The Rolling Stones
Blue & Lonesome

()

Voto:

Questo disco ha l'onore di essere stato il primo cd preso dal sottoscritto, una sorta di prima pietra (guarda caso delle pietre rotolanti) per la mia finora umile cultura musicale (leggere: "paraculaggine").

Qui finiscono le cose buone.

Per carità, forse esagero, forse mi è sfuggita la poesia dietro un cd di cover blues di vecchi pezzi blues rifatti da dei veterani, o forse semplicemente quando lo acquistai ero cieco per non capire il contenuto dell'album nonostante la copertina sia blu e nonostante il titolo contenesse la parola blue.

E tutto questo per dire che non mi piace il blues?

Ovviamente no, intendo dire che un disco interamente blues è un po'... come dire... palloso.

Facciamo un parallelismo, prendiamo quel discone di Let It Bleed: ha qualche traccia blues, ma queste si trovano in un certo senso come 'pause' tra pezzi più energici, quasi per tirare il fiato.

Questo invece è di un pesante...

Tracce che sembra non finiscano mai, Keith Richards che suona i soliti accordi blues, la voce di Mick Jagger sembra lamentosa e l'insieme è veramente lento

Ma entriamo più sul dettaglio

Il disco inizia con "Just Your Fool", una cover dalle forti influenze blues come la seguente "Commit a Crime". Ora c'è la self-title "Blue and Lonesome", caratterizzata da questa vena blues che la percorrerà per tutto il brano. Per non parlare della bluesissima "Hoo Doo Blues", un pezzo molto blues.

Capito l'antifona?

Mi sento di dare due stelle perché nel libretto di copertina i componenti spendono alcune parole per farci capire quanto sia importante il blues, di quanto trasmetta emozioni uniche eccetera.

Tirando le somme, un disco blues dalla copertina blu che potrebbe piacere a tutti gli amanti del blues (ha partecipato alle registrazioni anche Eric Clapton, un vero bluesman).

Che il BLUES sia con voi durante l'ascolto di questo disco.

Carico i commenti... con calma