Ritratto di donna

Isabella era bella e di buone maniere, sembrava una fatina da Café Cantantes, deliziosa. Tutto di lei affascinava, il suo modo di fare e i sui pensieri erano sempre originali e poetici. Cercava il grande amore, ma in campo amoroso erano stati solo fallimenti, solo molto tempo dopo capii perché, era stato il diavolo, proprio lui, era lui che ci aveva messo la coda. Ma le avversità non l'avevano piegata, altre meno forti si sarebbero rassegnate. Ma lei, oltre una innata forza d'animo aveva una cura tutta sua, la sua cura era il flamenco. Per tutta la sua vita, nei momenti bui trovava conforto in questa danza spirituale e carica di emozioni. La aiutava, le dava la forza per mettere a tacere i propri dolori esistenziali col linguaggio nascosto e viscerale del ballo andaluso. Vestita di una spumeggiante guirca, Isabella camminava sempre con passo leggero e aveva sempre il volto illuminato dal sorriso. Ditemi, non è quanto di più affascinante si possa immaginare? Non è incantevole una creatura del genere? Chi non vorrebbe sentire il suo respiro stando abbracciati sul letto?

Quando i nostri destini si incontrarono, riuscì a dirottare i miei passi verso l'unico cammino possibile, quello segnato dalle sue impronte, le sue impronte che mentre avanzavo, cancellavano ogni cosa, inizio e fine. Fu un amore inevitabile, naturale, gravido di morte.

Bubi , Il 14 agosto — DeRango: 5.71

BËL (02)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Bubi
Modifica all'editoriale: «Ho aggiunto un immagine ». Vedi la vecchia versione Ritratto di donna
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Modifica all'editoriale: «Ho fatto una piccola modifica ». Vedi la vecchia versione Ritratto di donna
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Modifica all'editoriale: «Ultima modifica ». Vedi la vecchia versione Ritratto di donna
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Modifica all'editoriale: «Questa è l'ultima correzione... ». Vedi la vecchia versione Ritratto di donna
BËL (00)
BRÜ (00)

Marco Orsi
Attenzione alle Isabelle in circolazione.
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi
Dici che Isabelle sono pericolose? Questa è pericolosa solo nel racconto perché è immaginaria...
BËL (00)
BRÜ (00)

Marco Orsi: Confermo: due Isabelle false come Giuda che dirgli Giuda è un complimento (Cit)
Stanlio
Frasi che (al di là di tutto) mi potrei benissimo cucire addosso:
-...era bella e di buone maniere,
-Cercava il grande amore, ma in campo amoroso erano stati solo fallimenti, solo molto tempo dopo capii perché, era stato il diavolo, proprio lui, era lui che ci aveva messo la coda. Ma le avversità non l'avevano piegata, altre meno forti si sarebbero rassegnate. Ma lei, oltre una innata forza d'animo aveva una cura tutta sua, la sua cura era il...
-Per tutta la sua vita, nei momenti bui trovava conforto in questa...
-La aiutava, le dava la forza per mettere a tacere i propri dolori esistenziali col linguaggio nascosto e...
-Non è incantevole una creatura del genere? Chi non vorrebbe sentire il suo respiro stando abbracciati sul letto?
-Quando i nostri destini si incontrarono, riuscì a dirottare i miei passi verso l'unico cammino possibile, quello segnato dalle sue impronte, le sue impronte che mentre avanzavo, cancellavano ogni cosa, inizio e fine. Fu un amore inevitabile, naturale, gravido di morte.

Ehm praticamente quasi il 90% dello scritto! (quando si dice la coincidenza...)
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi: Questo è il ritratto al quale devo lavorare ancora, ma posso farlo solo quando il racconto avrà una definizione più compiuta...

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: