Sto caricando...

Toto
99

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Nessuno può immaginare...quanto tempo è trascorso.

Giorni...settimane...mesi...Anni!

Finalmente l'attesa è terminata.

Chi ha aspettato, tutt'ora non si capacita del raggiungiungimento di tale obbiettivo.

99, un numero circondato da un'invisibile, quanto inspiegabile velo misterioso. Un evento carico di fattori inconoscibili, inafferrabili, incompleti.

Uno dei brani più emozionali della celebre formazione. Innegabile la maestria dei musicisti.

Il gusto di Lukather e il talento di Porcaro. L'eleganza di Paich, e di tutti gli altri componenti della band.

La raffinatezza del video, con un magistrale impiego del bianco, somma di tutti i colori.

Ma ben altro è celato...Non solo numeri, musica, video, ma anche cinema.

Testo della canzone e video, si ispirano all'anticonvenzionale film di Lucas THX 1138. Tratto dall'omonimo romanzo di B. Bova.

Opera letteraria di valore, contenente concetti profondi. Una lettura che può essere assimilata in una giornata.

Donne, uomini, bambini, trasformati in automi organici, con dei numeri anziché nomi, il cui compito è solo servire il sistema.

Affetti, emozioni, passioni e arte, sono state cancellate, con l'obbiettivo di eliminare il male, ma di conseguenza anche i sentimenti.

Una tragica e disperata storia d'amore.

Una fuga da una società avulsa dagli affetti, dal sesso, oppressiva, fredda e prevaricante.

Eppure, esiste sempre un via di scampo, un'alternativa, un fattore imprevedibile, anomalo.

99...una cifra inserita in uno schema surreale di proporzioni sconfinate.

Ma questa...è un'altra storia.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Otto)

Dr.Adder
Dr.Adder
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «sostituita o con i». Vedi la vecchia versione 99 - Toto - recensione Versione 1


pier_paolo_farina
pier_paolo_farina
Opera:
Recensione:
Si, una delle tipiche eccellenze dei Toto.
Arpeggio romantico di pianoforte, incrociato con un ritmo fortemente accentato sulle battute pari e slappato dal basso, per confondere un po' le idee e dare il brano in pasto ai discotecari del tempo.
Ma senza malizia... prova ne sia la lunghissima, anticommerciale coda nella quale Lukather dipana un quieto, ma intorcinato assolo, coi toni parecchio chiusi nel suo strumento.
Il testo? Manco li guardo di solito, quelli dei Toto... sono così convenzionali... scritti proprio per permettere al cantante di completare la canzone con la sua voce.


IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Come sempre sincero: i Toto sono stati insieme ai Motorhead e Police - quanto ero già avanti eh - uno dei miei primi concerti visti che portavo davvero le braghe corte con ragazzi molto più grandi.
Tanta, tanta stima nei loro confronti per tanti motivi (Porcaro e Bonham in primis).
Detto ciò del video e della canzone penso esattamente il contrario di te. Testo a parte di cui non mi frega una mazza, canzone e video "terribili" per i miei gusti e come ci si fa a "vestire" così (in copertina)??!!
Madoooooooo… gli anni ottanta che mi hanno ucciso!!!


lector
lector
Opera:
Recensione:
Ma io dov'ero quando usciva 'sta roba?


odradek: Al riparo.
lector: Esatto!
Lao Tze
Lao Tze
Opera:
Recensione:
ben poco da dire, il pezzo è la perfezione nel suo genere e non solo.


imasoulman
imasoulman
Opera:
Recensione:
Oh la’
Finalmente diamo ai Toto quel che è dei Toto.
Orgoglioso di aver avuto dal 1979 ‘Hydra’ nella mia discografia (registrato su una Basf CHF 90 minuti, quella verde fluorescente)


imasoulman: peccato poi la deriva totale AOR, raffinatissima eh? Ma i Toto dei primi due dischi non si battono (mi piace ancora qualcosa da ‘Turn Black’)
dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Passo per i voti


sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Non sapevo che Raoul Bova avesse scritto un romanzo.
Corro in libreria prima che la (imminente) Clavsvra mi impedisca di procurami cotanto capolavoro.


Dr.Adder: Hahaha! Stavo pensando...Bova scrive un libro, poi fanno un film tratto dal libro, dove recita Bova. Più Bova per tutti.
sfascia carrozze: Robbe imperdibili senza dubbio alcuno: cionondimeno me le perderei (ben) più che volentieri.
Dr.Adder: Molto (Bën).

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di 99 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link