Sto caricando...

Silvano Chimenti
Viaggio Attraverso i Problemi Dell'Uomo - Droga

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ci sono artisti che salgono sul treno della fama e del successo mentre ce ne sono altri altrettanto bravi se non di più che aiutano questi primi a prendere quel treno ma proprio per questo rischiano di rimanere a loro volta alla stazione ad attendere il prossimo ed il prossimo ancora.

Silvano Chimenti, chitarrista tarantino autodidatta classe 1947 è uno di questi galantuomini.

Appartiene a quella stirpe di musicisti purosangue che annovera tra i suoi ranghi nomi come Sandro Brugnolini, Piero Umiliani, Giovanni Tommaso.-

3 LP al suo attivo tra i quali questo secondo targato 1970: Viaggio attraverso i problemi dell'uomo: droga interamente strumentale (Come piace al sottoscritto senza tante struggenti menate vocali su amori persi e conseguenti lacrime)

Come l' omo ha da esse omo la musica ha da esse musica, a'dda puzzà de musica!

Come session man virtuoso della chitarra a 12 corde ha collaborato ed inciso assieme a gente del calibro di Mina, P. Pravo l. Dalla, D. Modugno, G. Morandi, C. Baglioni, O. Vanoni, A. Branduardi E. Morricone, L. Bacalov, F. De Andrè e diversi altri bigs del panorama musicale italiano.

In alcuni pezzi di G. Morandi come “C’era un ragazzo che come me, amava i Beatles e i Rolling Stones” oppure “Se perdo anche te” e “Un mondo d’amore” c'è lo zampino di Silvano Chimenti.

Ha suonato in più di 3.000 dischi, pioniere e memoria storica di tutto e di tutti coloro che gravitavano nel campo musicale della Roma di quei tempi, Techetè vivente.

Questo suo LP, Droga, fa' parte di una più vasta serie di album intitolata "Viaggio attraverso i problemi dell'uomo" tutti con la stessa copertina che trattavano temi diversi si và da titoli come Traffico/Lavoro/Povertà/Nevrosi e appunto...Droga.

E' il prototipo del disco con le più diverse influenze, rivoluzionario per l' epoca, che spazia dal genere Beat Lounge Psychedelico al Progressive Rock al Jazz.

Me ne sono innamorato al primo ascolto per poi farlo mio, mio per modo di dire in quanto introvabile se non sul Tubo.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Undici)

MikiNigagi
MikiNigagi
Opera:
Recensione:
e io scemo che pensavo fosse la soluzione


ZiorPlus: Non banalizziamo sempre tutto perchè il problema in periodo di Lockdown è serio > Troppo poca e soprattutto troppo cara! :)
macmaranza: Ecco. Volevo dirla io, questa. Ecco. Uffa!
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
E ti lascio il 5 e scappo


ZiorPlus: M'Importa 'Nasega ma fatta bene, che non si sa mai... :)
Martello: Ebbravo
ZiorPlus: Inutile o no (?) dire che mi riferivo al tuo post sui CSI
l'ascolto di Martello: M'Importa 'Nasega ma fatta bene, che ...
Martello: c'ero arrivato
ZiorPlus: Ottimo :) No sai cos'e' frequentando anche altri siti ed avendo ancora il foglio rosa su questo ho imparato spesso a mie spese che equivocare lo scritto è un attimo.
lector
lector
Opera:
Recensione:
"Come l' omo ha da esse omo la musica ha da esse musica, a'dda puzzà de musica!"
Bravo!


ZiorPlus: Pare abbastanza evidente è sotto gli occhi di tutti freg'azzo, fino a > l' omo ha da esse omo ecc. è farina del mio sacchetto neanche sacco ed è a quello che con la pratica FORSE leggendo le robe di altri ambirei il resto per forza di cose è spu(n)to preso in giro.
Comunque grazie per l' incoraggiamento sarei falso a dire che non fà piacere.
proggen_ait94
proggen_ait94
Opera:
Recensione:
interessante, e la cit di Umiliani m'attizza. Vedo di ascoltare


CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Rivisitando Homer.
La droga: la causa di e la soluzione a tutti i problemi..

Pagina apoassionata.


Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Mick Jagger è la prova vivente che la droga fa bene...


Battlegods: Ma io direi Keith Richards AHAH
Battlegods
Battlegods
Opera:
Recensione:
Un interessante esempio di acido italiano insieme a Le stelle di Mario Schifano, ma inizio ad amare le band italiane (e non) quando hanno trasformato la semplice psichedelia ancorata al blues degli anni 60 con il kraut o la sperimentazione (tipo i Kingom come, i Gong, gli Hawkwind, i Faust, i Can...)


ZiorPlus: (da ascoltarsi con tv accesa, senza volume)
Mario Schifano.
ZiorPlus: eddai dice la sua, non conoscevo.
Sono quelle cosette che personalmente mi attizzano, robe mai sentite prima che è bello scoprire.
Chissa quante altre.
Poi ci sono quelle mai sentite prima che meritano come questa e quelle mai sentite prima che provocano attacchi di diarrea.
Ma questo è altro discorso.
Battlegods: ...anche perchè di "Sister ray" ce ne sta solo una! Che bomba quella dei Velvet...
Battlegods: Compresa "European son", ovvio.
Caspasian: La suite de "Le stelle di Mario Schifano" la trovo superiore ai Velvet, come la produzione cinematografica (di Schifano) è superiore ai lavori su pellicola di Warhol. "Poverini, sono americani"...
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Non so nulla di nulla
Gnente di gnente
Però io non puzzo mai, savansadir ...
La droga non so se fa bene o male, dipende... sicuramente ti lavi meno e tendi al puzzare come un maiale (anche l’alcol e qui ero il prototipo).
Richard al mio fratellino Luca gli fa una pippa... facile drogarsi e dormire in alberghi a 7 stelle ed andare a disintossicarsi in cliniche di lusso
Provate a dormire per strada, mangiare poco e non sapere dove sarete, che so, dopo qualche ora... dovrei averlo scritto nella rece di Campbell #forse


Gargarucolo
Gargarucolo
Opera:
Recensione:
Fortissimo questo chitarrista, che non conoscevo! Punti in più anche perchè ha una Gibson SG con la "vibrola" che mi è sempre piaciuta molto come chitarra


macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Bella chicca, appena posso lo ascolto.


dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
giuro di aver avuto qualcosa sottomano rigorosamente copiato su Tdk 90, e lo ricordo con piacere. Bella riscoperta


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Viaggio Attraverso i Problemi Dell'Uomo - Droga è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link