Sto caricando...

Sleep
Live @ Cortemaggiore, 17.05.12

()

Voto:

Dopo esser stato stitico per tre anni mi permetto di cagare un papiro.

19 (o 20) Aprile.

*Come un'oasi nel deserto*

Girando su questo sito vengo a scoprire da un utente, presumibilmente in erasmus a Tilburg (ma forse anche no chiedetelo a lui) che gli Sleep hanno chiuso il Roadbourn.
Ah, beh; solo? Santo dio gli Sleep???
E' la seconda volta in tre anni che scopro in ritardo che gli Sleep si son riuniti per un live. Ora, io non ho idea di come possano essere loro dal vivo a quasi vent'anni di distanza dai tempi dei dreadlock fluenti e i dei brufoli tonanti; ma "Holy Mountain" è il mio "Cristo Compagnone" personale, e io per la seconda volta ero girato dall'altra parte mentre passava. Due volte in tre anni...
Ombre, buio, vuoto, e sgomento; saluto tutti su DeBaser, riordino la stanza, appoggio le babbucce contro lo zoccolino, apro la finestra e comincio ad arrampicarmi.

"Oh, ma checcaaazzo fai?" Mi tuona dal pc il nostro deb-utente che (credo) dorme tra i papaveri e i mulini.

"Guarda che passano pure in Italia, pirla".

Un barlume di speranza nella notte dei giorni! Scendo dal davanzale, scartabello isterico l'internèt, e guarda che ti scopro: il 17 maggio gli Sleep sono a Piacenza (o da quelle parti). Posso rimandare il mio appuntamento con la prima lezione di caduta libera dal quarto piano. Almeno fino al 18.
Certo, non ho idea di come arrivare a Piacenza. Però ho un socio bello giusto, che:
A) ascolta musica giusta e,
B) ha un cammello full optional bello giusto (doppia gobba, aria condizionata e tom tom) che ci ha già scarrozzato più che egregiamente tra le varie oasi norditaliche. Le probabilità sarebbero buone, ma il 17 è un giovedì, e Le probabilità calano improvvisamente al livello "Hanna Montana Vs Godzilla". Non potevano passare il giorno dopo? Va beh, francamente me ne infischio, tanto domani è un altro giorno.

..."Francamente me ne infischio"; "Domani è un altro giorno"... Sì, ti autorizzo a smettere di leggere.


21 Aprile.

*Un'ora prima di mezzanotte: l'alba*

-ore 22.45

Io e il mio socio cammello munito siamo a Desio. Audrey/Rhyme live.
E' un concerto "suo", nel senso che è stato proposto da lui, e mentre stiamo aspettando che il palco si riempia mi rendo conto che è questo il momento di fare la mia mossa.

"Il 17 maggio suonano gli Sleep nei pressi di Piacenza"

Non ho molta fiducia, so che il mio socio (che da questo momento in avanti per comodità chiameremo "ReZ") il 18 si alza all' allba, che Piacenza è lontana, e che probabilmente l'idea di continuare a scarrozzarmi in giro per il Nord Italia comincia a dargli leggermente sui nervi. E' uno giusto ReZ, non uno fuori di testa.

"Scusa; chi?"

"Gli Sleep, deve essere una sorta di reunion, ne so poco e niente. Però so che hanno suonato al Roadburn, e che poi hanno cominciato un tour europeo. In Italia passano per Roma e Piacenza"

"Ok."

"Ok cosa?"

"Ci andiamo..." Così, gelido, d'istinto. C'ha più istinto per i concerti ReZ che Ibra per il goal.

"Sul serio? Non ti crea problemi con il lavoro la levataccia del giorno dopo? Non vuoi pensarci meglio prima?"

"No. Suonano gli SLEEP hai detto, no? E allora, loro suonano e noi muoviamo il culo."

Ed è così che da dietro una patina di incredula euforia scopro che, sotto-sotto, a Dio sono ancora simpatico. E che ReZ è effettivmente fuori di testa.

24 Aprile

*Tête à tête con Al (Stanley "2001" Kubrick, puppami 'sta fava) Cisneros*

ReZ e il sottoscritto al Tunnel a vedersi gli Om.

Ma porca troia Al! Io l'ho capito che la fame chimica e i bomboloni sono un'accoppiata che segherebbe in due le gambe di Mazinga, ma ridursi come il sosia corvino di King Buzzo va mica bene! No Al, dio santo, non sto parlando dei capelli, parlavo della mole. E guarda, sono convinto che Buzzo comunque mangi più fibre...
E poi la voce... No Al, quella non è King Buzzo style, e nessuno te lo chiede; diciamola tutta: 'sto concerto è una figata, il tournista "nigga" spacca i culi come neppure Rocco faceva a 26 anni e Emil mi ha appena fatto scoprire che, oltre a voler fare l'astronauta, l'altro mio sogno inconfessabile sarebbe quello di saper suonare le pentole proprio come lui; dio quanto è figo! Tu però bofonchi invece di cantare.
Sì Al. Sul serio, è tutto High & Fight (che vuol dire? Boh, non volevo scrivere ancora "figata") anche perché se fai finta di cantare con gli Om, il concerto può guadagnarci (e grazie a dio oggi lo fa) ma quel "Look onto the rays of the new stoner sun rising" me lo dovrai infilare nelle orecchie sillaba per sillaba ok? Quindi, per farla breve: se mugoli con gli Sleep mi regali la peggior delusione della mia vita, peggio dei mondiali del 2002. Tutto qui. Oggi è stata Una goduria, ma per dirla come dice uno che gira da queste parti: TI TENGO D'OCCHIO!

E te, che masochisticamente stai ancora leggendo, piantala di rompermi i coglioni: nel 2010 i mondiali non si sono giocati.

17 Maggio

*OMFG (che se sai cosa vuol dire, bene; se non lo sai, poco male: vuol più o meno dire "Oh Cielo!")*

Alle sette e qualche cosa mi presento a casa di ReZ per una cena pre-concerto, a breve sul palco del Fillmore di Cortemaggiore saliranno i Talisman of Stone. Ce li perderemo, come ci perderemo i Doomraiser e i Morkobot. Ma Piacenza è lontana e agli Spätzle non si dice di no.
Per le nove meno un quarto montiamo in sella al cammello.
ReZ sulla gobba davanti tiene le briglie. Incita il quadrupede, consulta il tom-tom, scruta, curva, raddrizza, ricurva, imbocca, prosegue, e spinge. Io, sulla gobba dietro, mi limito a dire un sacco di stronzate fino a che la notte dei sobborghi piacentini non ci accoglie alle porte dell'evento.
Molliamo il cammello praticamente di fronte al locale ed entriamo.

Il posto è bello grande, moderatamente pieno, e gli A Storm Of Light hanno già cominciato a suonare. Prima di raggiungere una postazione d'ascolto ci dirigiamo alle bancarelle de "Dischi magliette cd lp adesivi toppe fanzine e qualche cos'altro che non ricordo più". Mi accatto il doppio vinile di "Dopesmoker", un adesivo bello bello di cui non ho la minima idea di che farmene, e usciamo a lasciare il tesoretto nelle gobbe del cammello.
Rientriamo giusto in tempo per: sentire le ultime due canzoni degli A Storm Of Light, vederli lasciare il palco, e vedere il video che aprirà il concerto. C'è un tizio, una sorta di Philippe Daverio vestito in maniera più proponibile, che parla una lingua tutta sua (piano piano capirò essere inglese) che se ne sta davanti a dei quadri parlando dei fiamminghi in gran bretagna (?) e di Montezuma (oddio, credo che parli di questo, perchè ripeto: io non ci ho capito un cazzo).
E poi tutto d'un tratto succede che sul palco entra Al che si fa il soundcheck da solo, poi lo segue Jason Roeder che, pure lui da solo, si sistema la batteria, e poi sale signor nessuno che fa il soundcheck a Matt Pike (a cui piace ricordarsi da solo di essere una rock star; e non sarò certo io a dargli torto).

Tempo non so quanto e inizia il concerto -'sti cazzi, finalmente! direte voi- e inizia così: DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER e così via per i primi 20/25 minuti.

Io accuso notevolmente la botta, e mentre sullo schermo vengono proiettati draghi, e pianeti che suppurano stelle; il cervello mi viene schiaffeggiato da Dragonaut, Holy Mountain, The Druid, Sonic titan ecc... In tutto questo alla batteria il Jason neurosisiano sa come non farmi venir voglia di piangere per non aver mai visto Chris dal vivo; Matt tra una canzone e l'altra prima dimostra (ancora) a se stesso di essere una rock star sorseggiando birra e spippazzando sigarette, poi il fisico gli dimostra che non ha più 20 anni, che iniziare con 25 minuti di ipnosi forse non è stata una bella idea e quindi decide di mollare le sigarette e l'alcol e di limitarsi a prendere delle pure e semplici pausette geriatriche (poche e impercettibili eh, massimo due... Un gran figo il Matt, ma questo lo sapevamo già).
In tutto questo Al è dio. Canta come può in effetti, ma è Al. Sul palco, brutto come la fame, con le movenze di un autistico eroinomane in crisi d'astinenza, riesce comunque a brillare di luce propria. Se ad esempio tra una canzone e l'altra a Matt serve un minuto per riprendere fiato e cercare gli incisivi sul palco (no Matt, non ce li abbiamo noi). Nessun problema: Al si inginocchia davanti al suo Mesa, e spara un microassolo di basso obeso che da Cortemaggiore fa tremare l'urna con le spoglie di San Vittore nella Basilica di San Savino a Piacenza (San Vittore ringrazia e chiede il bis).
Holy mountain fila liscio, sento anche roba che non riconosco e che comunque mi piace un sacco, anche perché oggi se si mettessero a cantare "le bionde trecce e gli occhi azzurri e poi..." a me andrebbe comunque bene. Mi va bene pure il tipo alla mia destra che prima profuma di marijuana e poi puzza di carogna rancida.
Tra una cima gigante sullo schermo, e qualche astronauta perso nello spazio, la scaletta finisce e si chiude il concerto con 15 minuti di DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER DOPESMOKER e si svuota il palco.
Gente seria che finisce stremata, i bis chiedeteli a Madonna.

Ecco, fine; è già l'una meno venti. Io e ReZ al ritorno, sulla via di Milano, cavalchiamo il cammello in religioso silenzio. Non ho idea se il concerto gli sia piaciuto o gli abbia fatto cagare, a me non lacrimano gli occhi solo perchè sono un ex metallaro, e come dicevano gli Hammerfall (mai sentiti nominare? ecco, continua sulla tua strada: non approfondire) "A Metal Heart Is Hard To Tear A Part". Però, ecco, sì, insomma, come dire? Diciamo che io adesso posso fare outing: il mio primo concerto è stato a 14 anni e sono andato a vedere... LIGABUE!!!
Ma tanto oggi ho visto gli Sleep, e voi state zitti e rosicate; e se non rosicate è perché non avete capito ancora niente.

Fine della recensione.

Oddio, scusate: Marijuana/Bong/Grind/Impastiera/Fammi un filtro/Hey! Hai mangiato il pollo?/A quanto l'hai preso?/Era una merda: era piena di semi/La passi o no?/Dammi una punta di sigaretta/E'bello morbido/Fammi un'aggiunta/Lo vuoi a emme o a esse?/In Olanda è passato il referendum? ... Perché alla fine di Sleep si parlava e non è che si possano omettere certi argomenti.

Sì, sì, era l'ennesima minchiata; me la potevo risparmiare...

Ringrazio ancora Lukapiz (l'utente che secondo me fa l'erasmus a Tillburg) grazie al quale posso andare in giro a dire di aver visto Ligabue dal vivo.

Ultimi Trenta commenti su TrentUno

jdv666
jdv666
Opera:
Recensione:
beh, a quanto pare ti sei divertito eh?! :)


puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini
Opera:
Recensione:
Ci mancavano solo due mani che uscendo dalla montagna ti inviassero la sacra colomba.


Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera:
Recensione:
Non c'ho capito una mazza, ma è stato bello seguirti sul davanzale;DD Dopesmoker pure a te;)


JURIX
JURIX Divèrs
Opera:
Recensione:
RoZico & RoZicchio.


sfascia carrozze: DROGATO (Pt.2)!!
JURIX: Bè inZomma...
extro91
extro91
Opera:
Recensione:
Stupefacente! In tutti i sensi.


Darkeve
Darkeve
Opera:
Recensione:
Finalmente hai fatto outing


nes: Era ora eh?
LuKaPiz
LuKaPiz
Opera:
Recensione:
La prima volta che metto una coppia di 5 su questo sito, credo, e ti assicuro che non è (solamente) perchè vengo citato ;)

La rece parte, bene, poi si fa fatica a seguirla e ad un cero punto parte proprio per la tangente, con un odore amarognolo di cartina bruciacchiata come unico filo conduttore. Ma era un concerto degli Sleep e questo era probabilmente il modo migliore, forse l'UINCO, per recensirlo. Bravo bravo bravo.

Unica correzione: non vivo a Tilburg (e da quanto ho visto non ce vivrei manco se mi pagassero) ma a Londra, ma sono tre anni che con un gruppo di amici fidati ci facciamo fissi il Roadburn. E l'anno prossimo è curato da Jus Panzone degli Electric Wizard, quindi io praticamente sono già lì.

Ah, ti scoccia se ti dico che gli Sleep me li rivedo venerdì, con Yob, Melvins e Slayer al seguito? ;)))


Patatrac : Jus Panzone e' il miglior promoter e curatore . confermo .
nes: grazie! Mi scocciano un sacco di cose, io con te non parlo più. Guarda che cosa tenera che ho trovato ieri(magari già la conosci):
LuKaPiz: @nes: la lettera non l'avevo mai vista invece, e mi ha fatto una tenerezza immensa. Sul finale "se per caso ti fai le canne, fattene una prima di ascoltare il cd" poi, mi sono proprio commosso ;)
ilTrattoreRagno
ilTrattoreRagno
Opera:
Recensione:
hai inserito in questa recensione i migliori personaggi mai creati: mazinga, hanna montana, godzilla e king buzzo. e ovviamente gli sleep. grazie.


nes: grazie a te. Io credevo di catturarvi con gli spatzle.
Lao Tze
Lao Tze
Opera:
Recensione:
se ne parli con qualcuno, puoi ancora uscire dalla dipendenza. è un consiglio da amico.


Don_Pollo
Don_Pollo Divèrs
Opera:
Recensione:
Ma io la roba piena di semi non la trovo male... Basta levarli. Se ne dimentichi qualcuno un grinder e passa la paura. Al concerto non c'ero e mi mangio i coglioni, ma sono sicuro che il voto sarebbe stato questo.


SUPERBOIA
SUPERBOIA
Opera:
Recensione:
Ottimo report, deve essere stato come direbbe Bruno Pizzul "Tutto molto bello". Philippe Daverio è uno dei motivi principali per cui non guardo più Rai5 e se posso aggiungere ti consiglio di lasciar perdere il sogno di fare l'astronauta se non sai ragiungere i sobborghi di Piacenza da Milano ;-)


korrea
korrea
Opera:
Recensione:
Cose come queste fanno bello Debaser, e pure la vita.


nes: wow
korrea: 'La vita' la tua eh, mica la mia. Si era capito? Magari pure la mia, se ci fossi stato, ma per me qui alla periferia di tutto, queste avventure sono praticamente fantastiche. Invidia Nes, maledetta invidia.
Patatrac
Patatrac
Opera:
Recensione:
Mammamia ke skifezza , 60 km per niente , stavi a kasa ti prestavo due diski e ci guadagnavi in salute .


Cunnuemammadua: ma quello nella foto è il figlio di sting e richard benson?
Patatrac : a me lo kiedi ? ma ke kavolo ne so
Patatrac : stai per caso parlando della foto di patatrac ? e' lui in persona , cerca di essere un po piu' delicato
nes: "ti prestavo due diski e ci guadagnavi in salute ." Passa.
Patatrac : Ormai e' tardi e anche sta' lekkornia te la sei ciucciata . ormai butti giu' di tutto , senti c'e l' amico di mio zio che fa dello stoner mai visto prima , di una potenza al quadrato , li vuoi due biglietti , sta a grande sole in provincia di codesto . due ore di makkina sei li'
Patatrac : una volta ero io presente ad una loro esibizione e porko il mondo che cio sotto i piedi e venuta giu' una trave con un colpo di bakketta . lo stoner e' fatto kosi , sai dove vai ma non sai kosa succede
nes: Sì ok, ma i dischi?
Patatrac : Ti ho detto che e' tardi ! Come si ok e' una band stoner che ti credi non e' merda secca per rincoglioniti , allora li vuoi o no sti biglietti ? devo avvisare zio melassa
Patatrac : vuoi mettere la testa apposto no ? ti propongo il concerto della tua vita e mi titubi
nes: No, io voglio i dischi.
Mr.Moustache
Mr.Moustache
Opera:
Recensione:
Che dire Nes? Io al concerto c'ero. E' da 7 anni(7!!!) che speravo nel mio cuore in putrefazione che la fine del mondo esaudisse qualche mio desiderucolo da strapazzo, e alla fine, così è stato. Per un pelo, mi sono perso addirittura tutto il Roadburn (dovevo andarci.. ma poi fanculo, problemi personali del cazzo..). Cosa posso dire? Come esprimere quello che già virulentemente hai così ben descritto tu?? Forse con un breve tentativo: sì, gli Sleep hanno praticamente quasi-fatto crollare il Fillmore di Piacenza. Diverse volte, guardavo in alto, con la paura e l'eccitazione nel cuore, quasi pensassi che da un momento all'altro sarebbe venuto giù tutto. Dopesmoker (anche se mi piace chiamarla Jerusalem) ha praticamente fatto a titolo gratuito una risonanza magnetica a tutti gli spettatori. Holy Mountain devastante.. così come tutte le altre, per non parlare di From Beyond.. che è uno dei pezzi con cui sono cresciuto in questi 7 anni.. Al Cisneros, in versione Sleep è ancor più cazzutissimo che in quella Om (e a momenti fa cadere dal palco un fotografo da strapazzo che va a cagargli la minchia coi flash..)Matt Pike è un mostro. Non di questo pianeta. Per concludere, Nes, una dovutissima precisazione: Matt e Al, raramente fumano sigarette.. quelle che il fonico del palco accendeva a Pike, erano sigarette verdissime. E se non ci credi, vai su questo sito (nel quale ho scritto fino ad alcuni mesi fa, www.doommabbestia.blogspot.com) e cerca il live report degli Sleep al Roadburn 2012.. Praticamente, Al chiedeva al pubblico di offrirgli della weed da spipacchiarsi tra una canzone e l'altra.. Queste persone sono assolutamente fuori di loro stesse.. ma io, non finirò mai di ringraziarle e di rispettarle, perchè dopo 20 anni, hanno ottenuto il riconoscimento che spettava loro. Pace.


jdv666: il roadburn é pure un mio sogno proibito da molto tempo! ora che sto (relativamente) nelle vicinanze, spero proprio nei prossimi 1-2 anni di riuscire ad andarci!
Don_Pollo: Attenti soltanto al sold-out però... Negli ultimi anni sempre più veloce. 2010: 30 minuti. 2011: 15 minuti. 2012: 7 minuti. Follia.
nes: Grazie baffo. Credo che il tizio sia stao "buttato" giù dal palco per il semplice fatto di essere salito sul palco.
LuKaPiz: @Don Pollo: Te lo dico per esperienza personale, la storia dei sold out velocissimi è (purtroppo o per fortuna, fai te) una bufala che i gestori del sito hanno montato per farsi pubblicità... io il biglietto l'ho preso il giorno steso che sono usciti sul sito, ma il pomeriggio tardi. Il fatto è che nel momento in cui diventano disponibili, solamente aprendo la pagina in cui si comprano, magari solo per vedere i prezzi, il sito te ne riserva blocca uno per un'oretta, quindi all'inizio sembrano tutti sold out, ma aspetta che le false prenotazioni scadano e generalmente puoi trovarli fino al giorno dopo (ma non oltre, eh). I gestori del festival lo sanno benissimo, ma non lo menzionano perchè ovviamente fa più bella figura dire "sono finiti in 7 minuti" che "nei primi 7 minuti tutti già stavano consultando la pagina relativa ai biglietti" ;))
Don_Pollo: Ah sì? Perché un mio amico effettivamente ci va tutti gli anni ma sinceramente non so in che momento li piglia... Però conosco gente che è entrata a far l'acquisto venti minuti dopo la partenza delle vendite l'anno scorso e già glielo dava impossibile. E infatti non riuscirono a comprarlo. Certo, poteva essere anche solo sovraffollamento del server... In ogni caso sold out di un festival del genere anche in due giorni è follia. Meno che in dieci minuti, però sempre follia. E sì che quando mi vedo in giro mi sembra che nessuno s'ascolti sta roba.
SilasLang
SilasLang
Opera:
Recensione:
Cazzo gli Sleep! Odio le reunion, ma per questi, non avendo mai avuto l'opportunità di vederli ai tempi, mi venderei un rene per vedermeli live. Mi terrò aggiornato sulle date!


ThirdEye
ThirdEye
Opera:
Recensione:
Ma quanto cazzo era stilosa la maglietta bianca a maniche verdi con gli astronauti e gli ampli? Per non parlare di quella con la sfinge con la faccia di Tonino Iommi! Personalmente ho preso la prima, allo spazio profondo non si resiste, e poi mi serviva un pigiama nuovo e quella era perfetta come pigiama :p


nes:
jdv666: stupenda :D
Don_Pollo: LA VOGLIO! Non la vendono magari da qualche altra parte? Solo in tour?
jdv666: per me se guardi sul sito della band tipo dovresti trovarla
ThirdEye: Mi sa che è esaurita, come anche altre maglie.....prova a dare un'occhiata su ebay
L
L
Opera:
Recensione:
W i soci belli e giusti.


Fraxinus
Fraxinus
Opera:
Recensione:
Porca di quella troia, questo ad averlo saputo bla bla bla... vabè a parte le lagnanze, beati voi che c'eravate, dannazione!!


dosankos
dosankos
Opera:
Recensione:
Stronzi! Restituite la patente a Nes! Ne hanno piene le palle di scarrozzarlo in giro per la Padagna :-)


nes: Credo non ne possan proprio più. Per un po' me ne starò buono buono a casa a lavorare all'uncinetto.
TheJargonKing
TheJargonKing
Opera:
Recensione:
Non ho capito il nes logico tra la rece e il concerto, ma l'importante è tu ti sia grandemente divertito.


ugly panda
ugly panda
Opera:
Recensione:
Tra una settimana + qualche ora li vedrò sul palco del Primavera a Barcellona, se tutto andrà bene.
Fantastica la risposta n.1 al commento n.14 come la (((0))) risonanza magnetica del n. 15 :)


ZannaB
ZannaB Divèrs
Opera:
Recensione:
Ho gradito assai anche se di tutto ciò che hai scritto non ho capito una beneamata cippa, ma credo che la colpa sia tutta del pc del lavoro che mi blocca il link degli Spätzle. Dimmi che è così ti prego...


ZannaB: Porca zozza!!! Dopo un breve ausculto dei suddetti Sleep ho iniziato a capire qualcosina ma ora la mia attenzione è decisamente dirottata sugli Spätzle!!!! Queste cose dovrebbero essere illegali almeno quanto le spranghe che si fanno gli auscultatori degli Sleep...
RepartoAmena
RepartoAmena
Opera:
Recensione:
Quest anno, giusto perché sono via per motivi di studio, a Piacenza si palesano gli Eletric Wizard e Sleep, grazie e vaffanculo. Quest estate però ci stanno i Sepultura allo spazio4, ci vado solo per vedere quanto surreale può essere come situazione.


Kirchner
Kirchner
Opera:
Recensione:
Anche io ho accusato la botta. Risonanza magnetica, come è stato detto, è un paragone adattissimo. Io il turnista l'ho visto con Pike prima del concerto che entravano a gustare la cucina locale eheh Pike l'ho rivisto all'entrata appena fulminato e mi ha raccomandato con tono patriarcale di finire il joint...che dire, sul palco erano una potenza aliena. tagliatelle vino canne e affetto del pubblico hanno sicuramente giovato ai druidi. Sono quelle ore troppo intense per essere raccontate, o forse è solo droga ;D


madcat
madcat
Opera:
Recensione:
Workhorse
Workhorse
Opera:
Recensione:
E Nes si fece Verbo. Voto al concerto a prescindere.


nes: grazie.
JohnHolmes
JohnHolmes
Opera:
Recensione:
Dritta tra le preferite.


nes: grazie anche a lei, dotato john.
LuKaPiz
LuKaPiz
Opera:
Recensione:
Ripasso per confermare le vue impressioni. (Ri-)visti ieri sera all'All Tomorrow Parties festival, con Melvins, Yob e Slayer. E mi hanno sonoramente (ri)aperto le chiappe...


nes: ARGH!
kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Opera:
Recensione:
drogato! --- sei riuscito a mettere i Morkbot e gli spätzli nello stesso paragrafo! TVB


nes: :) grazie.
puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini
Opera:
Recensione:
non ricordo dove ma me l'avevi chiesto. Purtroppo lo scanner che ho a casa fa schifo, non ricordo dove si uploadano immagini grandi, e addirittura aprendo la custodia non ho trovato il cd. Credo sia ancora in un lettore cd portatile che non vedo da almeno 10 anni, probabilmente finto in qualche scatola di qualche cantina di qualcuno, e tutto questo mi ha rovinato la giornata, quindi ti ho uploadato solo la parte centrale. è carino anche il retro-cd, te lo uploaderò non appena mi riprendo.


puntiniCAZpuntini: Ah, è la versione Southern Lord, quella con Wooden Pipe live nel finale. Ai tempi dell'uscita non mi sembrò corretto spendere 24.000 lire per due canzoni, quindi attesi di spendere 12 dollari con l'euro a 1,70$
nes: grazie mille! non ricordo dove te lo chiesi ma ricordo che te lo chiedetti. comunque il problema che mi creò la recensione di birobiro e che mi tormentò per notti intere l'avevo risolto, e non c'entrava nulla con quello che ti avevo chiesto.Ovviamente: grazie lo stesso! PS: a me non sembra 'sì tanto orrida comunque quell'immagine... Ma non l'ha ancora aperta completamente la mia cricetoconnessione.
nes: cco adesso la mia cricetoconnessione l'ha aperta: a bassa risoluzione( nel senZo che l'immagine è stata "caricata due volte": te lo dico in questa maniera perchè di pc non ci capisco una minchia e mi sembra giusto non far capire una minchia neppure agli altri quando ne parlo) era fica, ora a risoluzione piena fa cagare. PS:se hai capito cosa vuol dire questo messaggio ti regalo un pupazzetto di URLO che dice che gli electric wizard fan cagare e che tu ti devi informare meglio.
Mr.Moustache: URLO, quello degli Ufomammut? Ricordo che parlai con Vita, nel mesozoico, e lui mi disse la stessa identica cosa: "Ci dicono tutti che assomigliamo agli Wizard, ma a me sto' doom fa veramente cagare..". Disse lo stesso dei Black Cobra.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Live @ Cortemaggiore, 17.05.12 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link