The Doors
London Fog 1966

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


"Era talmente deprimente che, appena finivamo di suonare, correvo davanti al Whisky per vedere suonare i Love davanti alla folla che gremiva il locale; avrei voluto essere uno dei Love, loro si che ce la stavano facendo a diventare qualcuno. E invece ero nei maledetti Doors" dice John Densmore durante il periodo della band al London Fog. Eppure fu proprio in quel buco di locale (una ex bisca scalcinata e sporca frequentata da marinai, perdigiorno ed ubriaconi più qualche uomo d'affari di passaggio e qualche puttana) che i Doors posero le fondamenta per la loro breve, fulminante, intensa e grandiosa storia. La band losangelina da alcuni mesi si sbatteva avanti e indietro per fare ascoltare il proprio primo demo (senza Krieger, con gli altri due fratelli Manzarek ed una tizia al basso) a tutte le case discografiche senza essere minimamente cagati; la Columbia fece loro un contratto a tempo determinato di 12 mesi ma non li chiamò mai per provare e registrare nulla. Quando poi un giorno i ragazzi si presentarono in sede per chiedere cosa intendevano fare e videro sulla scrivania un elenco di "band da eliminare" con il loro nome come primo della lista, non ci pensarono un minuto e, colpiti nell'orgoglio, decisero di rompere quel contratto-farsa. Prima di quel giorno però, il padrone del London Fog, tale Jesse James, (che si vantava di essere il pronipote del famoso fuorilegge del Missouri) era venuto a sapere che il gruppo era stato messo sotto contratto e propose loro una serata di prova. La prima sera i quattro chiamarono tutti i loro amici dell'Ucla, il locale era strapieno e il proprietario, soddisfatto, li ingaggiò immediatamente come gruppo fisso. Suonavano quasi tutti i giorni, quattro esibizioni per sera dalle nove alle due di notte, per pochi dollari. Peccato, per il James, che dalla seconda serata, gli amici non vennero più e il locale tornò al solito squallore. Ma torniamo ai nostri ed a questi pochi mesi (da metà febbraio al 7 maggio) che suonarono al London Fog. Qui la band ebbe il tempo di fare esperienza e di ricavarne tutti i vantaggi possibili: Robby e John presero coscienza del proprio bagaglio tecnico, Ray affinò la sua mano sinistra per la linea di basso, ma soprattutto James Douglas passò da quello timido che voltava le spalle al pubblico ad interprete, pur acerbo, capace di dare spettacolo. I pezzi erano già parecchi; quasi tutti quelli dei primi due album, più tantissime cover del loro amato blues. E poi c'erano i pezzi "in evoluzione" come "The End" che iniziò come una "canzoncina" e diventò ciò che conosciamo.

Questo periodo fu quindi fondamentale per i Doors; i ragazzi cominciarono a farsi un nome in quella splendida, frenetica e surreale atmosfera che vi era in Sunset Strip. "Andiamo a sentire quel nuovo gruppo, con quel cantante sexy e pazzo, sono bravi", le voci correvano. Ronnie Haran talent scout del "Whisky A Go Go" li notò (o meglio notò Morrison) e li fece prendere al locale più famoso dello Strip come gruppo del locale dal 9 maggio fino ad agosto; qui suonarono con tanti grandi, qui Arthur Lee fece venire quelli dell'Elektra per sentirli ed ingaggiarli, qui i due Morrison una sera suonarono insieme, qui James Douglas diventò ciò che dopo poco non sopporterà, qui parti veramente la leggenda... ma questa e' un'altra splendida storia che verrà.

Questa registrazione e' merito di una fan della prima ora, tale Nettie Pena, che rubava il registratore al padre professore per andare a registrare quel nuovo gruppo. il lavoro di masterizzazione è di Bruce Botnick fonico di fiducia da sempre del gruppo oltre che produttore di LA Woman. Dal punto di vista prettamente musicale si tratta di una mezz'ora di musica scarsa, sette brani, due soli gli originali e cinque cover. Il suono comunque non è male, praticamente una garage band che ci da dentro "ascoltata" dai pochi avventori che parlano tra loro in sottofondo. Il London era lungo e stretto con il piccolo palco in fondo leggermente rialzato; oltre ai ragazzi c'era tale Ronda Layne come ragazza GoGo che ballava dentro una gabbia (per la cronaca Morrison si fece pure lei o pure lei si fece Morrison). Ciò che rende bella e unica questa registrazione è allo stesso tempo il suo limite ovviamente; sono comunque quattro ragazzi alle primissime esibizioni. Dal punto di vista storico della band, dello Strip e di Los Angeles è un cimelio. In edizione limitata 18.000 copie, l'acquisto è solo per vecchi nobili, misantropi e rincoglioniti come il sottoscritto.

Voi nobili "normali" (ma non tanto spero, gran brutta parola!) tenetevi "Absolutely Live" e gli altri live più o meno ufficiali in circolazione. Spero che in questo anno dell'anniversario dei 50 possa saltare fuori qualcosa del Whisky, non sarebbe male. Ricordiamoci sempre che i Doors live sono una band da piccoli club o arene dove il loro sound e l'approccio di Jim con il pubblico riuscivano ad ottenere il massimo. Jim aveva bisogno del contatto con il pubblico, il loro non era un concerto normale ma un vero e proprio rito in cui musica, frontman, pubblico e band diventavano una unica entità.

Mr Mojo Risin'

Tracklist

Rock Me

Baby, please don't go

You make me real

Don't fight it

I'm your hoochie coochie man

Strange days

Lucille

Divagazione... la tomba di James Douglas e' da anni in pessimo stato; per rispetto a lui, alle milioni di persone che ogni anno ancora passano per un saluto, dovrebbe essere sistemata a dovere. In questo senso sia gli eredi che Krieger e Densmore mi fanno pena. Se non lo fate col cuore fatelo almeno per tutto il vil denaro che vi ha fatto guadagnare porca troia! La Contessa mi ha detto "sono sicura che se avessi i permessi lo faresti tu"... ovvio...

Questa DeRecensione di London Fog 1966 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-doors/london-fog-1966/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiTre)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Grandissimo ed egregio signor Conte, è quasi più bella e ricca di aneddoti questa recensione sulle origini di un gruppo eccezionale che il libro che mi hai spedito. Quasi, dai :-)
BËL (02)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahah grazie nobile, quasi quasi direi...
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Che palle sempre 'sti Doors, pure peggio dei Led Zeppelin e dei Deep Purple messi insieme. Dimenticato qualcuno?
Pochi giorni fa è morto "il re della Sunset Strip" Mario Maglieri, riposi in pace.

BËL (01)
BRÜ (00)

Johnny b.: Velvet Underground Pink Floyd Rolling Stones Neil Young Bob Dylan Band Stooges e tanti altri
Pinhead: Che palle pure tutti quelli e tanti altri che dice Johnny b., gli unici non pallosi sono i Ramones.
Johnny b.: Non era un rimprovero . Ognuno è libero di ascoltare la musica che vuole . Anche a me piacciono i Ramones
Pinhead: Ma il mio commento è scherzoso,caro Johnny, solo per far arrabbiare il Conte :-)
IlConte: Vero, dimenticato del nobile vecchio del Sunset... uno dei pochi a morire ultranovantenne... grazie Maestro!
Kotatsu
Opera: | Recensione: |
Che tempi... Questi è quelli.
BËL (01)
BRÜ (00)

Kotatsu: "e" senza accento, maledizioneeeeee
IlConte: Negli anni sessanta in sei mesi succedeva di tutto...
Kotatsu: Nobili età! :)
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Uno dei pochi gruppi capace di sfornare due capolavori a distanza di mesi.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Dici bene caro, inserisco i Led Zeppelin nei pochi...
JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Benedetta sia tu, tale Nettie Pena per il sacro cimelio. È possibile trovarlo-ascoltarlo in rete ?? Fantastico Nobile!!
BËL (01)
BRÜ (00)

JonatanCoe: Tra l'altro, Densmore che finisce di suonare e si precipita a vedere i Love! Ma quanto ben di Dio trovavi a L.A. nei sessanta?!?!

!
IlConte: Allora dopo te ne dico alcune...
IlConte: Anzi vai a leggere o rileggere quella sul libro "Jim Morrison & i Doors on The road" di Greg Shaw e capisci in una sera cosa potevi trovarti...
JonatanCoe: E vaiii!
IlConte: Non lo so in rete, non e' granché anche se l'hanno reso discreto... il London era una fogna e con un mangianastri ahahah, Botnick ha fatto miracoli
JonatanCoe: Chissà che discografia da invidia possiedi delle Porte! Comunque anche io custodisco gelosamente un pezzo di tutto rispetto e raro dei nostri benamati: il bootleg a doppio picture disc Live Experience della italiana Cosmic Communications
IlConte: Macché! Ho i live che sono stati prodotti negli anni. I Doors non hanno una quantità di bootleg "fuorilegge" (con i Led Zeppelin volendo c'è da impazzire in merito). Ma questo ad es non lo conosco cos'è?! ... più che altro ho libri e libri negli anni...
IlConte: Si ma non capisco cosa sia, un live, un mix di live?! Chi cazzo l'ha fatto ahahahah?!
JonatanCoe: È un bootleg live e, in cerca di informazioni più complete da fornirti, mi son reso conto che è molto più raro di quel che immaginavo: in rete è quasi un perfetto sconosciuto.
IlConte: Ti dico che non l'ho mai sentito nominare!!!!!!!
JonatanCoe: Neanche io prima di acquistarlo! Lo comprai una ventina di anni fà e solo ora sto approfondendo l'argomento :-)
IlConte: Ahahahah, bella e assurda storia nobile, pensa te!
JonatanCoe: Comunque, apertura da paura con Universal Mind ( la prima volta che l'ascoltai fu in questo disco e mi sconvolse non poco)
IlConte: E' una "scaletta" stranissima infatti ahahah il mistero si infittisce!!!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Nobile e' un piacere leggere le tue disamine sulla triade solare. Poi, fai il modesto, ma argomenti con arte consumata ed autoironia. "Il loro amato blues" hai scritto. Eh! E il tuo, no? Grande! Sei troppo avanti. PS E pensare che ero cosii' ingenuo da chiedermi cosa tu fossi andato a vedere a Parigi. Sigh.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahah Parigi e' la mia città ogni due/tre anni devo andare poi ho avuto la fortuna una ventina di anni fa di conoscere un paio di amici del Morrison ormai vecchi ora ed ogni tanto ci si rivede...
Almotasim : Eh... non aprite quella porta...
IlConte: Già...
luludia
Opera: | Recensione: |
Sarebbe stato bello esserci...non sapevo del Morrison timido...ciau...
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Eh si poeta, pensa io e te in quegli anni sul Sunset... no comment, forse non saremmo qui, io sicuro ahahah! Si, voltava quasi sempre le spalle, anche le prime sere al Whisky...
RinaldiACHTUNG
Opera: | Recensione: |
Anche io lessi da qualche parte della timidezza di Jim, assurdo se si pensa a Che animale da palco sarebbe diventato. Ma d'altronde people are strange ;).
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: molto timido all'inizio; dobbiamo anche pensare che di musica non sapeva nulla e che si era "inventato" cantante. Quindi un po' carattere e un po' il bisogno di scrollarsi di dosso comunque una innata timidezza.
pippo 70: Molto spesso le persone molto timide, per superare il problema, reagiscono comportandosi in modo eccessivamente estroverso proprio per mascherare quella che loro vivono come una debolezza. Bravo Conte, le caratteristiche che rendono così interessante la tua recensione sono la tua grande passione e l'interessante aneddotica.
IlConte: Grande verità la tua sulla timidezza, ne so qualcosa...
Cialtronius: per me era timido anche dopo... se osservate bene non sorrideva quasi mai, io tutto st'animale da palcoscenico non lo vedo proprio, trasgressivo sì ma era un'epoca di trasgressioni non è che gli altri ci andassero leggeri...
IlConte: Guarda nobile un'altra cosa che si conosce poco del James Douglas e' che aveva un senso dell'umorismo incredibile, certo non in modo "ordinario". Se sei timido comunque lo rimani ma fidati che animale è trasgressivo lo e' stato. Basta guardare i filmati dei concerti... poi insomma ha creato le prime vere sommosse "chiamando" la gente sul palco e invitandoli contro le forze dell'ordine ordine (vedi fatti di New Haven, Miami, Seattle ecc ecc) ma la storia si fa lunga. Certo hai ragione non era l'unico ma il suo modo di farlo era diverso dagli altri. Grazie del contributo nobile!
pippo 70
Opera: | Recensione: |
Complimenti davvero per la bella ed appassionata recensione, ricchissima di aneddoti a me completamente sconosciuti. Conosco benissimo la discografia ufficiale del gruppo, financo i due postumi album della band orfana di Morrison, ma ero completamente all'oscuro dei prodromi di quella che diventerà una delle più grandi band di sempre. Confesso di non ascoltare la loro musica da parecchio tempo; da ragazzo ho letteralmente consumato i loro vinili, così come quelli di Jimi Hendrix e Janis Joplin, poi mi sono maggiormente indirizzato sulla musica britannica (anche se in realtà Hendrix esplose letteralmente proprio in terra d'Albione) e li ho un po' "persi di vista".
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: E' una cosa capitata a parecchi carissimo, a me e' successa la stessa cosa con i Pink Floyd consumati da ragazzino... poi le "scelte" sono frutto di tante sensazioni e situazioni...
IlConte: L'inizio dei Doors cioè metà del 65 e tutto il 66 e' una storia unica, praticamente già vicini all'apice senza un album in circolazione (il "capolavoro" pur registrato nel 66 uscì a gennaio 67
pippo 70: Anch'io da ragazzo ascoltavo i Pink Floyd fino alla nausea ed oggi, ovviamente li trascuro un po' rispetto ad altri gruppi.
heartshapedbox
Opera: | Recensione: |
E tu credi davvero che le spoglie mortali del nostro James Douglas riposino al Père-Lachaise? ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahah buonasera dolce e nobile fanciulla... ma direi più no che si ma e' comunque il posto a lui dedicato e un minimo di decenza la pretenderei...
heartshapedbox: ciao caro nobile amico, bentrovato :) bè si hai ragione è pur sempre un monumento funebre a lui dedicato, ma immagino che per mantenerlo decoroso siano necessari dei controlli dal momento che sul rispetto e il buonsenso della gente non si può fare affidamento.
IlConte: Su questo hai ragione. La prima volta che andai diciottenne (32 anni fa zio porko ahah!) era una follia tutti la a ballare e a farsi cannoni... ovviamente hanno distrutto tutto. Poi la famiglia la mise a posto e ora non puoi andare vicinissimo perché e' recintata. Ma poi non hanno fatto più nulla e ora e' lercia e distrutta. Basterebbe poco, qualche soldino lo ha lasciato, anzi continua a lasciarne di continuo...
IlConte: Certo che potresti fare lo scoop della vita fanciulla! Organizziamo un colpo a Pere Lachaise; io trovo una banda di baldi giovani, annientiamo tutta la sicurezza del cimitero ed apriamo la tomba!!! E tu studi ciò che troviamo, se troviamo ahahah muoio!
Pinhead: Posso venire anch'io e riprendere il tutto??? Laurel and Hardy Habeas Corpus 1928
IlConte: Ahahah, ma quante ne sai Maestro!!!
heartshapedbox: mio zeus che sogno sarebbe scavare la tomba e studiare lo scheletro di Jim Morrison ♥_♥ Dai organizziamoci, @[Pinhead] ci fa da palo, io e te ci occupiamo della tomba e poi io dello scheletro ♥
heartshapedbox: mio zeus che sogno sarebbe scavare la tomba e studiare lo scheletro di Jim Morrison ♥_♥ Dai organizziamoci, @[Pinhead] ci fa da palo, io e te ci occupiamo della tomba e poi io dello scheletro ♥
Miss Kinotto: Scusate, non ho resistito.
heartshapedbox: ahahahhahahaha ci sta eh! @[Pinhead] è Igor @ilconte è il dott. Frankestein ahahhahahhaha
Miss Kinotto: Gran bella rece conte as usual. Questi Doors grezzi me li vado a sentire sul tubo di sicuro.
Pinhead: E siccome tutti devono avere un ruolo @[heartshapedbox] fa quella brutta e antipatica che spaventa i cavalli :-P
Serve solo trovare una carina che fa l'assistente di Franchenstin.
E inizio a contare i secondi prima del brutto :-(
heartshapedbox: lo so, sono brutta e cattiva io :(
Pinhead: Almeno hai il senso dell'ironia e non sei permalosa, ed è una bella cosa :-)
heartshapedbox: facciamoci na risata Pinè, se no sai che pesantezza?! ;)
IlConte: Allora vediamo di trovare una gnocca decente per il qui gnocco Nobil Doc Franchestein per cortesia, ciofeche a casa!!!
heartshapedbox: basta gnocca conte, che c'hai una certa età!
IlConte: Con Pinhead da palo cara @[heartshapedbox] non abbiamo speranza, ci beccano in due minuti. Inaffidabile quel ragazzo ahahah!
heartshapedbox: ahahahhahaha
IlConte: Ma io guardo fanciulla no problem!!!
Pinhead: Comunque, cari heart e Conte, da soli siete delle sagome, insieme siete uno spasso :-)
heartshapedbox: Mi siete mancati 💙
IlConte: A me no, siete insopportabili ahahahah! Con voi due potrei perfino uscire dal castello e (ri) ubriacarmi!!!
Pinhead: Grande Conte!!! Se esci, mi lasci il castello così faccio colpo su una pischelletta???
IlConte: Ovvio! Ma non me la fare conoscere altrimenti non ti caga più all'istante ahahah!
Pinhead: Grazie :-)
Comunque, ad un gran figo come te non presenterei nemmeno le vecchiette che aiuto ad attraversare la strada.
IlConte: Ahahahah ma no!!! Proprio quello e' il mio target attuale Maestro!!!
Pinhead: Allora organizzo una comitiva in gita al castello, sempre meglio che andare per la centesima volta alla sagra del broccoletto di Tolfa :-)
mrbluesky: per poi derubarle..
Pinhead: Macchè, vendo un set di pentole acciaio inox 18/10 a tutte, si fanno soldi a palate.
IlConte: Ahahahahah, muoio! Debaseriani addescano e derubano vecchiette !!!
mrbluesky: ancora pentole,so 30 anni che vendono pentole
IlConte: Chiamiamo quello che vende le pentole abbronzatone come cazzo si chiama ahahahah muoio!
mrbluesky: maròò il baffone quello con l'asma cronica
IlConte: Ahahahahahahah no! Quello era Roberto un mito! Quello sfigato anche con i materassi come cazzo si chiama ???
IlConte: Ahahahah il baffone con l'asma cronica muoio!!!
Pinhead: Buonanotte con Midiri il mazzolatore :-) Gruppo Tessile Midiri - Gennaio 2008
mrbluesky: questa si che è una televendita
Zanatta Vetro.....che trasparenza!
Pinhead: Ma com'è che dalla tomba di Jim Morrison siamo arrivati alle televendite porno??? Troppa brutta gente, mi iscrivo a Ondarock!!!
mrbluesky: vorrai dire Ondaflex,parlando di materassi..
mrbluesky
Opera: | Recensione: |
bentornato a casa
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Buonasera amico!
mrbluesky: oramai sei abbonato alla home page,ach diafolo di un Conte
IlConte: Non sono io amico ma i personaggini di cui parlo.
IlConte: Yaaaaaaaaaafoooooooolllllll!!!! Ahahahahah!
Aquarius27
Opera: | Recensione: |
Leggo poche recensioni ultimamente e quasi mai lascio un voto... Ma "Con Te" è diverso... Ciao grande, continua cosi!
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Onorato e commosso mon ami! Grazie!
Galensorg
Opera: | Recensione: |
Lavoro eccelso, come sempre, carissimo Conte! Le porgo i miei umili omaggi.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: I tuoi Nobili omaggi vorrai dire ragazzo!
Galensorg: Ahahahah un grande!
lector
Opera: | Recensione: |
Chissà dov'è ora la piccola Nettie.
Tu hai una copia di questo disco? Io l'ho cercato a lungo. Trova il modo di farne dei file Flac (niente mp3!) e di farmeli avere, nobile fortunato!
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Buonasera Egregio, la piccola Nettie e' una arzilla sui 70, ha redatto un apposito scritto per il cofanetto e incluso anche le foto che fece all' epoca ai ragazzi (ni) su quel palchetto assurdo. File flac?! Ahahah che cavolo vuole dire Nobile?! Dimmi e farò il possibile ovvio. Su you tube c'è tutto @[JonatanCoe]
lector: Beata nobiltà, che il tempo e la modernità non scalfiscono! Non temere, troverò un altro modo per procurarmi quelle registrazioni, nel frattempo sappi che ti invidio.
IlConte: Ahahah, davvero mon ami non so cosa voglia dire, se posso qualunque cosa tu spiegami bene ho le ragazze in ufficio che con storie di computer, software, file e mila cancheri moderni ci sanno fare ahahah.
Harlan
Opera: | Recensione: |
Le tue recensioni scorrono sempre piacevoli e belle da leggere, complimenti amico!
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Bella nobile, merci!
algol
Opera: | Recensione: |
Bella Conte. Com'è che riesci a non annoiare parlando sempre della stessa cosa ?
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahah, grande Doc! Non so' sara che ci metto anima e ironia e scazzataggine, insomma sono così! Grazie comunque proprio ieri ridevamo di un tuo commento ad un'altra mia "rece"!
algol: ho visto :-) ... sempre un piacere esser citato per le puttanate. Invece tu tra poco sarai interpellato come massimo esperto anche dai parenti del buon Jim.
IlConte: Ahahah, consulenze ereditarie offresi a suon di stangate però!!!
Miss Kinotto
Opera: | Recensione: |
Belin, sono riuscito a votare col nuovo sistema. INCREDIIIIBBBILE!
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahah, grande Miss, grazie di te!
fusillo
Opera: | Recensione: |
Quando andai a Pere Lachaise la tomba di Jim Morrison era a posto... Le altre invece no, almeno quelle poste fra l'ingresso del cimitero e la tomba di Morrison: le lapidi erano piene di frecce e indicazioni: "Per Jim Morrison, di qua --->"...
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Si una volta era proprio così ...
hellraiser
Opera: | Recensione: |
Ciao Sangue Blu, splendido scritto per un cofanetto che non mi ha preso tantissimo, utile però a conoscere la band in fase embrionale. Molto meglio il Matrix '67, senza dubbio. Te braverrimo davvero, un piacere leggerti. I miei ossequi Sig. Conte. Tra l'altro complimenti per la Premier vinta ieri sera...
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ciao Grande, con il Matrix non c'è confronto; qui "il bello" sta proprio nella tipa che va con il registratore, tutto alla cazzo ahah! Un cimelio del loro periodo London. Stanno cercando di trovare qualcosa di decente sull'elaborazione in corsa di "The End" e spero qualcosa del Whisky perché in pochissimi mesi erano cambiati e li e' un'altra storia. Ahahah La premier sei un.....
Battlegods
Opera: | Recensione: |
Ammappa questo è imperdibile!
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahah, ribuongiorno Nobile! E' una chicca come "storia", come sound e' da "tre" considerando tutto.
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Morrison è vivo e lotta insieme a noi! Jim best weapon of revolution!.. (anche tu non scherzi però!)..
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Sempre rivoluzioni e casini Nobile, ci si annoia altrimenti!!!
east of eden80
Opera: | Recensione: |
Emozionante davvero... bravo.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahah, nobile eri atteso dai ns!
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Dieci al quadrato; anche soltanto per le parole della contessina. E visto che si parla di eredi ieri sera mi do una sistemata alla folta barba che da mesi non tagliavo. Ho lasciato dei lunghi baffi e quando mia figlia mi ha visto inorridita ha detto: "Papà sei inguardabile così!! Sembri Adolf Hitler...". In pochi secondi ho rimesso il viso a posto, eliminando anche i mustacchi. Riguardo i Doors sai già come la penso ragazzo del modenese...pardon reggiano.
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Porco zio Reggio Reggio anzi Cuariaghin ahahah! Ah beh per le ns ragazze facciamo di ogni! Certo che Demarga baffuto sempre piaciuto azz, non funziona?! Ahahah!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: