fast Canoe - e ha un testo che potrei aver scritto io a sei anni, però non in inglese; in This Must Be How... è l'estro arpeggiante di Villareal a farla da padrone, come praticamente ovunque nel primo album, ma stavolta, più che nel predecessore, coadiuvato da una sezione ritmica che neanche i This Town Needs Guns - e chi sono i This Town Needs Guns se non umili discepoli dei Nostri? - a scongiurare quel senso di appiattimento che è croce e delizia di mezza discografia dei Joan Of Arc e di Owls 1.

Two è merce rarissima, un disco ostinatamente alternativo, radicale, che non si sforza di piacere ad alcuno: non ai nostalgici del midwest, non alla nuova ondata che lancia mutandine ai Touché Amoré e ai La Dispute, non ai fan dei Joan Of Arc (perché praticamente non esistono, altrimenti a loro un po' sì); non a chi smania per una seconda venuta degli American Football, che intanto giustamente si autocelebrano, merchandizzano e monetizzano i fasti degli anni novanta; neanche ai post-rocker e ai mathematici, perché quella è gente che cerca suono e invece questo è un disco scheletrico, diretto, pochissimo condito. Eppure, a questi e a tutti gli altri, Two indica una nuova via.

Questa DeRecensione di Two è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/owls/two/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Diciannove)

Flo
Flo Evangelìsta
Opera: | Recensione: |
Questa recensione è bella come solo tu sai essere bello <3
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Cuori cuori cuori
gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Bravo, anzi bravissimo.
BËL (00)
BRÜ (00)

gate: Comunque dare 5 a 'sta schifezza e sostenere che i Soundgarden vanno vomitare è roba da clinica psichiatrica, eh
gate: fanno
gate: Kaiser Soze che cazzo vuoi?
gate: Sarai mica uno dei mille fake con cui il caro March Horses appesta il sito?
March Horses: tipo? Dai, spara qualche nome.E comunque io sono passato a metterti BRUT perché il tuo "kaiser soze che cazzo vuoi?" te lo porgeva su un piatto d'argento.
gate: Dai di'la verità che l'hai messo di ripicca per il mio "brut" alla tua definizione di "Forest of Equilibrium"...disco sola, si sa
March Horses: che bello giocare con Gate, sembra lo schiaffo del soldato: chi passa gli da una botta alle spalle, lui si gira incazzato ma non capisce chi l'abbia colpito
gate: E il Kaisersalut mi ha già rotto i cojoni più volte, cmq
March Horses: e ha fatto bene!
March Horses: cogli la metafora:
nes: o am io mi son perso un sacco di telenovele negli ultimi due anni.. ma quindi cavalli marci è gate? chiedo eh...
March Horses: Spero di no! Cavalli Marci era simpatico e in un mese ha dato un contributo inarrivabile in confronto....
gate: Eh? Ma poi chi se ne importa dei fake: ad appestare qualunque cosa basti tu da solo.
March Horses: ma tu chi? E fai i nomi! Quali fake? Sii più aggressivo
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
con questo disco cambio idea ogni giorno
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: È bello dai
proggen_ait94: bè, si, ma debbo ascoltarlo di più
ZeroKanada
Opera: | Recensione: |
Ce l'ho in lista ascolti da mesi, mannaggia. Devo solo decidermi a pigiare play.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Pigia ché merita
March Horses
Opera: | Recensione: |
Evvai
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Cuore
Ociredef86
Ociredef86 Divèrs
Opera: | Recensione: |
Recensione buonissima, bravo! Disco non mi ha detto molto quando lo ascoltai mesi fa...quasi quasi gli do una seconda chance.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Grazie Oci, evviva
hjhhjij
Opera: | Recensione: |
La copertina è commovente.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Commovente sangue
masturbatio
Opera: | Recensione: |
disco che regala sensazioni molto strane
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Vero.
Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
Lo cerco. Tu sei il solito orsacchiotto.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Cuoricini
korrea: A te piace sicuro, credo.
madcat
Opera: | Recensione: |
mi hai incuriosito
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Lieto di servirLa
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Ciao korrea; subito mi preme chiederti quanto segue: ma korrea del Nord o korrea del Sud?...Perdona la mia stupidissima vena ironica. Recensione bella, ma veramente, scritta assai bene e la lettura risulta essere piacevole: bravo ragazzo!!! Non conosco il gruppo ma il tuo attento esame scrittorio mi consente di correre quanto prima ad approfondire...e l'elenco degli album che mi devo ascoltare grazie alle segnalazioni che recupero sul sito si fa chilometrico. Alegar.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...: Ahahahaha!!! Così mi è tutto più chiaro.
korrea
Opera: | Recensione: |
Comunque volevo ringraziare la home di Debaser e la recensione sui Tool per "coesi in perfetta euritmia", sintagma che ultimamente mi stava perseguitando e che avevo bisogno di scrivere da qualche parte per non impazzire.
BËL (02)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Mi ritrovo in simbiosi con il primo commento di Flo per lo scritto, ma il gruppo (forse è eccessivo definirlo gruppo) rimane sospeso come tutti i suoi puntini sui titoli di ogni traccia... è probabile che si stiano chiedendo ancora come sono riusciti a finire un lavoro iniziato così indietro nel tempo. Insomma i puntini di sospensione mi sembrano un ponte rivolto al passato più che al futuro, ma forse mi sbaglio...
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: È un esplicito omaggio all'utente De...Marga... qui su.
Geo@Geo: Comunque volevo solo dire che sintagma l'ho dovuto cercare su wikipedia e c'ho capito poco pure lì: per non impazzire te, mi fai sentire ignorante me ;))
woodstock
Opera: | Recensione: |
Solo a te ormai do 5 sulla fiducia. Leggo dopo
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Spero che apprezzi. Grazie Woodstock, sempre gentilissimo.
woodstock: letta, ti confermo il 5 soprattutto per quella nuova via di cui parli alla fine. Mi sento qlc sul tubazzo
nes
nes
Opera: | Recensione: |
"oddisfo subito la vostra curiosità: Noel Gallagher decapitato che piange sangue come ..." no va beh, c'hai capito un cazzo della nostra curiosità: che fine avevi fatto?
BËL (01)
BRÜ (00)

korrea: Vedi giù
korrea
Opera: | Recensione: |
Cazz in effetti dall'ultima è passato un anno. Io sempre nel solito posto a fare le solite cose, ma evidentemente con meno voglia di scrivere. Una noia.
BËL (01)
BRÜ (00)

korrea: Risposta a nes.
Baccanali
Opera: | Recensione: |
Li conoscevo solo di nome, ma mi hai incuriosito e ho messo su il disco mentre facevo altro, senza dargli troppa importanza. Devo dire che è rimasto fino alla fine e ha fatto anche un secondo giro. Solitamente alla seconda canzone cambio.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Anche ad un eventuale ascolto più attento farà bella figura.
Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
Avevi ragione, Korry, mi piacciono parecchio. Ad un primo ascolto siamo sul 4/4,5.
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea: Io so cosa ti piace baby
extro91
extro91 Divèrs
Opera: | Recensione: |
"Noel Gallagher decapitato che piange sangue come una madonnina" 5 sulla fiducia!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: