Amedeo Gianfrotta
Grazie Padre Pio

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Venghino siore e siori, stiamo per presentarvi un'opera che rivoluzionerà per sempre il vostro modo di concepire il Cinema tutto!

Film passato vergognosamente (e aggiungo io, inspiegabilmente) in sordina presso il grande pubblico, questa coraggiosa pellicola dell'esordiente regista e già diventata un fenomeno di cul(t)o su youtube (dove potete visionare la completa opera) ci da un assaggio della vita quotidiana napoletana, regalandoci attimi di pura poesia con una serie di inquadrature della città (di stile quasi neorealista, vista la loro cura nel soffermarsi su dettagli in apparenza di scarza importanza, come il pullman che manovra per ben 25 secondi per uscire dalla strada) e momenti simil musical con canzoni napoletane; che coprono circa metà del film per non appesantire troppo lo spettatore vista la sua lunga durata di ben 40 minuti e la profondità dei temi trattati.

La storia narra infatti del giovane Jo Donatello, che vorrebbe fare il cantante napoletano come il padre ma si ritrova suo malgrado invischiato nel brutto mondo della mala, a fare delle pericolossisime corse clandestine (che purtroppo compaiono poco, in quanto il regista ha preferito concentrarsi sulla psicologia dei personaggi, ma le poche scene di guida non lesinano affatto in spettacolarità) alle dipendenze del losco Don Franco, reduce da una prestazione che fa impallidire persino la trilogia del padrino (drammatica la scena del confronto con il padre); tutto questo per compiacere alla sua nuova fiamma Sara, politicamente impegnata a favore "della gente che combatte per la libbertà" (qui una delle scene piu toccanti). Un film che quindi non ha paura di sporcarsi con temi scomodi, vengono inoltre trattate la religione, il rapporto padre-figlio e molto altro; insomma un caledeoscopio di emozioni, un affresco irriverente ma nel contempo profondo della realtà in cui tutti noi viviamo.

Vivamente consigliato!

("e visto che viviamo in tempi frenetici, in cui il tempo è denaro e non tutti hanno 40 minuti da dedicare alla cultura ecco qui un riassunto del film, ma sappiate che così vi perderete parecchie chicche!")

Questa DeRecensione di Grazie Padre Pio è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/amedeo-gianfrotta/grazie-padre-pio/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quaranta)

isidax
Opera: | Recensione: |
ma mi stai tirando per il culo?
BËL (00)
BRÜ (00)

extro91
Opera: | Recensione: |
Capolavoro trash!
BËL (01)
BRÜ (00)

giola
Opera: | Recensione: |
"La storia narra infatti del giovane Jo Donatello, che vorrebbe fare il cantante napoletano..." Mhhh per fare il cantante napoletano bisogna essere, minimo, napoletani. A me sarebbe tanto piaciuto fare la cantante romanesca ma non ne ho i requisiti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Michoos What
Opera: | Recensione: |
Ah ma c'ha fatto pure il film alla Pink Floyd sulla superhit Padre Pio?Questo mi sfuggiva.Impagabili comunque i concerti di quest'uomo,quando parte "A campagnola",si scatena uno di quei poghi paesani alla Rage against Machine live at grand olympic auditorium.
BËL (00)
BRÜ (00)

carlo cimmino
carlo cimmino Divèrs
Opera: | Recensione: |
Beh. Tutto sommato sostenere che "il giovane Jo Donatello vorrebbe fare il cantante napoletano" non è del tutto inesatto. E' una frase che potrebbe andare interpretata e contestualizzata storicamente e culturalmente. Gli esempi in tal senso abbondano e mi piace più volte sottolineare come un personaggio parecchio squallido come Renzo Arbore negli anni abbia fatto di tutto per fare il "cantante napoletano" e di come sia pressocché riuscito nel suo intento, che ci appare a tutti noi duplice: a) ingigantire il proprio conto in banca; b) sdoganare e rinvigorire un bel po' di luoghi comuni su questa città e su tutti noi poveri stronzi che la abitiamo, che non si sa mai che per caso ce ne potevamo liberare. La pellicola, ci sta poco da fare, è un capolavoro. Persino profetico, perché questa storia-accostamento tra malamente e gente che combatte per la libertà non ci possono che ricordare eventi personaggi e partiti tuttora in voga. Oserei dire da oscar l'interpretazione della grande e sexy Cinzia Profita. Bravo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Capolavoro immortale!
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
Bè, Gigione e Jo Donatello... Mica cazzi!
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
lo sto vedendo adesso. Dopo ripasso...
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
ALT! FERMI TUTTI!! sto a metà del primo episodio ed è inguardabile 'sta roba!! sto piangendo dalle risate...credo...
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
Hanno appena caricato le due brave donne nella bmw rossa e da notare, nel traffico, quelli obesi che passano in due sullo scooter senza casco!
BËL (00)
BRÜ (00)

Hell
Hell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Piegato in quattro dalle risate.
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
I miracoli di Padrepio. Che avvenettero veramende. Potesse stiantare chi non ci crede. Ame. I miracoli di Padrepio [it] Modo Antiquo
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
ma il barista non è il professore che metteva sempre 2 a Bruno Sacchi ne "I ragazzi della 3a C"?
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
E' lui, è lui! Ha fatto carriera...
BËL (00)
BRÜ (00)

Larrok
Opera: | Recensione: |
fondamentale pietra miliare del trash italico! "Devi sapere che Sara e Marta hanno espresso il desiderio di andare a mangiare a Posillipo..." "Ma che aspettiamo, andiamo dai!!"
BËL (00)
BRÜ (00)

casamorta
Opera: | Recensione: |
grazie JDV666, ho deciso di stare vicino alla ggente che combatte pe(r) la libbertà!!
BËL (01)
BRÜ (00)

Schizoid Man
Opera: | Recensione: |
sto morendo!! :D :D :D :D :D :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
"E daiii... cantiamo insiemeeee, una bella canzone deeedicata a tua madreeee, che tanto beneeee, lei ci vuoleee. Cantiamo questa canzone che ci da, figlio mio, tanta emoziooneee. Da-na-naii-na-na-naaaiii"
BËL (01)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
beh, grazie a tutti per i commenti, mi fa piacere che abbiate apprezzato il "film" :)

ora siete tutti amici miei e chi è amico mio è amico anche di Don Franco!
BËL (01)
BRÜ (00)

Mopaga
Opera: | Recensione: |
Erano un paio di anni che non visionavo l'opera. L'ho appena rivista e devo dire che ha retto bene alla prova del tempo. Capolavoro assoluto ed entusiasmi giustificabilissimi!
BËL (00)
BRÜ (00)

Mopaga
Opera: | Recensione: |
PS: Con l'appropinquarsi della stagione estiva consiglio buona parte della discografia Gigionica anche ai non napoletani. Un toccasana per l'umore, ve lo garantisco!
BËL (00)
BRÜ (00)

Mopaga
Opera: | Recensione: |
@Casamorta: Si, è lui (Antonio Allocca). Tra un film e l'altro con Paolo Villaggio, lo ricordo con affetto nell'imprescindibile "Ci hai rotto papà".
BËL (00)
BRÜ (00)

S4doll
Opera: | Recensione: |
a me il trash piace splatter, disgustoso e sopra le righe. Qua è tutto trash, ma il sentimento di pena e compassione per i cani sullo schermo (non azzardatevi a chiamarli attori) m'infonde un senso di profonda tristezza. Intendiamoci, i dialoghi imbarazzanti, le "corse clandestine" e la ragazza che sembra una squillo che "combatte per la libertà" un sorriso lo strappano, però non è il mio genere di trash. Rientra nei film a cui si può dare 1 o 5, e il significato è lo stesso.
BËL (00)
BRÜ (00)

giorgioladisa
Opera: | Recensione: |
Grazie per il consiglio cin(o)filo (in quanto recitato da cani). Un perfetto esempio di trash (a parte i 25 secondi di manovra del bus). Non ho capito come fanno ad incontrarsi padre e figlio alla fine visto che il primo è andato a San Giovanni Rotondo ed il secondo a Pietrelcina
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
@s4doll: se ti piacciono i film splatter un po' trash ti consiglio i film di peter jackson (quello del signore degli anelli) che all'inizio di carriera si dava ai b-movies pieni di gore! in particolare bad taste, slpatters - gli schizzacervelli e meet the feebles

@giorgioladisa: deve essere un miracolo fatto da padre pio!
BËL (00)
BRÜ (00)

Larrok
Opera: | Recensione: |
Ho sentito la parola splatter? Posso aggiungere dei consigli trash in quell'ambito? "Scannati Vivi", "Il Vendicatore Tossico IV", "Infermiere Maniache", "Plaga Zombie", "Terror Firmer", "Machine Girl", "Tokyo Gore Police" (quest'ultimo è il più splatter esistente sulla faccia della terra)
BËL (00)
BRÜ (00)

S4doll
Opera: | Recensione: |
conosco gli esordi di PJ, sono da tempo fan di FilmBrutti.com - Recensioni di B-movie, film brutti ed altri disastri cinematografici di cui consiglio caldamente la sezione (S)Cult
BËL (00)
BRÜ (00)

telespallabob
Opera: | Recensione: |
Grandioso! Un mix devastante di trash e tamarragine, il tutto piazzato a Napoli. E' semplicemente GENIALE! Gigione regna!
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
@s4doll: indirizzo segnato, vedrò di rovistare un po'! :)
BËL (00)
BRÜ (00)

GustavoTanz
Opera: | Recensione: |
Ma che è 'sta robba? XD Visto per mezzo minuto e non ho capito se dargli 1 o 5...ma ho scelto 1 :D
BËL (00)
BRÜ (00)

giorgioladisa
Opera: | Recensione: |
In che anno è stato cagato, ehm prodotto, questo film? Comunque tra i vari stereotipi il più ridicolo è quello dell'universitario di buona famiglia Donatello. Il film più visto nelle autoscuole!
BËL (00)
BRÜ (00)

enbar77
Opera: | Recensione: |
Eccezionale!
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Opera: | Recensione: |
Me lo sono perso al multisala.
BËL (00)
BRÜ (00)

cappio al pollo
cappio al pollo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Grazie per questa paggggina di storia umanitaria. Il film l'ho visto tutto ed è esattamente avvincente come dici nel tuo mirabolante scritto. Sara è il personaggio chiave di tutta la vicenda: una prostituta dedità alla solidarietà e alla gente che si batte per la libbbertà... la prova vivente di come l'apparenza infondo inganni sul serio. Questo altro non è che il reale punto culminante dell'intero cortometraggio, il quale, grazie alla maestria del regista, ci regala molteplici possibili chiavi di lettura di una trama decisamente accattivante.
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Ci butterò un occhio... Mi manca tanto il trash tamarro e recitato da cani.
BËL (00)
BRÜ (00)

lazy84
Opera: | Recensione: |
hai fatto il botto!!!proposta imperdibile
BËL (00)
BRÜ (00)

MrBisturi
Opera: | Recensione: |
L'ho visto ieri:è cosi trash ma cosi trash che è impossibile da non amare!stupendo!ora vi lascio perchè vado ad aiutare le persone che lottano per la libertà
BËL (00)
BRÜ (00)

SUPERVAI1986
SUPERVAI1986 Divèrs
Opera: | Recensione: |
bhuahahahahahaha ci sta pure giggione XDahahahahaahah :DDD recensione spaccabudella!
BËL (00)
BRÜ (00)

babymurdoc
Opera: | Recensione: |
Ragazzi ve lo giuro, non è uno scherzo: è il film che più mi ha fatto ridere in tutta la mia vita. Ceeertamenteee!
BËL (00)
BRÜ (00)

Don_Pollo
Don_Pollo Divèrs
Opera: | Recensione: |
L'ho appena visto e... Boh... Che dire
BËL (01)
BRÜ (00)

jdv666: mi fa piacere che il verbo si stia ancora diffondendo =)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: