Crippled Black Phoenix
Live @ Osteria da Tocchetto, Montebelluna (TV), 03/04/07

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Montebeuna: do ciese, n'ospedae e tanti capanoni. Serata fresca, piovosa, in mezzo a una campagna buia, attraversando paesi che suonano di rustico: Caerano, Vallà, Resana, Maser. L'Osteria da Tocchetto è dietro la stazione delle corriere, che è dietro a quella dei treni. Niente indirizzo, niente telefono (paga le bollette, Tocchetto, dai!), figuriamoci una mail. Inizio previsto alle 19 (?). Arriviamo alle nove. Il popolo indie trevigiano è già raccolto per sentire la terza data europea dei Crippled Black Phoenix: bassista dei Mogwai, batterista degli Electric Wizard, prodotti dalla Invada di Geoff Barrow, Portishead. Tra Ginevra, Roma, Berlino e Londra: Montebeuna. Annuncio del genere: endtime ballads. Ottimo così. Se ci sono vino, panini al salame e birra (un litro 5 euro, grande Tocchetto: fanculo le bollette), meglio ancora. Il popolo indie trevigiano magna, beve e bestema.

I Crippled Black Phoenix non sono ancora arrivati. Suoneranno fuori dall'osteria, in un capannone dove i veci de Montebeuna fino a qualche anno fa giocavano a bocce. Ci sono ancora le scritte e i disegni delle piste. Senti ancora l'eco del vecio del paese che sta lanciando: "Longa!...". In fondo, il palco. Dietro, due teloni sporchi di fango a coprire lo scheletro del capannone. Al centro, una vecchia Panda scassata ricoperta di polvere. Ci dicono che è del vecchio proprietario di Tocchetto, che forse è morto, forse non gliene frega più un cazzo della Panda. Sta lì, punto. Qualcuno ci fa disegni sulla polvere, qualcuno ci scrive bestemmie. Grandissima democrazia. Alle nove e mezza arriva un pulmino: sono loro. Vengono direttamente da Ginevra: ci diranno che il pulmino ha dato dei problemi, sono partiti con tre ore di ritardo, hanno attraversato il traffic jam di Milan e hanno trovato big thunderstorms. E gli indie trevigiani, giù di vino e bestemmie. Grandi lo stesso, anche se suoneranno meno. Mentre i Crippled Black Phoenix fanno un soundcheck approssimativo li studiamo. Sono in otto: il cantante imberbe, Erik il Barbaro a una chitarra, il capobranco grunge all'altra, Dominic Aitchison al basso, un odontoiatra greco alle tastiere, Boris (il cuoco di "Fracchia contro Dracula") a tastiere e synth, un hippie alla batteria, una larga al violoncello. In complesso, puzzano davvero tanto. 

Si parte con "The Lament Of The Nithered Mercenary", ossia una lagna in loop di Boris (tremenda); segue "Rise Up And Fight", grezza e ubriaca: in quattro e quattr'otto le fenici zoppe hanno messo su un sound di tutto rispetto. Ci sono passaggi che sanno di grunge, altri che odorano di britrock, qualche fraseggio di piano alla Coldplay. "Really, How'd It Get This Way?" è un signor pezzo, che dal vivo è reso più potente e massiccio, anche se violoncello, piano, acustica e fisarmonica restano la base di un tessuto che sa di marinaresco nordico, ossianico e nostalgico. L'altro momento migliore è "Goodnight, Europe", in cui l'assolo un po' truzzo di Erik il Barbaro precede un riff finale elementare ma tagliente. Sono sempre due accordi che si susseguono con ritmo ipnotico, come le ruote dei mulini, e sopra i Crippled Black Phoenix ci costruiscono, ci tramano. Musica che esalta tantissimo chi suona, da estasi prolungata, quando la band è affiatata. I Crippled Black Phoenix lo sono e gli indie trevigiani apprezzano. Nel silenzio tra due pezzi si sente un "froci!". Loro rispondono: "Grazi milli". Ancora intensa "Suppose I Told The Truth", così come "When You're Gone". Gran finale con una "Sharks And Storms" trascinata come un peso morto, con l'intermezzo elegiaco a sottolineare che di melodia i Crippled Black Phoenix ne hanno eccome. Per questo è difficile trovare modelli: più Pink Floyd che Mogwai. Unica nota a margine: troppo bassa la voce del cantante imberbe, quasi inavvertibile a tratti. Le ballate dei Crippled Black Phoenix sono nuvolose, da coste a picco su un mare color malta, col vento che ti dà schiaffi per farti muovere il culo. Basterebbe la musica. Ma se il testo c'è, che almeno si senta.

Alla fine gli otto sono contenti, gli indie trevigiani pure, così come la polizia, che se ne va, e i vicini. Autografi, merchandise. La violoncellista si rovescia del vino sulla taglia settima. Un trevigiano glielo fa notare: "Wine into your nipple. It is a good lucky (?) sign". Benon. Ad avvicinarsi ad Erik il Barbaro (losangelino) ci vuole coraggio: puzza davvero, fa paura, sembra un vichingo. Un tizio gli si accosta: "Saraeo iu queo dei moguei?...". "No", gli faccio, "è il pelato laggiù". Il tizio abbandona Erik, che si staglia vicino alla Panda, solo e austero. Un altro tizio cerca di parlare con Dominic, ma spiccica male l'inglese. Si gira verso una ragazza affianco: "Come casso se dixe 'bocce' in inglese?". Boris parla con un autoctono che si scusa perché "so mexo drunk". Boris ride e si gratta la testa in continuazione. Il mio disco lo autografa facendo un disegno di un omino che si gratta la testa, con una freccia e la firma Matt (anche se lui, in realtà, si chiama Team Brick, cioè Squadra Mattone. Matt = Mattone?). Temo, in ogni caso, che Squadra abbia qualche problema con i pidocchi. Ma vaglielo a dire: come casso se dixe 'pidoci' in inglese?

La provinciale che passa davanti a Tocchetto è già vuota. Passa solo qualche disperato della notte che si chiede cossa saraeo tì 'sto casin a Montebeuna... I Crippled Black Phoenix risalgono sul pulmino: domani Roma, poi Berlino e Londra. Faranno strada, ci diciamo, in tutti i sensi. Noi riattraversiamo Caerano, San Giorgio delle Pertiche e Campodarsego. Meno strada, pioggia e campi, ma va bene così: le endtime ballads calzano anche da queste parti, e forse persino di più.  

Questa DeRecensione di Live @ Osteria da Tocchetto, Montebelluna (TV), 03/04/07 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/crippled-black-phoenix/live-at-osteria-da-tocchetto-montebelluna-tv-03-04-07/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentOtto)

trellheim
Opera: | Recensione: |
postafazione romana, da una recensione che non è stata... Cominciamo dalla fine: Roma è un posto di merda. Anzi, più nello specifico: il Circolo degli Artisti è un posto di merda. All'ennesimo racconto di furti ai danni delle band dai loro van/tourbus parcheggiati proprio fuori dal locale credo poco al ladro occasionale. Ma vabbè, forse Babbo Natale e l'Uomo Nero esistono.
Continuiamo, sempre dalla fine... o giù di lì: non ci sento più dall'orecchio destro. Questi Crippled Black Phoenix hanno più "impatto" di quanto mi aspettassi e la coda di Sharks & Storms ha travolto gli astanti come un fiume in piena. E basta. Bellissimo gruppo, bellissimo concerto, bellissimi i tatuaggi di Greaves, bellissimo il broncio alla Alicia Silverstone della violoncellista Chipper. E bellissima la recensione del Targhetto.

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
bravo, bellissima, li voglio

trellheim
Opera: | Recensione: |
"postfazione" magari...

trellheim
Opera: | Recensione: |
li avrai, nick: lunedì suonano a londra all'underworld. vacci. se non hai i soldi te li mando io.

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
descrizione divertentissima!

therealramona
Opera: | Recensione: |
cioè, non hanno fatto "you take the devil..."? a roma sì? se ngd non ha i soldi può sempre rivendere il biglietto del concerto di pajo. ma perché f****?

therealramona
Opera: | Recensione: |
(e recensire il cd?).

therealramona
Opera: | Recensione: |
mi accorgo adesso: un po' troppe domande... scusate.

Bisius
Opera: | Recensione: |
NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
si, trell, ho controllato subito dopo aver letto la recensione: suonano a camden town, un locale di metal estremo (!!!) ci vado, dai, vi faccio sapere, mi sono incuriosito come una bestia! :)

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
no, no, i soldi escono sempre, si risparmia sul viagra...

sephiroth
Opera: | Recensione: |
fnculo mi hai fatto piegare dalle risate..tiè..e finesce anche tra le consigliate

Targetski
Opera: | Recensione: |
No, non hanno fatto You take the devil, ma conta che hanno scorciato il concerto perché è arrivata la polizia (ah, questo non l'avevo detto?:)... Quanto a recensire il cd, devi rivolgerti a trella (che ringrazio per la dritta e per la gradita postfazione...:). Specifico che la foto è dal concerto romano: a montebelluna erano davvero zozzi. Venivano direttamente da ginevra sul serio: neanche una doccia... Vai nick, così abbiamo anche la prospettiva londinese! E ricordati di seguire i movimenti ipnotici del piede della già mitica chipper...

trellheim
Opera: | Recensione: |
hanno fatto quasi tutto l'album (compresa you take the devil out of me) tranne le più "lunghe" più tre pezzi nuovi, tra cui quella roba stonerosa di rise up che è sulla loro pagina MySpace. volevo prendere la scaletta ma pare ne avessero solo una...

trellheim
Opera: | Recensione: |
@ targetto: prego :) @ ramò: boh, chissà, vedremo...

peggiopunx
Opera: | Recensione: |
hanno a che fare con i cripple bastards?

ecioso
Opera: | Recensione: |
a meno di un'ora di strada da casa e non sono venuto........che coglione che coglione..che coglione

superintruder
Opera: | Recensione: |
ecioso
Opera: | Recensione: |
super....che fesso sono stato

Vivis
Opera: | Recensione: |
bellissima target ancora rido.. :D!!!e io che pensavo di abitare io fuori dar mondo, bel quadro di una provincia scura che mi ricorda tanto la mia..cinco!!

pretazzo
Opera: | Recensione: |
coooooooosaaaaaa??? il Litro a 5 euro?? voi si che ve la spassate!

superintruder
Opera: | Recensione: |
qui in veneto si beve tanto e di conseguenza i prezzi son migliori.
ecioso la prox volta ci accordiamo e andiamo a queste nebbiose serate

ragno_a_7_zampe
Opera: | Recensione: |
o bacarospi! ma eravate anche a voi a roma?? io ero quello buttato per terra all'uscita O_o mamma che mal di testa che ho rimediato! mi sono pure comprato un cd a busta chiusa... giusto perchè non ho una lira!!! è tutta colpa dell'elce! (l'albero) ps: il concerto molto bello, loro già li conoscevo e meritano. inoltre non c'era molta gente e mi sono messo pure sotto al palco. peccato il fotografo che con quel cazzo di zoom mi stava facendo rosicare! (prima o poi lo stendo e glielo frego!) pss: sono ancora ubriaco O_o

Targetski
Opera: | Recensione: |
elce??? comunque, no, io non c'ero a roma... trella, il fotografo era mica un tuo amico, vero? :)

trellheim
Opera: | Recensione: |
per fortuna no. quello era il fotografo "giovane", quello "vecchio" è ancora più fastidio per non dire anche "fragrante".

therealramona
Opera: | Recensione: |
trellheim, per caso, non ti guardano un po' storto quando entri lì? (ti anticipo:"echisse...").

trellheim
Opera: | Recensione: |
non ancora, ma ci manca poco. tra un po' ci sarà la mia foto all'ingresso con la scritta "io non posso entrare".

Saputello
Opera: | Recensione: |
"Montebeuna: do ciese, n'ospedae e tanti capanoni"-----> Ed un negozio di musica da orgasmo pultiplo combinato.

Targetski
Opera: | Recensione: |
Caspita, hai ragione: mi ero scordato essemusic! da tempo sostengo che ci dovrebbero portare i bambini in gita.

Moonchild
Opera: | Recensione: |
Adesso mi devi dire chissei cazzo, perchè a Montebeuna a bear spriss e bire a 5 euro da Tocchetto io ci sono sempre, e quell'evento (i Crippled) l'ho esaltato dal primo momento in cui seppi della loro presenza.

Grazie agli sbirri che hanno interrotto. Grazie a due su dieci degli organizzatori che si sbattevanomentre gli altri si lamentavano. Graziea Justin Greaves che mi a palpato all'infinito mentre gli mostravo la scritta DIOCAN sulla pancia.

tutto bellissimo.

Ma chissei? Sul serio Chissei?

Targetski
Opera: | Recensione: |
Chissono?? [risposta privata: meglio non divulgare...] A proposito di questo assurdo concerto, ecco cosa scrive Justin Greaves nello spazio miospazio dei Crippled: "....Which was the reason we were really late getting to the next gig in Montebelluna. We crossed the alps for the first time on this tour, very nice, then raced across north Italy. past the stink of Venice, into the dark countryside encountering one of the best and most vicious storms we have seen, i only wish there were sharks to go with it.....imagine that. So, we thought we were lost beyond redemption but behold, we eventually get to the village/town and spotted the venue, the van turns into the alleyway to find hordes of waiting punters already tanked up to the eyeballs, banging on the van.....this was not going to be the usual type of gig, the show was held outside under a metal barn roof on the dirt floor. It was immense, this had to be my favourite show in years, we maybe didn't show it too much though due to the lack of sleep and stress of rushing to get set up then waiting because of power problems with the P.A....but i thought it was a proper grass roots show, the kind i have missed for several long years. Thanks go to the promoters for keeping the fires lit and feeding us in the early hours after the set. We didn't play the full setlist but we have promised to return there for a very special show to say thanks and make up for the very late arrival this time. I look forward to it." We look forward to it too...



Malloy
Opera: | Recensione: |
...in questa gabbia di matti mancava solo moon :D

Moonchild
Opera: | Recensione: |
No infatti non volevo risposta diretta, era relativamente retorica la domanda. Justin e il barbuto losangelino si sono complimentati commia per l'accoglienza di tutta la banda di disgrazieti (il cui 60 % non sapeva nemmeno chi fossero loro ne che cavolo ci facessero la). Justin è un figo, come tutti gli altri, l'unico sborone è stato giustamente Dominic, perchè lui suona nei Mogwai, perchè lui è triste, e non vuole compagnia. L'after show a suon di freccette è stato idilliaco. Malloy tivibbì.

therealramona
Opera: | Recensione: |
in arrivo il doppio the resurrectionists/night raider. mi raccomando targetski, rece qua non di là. falla per la nostra amica.

therealramona
Opera: | Recensione: |
therealramona
Opera: | Recensione: |
vedo adesso: 5 anni fa, giusti-giusti...

Targetski
Opera: | Recensione: |
Grazie! Cinque anni fa, vero. A me sembrano di più, e non pochi. Indice di vecchiaia? Vecchi un po' lo sono diventati, almeno nel suono, i Crippled Black Phoenix, anche se rimangono dei grandi, tanto che, come avevano promesso, da Tocchetto a Montebelluna ci sono tornati, due anni fa, e io c'ero di nuovo. Il disco nuovo però mi ha lasciato un po' perplesso...

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
La prossima volta che ci andate fatemi un fischio, che ve offre n'ombra.

nes: si vabbè che sforzo... mandaci un fiasco intero!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: