Sto caricando...

The National
Boxer

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Cosa fa di questo album una perla preziosa? Pochi elementi mescolati in maniera eccellente. Una voce baritonale eccezionale nella sua pulizia e nella sua intensità, un tappetto di suoni al servizio della voce che a tratti può apparire minimalista ma risulta sempre elegante ed evocativo, un mood malinconico che ti prende e ti culla per l'intero ascolto in qualche modo mitigando dei testi di sicuro impatto emotivo che potrebbero apparire più "disperati" con una diversa soluzione sonora, una capacità di "creare immagini" attraverso la musica che è rarissima, una capacità di scrittura (testi e musiche) di primissimo livello. Per chi ama il rock chitarristico (anche io lo amo) forse potrebbe sentirsi a volte l'esigenza di una scarica di adrenalina ma dopo vari ascolti semplicemente ci si rende conto che non è necessario: è tutto perfetto. Ogni composizione è un quadro che a dispetto di una certa omogeneità di approccio riesce a condurci su rive diverse. Difficile apprezzare qualcuna delle canzoni più delle altre: l'iniziale e gigantesca “Fake Empire” con un testo di una profondità disorientante, e le memorabili “Squallor Victoria” o “Start a War” (ancora una volta con testo di sofferta e dolente malinconia) o ancora la ballata per piano “Racing like a pro”. O il finale con il "botto" della dolce e delicata “Gospel”, impossibile da dimenticare dopo averla ascoltata e che regala emozioni e sensazioni al di là di qualsiasi possibile analisi critica. Ma davvero sarebbe ingeneroso verso tutti gli altri pezzi egualmente potenti ed incisivi promuovere dei pezzi "migliori". Spesso i National sono stati etichettati come degli ennesimi epigoni della "narrazione" e delle atmosfere dei Joy Division. L'ispirazione e il debito verso quel tipo di wave è indiscutibile come è altrettanto indiscutibile la personalità e l'unicità del gruppo canadese che con questo lavoro ha firmato un capolavoro destinato a rimanere a lungo nelle menti e nelle vene di chi riesce a farsi trascinare da questi ritmi placidi ma nello stesso tempo così vitali.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Commenti (Sette)

lector
lector
Opera:
Recensione:
Benvenuto!


cangaceiro: Grazie!
Matteo95
Matteo95
Opera:
Recensione:
L'Album in questione non lo conosco, però la recensione scorre veloce, direi fatta bene.
Ah dimenticavo.. benvenuto :)


cangaceiro
cangaceiro
Opera:
Recensione:
fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Secondo me è difficile scegliere dei pezzi "migliori" perché in effetti non ce ne sono di qualità elevata. È vero sono tutti gradevoli, ben arrangiati, la voce mi piace, ma non ho mai trovato quel qualcosa che mi facesse dire: "ma che gra gruppo!" O "che gran disco!". Li trovo anzi piuttosto sopravvalutati dalla stampa musicale. Benvenuto ad ogni modo in questa gabbia di matti.


fedezan76: Ops! Dimenticavo i voti.
cangaceiro: Grazie per il benvenuto!!! Secondo me si tratta di un gruppo e di uno stile per cui bisogna essere "portati". Io quando li ho scoperti li ho trovati grandiosi e li apprezzo moltissimo, in particolare questo lavoro. Ma riesco perfettamente a capire chi non si "esalta" ascoltandoli.
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Hei cabra macho, ma cosa ascolti? È questa la tua musica:


macaco: Perché hai scelto quel nick? Sono curiosissimo.
Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Disco più che buono con la solita voce di Berninger che mi attizza non poco. Alla recensione manca qualche momento in cui tirare il fiato, ma è certamente un buon esordio.


cangaceiro: Grazie! Terrò conto dell'ottimo consiglio!
KnightOfFuzz
KnightOfFuzz
Opera:
Recensione:
Ottimo gruppo e album notevole.
Spero che l'esordio solista di Berninger (molto bello) non significhi la fine dei National, sarebbe un peccato.


cangaceiro: Lo spero anche io e in effetti credo che possa starci anche un album solista. Ci arrivano tutti prima o poi.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Boxer è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link