Dopo recenzioni impegnate, problemi e bastardate varie è l'ora del divertimento... procuratevi tramezzini, birra fresca e un bell'imbuto (solo pochi minuti fa avevo scritto la rece dei 7 Seconds ma adesso facciamo finta di nulla), invitate un bel pò di gente e fingete di essere in una festa di college tipo film. A dimenticavo portatevi "Destroyed" degli Sloppy Seconds!!!!!

La copertina dell'album vi ricorda qualcosa? Pensandoci bene è molto simile a "Destroyer" dei Kiss, l'unica differenza che invece della figura dei super eroi del rock di Detroit, troviamo quattro individui obesi e malconci di Indianopolis. Per chi avesse preso troppo sul serio la questione ricordo, gli Sloppy Seconds sono la parodia di loro stessi non state in pena per loro!

Cosa strana è che inserendo il cd in questione è impossibile toglierlo dal lettore, è divertimento allo stato puro, punk rock stupido, demenziale, spensierato ma ben suonato. "Destroyerd" è il primo album della band, uscito nel 1989 per la Toxic Shock, un misto tra punk alla Ramones, rock'n roll marcio e coretti da festa della birra. Ovviamente non posso giudicare questo disco come una pietra miliare della musica ma credo che gli stessi Sloppy Seconds non abbiano mai cercato questo. Tra remake di vecchie canzoni e distorzioni di argomentazioni serie la band ha creato una propia nicchia di fans scalmanati. Certi titoli dei brani già possono spiegare tutto: "I Don't wanna be a homosexual", "If I Had a woman" e "So fucked up" ok ci siamo spiegati no.

Allora, tutto ciò che ho scritto potrebbe fare intendere a qualche lettore "questo è l'ultimo album che mi procurerei" invece no! Questi pazzoidi sono proprio forti, la loro musica scorre bene, coinvolge ed in più sono pure bravi musicisti (fan di Pat Metini per favore non prendetemi alla lettera), il loro mestiere lo sanno fare bene, intendendo il loro mestiere mettermi di buon umore ascoltanto rock.

Diciassette brani di una lunghezza media di due minuti e mezzo ciascuno, una batteria martellante, una chitarra che non utilizza mai il canale pulito, una voce assillante e qualche lite in famiglia registrata: questa è pura baldoria!

Non ho altro da dire, questo disco come ho già detto una ventina di volte mette il sorriso in bocca e già questa non la vedo come una cosa da poco, se in più siete appassionati di punk-rock e amate le festicciole a base di panini e birra, correte e comprate il disco!!!!!!

Carico i commenti... con calma