Purple Disco Machine
Exotica

()

Voto:

Era il nefasto giorno dell'inizio dei tamponi obbligatori ai cittadini lavoratori e non, per dimostrare di non avere il covid19, casualmente coincidente con l'arrivo al Quirinale della Statua dell'infer*o , quindi un mix di ultra-negatività che aggravava già un clima morale,sociale di bassissima energia, negatività, una pagina il 15 ottobre 2021 peggiore anche delle piu nefaste pagine di Orwell 1984..... nonostante questo clima voluto di pegigioramento e pessimismo, c'erano anche qualche gruppo o persone che andavano controcorrente, sia politicamente che socialmente ed anche nelle cose apparentemente futili, come la Musica, infatti lasciata stranamente intoccata dai vari poteri.

Uno di questi artisti è Purple Disco Machine, di Dresda, ma prima devo fare una lunga premessa : dal 2012 inosservato lavora come DJ, e aveva già pubblicato un album totalmente inosservato nel 2017, dal titolo "Soulmatic", in cui già si intravedevano e non di poco, suoni disco e funk anni 70 e 80 con qualcosina anche di anni 90. Ma si sa che il mercato discografico fra i dj, era appunto predominio dei dj "ignoranti musicalmente" e l'uscita di un album con brani da discoteca "suonati" e fatti bene, viene visto come un pericolo, da decenni la musica da discoteca deve essere fatta in maniera approssimativa, da super-massa, tormentoni, arrangiamenti grezzi, tutto il peggio insomma della musica da discoteca dal 1988 ma specialmente 2000 in poi... Non sto dicendo che non c'è stato nulla di buono dopo, anzi, ma i pochi esempi positivi, tipo i Jamiroquai, Chemical Brothers, Massive Attack etc etc non sono mai diventati "una moda", perchè appunto la maggior parte dei dj non sono grandi musicisti, incapaci di replicare quegli stili, quindi hanno soppresso e ostacolato i pochi che volevano imitare Jamiroquai etc e quindi come nel 1988 imposero la House nelle discoteche e nelle classifiche, bella o brutta che sia, con gli anni hanno costruito un Potere totalitario, in cui chi osava fare Disco Music o Dance 80, veniva discriminato, non suonato, non promozionato, solo pochi riuscivano a trapanare questo muro e li i Dj non potevano ignorare dischi molto simili(non uguali) ai 70-80, come quelli di The Weeknd o Bruno Mars, o i Daft Punk, ma se eri un "pesce piccolo" il tuo disco veniva messo in disparte. Ed è quello che è successo a Purple Disco Machine per anni. Finita la premessa.

15 ottobre 2021, il giorno piu oscuro in italia e in europa, ma ecco che PDM va controcorrente e pubblica lo stesso giorno, un LP da ballare, spensierato, positivo, fuori moda, al 90% di VERA DISCO MUSIC, non simile, ma UGUALE, come se dal 1987 in poi si fosse fermata l'involuzione, pardon ,evoluzione musicale del genere, e qualche brano che ricorda anche gli anni 90.

PDM non fa scimmiottamenti simpaticotti della Disco Classica, come ad esempio gli Hercules and Love Affair, Scissor Sister, Lady Gaga ed altri artisti che hanno fatto LP o singoli con sonorità discotecare 70-80, ma non al 100% , magari al 50-80% ma c'era sempre un 20-50% di suoni o arrangiamenti anni 2000-2020 ad accompagnare i suoni old-style e spesso ,vedi gli Scissor Sister, veniva proposto in maniera Glam o goliardica, con il sorriso, sulla presa in giro simpaticona , quasi per giustificarsi dal suonare suoni 70-80 e infatti la critica accettava questo finto-revival, usare si la disco music, ma in una maniera che risultasse sempre sottostante l'arrangiamento "moderno". Ultimamente però artisti come The Weeknd e Bruno Mars e sopratutto i Daft Punk iniziarono a fare e suonare seriamente, e non per goliardia, i suoni funk e disco 70-80, ma se si entrava in una discoteca quasiasi, la maggior parte dei brani erano spazzature fatte da vari dj, mentre i Mars e TheWeeknD erano rarità.

L'arrivo del Covid nel 2020 si rileva devastante per le discoteche a livello di lavoro, vengono chiuse. E'dramma sociale ,sia chi lavora e chi va a ballare. Ma per la musica da discoteca è la salvezza: i dj finalmente perdono il loro potere e dittatura su cosa suonare e produrre, in disco! Il sistema sociale esterno, concentrato tutto sul covid, ignora la musica. Ed è un bene, perchè finalmente Purple Disco Machine ha pari opportunità di suonare, produrre e proporre i suoi lavori alle radio e case discografiche, senza essere preceduto da altri che hanno perso il loro potere. Sulla sua scia altri progetti come Kungs che si rifanno alla vecchia Disco.

E l'8 Aprile del 2020 finalmente viene pubblicato il singolo Hypnotized, assieme a Sophie and the Giants, inosservato gruppo inglese che faceva tutt'altro stile.

Al primo ascolto non sembra un brano attuale, pare tratto da un programma revival anni 80, sembre uno dei tanti dischi Dance del 1984. Ma poi lo si sente e risente dappertutto,e si scopre che non era un vecchio disco dimenticato ma una nuova canzone di zecca, UGUALE e non simile agli anni 80! Nessun scimmiottamento alla Scissor Sister, anzi , PDM fa pure un video ufficiale che sembra fatto nel 1984, con tanto di tastiera a mo di chitarra , di moda negli anni 80, e effetti speciali anni 80! E ne è fiero, nessun suono ne arrangiamento anni 2020.

E il brano va oltre le aspettative, sia in discoteca che nelle vendite !!!!!!! Va al primo posto nelle hit italiane e tedesche e nei primi posti in Europa. I dj finta-musica sono sconfitti, ormai tutti conoscono PDM.

PDM non si ferma, pubblica altri singoli di vera Disco Music, brutta o bella che sia, sono VERA disco music, e il 15 ottobre 2021 da uno schiaffo alle negatività imposte e pubblica l'album EXOTICA, una quindicina di brani tutti da ballare, spensierati, disimpegnati, ma musicalmente fatti bene, arrangiati bene, CANTATI BENE , non le schifezze come il 99%dei dischi discotecari degli anni 2000 in poi !

ATTENZIONE NON SIAMO DI FRONTE A UN CAPOLAVORO, neppure del genere, io steso do 3 stelle non 5 ! Se fosse uscito ad esempio nel 1984, poteva essere al primo posto come al 300°posto, non lo sapremo mai, ma finalmente è un album di canzoni da discoteca , normalissimo, ben suonato, che sembra un capolavoro rispetto alla °°°°° degli ultimi decenni del genere discotecaro.

Questo album è storico quindi per 2 motivi, PDM praticamente, e aggiungo io giustamente, non sputa sopra ma peggio ancora IGNORA gran parte di ciò che è successo dal 2000 in poi in discoteca, la sua musica tornata (per ora?) di moda, dimostra che quello che è venuto dopo è stato regresso e non progresso, cioè che è piu moderno e giovanile il suo stile, di quelli venuti e imposti dopo.

L'altro motivo è sociale , nell'era oscura che tutt'ora viviamo,e proprio il giorno dell'inizio dei tamponi e dell'arrivo della statua negativa in italia, è uscito un LP del genere, allegro ma non stupido, PDM fa vibrazioni opposte ed hanno aiutato molti , ascoltando la sua musica, ad estraniarsi qualche ora dalle vibrazioni negativissime del periodo, e accettare meglio questo regresso della classe media, migliaia di persone lo hanno ringraziato sui social proprio per questo.

la scaletta è

1) Can’t get enough , brano allegro che ricorda vagamente i brani pop-dance radiofonici fine anni novanta

2) At the Disko invece ci porta in Discoteca fine anni 90 stile Daft Punk,con l’alieno che canta tramite il Vocoder sotto un tappeto di piano elettronico e campionamenti elettronici

3) Fireworks è stato il tormentone della primavera 2021, anche se un tormentone articolato, che ricorda la Italo-Disco 1983, in special modo il progetto “Baby’s Gang”, con i cori dei 13enni in primo piano nel ritornello

4) Don’t stop ci manda direttamente alla Disco Elettonica 1982 come basi, ricorda molto i bassi e percussioni dell’ italo-canadese Bobby Orlando , nella parte vocale invece, ci riporta al modo di cantare femminile, in inglese, della Italo-Dance anni 90

5) Dopamine è l’altro successo nelle Hit europee, dance elettronica metà anni 80, molto poppettara

6) I Remember rallenta i ritmi, e ci vuole, dopo 5 brani tirati, ma anche qui si attinge molto dal passato ,sempre anni 80 elettronico, non dance, ma A.O.R.

7) Opposite of Crazy è un mid-tempo, rimanda i ricordi come base, a “State of Indipendency” di Donna Summer del 1982, senza la sua voce purtroppo, ma la cantante comunque rende sufficente un brano synth-pop

8) Hypnotized è stato uno dei tormentoni dell’estate 2020, tormentone articolato , italo-disco, pare uscito da una compilation della Baby Records del 1984

9) Loneliness è forse il miglior brano ,non troppo orecchiabile ma ipnotico ed è paradossalmente quello che il pubblico apprezzerà di meno, qui PDM collabora con la brava Francesca Lombardo

10) Hands to the sky sembra uscito da una radio black-soul-r&B-funk del 1983, con un cantante black che rimanda ai vari bravi cantanti di quel genere, tipo Luther Vandross, Al Jarreu o George Benson (versione cantante

11) Money money si ritorna alla post-Disco intorno al 79-81, con quindi anche qualche chitarrina funky, ma mancano i fiati. Diciamo una specie di Kool & the Gang del periodo d’oro commerciale, ma senza i loro famosi fiati.

12) Playbox è pura italo-dance fine anni 90, nonostante i campionamenti dei riff di tastiera da Sylvester (1984 Rock the Box) e la parte vocale addirittura da “the Player” di First Choice 1974

13) Exotica è assieme a Loneliness l’altro brano in cui si cerca, oltre alla orecchiabilità, anche qualcosina di piu come sperimentazione. Ritmi tribali all’inizio, poi basso oscuro elettronico, poi all’improvviso le tastiere italo-disco a fare da contraltare, per un HI-NRG di 3′, con parti vocali minimali, e poi ritornare al tribale nel finale, e addirittura d’atmosfera, synthwave gli ultimi secondi, anche se gli accordi si ispirano a Smalltown Boy dei Bronski Beat

14) Wanna feel like a lover, PDM la fa sembrare composta nel 1981-82 come base , stile Ray Parker junior

Insomma, nulla di nuovo ma nuovo per l'epoca.

Poi magari fra 2 anni non si parlerà poi di lui, la disco music ritornerà nel revival, però intanto PDM ha ridato voglia di divertirsi specie agli over 40 e non è poco,la musica è arte ma anche socialmente ha impatto.

Carico i commenti... con calma