Sto caricando...

Joel & Ethan Coen
La Ballata di Buster Scruggs

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Il cacciatore, l'esploratore Daniel Boone, un anno prima della dichiarazione d’inpendenza statunitense dall’impero britannico, attraversa gli Appalachi: la catena montuosa che separava le 13 Colonie dal territorio di frontiera andando ad occupare, seppur per un solo anno, lande sconosciute e perigrose nel Kentucky. Possiamo dire che nascono qui i semi del genere western. Non è che George Washington fosse proprio contento perché questo "selvaggio bianco" aprì la strada per sanguinose e costose guerre di conquista che i padri fondatori certamente volevano compiere ma, no, non così in fretta. Terre sconfinate e ignote, vita grama e sopravvivenza prima di tutto per cercare di avere la meglio sulla morte sempre affamata di carne fresca. E proprio la morte è la protagonista, il tratto che unisce i puntini de “La Ballata di Buster Sgruggs”, ultima opera dei fratelli Coen.

Cammina spavaldo e sicuro di sé; il passo di chi mai è caduto e che pensa che così sarà per sempre.

Fottuto, senza più alcuna speranza apparente. Un aiuto insperato lo fa rilassare per un secondo; crede quasi di avercela fatta.

Un frutto succoso. Gettato e calpestato quando non v’è infine più nulla da spremere.

Il lavoro di una vita, l’unica occasione e no, non v’é alcun viscido bastardo, che gliela potrà strappare. Non stavolta.

Dopo tanta sofferenza la normalità, un anelito di felicità ti può dare alla testa. E farti sbagliare.

In queste lande può persino capitare che non te ne rendi nemmeno conto.

Un magistrale e unico western sulla frontiera americana scritto in sei episodi eterogenei che variano dalla commedia, al dramma alle atmosfere cupe di Poe per un’opera che annovera tra i suoi interpreti Liam Neeson, Tim Blake, James Franco e Tom Waits. Dialoghi di qualità superiore, sceneggiatura originale e fotografia di livello che purtroppo non si è potuta apprezzare a pieno in una sala.

Due ore e passa di grande cinema da vedere per una volta in tv su quella piattaforma là che conosciamo tutti. Ve lo consiglio.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Commenti (Dieci)

madcat
madcat
Opera:
Recensione:
Rece così così, filmone!


hellraiser
hellraiser
Opera:
Recensione:
Mah, a me il loro lavori piacciono, questo l'ho visto sotto Natale, non mi ha colpito molto..


Geenooofficial
Geenooofficial
Opera:
Recensione:
A me è piaciuto


odradek
odradek
Opera:
Recensione:
Ce l'ho lì da quando è uscito, ancora non l'ho visto.
Ho dato un'occhiata e credo sia da gustarsi su un grande schermo, ho l'impressione che mi piacerà...


Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
Giusto un anno scrissi anch'io la mia su questa pellicola che tutto sommato non m'è dispiaciuta anche se m'aspettavo tutt'altro, tipo un western più classico ma alla "Coen" ça va sans dir.
Questa tua zot mi piace perchè è totalmente differente ed offre una serie di punti di vista alternativi, anche se da parte mia devo aggiungere che più che della morte in sè (inevitabile per tutti (noi compresi) il film con i suoi episodi si sofferma sull'unicità della vita che precede ogni morte dei protagonisti facendoci riflettere sugli imprevedibili destini che attendevano al "varco".
In ogni caso film che rivedrei volentieri e niete...


Hetzer
Hetzer
Opera:
Recensione:
Sarà che ci ho capito poco/un cazzo di questa recensione, soprattutto la parte centrale, ma proprio non mi è piaciuta..
Il film l'ho trovato boh, fondamentalmente noioso, a parte l'episodio con James Franco che mi ha fatto spaccare..


proggen_ait94
proggen_ait94
Opera:
Recensione:
un film a mio parere indegno. Ho fatto una fatica bestiale a non chiudere prima della fine. A molti piacque.


puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
Talmente "troppo Coen Bros" da risultare a volte fastidioso, oscurato da "Three Billboards..." uscito nello stesso anno, che è molto più "Coen Bros ben calibrato" senza essere dei Coen. Certo non è una merda, comunque da vedere ma niente di eccezzionale.


axel
axel
Opera:
Recensione:
Boh, si fatica a dargli voti troppo bassi perche comunque c'è un'idea di cinema e la confezione è sempre di buona qualità ma è robetta senza mordente


Chainsaw
Chainsaw
Opera:
Recensione:
A me era piaciuto, un film sui film di Western rivisti dai due Coen. E non sono nemmeno un grande appassionato di western


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di La Ballata di Buster Scruggs è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link