Sunn O)))
The Grimmrobe Demos

()

Voto:

Vorrei iniziare ponendo una domanda; "Il Drone è musica? Oppure è una forma d'arte alternativa?" La mia non è una domanda retorica nel senso che nemmeno io ho bene in mente quale sia la risposta e mi immagino cosa possa pensare uno che per la prima volta legge la parola Drone.

Il Drone (in inglese "vibrazione") o Drone Doom è un genere musicale che molti (non io) fanno risalire agli Earth, pionieri di un certo Ambient costruito su note dalle frequenza molto basse. I Sunn O))), dichiaratamente ispirati dai suddetti, sono a parer mio infinitamente più estremi dei loro Mentore e propongono un genere musicale che a parer mio è il vero, unico autentico Drone. I Sunn O))) nascono sul finire degli anni novanta dalla mente di Steve O'Malley, un tizio con mezza dozzina di progetti attivi tra i quali ricordo Khanate e Burning Whitch: ancora non mi capacito di come abbia potuto aspettare così tanto a recensire questo cd, di certo il mio preferito della loro discografia e uno dei miei preferiti in assoluto. Tuttavia, dopo avere recensito i Khanate mi sento per lo meno in dovere di recensire anche questo (capo)lavoro.

Il Drone, come dicevo, è un genere musicale che si basa sulla ripetizione lentissima di note molto basse e generalmente non contempla parti vocali (gli ultimi Sunn O))) però ne fanno uso) né ritmiche. Gli obbiettivi sono molteplici; creare suoni più cupi possibile, creare musica più estrema possibile, creare musica più lenta possibile. In ogni caso la parola "più" è sempre presente e mi rendo conto che proprio quel "più" possa rendere all'ascoltatore (come a suo tempo fece a me) l'ascolto pressoché insostenibile. E' da considerare che le composizioni sono infatti sempre più lunghe di dieci minuti e dopo poco, sempre detto che non si provi un fastidio fisico insopportabile, giunge la noia; questo per un novizio. Chi invece sia già inguaiato fino al collo con il Drone, nel giro di poco arriverà a perdere il conto dei minuti e si ritroverà a fine canzone credendo di averla iniziata pochi istanti prima. Tale è infatti la presa psicologica che hanno questi brani su una persona che li ascolti con interesse e morboso piacere.

Molti sostengono che il capolavoro dei Sunn O))) sia "Black One" disco di recente uscita (2005) che mantiene più o meno intatti gli stilemi del genere ma mescolandoci dentro qualche rara melodia che lo porta, almeno per il mio gusto personale, un gradino sotto questa uscita, risalente invece al 1998 (ma ristampato con una traccia Bonus proprio nel 2005). In verità questa sarebbe la raccolta di quattro Demo ognuna composta da una canzone: "Black Wedding" (capolavoro nel capolavoro), "Defeating Earth's Gravity", "Dylan Carlson" e "Grimm & Bear It". Personalmente trovo le canzoni di questo cd molto più nere, malvagie e malate del resto della Sunn-produzione.

Basta parlare di "Black Wedding": quasi venti minuti di rumori, un unico riff ripetuto fino provocare uno stato confusionale, in sottofondo suoni di sirene, sussulti di sintetizzatore, fischi. Come svegliarsi una mattina e trovarsi da soli in una città completamente deserta o se preferite in un pianeta dall'atmosfera irrespirabile, completamente al buio. Il volume a volte si abbassa, poi ritorna al livello originale insieme ad un nuovo accordo; un altro accordo lentissimo e distorto, un'altra voragine che si apre nel terreno, insondabile.

E' incredibile come musica del genere dia la sensazione di un'aria più densa e pesante, come se aumentasse il peso specifico dell'ossigeno che si respira. Personalmente è una sensazione che mi piace molto e della quale mi compiaccio in maniera decisamente malsana; mi piace rimanere sospeso su un accordo morente e aspettare il successivo come la più grande liberazione, come se tenessi la testa sottacqua fino a quasi svenire per poi riemergere e respirare a pieni polmoni, avendo contemporaneamente addosso la sensazione di svenimento e di sardonico stupore.

Il Drone non è musica: il Drone sono rumori. Ascoltare un disco del genere è come arredare la propria casa con pezzi provenienti da un aereo di linea schiantatosi al suolo; in altre parole, sono rumori che creano un'atmosfera veramente disturbante ma allo stesso tempo grandiosa, molto al di là della percezione umana.

Un'ora e dieci nella contemplazione del Male più puro, "danzando ebbri sul confine del mondo": la colonna sonora del giorno successivo all'Apocalisse.

Questa DeRecensione di The Grimmrobe Demos è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/sunn-o/the-grimmrobe-demos/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentaCinque)

azzo
Opera: | Recensione: |
Senmayan
Opera: | Recensione: |
ho ascoltato i khanate, devastanti, di questi ho un pò "paura", in effetti è "musica" davvero di difficile ascolto, da ascoltare quanto hai tempo libero, non si può certo ascoltare in sottofondo con windows media player, recensione ottima.
BËL (00)
BRÜ (00)

mien_mo_man
Opera: | Recensione: |
forse ai tempi ho sbagliato approccio (cercavo di capire il drone ed invece mi sono ritrovato innamorato del dream pop di "sinking belle"), perciò non giudico. mi sei piaciuto non poco, anche se avrei gradito sapere come si fa a ritrovarsi inguaiato fino al collo nel drone, quale possa, su per giù, essere l'excursus che ti porta giù fino al drone
BËL (00)
BRÜ (00)

aniel
Opera: | Recensione: |
Buona la recensione, perfetta sintesi della loro musica, che io onestamente, con tutta la buona volontà non sono riuscito ad ascoltare neache per i 10 minuti di cui parli tu. Dopo 1 minuto mi erano già cresciute come due mongolfiere. Forse sbagliai approccio, magari se ci riprovo, troverò piacere in un disco del genere. Per il momento non mi attira per niente. Grande Tepes, see you.
BËL (00)
BRÜ (00)

Tepes
Opera: | Recensione: |
ringrazio tutti.Senmayan,l'eloquente e linobanfesco "azzo".MIEN, non posso che suggerirti di riprovare. Black One è forse un pochino più aperto, ma detto onestamente secondo me è un po' una buffonata. Si vede che vogliono solamente stupire, in questo disco le cose sono diverse.Uno arriva ad inguaiarsi fino al collo con il Drone per una serie di motivi diversi, non ultima, una cocente delusione sentimentale che sia il Black che il Death esacerbano.Allora ci si buta sul Drone, in una dimensione completamente diversa.Aniel, secondo me dovresti riprovare anche se non credo sia il tuo genere.
BËL (00)
BRÜ (00)

Vincent Valentine
Opera: | Recensione: |
Oh, simpatico Tepes! Non pensavo che Lei ascoltasse anche drone. Ma mi dica, è musica che dà assuefazione? Provoca malori? Effetti secondari indesiderati quali emorragie, emorroidi o emo? La recensione è molto ben fatta, ma tanto cosa glielo dico a fare.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
è Stephen O'Malley, non Steve. Sono i Burning Witch (strega), non Whitch, e non sono affatto attivi, praticamente si sono sciolti prima della pubblicazione anni e anni fa, è stata la litigata finale di una litigata iniziata con i Thorr's Hammer (dalle cui cenerei nacquero i Burnin Witch). A parte queste inezie è una bella recensione, appunta perchè scritta non da uno infognatissimo nel drone (gente che ormai ogni disco e da 5, anche se non distingui l'uno dall'altro). Però quella roba sugli Earth, bòh, è una mezza eresia. In questo disco un pezzo si chiama Dylan Carson, eddai. Per me i meglio sono gli White, questo lo vedo molto "proviamoci, dai, facciamolo estremo poi come esce esce". Ritornando agli Earth: Hex & Hibernacolum, o 2 o Pentastar sono molto meglio di un qualsiasi disco dei Sunn. C'è da dire che però, la perfezione assoluta del SUONO Sunn, non la raggiunge nessuno.
BËL (00)
BRÜ (00)

Tepes
Opera: | Recensione: |
puntini, in effetti lo scivolone su Burning W(h)itch è bruttino...per quanto riguarda O malley Steve è il diminutivo di Stephen...in ogni caso; la serie dei White è quella che mi jha lasciato meno impressionato anzi, uno dei due l'ho trovato proprio Brutto (mi sembra fosse il primo).Questo è secondo me il più autentico, gli altri mi sanno come tu giustamente dici di ripetizione.De gustibus ovviamente.Per quanto riguarda gli Earth li trovo veramente noiosi e poi diciamocelo, a parte l'idea i Sunn non hanno nulla degli Earth.Prendi per dire Extracapsular extraction e paragonalo a questo...sono due cose molto diverse a parte il concetto di base.Se poi mi dici che a parte gli Earth non lo faceva nessuno, questo è una ltro paio di maniche.Vincent, malori nè può dare se sentita ad alti volumi, almeno così mi è stato detto.Po sai, non so se crederci o meno, quando si tratta di musica estrema ognuno inventa le prorpie cazzate
BËL (00)
BRÜ (00)

joker
Opera: | Recensione: |
Buona recensione (mica facile parlare di una roba simile) e disco che è un'esperienza anche se ai primi ascolti mi pareva quasi una presa per il culo. Ho anche i loro altri lavori che non mi dispiacciono per nulla, ma questo lo trovo molto più maleficamente genuino
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
Opera: | Recensione: |
Recensione molto "acculturante", almeno per me :-) Avevo provato ad ascoltare qualcosa di questi ma mi sono fermato subito... riproverò con calma in futuro.
BËL (00)
BRÜ (00)

mementomori
Opera: | Recensione: |
questo non l'ho mai sentito, l'ho sempre temuto per via del fatto che si tratta di una raccolta di demo...se il buon tepes però ce lo consiglia, vedremo bene di andarlo a scovare da qualche parte...perchè ci si drona? domanda da un milione di dollari...io stesso me lo chiedo, come penso se lo chiedano in tanti altri...la cosa buffa però è che tutti sono pronti a riconoscere malley ed anderson come due buff(urb)oni, ma poi tutti stanno lì a dronarsi...stranezze della vita...personalemente parlando, penso di aver nel mio intimo percorso i tempi, perchè ai tempi in cui ero un bassista del cazzo e non sapevo suonare un cazzo, e non avevo un cazzo da fare, passavo i pomeriggi in camera mia dronandomi finchè non ho sfondato l'amplificatore e ho smesso di suonare il basso...
BËL (00)
BRÜ (00)

mementomori
Opera: | Recensione: |
PRECORSO i tempi, volevo dire...comunque, per la cronaca, la drone music nasce negli anni 60 in seno ad una certa avanguardia/elettronica, fra cui la musica stazionaria di La Monte Young, un compositore americano. gli Earth, consciamente o meno (secondo me la loro musica l'hanno maturata nella solitudine) hanno trasposto il tutto in ambito rock. il drone è un termine mutuato dalla robotica ed indica un robot con limitate capacità decisionali (un po' come chi ascolta i sunn o))) )...nella fattispecie, il drone è anche un tipo di aereo senza pilota, e da questo prende il nome il genere, ossia note a cazzo che si navigano nell'aria...
BËL (00)
BRÜ (00)

Galakordi Urtis Krat
Opera: | Recensione: |
bella. agli amanti del rumore in senso stretto consiglierei anche "Bariken" (2005) di Merzbow. un disco di drone fatto da Merzbow (non c'è bisogno di aggiungere altro). e pure "In Oceans Abandoned By Life I Drown" (2007) di Nordvargr. anche quest'ultimo un interessante lavoro drone (inedito per quanto riguarda Nordvargr) e, per chi avesse la fortuna di procurarselo originale, con artwork curati da O'Malley in persona.
BËL (00)
BRÜ (00)

Purpulan
Opera: | Recensione: |
Qui però il "culto Earth", per me, è ancora molto marcato, la "cura" Merzbow/power-noise con cui sono giunti a partorire "Flight of the Behemoth" è invece stata fondamentale per la definizione d'un approccio sonoro che fosse personale e, in prospettiva, foriero di sviluppi. Genuini sicuramente, ma pure un poco acerbi (voto: 3,5).
BËL (00)
BRÜ (00)

aerosiphon
Opera: | Recensione: |
La recensione è bella! ... volevo solo dire che se sempre più persone rivolgono il loro piacere a generi musicali come questo è dovuto alla "forte crisi di valori" del nostro tempo ... non sarebbe così se questa musica coinvolgesse uno sparuto gruppo di persone (che trovano un senso in tale musica) ... è evidente che la crisi dei valori attuale provoca smarrimento e produce una estremizzazione dei gusti culturali.

Ogni genere musicale ha diritto di esistere ma è evidente che in ogni forma culturale c'è un "senso d'esistere" e il senso di tale musica è molto negativo.
Siamo difronte alla sensazione collettiva di un nichilismo o un pessimismo cosmico ... un crogiolarsi nella cupa fantasia per esorcizzare la paura d'esistere e di vivere ... che senso avrebbe inneggiare a Satana, alla morte, al sangue altrimenti?

Il mio è un discorso del tutto generico.

Chi ama le mille sfaccettature della vita (quelle positive, ma anche quelle estremamente negative) preferisce masturbarsi con generi musicali più interessanti ed originali ... volando di "fiore in fiore" in cerca di nuove mete e non distruggendo mentalmente e fisicamente la "policromia" della vita .... troppo poetico?
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
Opera: | Recensione: |
Sti cazzi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
non ho idea di cosa abbia voluto intendere aerosiphon :D (qualcuno direbbe: "ma cosa avrà voluto dire?"), ma posso dire con serenità che i Sunn O))), gli Earth e compagnia drone mi gonfiano terribilmente le balle. siamo all'esaltazione della non-musica, della non-composizione, della non-capacità-strumentistica... e per piacere, non venitemi a dire che ci vuole classe e sudore per comporre sta roba, perchè questo vorrebbe dire che non avete mai scritto una nota in vita vostra. poi non discuto che questo tipo di "musica" possa piacere eh...
BËL (00)
BRÜ (00)

aerosiphon
Opera: | Recensione: |
Lethe ... siamo sulla stessa lunghezza d'onda ... ma non ne voglio fare una questione di virtuosismo ... ci sono compositori che come strumentisti fanno skifo eppure fanno una bella musica .... il drone non mi esalta dal punto di vista concettuale e basta, come il black metal e compagnia bella ...
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
si si, ma neanche io ne facevo una questione di virtuosismo, anche perchè non ho idea di come effettivamente i tipi in questione sappiano suonare... magari negli altri loro gruppi sono dei funambolici strumentisti!!! solo che a "non-capacità-strumentistica" ho aggiunto la non-campacità-compositiva, che almeno in questo progetto Sunn O))) è evidente... magari, ripeto, negli altri loro gruppi la situazione è diversa. Ma qui si parla di Sunn, e a loro mi riferisco... non mi sembra musica "partorita e sudata", maturata con fatica, come sempre dovrebbe essere. Il mio discorso, comunque, aerosiphon, si estendeva soltanto al drone
BËL (00)
BRÜ (00)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
pur non essendo un profondo conoscitore di sto genere (conosco gli earth, qualche disco dei sunn O))), qualche disco dei boric...tutta roba passatami dal mio mentore) devo dire che mi garba... la cosa bella è che sono sicuro, pur non avendola mai provata, che il suono degli earth è il suono dell'eroina...cioè uno sta a stilare classifiche di cosa è psichedelico e cosa non lo è, ma la vera psichedelia musicale è questa...musica così poco musica da essere solo una vibrazione...cioè, concettualmente è una figata: la musica latita così tanto da dover esser tu a cercarla in quelle vibrazione e in quelle minime variazioni...insomma d ignorante dico: figata, ma comprendo che possa annoiare, stancare e far tozzare le palle a terra. rece completissima
BËL (00)
BRÜ (00)

Galakordi Urtis Krat
Opera: | Recensione: |
Lethe, il tuo è un discorso sciocco e supeficiale. mi riferisco al commento 17.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
non so che dirti, se pensi che ci voglia chissà quale genio per comporre questa roba (attenzione, dico comporre, mi riferisco all'atto specifico dello scrivere musica, non mi riferisco all'atto di ideare, di tracciare le caratteristiche di un nuovo "genere", di rivoluzionare! cazzo qui stiamo parlando per prima cosa di musica, poi di tutto il resto), problemi tuoi... Per me sono sciocchi invece quelli che esaltano fino all'inverosimile i Sunn, e non sto parlando di voi perchè di 5 ne ho visto solo uno ed in ogni caso... Per quanto riguarda la superficialità, invece, ti sbagli, ho ascoltato attentamente qualche disco sia degli Earth sia dei Sunn, attentamente ripeto! Ovviamente non mi faccio la discografia, sai cazzo mi frega, se mi fanno scendere le palle per terra mica mi metto ad ascoltare tutta la roba da loro prodotta, ma presto attenzione ai dischi considerati "must". Comunque, dicevo, li ho ascoltati cercando di non distrarmi, e con tutta la buona volontà non sono riuscito a capacitarmi di come possano avere "successo", non hanno secondo me nessuna abilità compositiva-tecnica-"emozionale"... gli Earth (con 2) fanno proprio schifo al cazzo, assai peggio dei Sunn, ma poi ascolto dischi come HEX, ben fatti, e mi devo ricredere! Ma HEX non è drone, appunto... Insomma, questa è la mia opinione, non mi pare di aver offeso nessuno (a parte i Sunn & co) o se l'ho fatto chiedo scusa, ma almeno rispetta la mia opinione. Per te sarà sciocca, ok, ma non venirmi a dire superficiale, che ti posso garantire che non è così
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
e, ripeto per l'ennesima volta, ho parlato esclusivamente dal "punto di vista musicale", IN QUESTO CASO non mi fotte minimamente dell'improbabile "rivoluzione", genialata, sconvolgimento concettuale ecc ecc per cui non mi frega entrarci in merito
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
ecco perchè non penso di avere le stesse idee di aerosiphon, a lui non piace il drone dal punto di vista concettuale (l'ha detto qualche post più su), per me invece la questione è diversa, concettualmente potrebbe anche essere considerata una gran cosa, ma in quanto musica, invece, non la apprezzo minimamente (forse poco poco poco poco i Sunn)
BËL (00)
BRÜ (00)

OzzyRotten
Opera: | Recensione: |
Funeral & Drone. Quale accoppiata migliore per gli orecchi d'ognuno?
BËL (00)
BRÜ (00)

leonid
Opera: | Recensione: |
a me 'sta roba alla fine non dispiace, qualcosa ogni tanto sento degli earth, dei khanate, dei sunnO. non ci vedo però tutta 'sta innovazione dal momento che anni addietro già c'è stato un "movimento" drone, che figliava dall'ambient, e proponeva la stessa identica musica, solo che i droni si facevano con i sintetizzatori e non con le chitarre. per il resto, stessa l'idea, stesso l'approccio "concettuale" stesso tutto. se volete sapere cos'è, comprate questo, e saprete tutto Various artists: The Throne Of Drones - Asphodel
BËL (00)
BRÜ (00)

Bonny91
Opera: | Recensione: |
mah non penso che potrei reggere questo innovativo genere.tepes disse che è adatto nei momenti di scazzo,non so,io in quei momenti preferisco ascoltare musica strutturata,interessante,che mi faccia riflettere su altro che non siano le mie preoccupazioni..pensando alla colonna sonora dello scazzo,vedo meglio bach dei sun O))))...rece eccellentissima in ogni caso.
BËL (00)
BRÜ (00)

Tepes
Opera: | Recensione: |
ringrazio tutti, i commenti sono piovuti come sempre quando si parla di sunn o))).In ogni caso, come nel black, non si pulò stare a parlare della tecnica. Sono generi che con la tecnica non c'entrano niente, partono dal presupposto di essere concetti prima ancora di essere musica.Poi caro Lethe, lo dico io per primo che il drone non è musica.Il drone è una sensazione
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
allora siamo d'accordo :)
BËL (00)
BRÜ (00)

aerosiphon
Opera: | Recensione: |
...contenti voi ...
BËL (00)
BRÜ (00)

Galakordi Urtis Krat
Opera: | Recensione: |
per il discorso musica/non musica basta immaginarsi una ragazza cantare Mocking Solemnity sotto la doccia. se si è abbastanza potenti da riuscire a immaginarsi una scena del genere, allora credo si possa senza paura affermare che il drone non solo è un genere musicale, ma che è anche un genere musicale "musicale".
BËL (00)
BRÜ (00)

Workhorse
Opera: | Recensione: |
Il drone non è certo musica nell'accezione comune del termine. Detto questo, i Sunn O))) m'incuriosiscono assai, anche perché non riesco a procurarmi NULLA degli Earth. E' possibile godersi/sopravvivere ascoltando i Sunn O))) con le cuffie o devo per forza andarci giù pesante con lo stereo?
BËL (00)
BRÜ (00)

MORPHEO 33
Opera: | Recensione: |
finalmente l'ho acquistato, visto che era l'unico dei sunn insieme a 00void che non avevo ancora ascoltato...beh che dire: difficile molto + degli altri, oscuro molto più degli altri...più istintivo, più black metal nell'animo...sono geni e lo si vedeva già nel 1998, data d'uscita di questo cd...!!
BËL (00)
BRÜ (00)

MORPHEO 33
Opera: | Recensione: |
cmq workhorse, devi per forza munirti di un bell'impianto!! e si si ... ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Questa sembrerà una critica super stupida ma lo dico da ascoltatore di drone: in questo disco i pezzi sono troppo lunghi.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: Ancora riesci ad ascoltare Drone? Nella prima metà del 2000 eravamo in tanti, praticamente nessuno è sopravvissuto oltre Black One dei Sann'òh.
Chè, nun te scassa'r'cazzo?
puntiniCAZpuntini: Te stai a pijà l'erroina? Te fa male, daje de regghetton co le canne.
kloo: Stanno tutti con i doni adesso...Pure più di 1
puntiniCAZpuntini: Prima invece, fissi all'Atalanta. Irriducibili malgrado chiamate più importanti.
proggen_ait94: e son pure un bastardo figlio di puttana che si ascolta drone dalle casse del pc, pensa un po'

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: