The Audreys
When The Flood Comes

()

Voto:

The Audreys sono un combo australiano e di solito, dove la gente sta a testa in giù, il sangue (forse) arriva meglio al cervello. Per questo da laggiù vengono solo piccoli-grandi gruppi.

Non ve ne farò la lista, la motivazione è meramente economica, il costo dell'eventuale tour mondiale costa molto di più rispetto all'ennesimo gruppo di sciammannati albionico-ammerigano. E quindi per investirci bisogna essere sicuri. Laggiù dove il fumo delle sigarette non va verso le scarpe ci sono gli Audreys, un gruppo che potremmo definire folk-pop noir.

Per darvi l'idea potrebbero essere Nina Persson con di spalla i Devastations o anche gli Shivaree senza l'ingombrantissima hit single "Goodnight Moon". Se classificate i dischi nella vostra teca per generi potreste metterli abbastanza vicini a quelli della ex Belle and Sebastian coll'ex Screaming Trees. Insomma, ci siamo capiti.

Si, sono il solito gruppo minore, ma affascinante e io non ne fo più a meno.

Laggiù dove nonostante tutto riescono ad innaffiare i fiori, gli Audreys pubblicano il loro primo singolo da questo loro secondo lavoro e si intitola "Paradise City" e no, non è la cover. Come vi dicevo sono canzoni notturne acustiche ed avvolgenti... che vi lasciano il tempo di gustare il vostro whiskey o di tenervi su la spalla pensando all'occasione perduta, sì, quella lì, quella dannata volta...

Insomma, là ad Adelaide, suonano questi The Audreys (furbetti sin dal nome) e lo fanno bene, io intanto premo play un'altra volta notando che le gonne delle ragazze laggiù coprono le gambe, proprio come qui.

Carico i commenti... con calma