In Viaggio Verso l'Infinito: "All Things Be Equal" di Sonic Boom

Nell'abisso del suono, tra le sfumature del minimalismo e le esplosioni di visioni soniche, si cela "All Things Be Equal", il secondo viaggio solista di Sonic Boom. In questa odissea audio, l'eredità dei maestri del suono si fonde con la visione unica dell'artista, trasportando l'ascoltatore attraverso paesaggi mentali tanto vasti quanto misteriosi.

Sonic Boom, custode devoto della massima "minimal is maximal", erige un altare sonoro per i suoi dèi ispiratori: i leggendari Suicide e il visionario La Monte Young. Tuttavia, non si può ignorare l'influenza cosmica dei Kraftwerk che permea le profondità di questo disco. È come se il minimalismo stesso fosse incarnato nella sua musica, una filosofia di vita intrecciata con cavi elettrici e circuiti.

"All Things Be Equal" non è solo un album, ma una meditazione sulla natura e sulla mortalità stessa, esplorata attraverso un prisma di sintetizzatori elettrici e richiami al passato glorioso degli Spacemen 3. Sonic Boom condivide la sua filosofia con maestria, trasformando pensieri astratti in vibrazioni tangibili.

L'album riflette anche l'impegno duraturo di Sonic Boom nell'arena della produzione, con lavori precedenti accanto a nomi iconici come Beach House e Panda Bear. Tuttavia, è il suo incantesimo di mixaggio con gli MGMT che risplende in questa opera, aggiungendo una profondità insondabile al già intricato tessuto sonoro.

Alcuni potrebbero trovare che certi brani si dilunghino oltre il necessario, ma in realtà sono una parte essenziale del viaggio. "All Things Be Equal" è un'esperienza immersiva, dove il tempo stesso si dissolve e ci si perde tra le trame sinuose della mente di Sonic Boom.

L'indirizzo sonoro di questo secondo capitolo non vacilla rispetto al suo predecessore, rimanendo saldo sulle fondamenta di atmosfere affascinanti e visionarie. Tuttavia, emerge un'evoluzione chiara: una gamma di suoni più ricchi, un universo di vibrazioni stratificate che si estendono all'infinito, con una cura minuziosa per ogni dettaglio.

In conclusione, "All Things Be Equal" è un viaggio verso l'ignoto, un'immersione nelle profondità della mente di Sonic Boom. È un album che non solo riafferma la sua maestria nel mondo della musica sperimentale, ma apre anche le porte a nuove frontiere dell'esperienza sonora. Per chiunque sia disposto a lasciarsi trasportare, questo disco offre un passaggio verso l'infinito. Disponibile su Bandcamp: https://sonicboomspacemen3.bandcamp.com/album/all-things-being-equal-3.

Carico i commenti... con calma