Eliamo
Universi alternativi

()

Voto:

ELIAMO - Universi alternativi

Dall’unione tra il rock di matrice americana, il cantautorato di indole poetica e il pop che strizza l’occhiolino al grande pubblico nasce Universi alternativi, il nuovo disco di Eliamo.

Un disco studiato nei minimi dettagli, partendo dai testi fino ad arrivare agli arrangiamenti.

Un album che inneggia al cambiamento, al distacco e al viaggio.

Il titolo rimanda infatti all’immagine di un mondo ipotetico, anch’esso frutto di un viaggio, quello nel tempo (dal futuro), intrapreso per sistemare ciò è ormai sembrava perso per sempre.

Tutto l’album racchiude immagini di questo tipo, fantasie e sogni, che colorano e animano le riflessioni filosofiche di Eliamo sull’amore, i rapporti e la società.

Attraverso i dieci brani che lo compongono ci si può trovar catapultati in atmosfere cariche e intense, molto spensierate, o al contrario più malinconiche e introspettive, in cui la fan da padrone delle linee oscure.

Il disco apre le danze con Esplosione nucleare, brano che ci pone subito di fronte ad una melodia a cavallo tra rock-pop e aggiunte sperimentali.

Come d’altronde accade in amore invece parte subito con un’atmosfera più pacata ma comunque molto tesa e cupa, per via del testo e della grande capacità espressiva del cantante siciliano.

Si continua poi con Manipolazione genetica, pezzo in aria soft e leggermente jazzata che cela un testo teso, a cavallo tra sogno e realtà, seguita da

Ordinario delirio, che ricorda i pezzi più melodici delle “ormai vecchie” band rock italiane, volta a criticare la società odierna.

Brucia (primo singolo estratto dal disco) è uno dei pezzi in cui si nota maggiormente il grandissimo lavoro di ricerca sonora, un brano nostalgico ed evocativo.

La dea è una ballata malinconica, in cui la fan da padrone degli archi pungenti e una chitarra sofferta, che va a contrapporsi a Universi alternativi, molto più rock, luminosa e radiofonica.

Ritorno nel nulla è una canzone contraddittoria, critica e disillusa nel testo e ritmata e giocosa nel sound.

Dolcissimo ricordo ci conduce verso le battute finali con un ultimo slancio di fantasia, una traccia in cui il cantautorato moderno incontra rimandi alla musica leggera più “classica”, quasi folk.

Infine Ti addormenti chiude l’opera in grande stile: in modo leggero ma epico allo stesso tempo, forse la canzone più suggestiva e toccante dell’album per via della semplicità ma al contempo della forza delle immagini create dall’artista.

Questa DeRecensione di Universi alternativi è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/eliamo/universi-alternativi/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
sior addetto stampa ma cosa mi combina cosa mi combina
BËL (00)
BRÜ (00)

kloo: @[G] serve quella sezione emergenti.

MikiNigagi: Secondo me non devono farlo e basta. È una mezza truffa.
kloo: Aspe di che parli?
MikiNigagi: ne parlo sull'ultima recia
kloo: Lemandorle?
kloo: Io comunque dico sul debasici di creare sezione emergenti inserisci il codice di tuo link rotto e una descrizione e poi gli utenti ti recensiscono. Potenzialmente incredibile.
MikiNigagi: mh non so zio
Carlos
Opera: | Recensione: |

BËL (01)
BRÜ (00)

Carlos: Dopo diversi anni conosco ancora poche cose che siano più fighe di questa combo muzak-video.
MikiNigagi: ma sbaglio o lui è eterosessuale?
sotomayor: Carlos ma perché la menzione 'In Siberia' anche qui? Non lo conosco, però se ci sono motivazioni ideologiche sono curioso.
MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
@[Baciami__________dai] cosa ne pensi di eliamo?
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor: Ma quei trattini sono tipo il gioco dell'impiccato che bisogna indovinare le altre lettere?
MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
PREFERISCO IL CAVILLO

BËL (01)
BRÜ (00)

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
JUST CAVILLI
BËL (00)
BRÜ (00)

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
Flame
Opera: | Recensione: |
Eliamo? sarebbe un invito? Una cosa tipo: che e dici, eliamo? Voce del verso eliare ... cosa potrà significare... imitare Elio, inalare elio, inalare Elio ... va beh...
BËL (00)
BRÜ (00)

sotomayor: C'era 'Elianto', un romanzo di Stefano Benni che mi fece tanta simpatia quando ero ragazzo.
sotomayor: Lo suggerirei a ogni ragazzo tra le prime letture.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: