Sto caricando...

Brian Eno
Another Green World

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

L’arte del dormiveglia.

Inizia così, sardonico e dispari. Prosegue liscio, come tante piccole gocce di condensa sul vetro, che a toccarle dileguano in una familiare catarsi.

Un anfibio auroralismo, pacati ritmi sincopati, voli pindarici su canovacci policromi e un che di sfumato già svettante altrove, a sognare direzioni.

Cose da poco, certo, eppure segni indelebili d’un accavallarsi di endocosmi.

Lasciai gli altri decidere sul perché e percome, gettando alle ortiche l’ennesimo parto del caso.

Cos’è il pop? La semplicità. Un altro verde mondo.

Commenti (VentiDue)

MarkRChandar
MarkRChandar
Opera:
Recensione:
Le stelle stanno ad aspettare


snes
snes
Opera:
Recensione:
Io da quando ho scoperto che si pronuncia "braianino" non riesco a smettere di ridere.


rallocj
rallocj
Opera:
Recensione:
Brian e no!
Ma che sta succedendo sulla home del debasico?


dado
dado
Opera:
Recensione:
Di fronte all'"anfibio auroralismo" ho tergiversato perplesso, poi son ripartito... La tua ottima prosa NON è pop.


CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Solo una persona potrebbe scrivere "segni indelebili d’un accavallarsi di endocosmi"....

Disco molto molto sottovalutato nella discografia del Nostro...

Ah, mi è piaciuta anche la chiusa..


zotter: un certo patafisico...
CosmicJocker: Proprio lui!
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
fu il primo di Brian Peter George St. John le Baptiste de la Salle Eno (si pronuncia: [ˈiːnoʊ] dice ehm, [uikipidia...] che ascoltai per intero e di cui mi innamorai ed ancora adesso rimane tra i preferiti



luludia
luludia
Opera:
Recensione:
come le stelle, che gli asterischi in fondo son stelle e ce n'è milioni di milioni...poi, si, certo, anzi certissimo, i primi quattro di eno son patrimonio dell'umanità...


JpLoyRow
JpLoyRow
Opera:
Recensione:
Che noia, vi aspettano le mie classifiche


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Yessa.


ZiOn: Anche se non ho capito nulla, s'intende. O meglio, ho capito di più dopo aver riascoltato il disco.
SoundCamera
SoundCamera
Opera:
Recensione:
quanti paroloni


Flame
Flame
Opera:
Recensione:
"accavallarsi di endocosmi" non so cosa voglia dire ma per qualche motivo mi mette in testa l'idea di viaggiare nello spazio, bella evocativa, Buzz manca un bel po', forse abbiamo trovato chi gli tiene il passo


Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Ahahah, hai finito di fare la sciantosa con tutte queste parrucche con cui vai in giro per acchiappare un po' di catcalling? Ti si riconosce subito, lo sai bene. Quegli endocosmi hanno spiazzato anche me, quindi cinque złoty solo per quello.


zotter: m'è presa così!
zotter
zotter
Opera:
Recensione:
Urge forse una precisazione per @[Flame], @[Eneathedevil] e tutti gli altri.
Il termine "endocosmo" l'ho mutuato dal mio conterraneo preferito, lo scrittore, etnologo e nippologo Fosco Maraini, che lo impiegava sovente col significato di una costellazione di idee, usi, costumi, ecc. (quasi come sinonimo di Weltanschauung, insomma) propri tanto di un individuo quanto di un gruppo di persone o di un'etnia. In questo senso, "accavallarsi di endocosmi" significa qualcosa come "incontrarsi di prospettive".
Arriverà forse il buon @[zaireeka] a parlare di preziosismo della parola e qualcun altro è già venuto a dire che uso paroloni. Sì, uso paroloni. Ma non per fare il pheeko, bensì perché ritengo che la ricchezza di vocaboli sia lì per essere utilizzata.
Buone cose,
*


zaireeka: “ la ricchezza di vocaboli sia lì per essere utilizzata”. Bellissimo e concordo. Paragonare le parole a qualcosa di simile a dei frutti a disposizione per essere mangiati cresciuti sugli alberi (che sono tantissimi) è estremamente attinente. Le mele e le pere sono buone ma ogni tanto qualche frutto più esotico bisogna pure assaggiarlo.
Flame: quante luminescenti informazioni per la mia testa di legno
zotter
zotter
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «due paroloni in meno». Vedi la vecchia versione Another Green World - Brian Eno - recensione Versione 1


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Queste recensioni mi provocano uno scappellamento prematurato come fosse antani.


zotter: Mi pare una cosa positiva.
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
Hai trovato la tua dimensione definitiva?


zotter: in parte, forse
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
***


Eneathedevil: Mandi pure i bacini? Che dolce...
Almotasim : Ma sono asterischi! Tu vedi bacetti e gattini dappertutto!
Farnaby
Farnaby
Opera:
Recensione:
Zot di una bellezza endocosmica...come il disco...


Confaloni
Confaloni
Opera:
Recensione:
Recensione molto ispirata e zen per un lp fondamentale per Brian Eno e per la musica stessa degli anni 70. Ok.


lector
lector
Opera:
Recensione:
Me l'ero persa!
Ero troppo preso dall'accavallarsi dei miei endocosmi...


Flame
Flame
Opera:
Recensione:
aaaaaaah mai sei asterix, belin con i miei tempi ma ci arrivo anche io. Corro ad esprimerti tutto il mio deammmmmmmmore


Nico63
Nico63
Opera:
Recensione:
Ho il vinile: bella cosa. Recensione carinamente acconcia


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Another Green World è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link