Willie Peyote
Educazione sabauda

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Vabbè ho capito. Che ci fa quel (CENSURALOWBUDGET) di Peyote su debaser? Che centra con quello lì di Jannacci, Fabi e tutta la compagnia cantautorale? Direi poco, pochissimo.

Sarò schietto: ho ascoltato il disco, mi è piaciuto il disco, scrivo sul disco, semplicemente. Il resto fottesega

"Peyote451" è un'introduzione perfetta a tutto il disco: Willie prende le distanze, proclama di essere l'eccezione e di non competere con gli altri della scena musicale. Più preciso di così non poteva essere, e anche tutto il resto non sarà da meno. "Che bella giornata" e "C'era una vodka" sono dei pezzi molto simili: musicalmente perchè entrambi sono tra il rap e il funk (mettiamo anche il jazz, tanto...) e testualmente parlano di Willie stesso (del suo lavoro nella prima, del suo problema con l'alcolismo nella seconda), e sono tra i migliori del disco. Su una strada minore proseguono i tre pezzi successivi: "La scelta sbagliata", simpatica ma giusto quello, "Interludio" che è un gran casino di tre minuti e "L'outfit giusto", che manca di un testo efficace. Per fortuna sono solo le eccezioni nell'eccezione:si tira il più possibile con la brillante "Willie Pooh", la scura "Etichette", l'onirica "Giudizio sommario" e "Io non sono razzista ma...", il pezzo migliore di tutto il disco. Dopo lo skit di "Vecchio ho fatto un sogno" si passa a "La dittatura dei non-fumatori", che sembra scritta oggi con tutto quello che sta succedendo con Greta Tumberg e le altre faccende ecologiste. E poi rimani di stucco nello scoprire che mancano solo tre pezzi: "Nessuno è il mio signore" è uno dei pezzi più sensazionali del disco dove si prende di mira la religione, "Truman show" sognante e poetica, e infine "E allora ciao" che delude un poco ma è una degna conclusione.

Il disco è bellissimo, è impreziosito da arrangiamenti che vanno ben oltre il rap e testi che vanno come motori, il tutto impreziosito da delle chiamate col padre che danno un tocco più umano al disco. Insomma, ascoltatelo anche se non ascoltate molto rap vi dico che rimarrete soddisfatti

Questa DeRecensione di Educazione sabauda è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/willie-peyote/educazione-sabauda/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quattordici)

nix
nix
Opera: | Recensione: |
La recensione del mese sul Giornalino di Classe.
Per la prossima gita scolastica mi aspetto un bell'editoriale, mi raccomando.
BËL (00)
BRÜ (00)

little horn 2.0
Opera: | Recensione: |
Attualmente la cosa peggiore offerta dal rap italiano. Una tripudio di banalità e qualunquismo spacciati per la meglio roba intellettuale. Raramente mi scompongo, ma la voglia di prenderlo a testate è immensa.
BËL (02)
BRÜ (00)

Kotatsu
Opera: | Recensione: |
Qui a Torino lui va molto tra i miei coetanei. Del disco conosco solo le più famose, lui ho avuto l'occasione di incontrarlo quando ancora non era famoso e mi era sembrato un tipo sveglio. Magari un giorno lo ascolterò meglio.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
'sta cosa che il rap non c'entri (spessissimo, non sempre) niente con il cantautorato e' gravissima. Il centro della musica rap sono i testi. Chiedere che si vada oltre l'autocelebrazione e i temi che fan presa sui quindicenni alle prese con le prime cannette risse e fighette sarebbe il minimo sindacale. Nitro salmo rancore murubutu, low low quando ci prova... In realta' forse esagero e a provarci, ogni tanto, ci provan tutti. Ma se ogni quattro pezzi me ne tiri fuori uno "figa droga e faccio brutto" sei un buffone indegno delle buone parole che tu stesso scrivi. "Eh, il rap e' anche questo" si' ANCHE, mica per forza. Quand'e' che caparezza ha scritto un pezzo su quanto sia gangsta sfondagnocche e drogabbeatia??? E' il piu' mainstream di tutti facendo l'alternativo e quello fuori dal coro. Forse 'sti rapper son solo imprenditori (mediocri a giudicare quanto sostiene di aver guadagnato gue peqjeno, che immagino sia uno dei quelli che di dindini ne ha visti di piu' nel decennio scorso)e di musica/arte non ci han mai capito un cazzo.
BËL (03)
BRÜ (00)

nes: Nitro salmo... Quando ci prova E POI BASTA. Mancava un pezzo. Tolto murubutu mi piacciono i tizi citati sopra. Rancore lo adoro, e gli ultimi due dischi di Nitro sono la cosa che ho ascoltato di piu' l'anno scorso (il primo pero' fa cacare sembra biagio antonacci: 12/13 tracce, 12/13 tracce su storie d'amoere... E non ci mette jack e sally 'sto stronzo).
puntiniCAZpuntini: Quanto dice di aver Guadagnato Guè? Poi bisogna vedere se conta solo i dischi e la musica, o ci mette in mezzo tutto dai vestiti alle serate ai dischi degli altri ecc ecc. Comunque son curioso di sapere la cifra sparata.
kloo: Pure trucebaldazzi e mcfierli
puntiniCAZpuntini: Ma stai dicendo che G Luciani non è bravo o non fa sul serio? è praticamente il Battiato del 2000, o almeno credo, dato che non conosco Battiato. Insomma, fa citazioni colte a caso, ma sempre a tempo. Sì, dai, Battiato.
nes: Non dice le cifre ma dice non troppo. L'intervista (con marracash) e' su youtube. Il programma sponsorizzato dalla lavazza. Impossibile che non lo conosci.
nes: Mcfierli non so chi sia. Trucebaldazzi aveva dei problemi e non fa ridere riderne.
nes: Provero' luciani, pure se non ho mai sopportato battiato. Comunque non metto in dubbio esista altra gente valida, e' che la media pende abbastanza dalla parte dei minchioni.
puntiniCAZpuntini: Ah vabbè ma grazie al cazzo, si è trasferito in Svizzera e Guadagna in Italia, mi sembrava appunto stranissimo avesse detto una cifra. A parte che sicuramente non la sa (vai e calcolala, chissà quanto nero alle serate) , dire "non troppo" è la risposta giusta.
nes: Non dice neanche " non troppo" ma e' quel che fa capire. Marra idem.
puntiniCAZpuntini: Se neanche lo dice, è ancora più risposta giusta! I coglioni di Roma dicono quanto guadagnano, i Milanesi stanno zitti e cambiano residenza.
nes: No aspetta marra era intervistato con fibra, gue non ricordo... Va beh cambia poco, anche perche' possono raccontare quel che vogliono. Se vivono in svizzera Devono raccontare quel che vogliono
puntiniCAZpuntini: Comunque la media pende dalla parte dei coglioni in qualsiasi genere musicale. è che anzichè "coglioni" dici "niente di che", però alla fine tutti lo sappiamo che uno fa del "rock niente di che", alla fine è un coglione. Anche sua madre lo sa.
nes: Beh no:, la media dei cantautori non pende dalla parte dei coglioni, o per lo meno: non sono i coglioni a essere bandiere del genere. E se non e' il rap l'evoluzione del cantautorato non so cosa debba esserlo.
nes: Che poi non e' neanche corretto come discorso. Se sei arrivato li chiaramente non sei un coglione, manco se ti chiami vasco rossi. E' il pubblico che si scelgono come bacino d'utenza ad essere vergognosamente discutibile. Senti un pezzo di fibra e dici "minchia ma chi e' sto coglione" senti una sua intervista e cadi dal pero. E vale per quasi tutti i rapper di cui ho sentito interviste.
nes: Marra un po' ciula lo sembra in relta', ma e' uno dei pochi. Sembra comunque simpaticissimo.
puntiniCAZpuntini: << la media dei cantautori non pende dalla parte dei coglioni, >> EH? Guarda che stai involontariamente eliminando il 90%, tipo Ron, Vasco, Ligabue, Scialpi, Raf, Valerio Scanu, D'Alessio, Nino D'Angelo.... e potrei continuare per mesi.

Sì, la media dei cantautori bravi pende per quelli bravi. Ma proprio sui cantautori, abbiamo 1 milione di stronzi contro 1. Ma proprio 1 milione contro 1.
puntiniCAZpuntini: << Se sei arrivato li chiaramente non sei un coglione, manco se ti chiami vasco rossi. >> Hai preso l'unico che almeno un tempo aveva senso. Riprendi la frase inserendo Gigi D'Alessio. Dai, fallo, provaci se hai coraggio.
nes: Mi sono infatti corretto e ho detto "quelli che sono piu' rappresentativi del genere" se dico "cantautore" dubito che il primo che ti venga in mente sia scanu. Ma neanche nino d'angelo o gigi d'alessio o ligabue e vasco rossi.
nes: Almeno, lo spero.
nes: Non lo dico di gigi d'alessio perche' non vale: parlare di come hanno successo i neo melodici rischia di esser pericoloso.
nes: Presidente, mi scusi. Cercavo G luciani. E non ho trovato niente salvo tale "Giuliano Luciani" e ho ascoltato "Gin tonic" e poi, dato che al lavoro ho zero da fare e volevo farmi male il video seguente consigliato da youtube. Ora, io mi auguro con tutto il cuore che lei abbia scritto male il nome del tizio che voleva suggerirmi, o che di G Luciani su youtube non ci stia roba facilmente reperibile. Nel malaugurato caso in cui invece lei mi volesse far finire su 'sto giuliano luciani, le chiederei cortesemente di farmi il favore di dirmi che cazzo le avrei fatto di male per meritarmi tale supplizio. Che non sia il tipo che mi consigliava va da se, ci arrivo da solo. Le lascio solo immaginare la mia reazione quando e' partito il vocoder mentre io pensavo a "bella, sentiamoci qualcuno consigliato dal caz"... Cinque minuti post surreali. "giuliano luciani: gin tonic" ci provi se ne ha il fegato. E mi linki lei un pezzo del battiato del rap per cortesia perche' io, a cercarlo da solo, mi son fatto male a sufficienza.
puntiniCAZpuntini: G Luciani è il suo Nome quando canta in Casa degli Specchi, da solo è Roggy Luciano, ma è più bello in versione G Luciani. Casa Degli Specchi feat. Chiara Ragnini - "Vacanze rumene a.k.a. Ma quanta allegria in questa..." è il secondo che entra, circa al minuto 1:00 . Qui lo vedi in faccia (in realtà no), è quello Grasso CASA DEGLI SPECCHI - "Bufera sulla ninna nanna di Daniela Santanchè in Cecenia" che entra per primo fa il ritornello.
nes: Grazie appena posso provo. Giuliano luciani te lo sei saltato eh? Cristo, e' stata una stilettata nel perineo.
puntiniCAZpuntini: Sì saltato, sono poco al pc in sti giorni e sono indietro con gli ascolti, devo recuperare
nes: No, ma dimenticatelo pure.
nes: Su luciani/o: dei pezzi passati ci ho capito un cazzo al primo e unico ascolto. Son passato a Buon Natale, e e' piu' alla portata di al momento. In "in terapia", "l'arbitro che dice al toro che e' cornuto" mi ha piegato in tre. Domani vedo di rubare il rubabile e approfondire. Quello di "casa degli specchi" poi, vedo essere gratis a prescindere. Ed e' sempre cosa gradita. A proposito di roba gratis e basta mi e' venuto in mente Zona MC, "Porconomia" mi aveva fatto consumare parecchie ore spalmate su parecchi mesi a suo tempo. Ma e' tutta gente che, ripeto, o scavi con la pala (e io purtroppo manco so dove scavare, o ci arrivo per caso, o mi affido alle poche persone di cui mi fido riguardo a 'sto genere, o rimane nascosta e soffocata da tante, troppe cazzate per ragazzini. E continuo a pensare sia gravissimo per un movimento che si professa come "la poesia contemporanea" essere rappresentata da cannoni e playstation.che e' un passatempo che viene superato giusto dal sesso e poco altro, per carita' e dedicargli delle rime e' anche interessane, ma rimane un passatempo o poco piu'. La colpa e' di quelli che vendono. E vendono perche' san scrivere, e scelgono a chi scrivere. Jake la furia lo dice benissimo in "musica commerciale", che trovo sia un pezzo della madonna, ma anche un'ammissione di incapacita' dall'uscire dal ruolo di giocattolo per bambini. La poesia e' un'altra cosa. Anche perche' la maggior parte delle volte mi trovo a sentire non solo vaccate cosmiche, ma pjre basi oscene. Dopo il pezzo "musica commerciale" ho infestigato un attimo (non di piu') sul jake solista, e mi son trovato basi che se anche mi ci canti sopra la divina commedia mi sembrerebbe di sentire la versione di un cine panettone in musica. Son passato alle produzioni di don joe, che i dogo ricordavo avere basi dirette e da calci e pugni. E anche li: un cinepanettone formato musica... tutti ad inseguire soldi. Cazzo e' lavoro, ho capito che il punto primo sia il guadagno, ma un po' piu' di fiducia nei propri mezzi non sarebbe male, non puoi passare dal sostere jax (gei acs... che a me vien quasi da vergognarmi a scrivere che credo abbia scritto tra i pezzi rap pop piu' ineressanti che abbia sentito, ma va beh io di rap ci capisco un cazzo, quindi e' un'opinione che lascia il tempo che trova), comunque dicevo: non puoi passare da produrre un pezzo per il ligabue del rap in "sono uno snob" tirando giu' una base che frantuma il granito, a barzellette tipo Mambolosco. Un briciolo di dignita'...
nes: Figa e' un papiro di commento, e meno male che del rap mi frega poco...
puntiniCAZpuntini: I dischi Rap non esistono, il punto è trovare la canzone decente che quelli bravi tirano fuori ogni 1 o 2 anni e spesso ogni 1 o 2 album. Il 97,6% delle robe che vengono incise - e parlo di quelli bravi - sono inutili.
nes: Eh ma allora stiamo dicendo la stessa cosa, (e speravo in numeri un po' piu' clementi) a me pare grave per il genere 'sta cosa.
puntiniCAZpuntini: Se fosse un genere musicale, sì. Ma non lo è, probabilmente anche per questo. Di cosa pensi del mondo Eddie Vedder, non ce ne frega un cazzo. Infatti prima non ce ne parlava e ci andava bene, ora ce ne parla e sta a tutti sul cazzo.

Il 97,6% dei rappers, ci tiene a farci sapere cosa pensa.

E, poco ma sicuro, a noi non ce ne fotte un cazzo.
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
con tutto ripesto non fa per me. Non dico che i miei ascolti siano migliori ,non sono così presuntuoso, semplicemente diversi
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA: e Ho mandato il video per capire di che parlavi per suffragare quanto detto
Stanlio
Opera: | Recensione: |
belli i fiati nel video linkato, proverò ad ascoltare altro anche se il rap non è proprio il mio boccale di ehm, thè...
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA: si è vero devo ammettere che l'arrangiamento dei fati è buono più di tutto il pezzo
Dislocation
Opera: | Recensione: |
Da non esperto, e per giunta "antipatizzante", del rappe, ippoppe e trappe, ho deciso di non agire per luoghi comuni e di sforzarmi, di ascoltarlo. Arrivato a metà scarsa devo interrompere. Quindi questo è il meglio che può darci il genere?
Invoco l'intervento di @[puntiniCAZpuntini] , perdio, che mi tolga dall'impasse.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: << Quindi questo è il meglio che può darci il genere? >> Ma chi l'ha detta 'sta cazzata? Lui so chi è ed è simpatico, niente di particolarmente consigliabile. Sto disco non l'ho sentito, non ne parla nessuno quindi di sicuro non vale la pena sentirlo.
Oggi non so chi sia "il meglio che può darci il genere", di sicuro è Salmo, ma oggi non saprei dire perchè. Però l'ho detto un sacco di volte, quindi mi fido di ciò che mi ricordo di aver detto a ragion veduta.
Dislocation: Oh, è arrivato, l'ho evocato e s'è palesato. Se si parla di rappe tendo a fidarmi del Présidente. So che me ne pentirò.
Salmo l'ho sentito per caso ad Olbia un tripudio d'anni fa, mi sembrava uno che le parole non le vomitava ma le pensava, poi freguncaz del repp e via cantando.
Così è deciso, così si faccia.
La seduta è tolta.
Dislocation: Un sommovimento intetsinale mi chiama. Ciao, amico mio.
puntiniCAZpuntini: Devi lacerare la bolla, esci fuori dalla Comfort Zone. Guardati allo specchio e ditti, con veemenza: COSO PELOSO DI BOLOGNA ERA UN COGLIONE. L'ALTRO Lì, QUELLO DI PAOLO FABBRI, PURE.

E poi fai yo yo yo con la manina. Vedrai che botta di vita.
Dislocation: Ma io ti voglio bene, già te lo confessai, proprio come fossi normale.
seagullinthesky
Opera: | Recensione: |
Oh comunque volevo dire na roba. Di sicuro sono un paio d'anni ma esattamente non so da quando di preciso. Comunque mi sono completamente disintossicato dal rap ita. E sto da dio. Pure la gente attorno a me se ne accorta. Cioè, ma si sta di un bene non ne avete un idea. Provateci anche voi, anzi la fifa, l'unicef, l'accademia della crusca o chi per loro dovrebbero proporlo come presidio medicochirurgico.
BËL (01)
BRÜ (00)

Jdv
Jdv
Opera: | Recensione: |
Mah...mah..mah.. Che porcheria , ascolta rap americano lascia perdere queste pagliacciate , impari anche l inglese 😉 se lo sai già..lo migliori
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
lo zecchino d'oro con l'euro si è valutato di anni ? Willie Peyote? ma un minimo di decenza
BËL (00)
BRÜ (00)

Falloppio
Opera: | Recensione: |
Mi è piaciuto tantissimo il solo di batteria, doppia cassa e crash in sedicesimi con rullate in levare.....levare.....
Si vabboh, mi levo dalle palle che è meglio....
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: E' un po' come dire che il jazz e' deludente perche' non ci sta nessun cantante capace di cantare in growl, "manco con il mic cupping cupping ne tirerebbero fuori uno decente". Che e' verissimo. Ma si presuppone che certe cose uno le sappia prima di schiacciare non dico play, ma proprio il tasto "power" dello stereo. "Minchia che palle de andre': non si ride mai???" Eh, no...
Falloppio: Nes scherzavo per non far morire il Deb. Il Deb è morto
(in attenti al gorilla ho riso al primo ascolto...)
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
per chi non riesce ad apprezzare il rap. Sfido a non apprezzare questa!!

BËL (00)
BRÜ (00)

Caspasian
Opera: | Recensione: |
A me non è dispiaciuto, mettici anche il riferimento molochiano della copertina sull' infausta unità d' Italia attuata dai Savoia (finanziata dagli inglesi). Dov'è sparito l' oro di Napoli e le ricchezze del meridione? A quando una sana e vendicativa tauromachia? A quando il dio Mitra che uccide il toro?
BËL (00)
BRÜ (00)

Dislocation: Oppure... a quando un mitra che....
Vabbé.
Caspasian: Ci starebbe pure quel mitra...
Dislocation: Certo inutile sarebbe la mitra, se non come bersaglio del mitra.
proggen_ait94: zì sarai mica un caz di neoborbonico?
 Jimmie Dimmick
Opera: | Recensione: |
Recensione inutile di un album brutto di un rapper pretenzioso scarso.
Dibattito sottostante fa tenerezza. Il vecchio problema italico nel capire una cultura afro ma soprattutto americana.
Il testo è importante AH ma allora siete come i cantautori! No. Rap hiphop so cose d'oltreoceano e dire che porca troia io c'ho molta più figa di te, faccio brutto coi miei amicici e spacco più di te sul beat è parte della faccenda. Là lo sanno, qua no. Perchè non ce l'abbiamo proprio nel dna, siamo pur sempre il paese della mafia, l'umma umma è la nostra cultura, no l'ostentazione estrema sempre. Vedere poi questi tentativi, alla murubutu, di europeizzare una roba che europea non è, stringe il core. Poveri rapper falliti, che giunti ai 30 si sono resi conto che no, non ce la fanno più a dire certe cose, che questi negri sono troppo ignoranti cazzo, mettiamoci lo spessore del vecchio continente ed ecco che: il vostro rap fa schifo al cazzo (maledizione mi sento gruff).
Rinunciamoci. Il paragone non regge. Murubutu scrivi libri, recita poesie. Il rap non è fondamentalmente affar nostro, salvo per i più beceri, che il problema non se lo pongono, in un senso(testi- vedi dogo e figli) o nell'altro (musica- vedi fibra e figli).
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Parli di chi apre il microfono e spara a cazzo basta che sia in rima?
little horn 2.0: Questo è il punto. L'unico che ha capito la faccenda a livello pop in Italia è Gue Peq, che però fa musica del cazzo da almeno 8 aani. Questa però è da sapere a memoria come il Padre Nostro GUE' PEQUENO - LA G LA U LA E OFFICIAL STREET VIDEO (prod.ZONTA)
proggen_ait94: Mi sa che, senza offesa, Dimmick, ti mancano tipo 15 anni di rap americano se pensi che la situazione là sia ancora quella che descrivi
proggen_ait94: cioè, lo è e lo resterà, ma c'è stata una grossa evoluzione.
Jimmie Dimmick: lo è o non lo è. non ho capito.
proggen_ait94: beh, entrambi.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: