Brutality
Ruins of Humans

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Dopo oltre un mese e mezzo di latitanza scrittoria ritorno a farmi vivo...ma non troppo vegeto...

Ennesimo periodo nerissimo per quanto mi riguarda; come sempre in questi frequenti e bui momenti della mia esistenza è il Death Metal a venirmi in soccorso, a sorreggermi, a sostenermi.

Narrando le vicende di una delle band che più amo del metallo estremo e pesante; gli americani Brutality che ritornano a farsi sentire agli inizi del 2013 con questo EP di due soli brani. Dopo oltre quindici anni dalla pubblicazione dell'album In Mourning, qui da noi recensito dal mio alter ego De...Marga...

Non mi sono mai piaciute le reunion, i ritorni discografici dopo troppo tempo; ma questo Ruins of Humans rappresenta la classica eccezione. Ed in verità non avevo dubbi sulle capacità dei Brutality di tirar fuori un qualcosa di pazzesco, magmatico, granitico, solidissimo.

Quattordici minuti di sfiancante Death Metal; un continuo alternarsi di assoli delle due chitarre (se ne contano nei due brani almeno otto) a riff infiniti delle stesse sei corde, potentissimi, atonali. Una versione agonizzante a metà strada tra i Morbid Angel ed i Cannibal Corpse.

Riconoscibili fin dalle primie lontane note di chitarre della title track; come dei crepuscolari My Dying Bride grondanti sangue da infette ferite.

L'esplosione della voce di Scott riporta l'andamento del brano in territori molto prossimi al Brutal Death Metal; con un controllo strumentale, una capacità di variare di continuo l'andamento della canzone come nei loro migliori lavori degli anni novanta.

Il drumming fuori controllo, asincrono, spezzato, di quella piovra umana che risponde al nome di Jim: scandendo un "intubato" suono di batteria che ha ben pochi rivali nelle centinaia di band di puro Death Metal che ho ascoltato nella mia ultratrentennale carriera di seguace dell'inumano Death Metal.

Gli otto minuti di "Ruins of Humans" lasciano il testimone all'altrettanto mefistofelica "Irreversibly Broken". Un mid-tempo di deturpante bellezza; un cimiteriale viaggio che si sviluppa per sei minuti. Implacabili testimoni di un estremismo che mai smetterà di affascinarmi.

L'assolo conclusivo di chitarra dura un'eternità...lasciando infine spazio alle ultime spasmodiche urla di Scott...da uscirne fusi di cervello...

Nel 2016 finalmente daranno alle stampe il nuovo album completo Sea of Ignorance...avrò tempo, per la vostra sicura gioia, di parlarvene forse un giorno nemmeno troppo lontano.

Diabolos Rising 666.

Questa DeRecensione di Ruins of Humans è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/brutality/ruins-of-humans/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Undici)

JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Ecco, un po di sano, ludico Death metal è ciò che ci vuole per infuocare questo torrido periodo!
BËL (02)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: D'estathe non ascolto altro.
Mi rinfresca lo spirito e la (de)mente.
JonatanCoe: Per me, nu'mro uno! uhmm, uhmmm! [cit.]
GenitalGrinder: A me fa benissimo il Death; in ogni stagione dell'anno.
sfascia carrozze: Il Death è la morte sua!
Si sà.
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Finalmente un po' di gioviale Pop in CasaPagina dopo tante scorbutiche nefandezze.
Son qveste le DeRecense melense givste!
BËL (01)
BRÜ (00)

Onirico: C'è anche una versione di O'sole mio da spiaggia: chitarra acustica e voce. Non se lo perda.
sfascia carrozze: Farò l'impossibilo per non faremela mancare.
As usual.
GenitalGrinder: Pop-Rock per la precisione sfascia!!
Onirico
Opera: | Recensione: |
Ma i Morbid Angel non facevano new age?
BËL (02)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Absolutely!
GenitalGrinder: Absolutely Free!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Grande Grinder, grande DeMa! Che la forza estr(d)ema sia con te! Tra Morbid Angel e Cannibal Corpse non mettere le neurosynapse.
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Stai lontano da questi suoni immondi: creano (in)dipendenza...
lector
Opera: | Recensione: |
I momenti difficili alla fine passano sempre, si tratta solo di aspettare. Beato te che puoi farlo in quei posti bellissimi. Peccato che rovini tutto ascoltando 'sta robaccia
BËL (02)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Hai come sempre ragione ragazzo del Sud!! Qui in alta Italia abbiamo la fortuna di vivere in un ambiente alpino incredibile. Tra qualche minuto partirò per la mia consueta escursione domenicale, andando al Bivacco Belloni ai piedi della colossale parete Est del Monte Rosa. Attraverserò la morena del Ghiacciaio del Belvedere raggiungendo quota 2500 metri. Credo che pesterò ancora una notevole quantità di neve: sensazioni e momenti per me irrinunciabili e che mi rincuorano a dovere!!
Caspasian
Opera: | Recensione: |
Fai venire una voglia di ascoltarli ma fusi in una maniera che l' altra ci si esce...
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Solita musicaccia da psicolabili... strano non ne vada pazzo ahahahahahahah. GG sempre al comando.
BËL (02)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: E' qvesta la psicolabilità givsta!
De...Marga...: Grazzzie Conte del passaggio!!!
Devixn1
Opera: | Recensione: |
Niente male sta roba !!! Bravi perché tengono sveglio il mio cervelletto
BËL (03)
BRÜ (00)

Devixn1
Opera: | Recensione: |
P.s. d accordo con genital grinder . Quando le cose vanno male un po' di nerissimo death può fare solo bene
BËL (02)
BRÜ (00)

dsalva
Opera: | Recensione: |
Mi spiace per il tuo momentaccio ne uscirai tranquillo e non mollare. Per quanto riguarda la recensione nulla da dire al contrario di quella musicazza per me orrenda, anche se dai 15 secondi di una volta ora resisto anche 30-35... c'è speranza?
BËL (01)
BRÜ (01)

De...Marga...: Continua ed insisti!!! Magari tra vent'anni riuscirai ad ascoltare un brano Death Metal fino alla fine!!!
Elfo Cattivone
Opera: | Recensione: |
Bellissime le tracce acustiche di "When the Sky Turns Black". Del nuovo corso avevo ascoltato solo la cover dei Bathory presente sull'ultimo album.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Dici sempre cose buone e giuste Elfo!!!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: