Aidulmenhir è il side-project di Pär Boström, compositore e visual artist di Umeå (Svezia), nonchè co-fondatore dell'etichetta Hypnagoga Press. The Lunar Lexicon, prima pubblicazione ufficiale sotto il nome di Aindulmedir, è un mondo costituito da paesaggi nordici e magia che attira l'ascoltatore in dimensioni esoteriche di remoti luoghi scandinavi. Un vecchio eremita rugoso, la barba bianca che cade con noncuranza sulle sue vecchie vesti, ci accoglie in copertina per condurci come un Caronte nei meandri oscuri di questo lavoro. Per trentasei minuti Aindulmedir ci porta in giro per un universo onirico costituito da sonorità ambient esoteriche e eteree.

L'introduttiva Wind-Bitten è un fiabesco peregrinare senza meta, accompagnati da uno xilofono e da diversi strati di incantati sintetizzatori. Book Of Flowers è costruita su un tono prolungato e monotono, diverse sequenze melodiche aggiuntive accompagnano l'ascoltatore in una trance profondamente meditativa. The Librarian, è un pezzo freddo, pieno di tristezza, che sviscera i segreti della vita e dell’aldilà, immergendosi nella conoscenza e nella rassegnazione. Più orientato al dungeon synth è invece Winter And Slumber, che apre le porte a una dimensione meravigliosa, a un mondo fiabesco. L'omonima The Lunar Lexicon, pezzo più lungo dell'album con una durata di quasi dieci minuti, si evolve costantemente, passo dopo passo, salendo fino a vette inimaginabili, velata da sfere mistiche e misteriose, create attraverso una ricca tavolozza di melodie inebrianti e suoni eterizzanti. Snow Above Blue Fire è ​​freddo mortale, solitudine, isolamento, nonchè il tema principale del concept album, espresso attraverso sussulti di atmosfere remote e melodie piene di sentimento. Sleep-Form, che chiude l'album, è il pezzo piu lacerante, lascia senza fiato, frastornati dall'atmosfera asfissiante e intensa.

L'album è stato pubblicato in formato digitale e in 30 cassette in edizione limitata. Le cassette sono andate esaurite in circa due ore. Pare che qualcuno l'abbia apprezzato veramente.

Carico i commenti... con calma