Sto caricando...

REO Speedwagon
Hi Infidelity

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

"CIAO INFEDELTÀ"! Addio anni 70 e hard rock! Benvenuti anni 80 e AOR!

Con questo disco "best seller" i REO Speedwagon del 1980 imprimono una svolta alla loro carriera che li lancerà nella stratosfera musicale! Reduci da due ottimi album hard rock/soft rock come "You can a Piano, but You Can't Tuna Fish" e "Nine Lives" (lavori in grado di portare credibilità e un relativo successo commerciale alla band), i REO decidono di entrare negli anni 80 smussando il loro lato più hard rock e convertendolo definitivamente in un pop rock frizzante, fresco, brillante, e di qualità! Il risultato è clamoroso: "Hi Infidelity" non porterà gli Speedwagon nei primi 20/15 o 10 posti della classifica dove non erano mai stati...no signori: questo album risulterà come il più venduto negli Stati Uniti per l'anno 1981 !

"Hi Infidelity" è il classico disco pop/rock impeccabile! In questo album tutto risulta azzeccato e ogni cosa segna un deciso stacco stilistico col recente passato della band...(compresa la copertina ben studiata e accattivante in pieno stile anni 80!). I pezzi deboli in questo disco non ci sono. Ogni brano funziona e sa riitagliarsi il suo spazio nella tracklist! Tra tutte spiccano brani rimasti più famosi come la palpitante "Don't Let Him Go" e la meravigliosa "Take It On the Run" dall'anima acustica. Tuttavia meritano menzione anche altri pezzi meno noti ma ugualmente stupendi come l'energica "Follow My Heart" e la conclusiva e struggente "I Wish You Where There". Ma sopra a tutte le altre c'è una traccia in particolare che trascinerà l'album e i REO Speedwagon alla gloria: "KEEP ON LOVING YOU" è il singolo perfetto! Strofe memorabili, ritornello leggendario e nel mezzo un bellissimo stacco di chitarra elettrica a confezionare al meglio un pezzo rimasto nella storia! Lo stratosferico successo di questo singolo è valso il primo posto tra le hit per decine di settimane consutive, ha fatto vendere oltre 10 milioni di copie al disco e reso famosi i REO Speedwagon anche tra i giovani di tutto il mondo che negli anni 80 neanche erano nati. Accadde infatti che nel 2002 il popolarissimo videogioco "GTA Vice City" scelse proprio "Keep On Loving You" come parte della propria colonna sonora.

Hi nfidelity e Keep On Loving You regalarono ai REO Speedwagon un decennio da leoni e un posto in mezzo ai grandi della musica mondiale. Successivamente poi nel 1984 la favolosa "Can't Fight This Felling" rafforzò ulteriormente il loro clamoroso successo che gli valse addirittura la chiamata e la partecipazione ad uno degli eventi musicali più importanti nella storia della musica: il LIVE AID del 1985!

Cari REO, quel periodo di gloria ve lo siete meritato alla grande! Il pop/rock fatto alla vostra maniera non è un genere di "serie B" da snobbare! Grazie delle tante belle canzoni che ci avete regalato! Con l'augurio che un giorno possiate venire a fare un concerto anche in Italia, perché anche qui da noi (e non solo negli Stati Uniti) c'è gente che vi apprezza e vi ricorda...(compresi noi giovani della generazione "Vice City" pronti ad occupare le prime file sotto al vostro palco!) 😊😜😉 Dalle nostre vecchie PlayStation 2 riecheggiano ancora le vostre note che ci hanno accompagnato da bambini durante le tante partite fatte. Rappresentate un pezzetto della nostra infanzia e per questo vi vorremo sempre bene!❤️

Commenti (Sei)

Samu94
Samu94
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Correzione titolo del disco nel testo della recensione ». Vedi la vecchia versione Hi Infidelity - REO Speedwagon - recensione Versione 1


Dr.Adder
Dr.Adder
Opera:
Recensione:
Disco magistrale eh? Mi è parso di vedere Spock, sollevare un sopracciglio...


ZiorPlus: Prima di mettere mano al phaser
macmaranza: Dammi tutto quello che hai, Scotty!
Dr.Adder: Hehehe! 🖖🏻
Falloppio: Data astrale 87.345
fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Indimenticabili.


imasoulman
imasoulman
Opera:
Recensione:
ho sempre pensato che certi dischi, se hai la sfortuna di averli avuti regalati o peggio proprio comprati, non dovrebbero essere rivenduti. Perchè i virus non si devono propagare e qualcuno potrebbe rischiare il contagio.
Si possono sempre tenere ed utilizzare come ottimi sottobicchieri, o come stabilizzatori di tavoli e credenze ballerine


Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
A me non sono mai piaciuti.
Ma in quel periodo ascoltavo solo Metal.
Poi ho continuato ad ascoltare Metal.


Chainsaw
Chainsaw
Opera:
Recensione:
Perdonami ma devo assolutamente chiederti come li hai scoperti questi


Falloppio: Negli anni 80 giravano per radio
Samu94 : I ragazzi della mia generazione (io sono del 1994) conoscono tutti il loro singolo, perché come ho già scritto nella recensione, Keep On Loving You fu inserita tra le colonne sonore del videogame- best seller di "Vice City" che rimase il gioco più venduto nella storia della PlayStation fino al 2003. C'erano diverse altre canzoni all'interno di quel gioco ambientato proprio nella Miami degli anni 80, ma Keep On Loving You è rimasta una delle più iconiche e rappresentative di quel gioco.
Chainsaw: Lo chiedevo perché siamo può o meno coetanei e ho pensato che poteva essere solo grazie a Vice City o alle Bizzarre avventure di Jojo! Prima o poi li ascolto, promesso
Flame: Mmmminchia le Bizzarre avventure di Jojo, che fumetto pacco! Idea di base poverella, avevo iniziato a leggerlo per i disegni buffi, bruttini ma buffi, e perchè sembrava poter decollare da un momento all'altro in qualcosa di interessante, ma è rimasto un wannabe Ken Shiro e l'ho rifilato al fumettaro in tempo.
Chainsaw: Poi decolla, poi decolla
Flame: ummhh, non mi fido anche se guardando qualcosa su mangafox o come si chiama, ho visto che è migliorato decisamente come disegno. Io ero arrivato per sfinimento a Jotaro Kujo che ai tempi veniva pompato sulle riviste di fumetti (tu sei giovine, penso, allora internet era roba per sciuri) e mi ero fatto due palle belle grosse ed i disegni non decollavano e ho buttato la spugna.
Chainsaw: Beh il disegno cambia in maniera assurda, però le storie diventano sempre più surreali e piene di buchi quindi penso sia ancora più divisivo di prima! Io i primi ricordi che ho di Jojo sono le pubblicità della parte 4 che vedevo di continuo sulle riviste, stranamente ho iniziato a leggerlo solo moooolti anni dopo

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Hi Infidelity è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link