Talking Heads
Stop Making Sense (Special New Edition)

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


"Pazzi frustrati folli nevrotici subumani esseri mutanti del mondo moderno, grotteschi tele/computer-dipendenti, cibernetici post-sedentari del Nuovo Millennio, pseudo-intellettuali, proletari di tutto il mondo, lasciate a terra, sottoterra a marcire nelle metropolitane dei vostri animi, i vostri problemi inutili, le vostre fisime menomanti, le secolari inibizioni auto-imposte e salite correte sui tetti delle vostre case e … ballate dimenatevi come invasati con le braccia alzate a battere le mani al cielo che forse non è tutto per sempre irrimediabilmente nero triste deprimente. . se c'è ancora della forza nei vostri corpi dell'energia vitale non sprecatela a trovare un senso psicanalitico alla vostra esistenza, una giustificazione metafisica alla vostra opprimente condizione perché chissà magari potreste anche scoprire che non ne esiste alcuna… E allora rompete le maschere e fuggite a gambe levate dalla Grande Recita almeno per un po', troverete quanto sia divertente e magico giocare con una lampada da soggiorno, o lanciare in aria uno stupido cappellino rosso; quante volte, ridendo, vi percuoterete la fronte, col palmo della mano aperto e a ritmo di musica, per le vostre sciocchezze e assurdità quotidiane… Sfinitevi a tirar fuori la gioia, la voglia di gioia che è in ognuno di voi, sudate urlate e sbraitate come ebbre creature scatenate danzando come robot in tilt, saltate correte fino allo svenimento, date aria a quei polmoni ammuffiti e affumicati che la Musica il Ritmo il Suono sono la droga, l'eterna droga dell'uomo da sempre e per sempre… "

So che qualcuno ne ha già parlato ma ho finito da tre secondi di vedere, vivere, ascoltare per la prima volta "Stop Making Sense" ed è stata una folgorazione, una divina Epifania, ho sentito David Byrne gridarmi ad occhi sbarrati le parole che ho semplicemente riportato e tradotto come potevo, sulla scomoda sedia della mia camera, colto da un'incontenibile epidermica ebbrezza…

Questa DeRecensione di Stop Making Sense (Special New Edition) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/talking-heads/stop-making-sense/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quattordici)

pretazzo
Opera: | Recensione: |
mai visto il film, pero' ho ascoltato il disco, parecchi anni fa: di chi e' la citazione in corsivo?

godbowl
Opera: | Recensione: |
ma di nessuno ovviamente....cioè è più o meno quello che ho provato io..forse gli editors non se ne sono accorti...:(..il disco che hai ascoltato tu non è l ultima versione conn tutto il live, live....

godbowl
Opera: | Recensione: |
guardalo..guardatelo..anche se in italia è uscito si trova a meno di 15 euros in olanda o germania..

godbowl
Opera: | Recensione: |
guardalo..guardatelo..anche se in italia NON è uscito si trova a meno di 15 euros in olanda o germania..

godbowl
Opera: | Recensione: |
cmq ne ho fatta un altra perchè noodles l autore della prima versione sentiva quest opera come apocalittica..beh per me è l esatto contrario..cioè ti (mi) trasmette una gioia e soprattutto una speranza davvero intense..e rappresenta uno degli aspetti principali della grandezza dei TH: cioè di aver tentato di superare le angosciose nevrosi "newwaviane" attraverso l'avvicinamento alla world music intesa soprattutto come recupero delle radici di madre africa e un inimitabile quanto artistico humour....

N.I.B.II.O
Opera: | Recensione: |
su emule costa meno , però cè lo stesso byrne con la sue super giacche .

Ghemison
Opera: | Recensione: |
io ha visto quello vecchio (non la nuova edizione)... troppo bello... l'inizio con Byrne e il super-blaster... le mega giacche... Tina Weymouth... Un 5 enorme a tutto.

c'è
Opera: | Recensione: |
godbowl
Opera: | Recensione: |
no forse mi son espresso male..il film è uno solo..è l'edizione in cd che da qualche anno ha tutti i brani del film tali e quali..

DanteCruciani
Opera: | Recensione: |
grandissimi gente! eh bravo god!.......

Blackdog
Opera: | Recensione: |
Film-concerto mostruoso (diretto da Jonathan Demme), uno dei + grandi of
all times; disco fondamentale anche se non vedi Byrne che si muove come
un cartoon e fa lo schizoide...

iside
Opera: | Recensione: |
BYRNE? David Byrne? Un mito!!!!

auricolare
Opera: | Recensione: |
Il film venne presentato in Italia nell'ambito del Florence Film Festival. A Roma ci furono solo due spettacoli: al cinema Empire, a mezzanotte e alle 2! I biglietti si potevano comprare in prevendita, non capimmo perchè, visto che non era un concerto. Al cinema la rivelazione: l'impianto audio era esattamente quello di un concerto vero e proprio! "N"mila watts, una delle prime registrazioni digitali, un vero sballo! Indimenticabile...

jdv666
Opera: | Recensione: |
ADORO questa band, la prima parte della carriera presenta una sequela di disconi da paura

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: