Sto caricando...

Tweaker
2 a.m. Wake Up Call

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


2 a.m. Wake Up Call è un album diretto a chi mal digerisce il rock stantio e ripetitivo, autoproclamatosi rivoluzionario e anticonformista in nome di una ribellione di cui non è più messaggero da almeno un lustro a questa parte. Ma soprattutto una dozzina di canzoni ricche di piccole preziose idee che non sconvolgono, ma sanno coinvolgere, dirette specialmente agli appassionati della scena di Bristol, e a chi ultimamente ha apprezzato il lavoro in studio dei Telefon Tel Aviv.
Cresciuto all'ombra del celebre amico Trent, Chris Vrenna, ex batterista live dei Nine Inch Nails, è divenuto una figura importante nella ricerca della contaminazione fra rock ed elettronica, in molte delle sue forme e possibilità, scivolando all'interno di un disco - il cui forse maggiore ed unico difetto è la mancanza di un filo conduttore che attraversi i vari sentimenti toccati dalle voci degli ospiti di turno - da una chitarra acustica arpeggiata, a imprevisti beats martellanti, allo sliding etereo di mister Johnny Marr, al downtempo autunnale del "puro genio" di David Sylvian, non trascurando l'ossessione della verità cantata in versi da Robert Smith dei Cure.

Gli ospiti che aiutano Vrenna e Clint Walsh in questo lavoro, al contrario di quanto accaduto in altri album usciti recentemente, danno contributo importante e concreto al disco, che ne risulta ampiamente arricchito e multisfaccettato. Chris, discattosi dal progetto madre e dalla fervida New Orleans, ha saputo mettere in piedi dal nulla un progetto forte di tante esperienze maturate col tempo o contribuite dai gentili ospiti che presenziano. La voce suadente ma non languida di Jennifer Charles ci riporta ai migliori episodi dei Portishead nella splendida Crude Sunlight, mentre qua e là si respira aria del downtempo scuola Robert Del Naja, quindi non aspettatevi di sentire dell'industrial vecchio stampo nei Tweaker!

Non è un album che cambierà la vostra visione della musica questo 2 a.m. wake up call, ma saprà essere un buona compagnia in una serata riflessiva e di contemplazione, magari invernale, non certo da condividere con più di un'altra persona.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Nove)

Kurz
Kurz
Opera:
Recensione:
che bella copertina


Hal
Hal
Opera:
Recensione:
Già bella copertina. Siccome il disco dei "Telefon Tel Aviv" mi è piaciuto questo me lo segno. E' stato pubblicato da molto?


G__á
G__á
Opera:
Recensione:
pubblicato il 20 aprile 2004...carina la grafica del sito, come la copertina..
Interessante proposta 3pounds!


kosmogabri
kosmogabri
Opera:
Recensione:
Yep, bravo Pounds, gran disco.


psychopompe
psychopompe
Opera:
Recensione:
il disco nuovo dei telefon l'ho sentito un po' di mesi fa e mi prendeva bene. questo me lo scarico. Grazie pounds


easycure
easycure
Opera:
Recensione:
Ottima, Pounds. Cercherò..


Hal
Hal
Opera:
Recensione:
vanamente
vanamente
Opera:
Recensione:
Ho comprato questo cd qualche mese fa e davvero merita. A me piace moltro, gira spesso sul mio lettore Hal... fammi sapere ;)


3poundsoflove
3poundsoflove
Opera:
Recensione:
anche io l'ho preso qualche mese fa, ma ho visto che non c'era nessuna recensione... e ad essere sincero, gli darei 3.5/5 -- ma standomi simpatico Vrenna, ho approssimato per eccesso, così che il lettore distratto che non caga quanto scritto eccezion fatta per il voto, non lo escluda a priori. Il pezzo migliore del disco credo sia l'ultimo.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di 2 a.m. Wake Up Call è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link