Sto caricando...

Tim Hecker
Radio Amor

()

Voto:

In sul calar del sole - e in pieno mare aperto - un uomo si appoggia al parapetto del ponte di una nave. Guarda giù, pensa, focalizza.

Se l'uomo è un nevrotico, anche se grave, si limiterà ad osservare i flutti immaginando in che modo e con quali conseguenze l'io si diluirebbe in loro.

Se l'uomo è uno psicotico semplicemente si tufferà.

È tutto molto chiaro. E lo è sin dal principio.

Da quando una sbilenca sonata al pianoforte reitera le sue frasi come una melodia inceppata nei solchi di un vinile. E guarda giù, pensa, focalizza.

Osserva ed è osservata. Tentacoli dronici la tentano di sotto e la voce della folla, la ratio di onde radio processate, la trattengono di sopra.

Abbarbicati sulla rupe di Scilla con gli occhi sgranati sul gorgo di Cariddi, sedotti dalla metafisica aristotelica ma con la fronte rivolta alll'iperuranio platonico, intrappolati nella Comédie Humaine della nevrosi sognando quella Divina (?) della psicosi.

Colori modern classical frantumati in altiforni drone, intollerabili profondità minimal prosciugano l'eco di bordate noise à-la Ben Frost, lo spleen lacerante di carillon sublunari sfuma nei Campi Elisi della Musique concrète.

Un disco giocato sul piano sequenza di forze inumane che nello sguardo umano trovano la loro profonda ragion d'essere.

Come se il brodo primordiale del Basinski più fluente - quello di "Shortwavemusic" e di "The River" - fosse issato sulla tela dagli ammiccamenti impressionisti dell'Eluvium di "Copia".

Come se gli ammiccamenti impressionisti dell'Eluvium di "Copia" fossero destrutturati e infine sepolti dal brodo primordiale del Basinski più fluente.

Un uomo è in piedi, in equilibrio sul parapetto del ponte di una nave. Guarda giù, pensa, focalizza.

Già tutta l'aria imbruna/torna azzurro il sereno e l'uomo chiude gli occhi.

Chiude gli occhi e...

Commenti (Diciassette)

ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Sei un po' intellettualoide, zio :P Lui l'ho visto dal vivo a Napoli, nella Basilica di San Giovanni Maggiore. Chiesa antichissima leggo, di epoca paleocristiana. Esperienza sicuramente difficile da dimenticare.


CosmicJocker: Bella zio(n)... Essere po' "oide" fa parte di una parte di me..
Comunque come per Basinski: hai tutta la mia invidia.. E poi Hecker in una Chiesa antichissima è davvero la morte sua..
ZiOn: Più che altro, come segnalato dal buon @[zotter], è la parte filosofica a lasciarmi un po' perplesso. Per il resto bella proposta.
ZiOn: Per quello che riguarda il concerto vabbè, ha suonato completamente al buio. Atmosfera a dir poco trascendente.
CosmicJocker: Non dirmi queste cose che poi la mia invidia aumenta troppo...
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
"Abbarbicati sulla rupe di Scilla", quanto mi piace!


CosmicJocker: Ciao Almo... In effetti dicono sia molto bella...
Almotasim : Ciao Cosmic!
zotter
zotter
Opera:
Recensione:
Premetto che il passaggio su Aristotele e Platone mi ha lasciato non poco interdetto, per il resto tutto molto bello. 'Sto disco di Timmècher mi manca, conosco i più blasonati soltanto.


CosmicJocker: Ma perché dici che non ci sta? Cercavo di giocare sul binomio nevrotico-psicotico..
Comunque 'sto disco è davvero interessante..
zotter: Beh, la mia deformazione professionale mi fa, in generale, disprezzare l'uso indiscriminato della filosofia. Ma è un problema mio, di talebanismo direbbe @[lector]
CosmicJocker: Capisco perfettamente le deformazioni professionali, ci mancherebbe.. Ma, a me, sembrava un gancio centrato..
lector: E' qvesto il talebanismo givsto!
MarkRChandar
MarkRChandar
Opera:
Recensione:
e... come finisce?


CosmicJocker: Dipende da come ti immagini quest'uomo... Comunque, dovendo scegliere, la nevrosi è sempre "meglio" della psicosi..
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
Il pianoforte oggi non mi attira ma nel complesso sembra un ascolto per me. La copertina degna di uno sperduto Ulisse é tra le più belle ed eleganti di sempre. Dimmi che non é uno dei motivi per cui l'hai ascoltato e non ti crederò.


CosmicJocker: Ahahah.. Allora non lo dirò così tu non dovrai non credermi..
Comunque Tata quando ti senti in vena prova a dargli un po' del tuo tempo a questo disco: non ti deluderà..
TataOgg: Sto procedendo.
Ora magari la smetto pure di cazzeggiare e mi concentro, lavoro e orecchie.
CosmicJocker: Perfetto! E poi dimmi eh.. Che io sono un curiosone..
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Qvando leggo di qvesti dischi, soprattutto DeRecensiti in qvesto modo, mi viene da pensare sempre all'immarcescibile @[IlConte]
Non c'è gnente da fare: è più forte di mè.


CosmicJocker: Quali dischi? E DeRecensiti in quale modo?
E Lei chi è? E ilConte?..
Siete tutti pazzi.. Ma pazzi come? Scatenati o incatenati?

Disco molto bellissimo comunque..
sfascia carrozze: Ah!
Non lo chieda ammè.
Chieda, al limite, a @[IlConte] ché ha risposte per tutto-e-tutti!
IlConte: È IlConte l’immarcescibile givsto, savansadir
sfascia carrozze: Che poi il vero immarcescibile, nel mio immaginario protometallico, in realtà sarebbe Tony Iommi.
Si offende sé La accomuno a Lui, lì?
IlConte: Al Tony??!! Onore immenso …
IlConte: Anche il
Glene lo vedo abbastanza immarcescibile…
IlConte: Glenn
sfascia carrozze: #eja
Anche senza Grant a fianco
IlConte: Ahahahahahahah
Ermes
Ermes
Opera:
Recensione:
Mi tufferò, nel corso della notte, nelle oscure acque di questo disco; sua la (ir)responsabilità! Ripasserò, purché riesca a riguadagnare la riva


CosmicJocker: Però, cerca di non affogare e poi fammi sapere...
Secondo me ti piecerebbe assai..
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Non ho capito nulla come il solito … e questa è una nobile certezza.

Anzi, qvalcosa si
Rimango nevrotico- ansioso, depresso fobico ossessivo, tripolare con eventuali e varie …

Non psicotico, savansadir


CosmicJocker: Guarda, mi sbilancio..
Tu sei un nevrotico piuttosto "grave" e ti capisco, lo sono anch'io... Un altro così qui? @[snes]
Abbiamo almeno tre caratteristiche da manuale in comune e tutte e tre piuttosto marcate.. Non importa se le esprimiamo diversamente..

Grazie a dio per noi è tardi ormai per lo psicotico..
sfascia carrozze: Una delle cvre più efficaci per la nevroticità (nevroticismo?) [nevrotezza?!] è il DeBannaggio immediatissimo entro e non oltere la (imminente) DeMezzanotte.
Facciatemi sapere se volete essere (immediatamente) cvrati.
Ossequi dal dottor Sfascia.
CosmicJocker: Eh ma non so se me lo posso permettere... Quanto costerebbe, in sesterzi cisalpini, un DeBannaggio così rapido?
IlConte: Ahahahahahahah “nevrotico piuttosto grave” è stupendo!!!
IlConte: Dott. Sfascia impeccabile… oltre che massiccio e compatto, savansadir
sfascia carrozze: Per Lei, lì, di cui conosciamo lo stato economico vieppiù lacunoso, per non dire tremebondo, la DeBananzione sarà aggratis.
Anzi, siccome siamo degli spilorci di prima categoria, direi di procedere in qvesto modo:
mettiamo tutto sul conto del facoltosissimo @[IlConte]
Adesso Le giro privatamente l'IBAN (del @[turkish] as usual).
IlConte: Io sono ricchissimo … di prestiti…
Ma, come dico da tempi immemori, le vil banche non sono forse denominate “istitvti di credito”?!
Fin che ce né ok, quando è vuoto qualcosa si escogiterà …
#forse
sfascia carrozze: Io mi son già procurato qualche passamontagna per le (prossime) evenienze.
Non si sà mai.
IlConte: Ahahahahahahah
È qvesto il passamontagna givsto!!!
kloo
kloo
Opera:
Recensione:


CosmicJocker: Proprio lui e proprio questa!
CosmicJocker: Però era facile dai...
kloo: IL ZAPPATORE
dsalva: Ma chi e' quel committente che chiede una consegna con scadenza alle 4 del mattino di domenica???????
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Qua sei troppo capishoide.


CosmicJocker: Vedi che anch'io faccio fatica a comunicare?..
macaco: Non sempre possiamo attingere ai messaggi universali. D'altronde il mio sfotzo intellettuale di questo periodo si limita a anime giapppnesi.
lector
lector
Opera:
Recensione:
Io sono un nevro-psicotico


CosmicJocker: Finché non ti prende al nervo-ottico è tutto a posto..
lector: Meno male!
Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Allora, ho dovuto riascoltarlo perché non ricordavo quasi nulla, se non la eneiana I'm Transmitting Tonight (eneiana nel senso che mi ricorda le cose che facevo io alla tastiera una ventina di anni fa straziato dalla mia adolescenza al gusto di depre-IDM e Café Table Musik) e devo dire che confermo i miei ricordi: Tim a quei tempi aveva la testa affogata nella radiazione cosmica di fondo dei suoi droni, con effetti talvolta patogeni sulla mia sacca scrotale (già messa a dura prova, tra l'altro, da succitati cantautori atque IDM): nel corso degli anni avrebbe amplificato (il dissonante "Ravedeath, 1972") e poi smussato le sciabolate droniche sino al più recente "Anoyo" dove il nostro palleggia un po' tra musica concreta e neoclassicismo a metà strada tra un Alva Noto e un Eluvium (azzeccatissimo il richiamo a "Copia" nella recensione). Diciamo che gli concederei un ascolto ogni tre-quattro anni, tanto per non dimenticarmi dei bei brutti tempi che furono.

Recensione tipicamente comicjockeriana con divagazioni varie su aspiranti suicidi, male di vivere calviniano e aspic di citazioni musicali come se non ci fosse un domani. Ottima, nevvero.


IlConte: Ahahahahahahah
ZiOn: @[Eneathedevil]: cioè, vuoi dirmi che anche tu hai un passato da producer fallito? Dai, rispolvero sequencer e campionatore e mettiamo su una band!
CosmicJocker: Corpo di un diavolaccio! Questo sì che è iniziare bene la giornata!

Pure l' "aspic" mi hai citato...
Eneathedevil: Sì, nell'aspic ci metto spesso le lingue d'allodola, non so se pratichi anche tu, @[CosmicJocker].

@[ZiOn]: sì, ma suonavo su una tastierina giocattolo con esiti grotteschi. Però ho sviluppato un buon numero di jingle tutti di mio pugno: se tu hai un po' di manualità con la strumentazione possiamo riproporci come il seguito naturale dei Daft Punk in salsa terrona.
CosmicJocker: Me lo faceva mia madre quando ero un virgulto giovinetto.. Lei ci metteva anche dei tocchetti di carne di rana che è proprio tipico delle mie parti..
Mi hai servito una bella madeleine...
ZiOn: @[Eneathedevil]: semplicemente facevo beat usando Sound Forge per tagliare i campioni, li equalizzavo alla cazzo e usavo un pessimo Fruity Loops come sequencer. Ho sempre promesso di aggiornarmi e passare a programmi più "pro" come Ableton Live o comprarmi un MPC/campionatore come si deve, ma purtroppo non l'ho mai fatto. Spesso, quando ascolto funk, colonne sonore o roba vecchia, mi viene voglia di riprendere a produrre. Se lo faccio ti avverto 😄
IlConte: Meno male che mi sono inserito in questa interessantissima discussione tra “producer falliti
È sempre stato un mio desiderio mai realizzato…
Eneathedevil: Ahahahah, il mitico Sound Forge... credo di aver provato ad usarlo anch'io senza successo. Sì, chiamami pure quando riesumi il tutto, così ripesco le vecchie registrazioni e proviamo a fare un po' di cut&paste. La prima demo va di diritto a @[IlConte].
IlConte: Sarei onoratissimo, savansadir
IlConte: E poi lo lascio alla Contessina … non si sa mai che quando lascerete questa terra zeppa di plebaglia misera e cogliona chissà che le vs cagate (nobili, savansadir) raggiuntano valori inestimabili…
#cicredomoltopoco, savansadir
IlConte: raggiungano
vibration
vibration
Opera:
Recensione:
non lo sentivo da tempo quasi snobbandolo di fronte ad altri suoi capolavori, invece mi ritrovo fra le mani un grande lavoro che non deve pagare pegno a nessun disco


CosmicJocker: Disco assolutamente degno di nota.. Davvero ottimo..
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
Oddio non è che ti sei buttato giù?


CosmicJocker: Ringrazio dio di non avermi dato la dotazione da psicotico. Oddìo, uno psicotico comme il faut direbbe la stessa cosa...
luludia: più che altro è una questione di culo...
CosmicJocker: Come quasi tutto...
Penny
Penny
Opera:
Recensione:
Bellissimo !come -quasi- tutta la sua discografia , lo trovo geniale nel suo genere


CosmicJocker: Sicuramente notevole.. Ha qualcosa di spirituale eppure questo qualcosa è molto legato alla Terra..
Penny: Sarà la terra Canadese ? Chissà 🙂
dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
la vita e' bella, ma il vaccino fa danni, e questo ne e' la prova!


CosmicJocker: Ahahaha! In effetti può essere...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Radio Amor è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link