Roberto Saviano
Gomorra. Viaggio nell'impero economico e nel sogno di dominio della camorra.

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Già, ci sono anche i punti esclamativi. Persone che vengono al mondo dritte, dure, ma senza perdere la tenerezza, la sensibilità, che tanto li rende umani. Nati dritti per filare dritti sull'obbiettivo... azzannarlo alla gola, l'obbiettivo, con la rabbia e la fame di chi ha ancora qualcosa che si muove dentro. Nessuna distrazione, nessuna sosta. E' che si nasce con il tarlo, con quella strana pulsione al bene, al voler resistere. Con l'urgenza di dire e/o fare qualcosa.

"Ho creduto che fosse assai stupido - oltre che indecente - rinunciare a se stessi, lasciarsi piegare da uomini di niente, gente che disprezzi per quel che pensa, per come agisce, per come vive, per quel che è nella più intima delle fibre ma, in questo momento, non vedo alcuna ragione per ostinarmi a vivere in questo modo, come prigioniero di me stesso, del mio libro, del mio successo. 'Fanculo il successo. Voglio una vita, ecco. Voglio una casa. Voglio innamorarmi, bere una birra in pubblico, andare in libreria e scegliermi un libro leggendo la quarta di copertina. Voglio passeggiare, prendere il sole, camminare sotto la pioggia, incontrare senza paura e senza spaventarla mia madre. Voglio avere intorno i miei amici e poter ridere e non dover parlare di me, sempre di me come se fossi un malato terminale e loro fossero alle prese con una visita noiosa eppure inevitabile. Cazzo, ho soltanto ventotto anni! E voglio ancora scrivere, scrivere, scrivere perché è quella la mia passione e la mia resistenza e io, per scrivere, ho bisogno di affondare le mani nella realtà, strofinarmela addosso, sentirne l'odore e il sudore e non vivere, come sterilizzato in una camera iperbarica, dentro una caserma dei carabinieri - oggi qui, domani lontano duecento chilometri - spostato come un pacco senza sapere che cosa è successo o può succedere. In uno stato di smarrimento e precarietà perenni che mi impedisce di pensare, di riflettere, di concentrarmi, quale che sia la cosa da fare. A volte mi sorprendo a pensare queste parole: rivoglio indietro la mia vita. Me le ripeto una a una, silenziosamente, tra me".

Roberto Saviano è solo un uomo che si è caricato sulle spalle il peso di una regione, dei suoi abitanti e delle loro nefandezze e le ha trasportate sotto la luce dei riflettori, agli occhi di tutti, col solo scopo di reagire, di far sbocciare un fiore, un fiore che s'aspetta da tempo, da questa montagna di merda. Ora questa schiena, questa pubblica schiena sulla quale affidarsi e affidare i propri, troppi, silenzi, sta per cedere. Crack tra poco in diretta sul tuo schermo. Roberto Saviano, nato a Napoli nel 1979, ha solo ventinove anni appena compiuti. Dal 13 ottobre 2006, in seguito al successo del suo libro Gomorra, vive sotto scorta, come un pacco postale, per via delle minacce piovute in aula, durante il Processo Spartacus, dalla vescica dei "boss/uomini di merda" Antonio Iovine e Francesco Bidognetti.

Roberto Saviano è tutto quello che io non sono ed è per questo che mi sento di ringraziarlo. Tutti a Napoli sanno qual è la faccia della camorra. Tutti. Solo Roberto Saviano ha avuto la forza, il coraggio, la spregiudicatezza, di riempire 331 pagine di nomi e fatti scritti nella realtà col sangue del mondo e trascriverli su foglio col proprio sangue, con la propria rinuncia alla vita.

Cesare Pavese scrisse che la passione è una cosa scomoda. Roberto Saviano sta scomodo, io scrivo dal divano di casa, seduto. Non ho nessun mirino puntato alla tempia. Sento che sto sbagliando in qualcosa...  

Questa DeRecensione di Gomorra. Viaggio nell'impero economico e nel sogno di dominio della camorra. è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/roberto-saviano/gomorra-viaggio-nellimpero-economico-e-nel-sogno-di-dominio/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Cinquanta commenti su DuecentoSette

antimo_d
Opera: | Recensione: |
Insomma, turkish tiene proprio ragione; del resto è il capo! SPAMMME

antimo_d
Opera: | Recensione: |
@ cptgaio: capisco cosa vuoi dire, l'estremismo fatalista è un atavico difetto che ci portiamo dietro... tuttavia prova a pensare a un posto di provincia, con tutti i difetti del caso, che ha in sè anche la bruttezza dei peggiori ghetti urbani; condanneresti chi vuole scappare? anch'io me ne sono andato (e sono di Capua, non della 67...) e sono tornato solo per causa di forza maggiore - insomma, nemmeno io sono sta gran persona. Questione "sconfiggere": essendo innanzitutto un profondo problema culturale, per me, è quasi insensato parlare di "sconfiggere", un po' come dire "eliminiamo tutte le guerre nel mondo"; si può fare qualcosa, noi qui più degli altri forse, ma bisogna anche comprendere tutti i limiti, difficoltà e palle varie del caso (cmq, sicuro che la tua casa non l'abbia costruita una impresa ammanigliata coi Casalesi? ;))

cptgaio
Opera: | Recensione: |
No, non condanno chi vuole scappare, ci mancherebbe. Solo penso che questo crogiuolarsi nelle brutture (Alessio mi perdonera', perche' ne abbiam gia' parlato, se dico che questo suo modus di pensare mi sa un po' di compiaciuto nel poter dire "guardate come sono selvaggio io che vivo in una zona veramente degradata") a piu' o meno lungo andare non sia positivo ne' per Napoli ne' (a lungo andare) per Vicenza (da dove vengo io) e l'impressione (ma e' soggettiva) e' che i Napoletani considerino certe cose piu' che problemi da risolbvere (o da affrontare come dici tu) proprio quasi medaglie da esporre. Mi sembra che la bruttura negli occhi del napoletano abbai assunto toni fin troppo romantici (nel senso letterario del termine).
P.S: La ditta che ha costruito casa mia si chiamava del tipo "Kuzmanovich e Figlio", grandi lavoratori (e vista la fattura) perfettamente in regola con le norme della nostra nazione, poi sapere che fine facciano quesi soldi in Bo&He non m'e' dato di sapere ;-) (Ovviamente quella finale e' una battuta non vorrei esser tacciato di razzismo, che ultimamente su DeB bisogna metetr in chiaro tutto...)

panthera
Opera: | Recensione: |
kazzatis, ma secondo te se fossi una persona intelligente starei qui a chattare con te? è ovvio che sono minorato mentale ed è per questo che posso infattamente dire : kazzatisinculatis vallapigliàngul' tu e soreta.

panthera
Opera: | Recensione: |
@ il commento 152 ? ma che ne sai dove sono nato ? cmq. ho dato un'occhiata alla tua scheda e ho visto che ami valeriolimiti...vaderetro ushabbabba...vaffoancul a te e a chi non te lo dice con una mano alzata VAFFANCULO 0!

Blackdog
Opera: | Recensione: |
"DeB Auòrds" copyright by Blackdog 2008 ( all rights riservati).

katharsys
Opera: | Recensione: |
oppi fjellet, oppi fjellet...

carlo cimmino
Opera: | Recensione: |
Recensione quasi 'penitente' ma ben scritta. Va oltre l'analisi del testo. Saviano scrive bene ma, dopo essermi avvicinato a 'Gomorra' con entusiasmo, ho quasi fatto fatica a finirlo. Resta il rammarico che in Italia per parlare di camorra ci sia bisogno di un best-seller quasi romanzato e di autori da scortare. Cos'è oggi Saviano? Una bella maschera dietro la cui esaltazione si nasconde la non-volontà della classe politica (locale e nazionale) di cambiare le cose e una società civile che non posso che definire ingrassata.

IlMigliore
Opera: | Recensione: |
KATHARSYS è GAY ecco perchè dice tutte quelle cose

IlMigliore
Opera: | Recensione: |
io voglio restare seduto sul mio divano in canotta e pantalocini a guardare la TiVi, con rutto libero e birra al seguito..........e dire "...ve l'avevo detto che se votavate Berlusconi si arrivava a questo punto....urlare alla TiVi che l'italia o l'alitalia è un paese di merda e dare la colpa alla snistra se siamo pieni di omosessuali e carcerati a piede libero..... "...quello lì!! come si chiama quello lì!Bladimir LuSSURia! quello che prima stava in politica e poi è andato sull'isola dei famosi!!!!!insieme a quella che ha fatto le corna al fidanzato calciatore".....sento che sto sbagliando qualcosa, domani se faccio finta di niente mi passerà sarà cha avrò mangiato pesante? o forse......

katharsys
Opera: | Recensione: |
resta il fatto che non capisco perché Saviano questo libro lo abbia scritto... non serve proprio a niente, non sono certo cresciuto leggendolo... è quasi insulso. Ho considerato mio dovere farlo, e stimo Saviano per il suo coraggio, ma chi di voi l'ha letto (e penso proprio che il 90% non l'abbia fatto, e che sia solo qui per millantarsi e farsi grande) è scritto quasi di merda! PS Migliore, ma che cazzo ti ho fatto? Ti sei reso conto per colpa mia di essere un mediocre? Ma va?

Joe Polpetta
Opera: | Recensione: |
resta il fatto che probabilmente tu non hai mai capito un cazzo KATHARSYS, sul fatto che non sei cresciuto leggendo il libro concordo, ma non di certo per colpa del libro.

katharsys
Opera: | Recensione: |
tu invece sei cresciuto? mi spieghi quel libro cosa risolverà mai, e soprattutto a chi servirà? ora, saviano, dopo averlo realizzato scorreggiando tra l'altro le sue accuse infamanti e insensate all destra, potrebbe andar via senza piabgersi addosoo. non serve a nessuno che lui resti qui. o sbaglio?

katharsys
Opera: | Recensione: |
Anzi, è doveroso abbassargli il voto, a questo pseudo-scrittore che quanto di buono ha realizzato lo ha cancellato abbondantemente facendo il buffone ed il protagonista... almeno nel libro ci fosse scritto qualcosa di sorprendente. Saviano è un saggista, non uno scrittore; è un buffone, non un eroe (almeno non solo).

antimo_d
Opera: | Recensione: |
effettivamente ne spari di cazzate, katharsys...

katharsys
Opera: | Recensione: |
scommetto che tu il lbro non l'hai letto, vero? sennò capiresti quello che dico. insensato, inutile e scritto con il culo... seppur coraggioso ed in qualche modo significativo. mi sono impegnato a leggerlo, cosa credi? ma dato che questi sono gli scrittorucci che in italia pubblicano e vendono un milione e mezzo di copie, penso anche che mafia e camorra sia quello che voi italiani vi meritate. votate veltroni come il vostro eroe robertino vi suggerisce, vi raccomando.

antimo_d
Opera: | Recensione: |
Il libro l'ho letto, anche a me stilisticamente non piace, ma lo ritengo un saggio e l'ho letto come tale, su questo ci troviamo... ciò che non condivido è parlare di inutilità: 1)innanzitutto proprio tutto il casino mediatico (che piacciano o meno i modi, a me no, ma non importa...) rende la vita più difficile a camorre e palle varie, che nell'indifferenza e nel silenzio si sono radicate e fortificate; 2) aprire la bocca e raccontare la realtà dà più coraggio anche agli altri di farlo e di ribellarsi, te lo dico per esperienza personale; 3) anche il solo dibattito sul problema camorra è qualcosa di utilissimo, a mio giudizio. Tutte queste cose le ritenevo scontate, sottolinearle mi sembra un'offesa a una persona intelligente... precisazione per precisazione, non me ne fotte un cazzo di veltroni

katharsys
Opera: | Recensione: |
Così va meglio, concordo quasi su tutto. NOn è che io parlo di inutilità, solo riconoscerai che Saviano fa un po' troppo il personaggio. Ha fatto la sua parte, non è che se resta risolve il problema. Che se ne vada, ho già espresso la mia ammirazione... certo che le fiction su Riina e Provenzano però, a mio avviso, erano più efficaci del libro Gomorra...

antimo_d
Opera: | Recensione: |
beh, tu hai detto che il libro non serve a niente, quindi è inutile; ti ho elencato le ragioni per cui non credo affatto che sia così... quanto al personaggio Saviano, lo tollero anche così, è utile che rimanga se continua a ricordare alla gente cose scomode, se prende la gente per le palle e la incita a reagire, come nella sua lettera aperta alla Campania

antimo_d
Opera: | Recensione: |
in effetti credo anche che Gomorra sia un libro utile soprattutto ai campani, serve a ricordarci quanta merda dobbiamo ingoiare grazie ai camorristi...

supersoul
Opera: | Recensione: |
Antimo , la merda la ingoiamo grazie ai politici locali e centrali, che si sono sempre serviti della camorra per i cazzi loro, vogliamo ricordare il ricorso che venne fatto da parte della Dc al professore di Ottaviano per liberare l'assessore regionale Cirillo preso dai brigatisti? La camorra è sempre stata una macchina in mano alla politica, che l'ha usata per i suoi fini. Adesso ci sono camorristi come quelli di secondigliano che sono dei cani sciolti.

antimo_d
Opera: | Recensione: |
sì, certo... ma se mi guardo intorno e vedo le cave riempite di rifiuti tossici a S. Angelo in Formis, per fare un esempio, non possono non venirmi in mente le ditte, casalesi e varie, che ci hanno lavorato...

supersoul
Opera: | Recensione: |
le ditte casalesi sono quelle che si sono arricchite con appalti e subappalti dell' ex cassa del mezzogiorno per opere quali i Regi Lagni e chi pensi che le ha fatte arrivare agli appalti?

antimo_d
Opera: | Recensione: |
infatti, hai ragione... non c'è granchè da distinguere, sono solo due fasi differenti del 'lavoro'...

katharsys
Opera: | Recensione: |
Però forse è un po' banale parlare di Camorra come una macchina della politica... casomai è vero il reciproco.

GiudiceWoodcock
Opera: | Recensione: |
"il reciproco"?
Ma come cazzo parli, katarris.
Vai a giocare col tuo pisello che è meglio, e lascia che delle cose serie se ne occupino i grandi.

katharsys
Opera: | Recensione: |
Ciao, mi mancavi, testa di minchia. Per la storia del reciproco, studia un po' di matematica... sai, le frazioni... e al contempo intendevo dire che è una cosa reciproca: una trovata linguistica geniale, ed i limitati come te non ci arrivano. Eh, lo so...

mr.shit
Opera: | Recensione: |
una trovata linguistica da animale quale sei.violenti l'italiano perche' non lo conosci.lascia la matematica alle persone serie,coglionazzo!

Gialappa'sBand
Opera: | Recensione: |
Ma cosa stracazzo avrà voluto dire Katarris?

katharsys
Opera: | Recensione: |
Che qualcuno dovrebbe ucciderti, pezzo di merda...

Gialappa'sBand
Opera: | Recensione: |
C'è qualcuno che capisce cosa vuol dire Skazzakis?

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Secondo me vuole solo che qualcuno gli ricordi che è ora di smetterla di tirare in ballo morti e omicidi ogni volta che lascia un commento.

katharsys
Opera: | Recensione: |
Va bene, la smetto. Gialappa, che ti si possa staccare il membro mentre ti spari una sega su tua nonna...

mr.shit
Opera: | Recensione: |
sempre arguto ed elegante.impiccati omuncolo!

katharsys
Opera: | Recensione: |
Gialappa's, anche tu sei stato schiacciato da piccolo, come mr shit?

Gialappa'sBand
Opera: | Recensione: |
Ma cosa avrà voluto dire?

katharsys
Opera: | Recensione: |
Conosci altre due o tre parole del vocabolario italiano, ratto?

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Ma che simpatici tutti e tre... Libro mediocre, in ogni caso. E non sono riuscito a finirlo.

turkish
turkish Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ieri sera ho visto Saviano in televisione (il che, per me, comporta uno sforzo non da poco - guardare la TV, dico) e… OK, ritiro quello che ho detto molti commenti più su quando scrivevo di sue eventuali future partecipazioni a talk show. Scusa se ho avuto qualche dubbio sul "personaggio", caro Saviano, mi dispiace, avevo torto marcio.

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
Visto pure io e non vedevo qualcosa in tivu' da secoli. mi ha commosso, non scherzo. gran persona.

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Visto pure io... ad un certo punto ci siamo ritrovati quasi "ipnotizzati", ad ascoltare, in silenzio.

therealramona
Opera: | Recensione: |
visto, ma quando hanno fatto vedere le interviste ai ragazzi (ragazzi!!!) che lo dileggiavano ho quasi spento la tv. la rabbia... ma chi lo legge il corriere di caserta?

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
Ramona, scherzi? Cronache di Napoli e Cronache di Caserta sono forse i giornali che piu' si vendono nelle periferia. Li leggono, li leggono e questi giornali mischiano la reiterazione degli stessi concetti con una grammatica che ti svilisce... un po' quello che fanno i grandi giornali, solo che quelli parlano secondo la grammatica dei partiti e della politica... questi giornali, che poi sfido a sfogliarli... un ammasso di morti uccisi, morti, agguati, sparatorie, furti, scippi, che arrivati all'ultima pagina sei cosi anestetizzato che ti sembra d'aver visto Rambo e non Orizzonti di Gloria. Ovviamente quei giornali non sogno il male, ma un segno del male.

Larrok
Opera: | Recensione: |
Quando ho sentito una ragazza intervistata che diceva "se se ne stava zitto mo' stava più sicuro" mi è salito il sangue al cervello

omahaceleb
Opera: | Recensione: |
Sono talmente avulso dalla TV che neanche ero al corrente dell' intervista di ieri e me ne sono acccorto grazie ai vostri commenti. Credo che la cosa più intelligente che si possa dire è guardatevi il video se non l'avete fatto.

Franci!
Opera: | Recensione: |
Riaccesa anch'io la tivvì dopo tanto tempo. Che dire... A volte tremavo dentro tanto mi sentivo impotente e ingiustamente privilegiato.

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Eh eh eh, che bravi, nessuno guarda la TV. Poi arriva Saaviano e tutti la accendono. Non ci crede neppure chi crede alla Befana...

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Il commento di IcnarF è la cosa più idiota, puerile e ipocrita che abbia letto su questo sito

paul91liam
Opera: | Recensione: |
orgoglio e coraggio di saviano...spazziamo via la mafia e chi la sostiene...spazziamola via anche con la violenza, perchè quei figli di puttana si meritano solo questo....coglioni

Stanlio
Opera: | Recensione: |
Cesare Pavese scrisse che la passione è una cosa scomoda. Roberto Saviano sta scomodo, io scrivo dalla sedia girevole dell'ufficio (scomoda dopo qualche ora). Non ho nessun mirino puntato alla tempia. Sento che non sto sbagliando in qualcosa...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: