CapaRezza
Museica

()

Voto:

Dopo “Il Sogno Eretico”, capolavoro assoluto, CapaRezza ci offre “Museica”, altro suo stupendo lavoro. Il nome di questo disco nasce dall’incrocio della parola “Museo” e “Musica”… E inoltre, tutti i testi si basano su opere artistiche, e quindi, è come se quest’album fosse un vero e proprio museo in chiave musicale… Semplicemente geniale… Comunque, ritornando alla recensione, qui troveremo sperimentazioni pazze tipiche di Capa, dalla Dupstep, all’HipHop/Trap, fino ad arrivare al Metal… Di conseguenza il disco non risulta mai ripetitivo o pesante all’ascolto. I testi dei brani di Museica superano i limiti di genialità e di poesia. Inoltre come avevo detto questo disco è pieno di influenze e sperimentazioni stupende e perfettamente azzeccate, come per esempio “Argenti Vive”, che è l’unione tra una base di batteria Dupstep ed un cattivissimo riff di chitarra Rock/Metal; “China Town”, che ha come base un pianoforte, a cui si aggiungono altri strumenti; e “Troppo Politico”, che viene retta da una base Trap, e da ottime armonie adatte al genere… L’album, inoltre, spazia da canzoni malinconiche, a canzoni animate e maestose, rendendo ancora più unico il suo ascolto… Che dire… Passiamo al giudizio finale, come ogni suo lavoro, CapaRezza non ne sbaglia una. Il disco è poesia, non è pesante all’ascolto, non è ripetitivo, ed è studiato nei minimi dettagli… Quindi penso che gli darò: 9.5. A parere mio il secondo album migliore di Capa dopo “Il Sogno Eretico”, adesso lascio a voi l’ascolto del disco e le opinioni.

Questa DeRecensione di Museica è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/caparezza/museica/recensione-mutemouth

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Dodici)

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
Era la metà dell’800, nel periodo del Risorgimento, subito dopo l’Unità d’Italia, quando Luigi Alonzi, detto Chiavone, assieme ad un folta schiera di briganti si fece portavoce di un movimento di banditismo armato. Si opponevano alla politica del nuovo governo Italiano e miravano a ripristinare con la forza il governo borbonico. Questi movimenti nacquero spontaneamente in quasi tutta la penisola italica, tuttavia su queste montagne assunsero una cruciale importanza. Infatti questi boschi, situati a ridosso del confine con lo Stato Pontificio, ben si prestavano alle scorribande anche perché i briganti godevano della protezione del clero. A poche centinaia di metri dal punto di partenza del sentiero è situato un piccolo agglomerato di case, conosciuto con il nome di contrada i Cocchi. La toponomastica del luogo deriva dal cognome prevalente degli abitanti. In una modesta abitazione, all’epoca, viveva Olimpia, vedova Cocco, amante di Chiavone. Il brigante era talmente innamorato di questa donna che tornava ogni sera per starle vicino. E fu proprio a colpa di questo eccessivo attaccamento che un giorno fu intercettato su questi sentieri ed arrestato. La sua condanna a morte non tardò ad arrivare e fu trucidato in un bosco nei pressi dell’Abbazia di Trisulti nel 1862.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Foxfire: Mi sono fermato a "cattivissimo riff di chitarra Rock/Metal"
spiritello_s: Ma si sa il motivo del nomignolo?
mrbluesky: guarda pare che portasse una grossa chiave appesa al collo,a scuola ovviamente pensammo subito a tutt'altro
spiritello_s: Indubbiamente....la chiave potrebbe anche richiamere la figura di San Pietro....certo che letta così i termini "brigante" e "banditismo" concorrono a formare una idea sbagliata in chi legge....andrebbero sostituiti con "partigiano" o "patriota" e "resistenza".
Takanibu
Opera: | Recensione: |
mai sopportato. Comunque va bene che elogiare i propri gusti lo facciamo un po' tutti, però mi sembra eccessivo definire Caparezza come il nuovo Bach. Si evince questo praticamente da quello che ho letto.
Il fatto che spazi dal trip hop alla trance al metal poi boh, più che un colpo di genio mi sembra un rischio talmente ambizioso che pochissimi artisti potrebbero solo pensare di permettersi, e difficilmente si trova un livello corrispondente nell'ambito della musica di massa (sarebbe paradossale). Comunque, non mi dilungherò oltre perché non ho il coraggio né la minima voglia di ascoltare il disco, spero di aver motivato il mio commento abbastanza da non farti incazzare troppo. Saluti.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

masturbatio
Opera: | Recensione: |
Pensavo fosse un omaggio a enrico papi
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Carlos
Opera: | Recensione: |
"Dopo “Il Sogno Eretico”, capolavoro assoluto"
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

IlConte
Opera: | Recensione: |
Te l'avevo detto (2)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Quello prima non mi ha entusiasmato troppo, il concept dell tipa che tornava indietro nel tempo aveva dei pezzi carini, il terzo mi ha fatto cagare, i primi due sono i lavori migliori secondo me. Questo lo scaricai a suo tempo ma non sono mai riuscito ad ascoltarne piu' di tre o quattro brani. Caparezza appena uscito era interessante, col tempo trovo che abbia perso un po' l'ispirazione e non abbia piu' niente da dire. Peccato perche' i primi due restano tra il meglio della musica mainstream italiana prodotta a inizio millennio.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 01 )

perfect element
Opera: | Recensione: |
Io, ascoltandolo, ho superato il muro del suono.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Lao Tze
Opera: | Recensione: |
comunque chi scrive un pezzo su Filippo Argenti è degno di considerazione.
Al contrario, la recensione...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Per quanto riguarda la magior parte dei commenti qui sopra: Non e' che se e' famoso e italiano allora debaser non lo vuole. La questione e' un po' piu' complessa, e state usando il mezzo (i commenti sul deb) nella maniera sbagliata. Oppure siete scemi. Ma scemi forti.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

masturbatio: how can anyone know me when I don't even know myself
nes: Non era riferito a te. Sarabanda e' stata la prima cosa che e' venuta in mente pure a me.
nes: E meno male perche' se no la mia risposta sarebbe stata "e' normale che uno scemo non sappia. Se non capisci non sai e se sei scemo non capisci".
luludia
Opera: | Recensione: |
a me sta caparezza sta simpatico...la rece potevi farla meglio...
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

luludia: sto caparezza
macaco
Opera: | Recensione: |
Recensione masochistica
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

kloo
Opera: | Recensione: |

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: