Sto caricando...

Jethro Tull - A Passion Play

Cover di A Passion Play

Album 1973

dopo un'infilata di capolavori, la stanca qui si fa sentire.
dsalva

Tu e A Passion Play

Non hai acceduto a DeBaser! Accedi. È facile!

Recensioni

In tutto 29 utenti hanno votato "A Passion Play" con una recensione o inserendola nella loro collezione. Il voto medio alla fine di tutto ciò è: 4,00.

Pibroch

Recensione di Pibroch

di Pibroch | DeRango™: 18,24 Samples!

Tu-tum... Tu-tum... Tu-tum... Il cuore batte, dentro di me e negli altoparlanti. È un crescendo di emozioni: le tastiere di Evan e la batteria di Barlow; lo stupendo basso di Jeffrey Hammond. La chitarra di Barre. Ed i fiati di Ian Anderson. "Do you steel see me even here ?"… [di più]


Nottetempo88

Recensione di Nottetempo88

di Nottetempo88 | DeRango™: 6,78

Ho in mano la copertina del cd. Sfoglio il booklet di questo grande album che mi fa venire i brividi lungo la schiena ogni volta che lo ascolto. E vi assicuro che l'ho ascoltato tante tante, tante volte. È stato pubblicato nel 1973 in un'unica grande traccia divisa in due… [di più]

Canzoni

01

A Passion Play, Part 1 (23:06)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

02

A Passion Play, Part 2 (21:57)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Gli utenti che hanno definito quest’opera

Vota la definizione che ti piace di più. La più votata diventerà la definizione ufficiale

hjhhjij

Nella collezione di hjhhjij

«Dopo 5 dischi da paura comincia il periodo di stanca dei Jethro; questa è l'opera più ambiziosa di Anderson sia nelle liriche che nella musica, se i testi però sono ottimi il disco musicalmente non regge minimamente il confronto con la precedente "opera prog" dei Tull, perdendo tutta la freschezza…»



Dragonstar

Nella collezione di Dragonstar

«Il più complesso della band. Le parti per flauto sono meno invadenti e viene concesso maggior spazio al sassofono, che dona una spruzzatina di jazz all'atmosfera teatrale di questo lavoro.»



rolando303

Nella collezione di rolando303

«Per me rimane il loro top. I gusti son gusti. Io li ho conosciuti in ordine cronologico. Dal primo, in avanti ma qui mi son fermato con questo album.C'è di tutto dentro.»



dsalva

Nella collezione di dsalva

«dopo un'infilata di capolavori, la stanca qui si fa sentire.»




Gli utenti che hanno quest’opera nella loro collezione

Utenti che non si sono curati di dare una definizone all'opera che comunque hanno collezionato