The Colombia Ballroom Orchestra
Argentina vs Colombia 1 - 2. Finale terzo posto Copa América 12 Luglio 1987

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


 

Ovvero quando “El Pibe” de Colombia annichilì “El Pibe de Oro”.

Capita, nel calcio, così come in tante altre cose, di dare per scontati certi assunti, quasi fossero dogmi incontestabili. Così se si chiede in giro chi sia stato il più grande numero 10 nella storia del calcio, la maggior parte della gente andrà sul sicuro dicendo Benito Carbone…

Evvabbene, Maradona.

Altri, più nostalgici (saudadeci per la precisione), diranno Pelè.

Qualcuno Platinì. Molti italiani diranno Baggio (sempre sia lodato), mentre a Roma la risposta più scontata sarà Franciieesco.

 

Se chiedete a me quale sia stato il più grande numero 10 puro nella storia del calcio - per quanto possa interessarvi il parere di un coglione - non avrei dubbi:

Carlos “El Pibe” Valderrama.

 

Cos’è il numero 10? È il bomber della squadra? Il goleador?

No.

Il 10 è innanzitutto l’assistman, colui che ha il compito di vedere un corridoio libero prima ancora che la difesa avversaria capisca cosa stia succedendo. Lo stratega che detta i tempi; l’uomo dell’ultimo passaggio. Quello decisivo.

Il 10 non può essere un egoista, il 10 vero, il 10 puro ha un solo scopo nella vita: far segnare i propri compagni. Per quanto mezze seghe possano essere, lui offrirà a tutti l’occasione di diventare protagonisti.

Regista, appunto.

 

Il 10 è poesia. Arte.

È uno che corre poco, ma corre bene.

Sembra fermo, ma sta sempre nel posto giusto.

Carlos sembrava fermo, anche se in realtà trotterellava, ogni tanto pure qualche scatto giusto per far capire che in fondo, volendo, ne era capace. Ma quello che viaggiava veramente era il pallone.

 

Il Gol? Ok, se proprio capita, altrimenti meglio far segnare Iguaràn o Galeano (per i nomi completi rivolgersi all’ufficio anagrafe di Bogotá, ma fossi in voi mi farei i cazzi miei).

 

Un tocco e ti mandava in porta.

Due tocchi, tic toc, chi è? Dio.

 

Vittoria della Colombia in casa dell’Argentina campione del Mondo in carica.

Sorpresa? Mica tanto.

 

Partita magistrale di Carlos. Suo è l’assist della seconda rete colombiana che di fatto chiuse i conti.

 

Maradona si mangiò un gol già fatto, ipnotizzato da un altro personaggio mitologico, René Higuita.

Un portiere che era più di un portiere, infatti, tra le altre cose era: un acrobata fissato con gli scorpioni; uno svitato convinto di giocare come centrocampista offensivo; il padre biologico di Kirk “superpippa” Hammett e, soprattutto, un pericolosissimo narcotrafficante.

 

A proposito, all’epoca si diceva che nella chioma di Carlos fossero nascosti una mezza dozzina di narcos colombiani, e che Pablo Emilio Escobar in persona fosse solito trascorrere le vacanze di Natale al sicuro fra i suoi riccioloni.

Questa storia in realtà non fu mai confermata, ma neanche smentita.

 

Quella nazionale non vinse nulla, ma resta, a suo modo, una delle formazioni più leggendarie di sempre.

E Valderrama ne era il fulcro.

 

Grazie Carlos. Ti voglio bene.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa DeRecensione di Argentina vs Colombia 1 - 2. Finale terzo posto Copa América 12 Luglio 1987 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-colombia-ballroom-orchestra/argentina-vs-colombia-1-2-finale-terzo-posto/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Undici)

andisceppard
Opera: | Recensione: |
Spiace, ma il più grande numero dieci della storia aveva sulla schiena il numero quattordici. E non vinse niente. E - forse anche per questo - rimarrà sempre il numero uno.
BËL (00)
BRÜ (00)

kloo: illuminami
puntiniCAZpuntini: Bèh, "non vinse niente" mi sembra un po' azzardato: una decina di campionati, tre coppe campioni, una o due coppe uefa, argento ai mondiali, bronzo agli europei, almeno 10 volte il "giocatore dell'anno", tre palloni d'oro, vari riconoscimenti di altri giornali e della Fifa.

Ce n'è gente che vorrebbe vincere 'sto niente.
puntiniCAZpuntini: Bèh, "non vinse niente" mi sembra un po' azzardato: una decina di campionati, tre coppe campioni, una o due coppe uefa, argento ai mondiali, bronzo agli europei, almeno 10 volte il "giocatore dell'anno", tre palloni d'oro, vari riconoscimenti di altri giornali e della Fifa.
Ce n'è gente che vorrebbe vincere 'sto niente.
puntiniCAZpuntini: Bèh, "non vinse niente" mi sembra un po' azzardato: una decina di campionati, tre coppe campioni, una o due coppe uefa, argento ai mondiali, bronzo agli europei, almeno 10 volte il "giocatore dell'anno", tre palloni d'oro, vari riconoscimenti di altri giornali e della Fifa. Ce n'è gente che vorrebbe vincere 'sto niente.
puntiniCAZpuntini: Bèh, "non vinse niente" mi sembra un po' azzardato: una decina di campionati, tre coppe campioni, una o due coppe uefa, argento ai mondiali, bronzo agli europei, almeno 10 volte il "giocatore dell'anno", tre palloni d'oro, vari riconoscimenti di altri giornali e della Fifa.
puntiniCAZpuntini: Ah... ma quindi sta funzionando ottimamente la casella di risposta!
G: Che disastro! ma come mai?
puntiniCAZpuntini: Mi dava "errore del server minchia ma ti pare che usi i Tga HTML oh coglione!!"... e quindi io ripostavo, provando a modificare a caso.
puntiniCAZpuntini: Anche adesso mi ha dato "cazzo ti ho detto di metterteli supper il culo 'sti tag html!" ... ma mi sa che i commenti li sta mettendo.
imasoulman: visto che si è aperto il bar sport, consumiamo. Questo signore che aveva il 14 sulla schiena non aveva nulla del 10 in senso stretto qui descritto. Semplicemente perchè fu un marziano in grado di fare l'esterno, la mezzapunta, il bomber di razza e pure il mediano frangiflutti (come dicevano allora i luoghi comuni telecronistici). Mai visto nessuno nè prima (forse Di Stefano, ma per fortuna non sono così decrepito) nè dopo fare gol in spaccata volante sul secondo palo (Barca), saltare l'uomo sulla fascia come un'aletta e regalare assist al bacio per il gol al centravanti d'area (Keizer, che poi per l'appunto, sparirà in quel modulo) e pure beccarsi ammonizioni a metà campo come un Benetti (Olanda-Brasile semifinale 1974, mai vista una simile caccia all'uomo sistematica, ma il nostro quattordici mica si tirava insietro eh?)
hjhhjij: Scusa quand'è che Cruiff (o come minchia se scrive) non avrebbe vinto niente ?
Belghazi: Ma non è che si riferiva a Benny Carbone(non ricordo il suo numero di maglia)? ahaha
puntiniCAZpuntini: Una spaccata simile a quella di JC mi pare di averla vista da Ibra giovanissimo, probabile al Malmo o massimo all'Ajax.
Danny The Kid
Opera: | Recensione: |
Io dico Emiliano Alfaro, oppure Marcelo Larrondo! :-P
BËL (00)
BRÜ (00)

Danny The Kid: commenti in grassetto!? Seriously?
nes
nes
Opera: | Recensione: |
Gianfranco ma sono di parte. è come se mi chiedessi il miglior allenatore che hai visto su una panchina e sperassi che io ti rispondessi qualche cosa di differente da Nevio

BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO: ZEMAN.
nes: c'hai capito un cazzo, sai che novità...
Belghazi: Il Parma negli anni '90 è stata la vera anti strisciate, non fosse stato per Moggi uno scudetto minimo(ma minimo) l'avrebbe vinto
ZannaB
ZannaB Divèrs
Opera: | Recensione: |
"... il padre biologico di Kirk “superpippa” Hammett" Ti voglio bene coglione!
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera: | Recensione: |
Bellissima, comunque "il numero 10" per eccellenza viste le caratteristiche che citi, è stato Rivera.
BËL (00)
BRÜ (00)

andisceppard: L'abatino... No, non sono così vecchio da ricordarmelo. Però non sono nemmeno così giovane da non ricordare quel giorno, Milan Bologna, l'anello di San Siro inagibile. E siccome però il Milan con il pareggio vinceva lo scudetto, e il Bologna si salvava, insomma, si sa com'è il calcio. E allora tutti lì, quelli che come me entravano senza biglietto, perché piccolini. O quelli che erano più grandi e gli toccava scavalcare. E quell'anello era inagibile, per cui prima la polizia carica (hai presente cosa vuol dire la polizia che carica su un anello dello stadio di San Siro?). Poi esce Rivera, parla al microfono, ci dice per favore spostatevi. Sì, un vero numero dieci. E poi - appena finito, vinta la stella - fuori, al Palasport a forma di paraboloide iperbolico, a vedere la Billy perdere la finale scudetto. Mamma mia che anni... Già, che anno? Non ho dubbi, era il 1977... :D
puntiniCAZpuntini: El purtava i scarp del calcio
imasoulman: cioè al Palalido, 1978-1979...la Sinudyne di Kreso Cosic, Charlie Caglieris e Villalta che fa carne di porco del Billy del Nano Ghiacciato. 2-0 per le V Nere
aleradio
Opera: | Recensione: |
Lao Tze
Opera: | Recensione: |
perché Maradona è stato il più grande di tutti, 10 o non 10? Perché quando ne arriverà un altro che farà vincere il Mondiale a gente come Cuciuffo, Trobbiani, Burruchaga, OLARTICOECHEA se ho azzeccato tutte le lettere al posto giusto, in mezzo a due (DUE) giocatori degni di questo nome tipo Ruggeri e Valdano, allora si potrà riprendere la discussione. Detto questo, quella Colombia era grande, Jonny. Figlia del'acume tattico di Maturana e del talento di giocatori che se li vai a prendere uno a uno erano superiori agli argentini, per cui quel risultato fu una sorpresa relativa. E pazienza se fallirono ai grandi appuntamenti. L'impresa per eccellenza del calcio sudamericano, io penso, rimane il 2 a 0 della Bolivia sul Brasile nel '93.
BËL (01)
BRÜ (00)

imasoulman
Opera: | Recensione: |
peraltro, il nickname è certamente ispirato alla palpata di Michel, vero?
BËL (00)
BRÜ (00)

imasoulman
Opera: | Recensione: |
Belghazi
Opera: | Recensione: |
Con Valderrama facevo cose assurde a Super Star Soccer Deluxe della Super Nintendo, per motivi di copyright si chiamava però Murillo
BËL (01)
BRÜ (00)

Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
A Monaco di Baviera ho trovato una maglietta fighissima con su Valderrama in versione 8 bit. Me ne sono innamorato, ma 35 euro erano qualcosa di insostenibile. Fottuti tedeschi!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: