Braen & Raskovich
Inchiesta Giudiziaria

()

Voto:

Gli amanti delle sonorizzazioni già sanno: in un mercato discografico regolamentato da norme sul diritto d'autore che non privilegiavano il compositore ma l'editore, molti artisti, per liberare il proprio estro senza vincoli, creavano degli pseudonimi sotto i quali registrare opere lontane dal gusto del pubblico o semplicemente differenti dal proprio marchio di fabbrica.

E così, dietro i nomi di Braen e Raskovich si nascondono due grandi autori di sonorizzazioni e colonne sonore: Alessandro Alessandroni e Giuliano Sorgini.

Ai vocalizzi (Bisca, La Mala) appare Giulia De Mutis, moglie di Alessandroni e collaboratrice di altri musicisti noti quali Nicolai e Morricone.

Il disco era probabilmente rivolto alla sonorizzazione di una irrealizzata trasmissione o film a tema Inchiesta Giudiziaria. Il panorama amplissimo offerto dalla musica library lascia spesso senza risposta molte domande.

Il tema del presente lavoro ne orientata inevitabilmente la musica. Il funk distorto di Cattura e il vocal jazz di Bisca spiccano in qualche maniera sull'altro materiale, comunque di qualità elevata. Non manca qualche sperimentalismo à la Morricone (provate a mettere le cuffie e a perdervi nelle Sensazioni abnormi...)

Come spesso succede nei lavori di Alessandroni, folk, funk, psichedelia e jazz fanno l'amore e si congiungono inestricabilmente. I titoli dei singoli brani suggeriscono le atmosfere: cosa aspettarsi, infatti, da un Rastrellamento o da una Perquisizione?

Per la cronaca, Inchiesta Giudiziaria è edito dalla Octopus, una delle mitiche etichette italiane dedicatesi, nel corso dei '70, alla pubblicazione di sonorizzazioni: Dio li abbia in gloria!

N.B. Nel 2014 il disco è stato riedito col titolo inglese di Abnormal Sensations.

Questa DeRecensione di Inchiesta Giudiziaria è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/braen-and-raskovich/inchiesta-giudiziaria/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quattro)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Mai sentito nominare. Altra interessante proposta che vedrò di recuperare.
BËL (00)
BRÜ (00)

lector
Opera: | Recensione: |
IlConte
Opera: | Recensione: |
Quanto sono ignorante ...
BËL (00)
BRÜ (00)

nix
nix
Opera: | Recensione: |
anche se non è stata realizzata, mi sembra di immaginarla l'inchiesta giudiziaria, la telecamera a spalla di Joe Marrazzo che indugia nei corridoi di qualche vecchia pretura, camorristi in manette, rolex e tuta da ginnastica, accompagnati da vecchi avvocati dagli occhi furbi, uscieri che fanno capolino spingendo carrelli pieni di faldoni attraverso un tetro bianco e nero.
"camuorra? ma quale camuorra? la camuorra sta a roma. Ho fatto solo del bene, glielo possono dire tutti, tutti glielo possono dire dottor Marrazzo".
BËL (01)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: