The Cure
The Lovecats

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3 > v4

“Agosto, guai a chi non ha la testa a posto!!!”. Così il vecchio adagio popolare. Che poi fosse solo la testa…

Spossatezza, muscoli fiacchi e quest'aria, che più che aria è flatulenza, rendono inutile qualsiasi cosa: mokaccino, gassosa al caffè, ghiacciolo fragola.

Vino poi non se ne parla, che un goccio appena manda la traspirazione in tilt…

Ecco allora che sogni l’elisir, il bibitone ghiacciato e zuccherino, sorta di light version del kubrikiano latte più. Tipo quello che doveva stare nelle bottiglie che si vedon vuote all’inizio del video di “The lovecats”.

Ma del video non voglio parlare. Che l’uso delle immagini mi fastidia. Mi ha sempre fastidiato.

La fantasia deve volare da sola e per farlo è sufficiente ben poco: la magia agrodolce e sbarazzina, la manciata di parole che riesci a tradurre (che se poi traduci solo lovecats va bene uguale), una foto o due su rockerilla col faccino/faccione di Robert Smith.

Ah, si, si i video, anche carini ( forse proprio perché carini) ci disturbano.

E comunque, tornando alla nostra sete, il pop è un’ottima bevanda...

E il barettino vicino all'Olimpo dove codesta bevanda vien servita l’ho scoperto grazie ai Cure e a questa canzone.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

“I think it’s impossible for anyone to hate this song”, così commenta sul tubo miss Tilda, dolcissima ragazza tutta sorriso, una dallo stile maestrina, fate conto...

O, se preferite, una ragazza della porta accanto...di quelle tipo cinema però.

E io, io pure una ragazza della porta accanto (anche se non tipo cinema), concordo, concordo assolutamente.

Che, mi si perdoni l’ovvietà, questa è una di quelle canzoni che, se sei grande, ti fanno diventare piccolo.

Poi, certo (certo, certo, certo!!!), nessuno è grande.

Soprattutto non lo è chi ascolta solo cose “alte” (rock ultradecadente, martelli pneumatici, scoreggine avantgarde)

E anche esser maschio non aiuta…Che i maschi o son stupidi o son disperati (ovviamente tranne te, maschio debasico che mi stai leggendo).

Io Tilda me la immagino come Stefania, una che l’altro giorno si è fermata un’ora a chiacchierare con la sarta cinese, solo perché le piaceva vederla cucire…

Tilda e Stefania son due creature un terzo nuvola…

E anche questa canzone è un terzo nuvola.

Ma è soprattutto la canzone che mi rese evidente (nel lontano 1983) che senza il pop non si può stare.

Son buoni tutti a complicarsi la vita, son buoni tutti ad aggiungere lo strano allo strano perché venga più strano.

Ma far della stranezza una cosa da niente, far della stranezza un gas leggero ci riescono in pochi. E quei pochi dio li benedica…

Datemi delle canzoncine, cazzo…

Che se poi volete una recensione, la frego al miki, uno dei più attenti e appassionati curiani curisti del debasio.

La recensione fa così: "basso che si attacca in testa, vocalizzo catchy, arrangiamento fine, sentimento agrodolce. Non è Close to me, ma è la formula Cure e vince sempre"

Ottimo miki, anche, e soprattutto, per quel catchy...

Ps ( a scanso di equivoci: io amo moltissimo il rock ultradecadente, i martelli pneumatici, le scoreggine avantgarde)...

Questa DeRecensione di The Lovecats è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-cure/the-lovecats/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Tredici)

Rosaluna
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «piccolo errore». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Vero che mi sta simpatica 'sta canzoncina ma, come ti metto voti alti in altre occasioni... Be, lo sai, perdiana.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 01 )

Cialtronius
Opera: | Recensione: |
quando ho letto un TERZO NUVOLA e 1983 ho capito che è un personaggio dell'ineffabile circo barnum luludia

però a me manca ASSURDINO, ecco.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Rosaluna: mi sa che assurdino stava simpatico solo a te...
Cialtronius: la gente non capisce

la gente è cattiva...
Rosaluna: ma, non so...sul cattivo/buono faccio fatica...la gente, me compreso, fa quel che può...
Cialtronius: guarda parlando di qua dentro (perchè qua dentro siamo) la disamina sarebbe molto semplice ma proprio non mi va di farla...
e cmq qua dentro è una dinamica della vita... come diceva sciascia? gli ommini gli omminicchi eccetera eccetera...
luludia: si, ci sono dinamiche un po' così...ma, oggettivamente, chi se ne frega?...a me piace scrivere (anche delle cazzatine, come in questo caso) e scrivo punto...mi va anche di confrontarmi, entro certi limiti...dico entro certi limiti, perché poi, a volte, si finisce per essere aggrediti...insomma sfogo la mia vena scrittoria, ogni tanto dico due cagate...va bene così insomma...
aleradio: luludia ma assurdino eri tu? anche a me piaceva assurdino, ma quanti cazzo di id hai?
luludia: siamo in quattro...
luludia: una famiglia insomma...
Cialtronius: sì ma gli altri ormai non si vedono quasi più
come siete strutturati?

sei il marito si rosaluna?
luludia: teoricamente io sarei il padre...gli altri tre i figli..mogli, no grazie...
luludia: almeno credo...
luludia: più probabile che siam quattro sfigati...
Cialtronius: hai 3 figli
lei se ne è andata

capisco...
luludia: oddio, non confondermi il reale con il virtuale...sti quattro, in realtà, non esistono...
Cialtronius: aaaaaaaaaah non esistono ho capito... ahahahah e dai stavamo facendo un bel dialogo surreale!
Zosimus
Opera: | Recensione: |
Dai su.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Rosaluna: e che devo fare? mi è scappata...
Zosimus: A me il voto basso no.
Rosaluna: e va bene così...
nes: senza parole
nes: ok, questa era brutta forte. scusate.
Rosaluna: scusate? e di che?
nes: di due cose: della battuta brutta e della scorra silenziosa che ho mollato a tradimento.
Rosaluna: non vedo il problema, davvero...
nes: tra poco lo sentirai.
Cialtronius: non si scherza con Zosimus
MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
Ma voi ci pensate mai a come hanno fatto i Cure?
Cioè, hanno scritto tanti di quei pezzi che per un gruppo normale sarebbero il pezzone della carriera, che sono quasi degli antipatici monopolisti di pezzoni. Lovecats poteva scriverla qualcun altro e invece taac, Robert Smith.
L'hanno già usato "multiple hits wonder"?
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Cialtronius: vabbè carina eh? mica no... però non è mai un pezzone IMHO
hjhhjij: La prossima volta che concordo con Ribaldo emigro in Patagonia.
Cialtronius: eh ma qua sono solo gusti musicali
i Cure lo so che sono bravi ma non mi hanno mai preso
luludia: Il problema e' che e' difficilissimo far le cose "carine"...molto piu' difficile che fare una sbrodolata prog di mezzora...bisogna avere un cazzo di istinto, la grande capacita' di tradurre il molto in niente...
hjhhjij: Non se la sbrodolata prog è fatta con talento e come si deve, altrimenti si finisce a parlare per luoghi comuni dai.
Cialtronius: beh lasciamo un attimo sto prog da parte (che a me manco me piace per dire)
intendo dire il pezzo è carino fresco accattivante ecc ma non ci trovo la scintilla o quel di più che ti fa dire capolavoro e quindi 5 stelle

"tradurre il molto in niente" è una lulu-diata a me non m'incanti... ;)
MikiNigagi: Capolavoro no, pezzone sì
Cialtronius: eh ma pezzone lo trovo, nella mia scala, troppo vicino a capolavoro
cmq un bel pezzo e ripeto sono gusti e sui gusti d'accordo non ti ci metti
per fare ordine dovresti introdurre parametri tecnici, difficoltà di esecuzione, la tipologia di arrangiamento e non ne sono in grado e poi nella musica non amo i tecnicismi perchè per me il parametro emotivo da solo vale più di tutti questi altri
luludia: eh, riba, si, è una formuletta delle mie, ma significa qualcosa, almeno per me... Hj. si, parlo un tanto al chilo, per farmi capire...e sfioro ovviamente i luoghi comuni...che poi a me certe cose prog piacciono e anche molto...ma trovo in certo pop (barrett, beatles, xtc, il primo eno, ayers e un sacco di altra roba) questa capacità di portarti in alto con niente o con poco...io adoro le cose da niente...mi piacciono, perché non si danno importanza...o sembra che non se la diano...poi è chiaro che si tratta di gusti, solo di gusti...il mio era un discorso che invitava a non sottovalutare il pop, cosa che molti fanno...
MikiNigagi: Chiaro. Ma forse, più che pezzone, questo è un singolone. Basso che si attacca in testa, vocalizzo catchy, arrangiamento fine, sentimento agrodolce. Non è Close to me, ma è la formula Cure, vince sempre.
MikiNigagi: Non vedo un tipo di circostanza in cui sto pezzo possa star male.
hjhhjij: "a non sottovalutare il pop" Certo su questo sarò sempre d'accordo.
luludia: ottimo miki, l'hai recensito!!!
Cialtronius: luludia su questo mi trovi d'accordo
sul fatto che il pop non va sottovalutato
sul fatto che fare le "cose da niente" espressione che non amo e userò "cose semplici" non è affatto semplice...
è per questo che nella musica non amo tutti quelli, e sono tanti e li chiameremo per comodità "scaruffiani", che bocciano serenamente e anzi disprezzano artisti che hanno scritto decine e decine di, semplicemente, BELLE, BELLISSIME CANZONI. un esempio su tutti, trito e ritrito: I QUEEN.
luludia: oh, sorry, ma i queen no...non per me...
CosmicJocker: Da un lato ti capisco Lulù, associare "pop" a "qualunquismo" è un errore..però credo che il portarti in alto con niente o con cose semplici, non sia esclusiva del pop..uno potrebbe dirti che le minime variazioni di un disco ambient (fatto come si deve) adoperano ancora meno "materiale"..
hjhhjij: I Queen hanno scritto bellissime canzoni, ma sono sempre stati pacchiani e tutt'altro che "semplici" nei loro primi anni. Poi hanno scritto cagate dai, quella è banalità non semplicità. Potevi citare, che ne so, Lucio Battisti, secondo me più attinente come esempio. Sui nomi fatti da lulu (Ayers, che si è anche POP e certo, Beatles o Eno totalmente d'accordo. Perché, Elton John, Bowie e Joel dove li mettiamo ?)
CosmicJocker: E i magnetic fields? E i Laika? E i Belle and Sebastien?
CosmicJocker: E gli Air?
luludia: caro cosmic, con niente (o poco) intendo una certa leggerezza...intendo il motivetto...beh, i nomi possono essere tanti, quelli che avete fatto voi e altri ancora...poi si va a gusti, tipo Billy Joel e elton John, no di sicuro...
luludia: e gli zombies e i love e i kinks...potremmo star qui a lungo...
Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Pezzone, uno dei tantissimi
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Bello usare le parole come briciole e poi ritrovare la casa. I Cure mi hanno sempre infastidito.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Cialtronius: sì un pochino anche a me
sarà sta voce spezzata che non si sa bene dove voglia andare, sti sospiri del cazzo
ALFAMA: ma anche lui è una caricatura di un personaggio che poteva avere senso per una volta, dopo diventi una ridicola fiction di te stesso.
Rosaluna: robert smith, ci avevo il pupazzetto...
Stanlio
Opera: | Recensione: |
beh, i Cure sono sempre stati gatti in amore e chi non lo capisce ovviamente non è un gatto...
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Rosaluna: grande stan...
luludia
Opera: | Recensione: |
smettila di rubarmi gli appunti...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia: che poi mi tocca di correggerti i compiti...
Rosaluna: si, se me la correggi un pochino forse è meglio...
luludia: magari domani, adesso non ho tempo...
RinaldiACHTUNG
Opera: | Recensione: |
Bel singolo, e sul discorso del pop sottovalutato dagli scaruffiano sono completamente d'accordo (soprattutto con cialtronius quando scrive che il parametro emozionale ha maggior rilievo rispetto ai tecnicismi) però io dei Cure ho sempre apprezzato la loro vena malata di pornography e disintegration. Il pop leggero lo hanno fatto con classe ma quando ti prendono con le ansie e con la malinconia sono i maestri.
BËL ( 03 )
BRÜ ( 00 )

RinaldiACHTUNG: Ecco credo che i loro maggiori pezzi pop siano quelli che trovano un compromesso con il loro spleen, come never enough
Rosaluna: hanno fatto benissimo entrambe le cose ed è proprio questo il bello...
RinaldiACHTUNG: Concordo
Rosaluna
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «riscritta seguendo i consigli di papà». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia: ecco, così va un po meglio...
Rosaluna
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «altri consigli del paparino». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia: quanto tempo mi fai perdere...
luludia: adesso è quasi un capolavoro...
Rosaluna: ti mando un bacino papi...
voiceface
Opera: | Recensione: |
Non mi piace il tuo modo di scrivere.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: