Minoranze.

Voglio parlare di minoranze, di stupidi. Il mondo non è popolato da stupidi, come tanti credono o gli piace credere. È popolare, crea consenso parlare male degli stupidi, così, quando qualcuno discetta acutamente sulla loro dannosità, siamo soddisfatti. Si ride degli stupidi perché mica si parla di noi, noi non siamo stupidi, quindi non ci riguarda. Eppure se guardi alla questione con un po' di obiettività, devi considerare che diamo dello stupido agli ignoranti, agli zotici, ai maleducati, ma più spesso e con grande facilità, a chi ci sta sulle palle. Allora risulta chiaro che tutti siamo gli stupidi di qualcun altro. Gli stupidi veri, credo, sono quelli che non hanno opinioni personali ma solo certezze, quelli che si mettono in cattedra e sentono di avere il diritto di dirti come e perché si sta al mondo e, non bastasse, sanno con certezza anche dov'è il torto e dov'è la ragione, e non posso scordare i più miseri di tutti, quelli che non conoscono i propri limiti condannandosi a una vita di sofferenza. L'unica vera forma di intelligenza è l'umiltà. Umiltà non intesa come essere remissivo o servile, bensì come virtù per la quale l'uomo riconosce i propri limiti, rifuggendo da ogni forma d'orgoglio, di superbia, o sopraffazione. È un'intelligenza che non serve a fare l'inventore, sviluppare teorie scientifiche o giocare meglio a scacchi, è adatta esclusivamente a relazionarsi al meglio coi nostri simili, quindi, è anche l'unica davvero significativa perché ci consente di vivere in serenità col prossimo. Sono solo i rapporti umani che possono darci quella felicità alla quale ognuno di noi aspira. Tutto considerato, stupidi e intelligenti, sono entrambi largamente in minoranza. È meglio così, meglio tendere a essere normali. Questo non è accontentarsi. Come diceva Lucio Dalla : l'impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale.

Bubi , VentiTre giorni fa — DeRango: 8.28

BËL (03)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Bubi
Il faccione di Trump sempre pieno di certezze e la convinzione di sapere sempre dov'è il torto e dov'è la ragione.
BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Certo l'umiltà va benissimo (naturalmente quando è genuina, altrimenti preferisco un po' di verace spacconaggine), ma credo che la parola "intelligenza" in sé non significhi niente. O meglio è come la parola "amore", un contenitore che racchiude tante componenti (coscenti o meno). L' "Intelligenza" è solo una questione di ratio, di pensiero, di cervello, di atteggiamento? Non credo proprio.
La vedo più come una forza dinamica intrinsecamente legata al modo in cui entra in contatto con altre forze (questo per dire che un "qualcosa" di intelligente non è sempre necessariamente tale, dipende dal contesto, dall'opportunità con cui entra in relazione)..Insomma ricorro al buon Fedor che le cose le dice bene:
"Ci vuole qualcosa di più che l’intelligenza per agire in modo intelligente."
BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: E comunque perdonami, ma dire che "L'unica vera forma di intelligenza è l'umiltà." suona come una di quelle certezze che tanto non ti piacciono..
CosmicJocker: "Al modo con cui" volevo dire..
Bubi: Sono d'accordo che intelligenza non significa niente, se ho scritto che è l'umiltà è perché considero che sia il modo migliore per rapportarsi con gli altri che poi è l'unica cosa che conta. Umiltà non intesa come remissivo o servile ma come virtù per la quale l'uomo riconosce i propri limiti, rifuggendo da ogni forma d'orgoglio, di superbia, o sopraffazione.
Bubi: Anche l'amore è talmente difficile da spiegare, non credo che ce l'abbiamo in dote dalla nascita ma come tutti i sentimenti si impara stando a contatto con gli altri e ancor prima coi genitori. In fin dei conti è l'egoismo trasformato in qualcosa di buono : ti amo perché fai stare bene me...
Fluttuo: Ho pensato spesso a cosa possa significare intelligenza. Per me è la capacità di rapportarsi nella maniera più razionale ad una situazione che ci si trova davanti. E non sempre l'umiltà é la risposta giusta.
Bubi: Non penso che l'umiltà sia sempre la risposta giusta perché non ho certezze, considero che sia la risposta giusta nella maggior parte dei casi, nei rapporti umani. Non certo come giocare bene a scacchi o sviluppare una teoria scientifica aggiungo anche come fare tanti soldi. Come ho scritto, non la intendo come essere remissivo o servile bensì come forma di virtù dove si riconosce innanzitutto il proprio limite...
iside
iside Divèrs
Io sono sempre in minoranza
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi: Mi ci trovo tante volte anch'io, non sei solo. Fossimo in due saremmo maggioranza.
fedezan76
Umilmente confesso di non avere cose intelligenti da dire.
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi: Non ti preoccupare, quelli che hanno sempre cose intelligenti da dire di solito dicono stronzate... meglio tendere a essere normali. Come diceva Dalla, accontentiamoci del normale, che è già un impresa eccezionale...
Falloppio
Io so che la trasformata di Fourier, detta anche F-trasformata, è uno degli strumenti matematici maggiormente utilizzati nell'ambito delle scienze e permette di scrivere una funzione dipendente dal tempo nel dominio delle frequenze.
Dalle mie parti si dice "Mica paglia".
BËL (02)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Io sono umilmente stupido.
E un po' me ne vanto.
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi: E io rispetto ogni opinione, figuriamoci se non rispetto questa :-)
sfascia carrozze: E' qvesto il rispetto givsto!
Bubi: Certo vispetto anzitutto, scusa ma oggi parlo come i nobili, è una sindrome
Bubi
Modifica all'editoriale: «Modifica ». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

lector
E' vero: non c'è niente di peggio dell'ignorantità!
BËL (02)
BRÜ (00)

Bubi: D'accordo, non vanno bene né l'Ignorantità ma anche la sapienzità troppo esibita.
lector: Ah, quanta saggezzità!
Bubi: Pollice su...
Bubi
Modifica all'editoriale: «Modifica 2 ». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Modifica all'editoriale: «Modifica 3». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio
da anormale nel mio piccolo gente normale non ne ho ancora conosciuta gente ehm, 𝓲𝓷𝓽𝓮𝓵𝓵𝓲𝓰𝓷𝓮𝓷𝓽𝓮 invece molta anzi troppa per i miei gusti...
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi: Ciao, ti rispondo con una serie di frasi che scrittori e scienziati hanno scritto sulla stupidità...
Solo due cose sono infinite, l’universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima.

Gli elementi più comuni dell’universo sono l’idrogeno e la stupidità. Ma non in quest’ordine.

Non è che le persone usano solo il 10% del loro cervello, è che solo il 10% delle persone usano il loro cervello.

Prima di lavorare sull’intelligenza artificiale, perché non facciamo qualcosa per la stupidità naturale?

Siamo frustrati. Pieni di rabbia. Darwin parlava di istinto, ma noi stiamo regredendo all’epoca della pulsionalità. Siamo la società dell’homo stupidus stupidus stupidus. Oggi solo gli imbecilli possono essere felici.

Lo stupido è insidiosissimo. L’imbecille lo riconosci subito (per non parlare del cretino), mentre lo stupido ragiona quasi come te, salvo uno scarto infinitesimale.
mrbluesky
Bubi hai fatto un servizio del TG4?
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi: Che vor di'? Non ho capito...
mrbluesky: era Fede che metteva ste foto per ridicolizzare gli avversari,allora non c'era Trampone,c'era Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrodi
Bubi: Ora ho capito, lo so che faceva così del resto lo facevano anche gli avversari di Berlusconi con le foto del cavaliere. Trump non ha bisogno di tutto questo, è ridicolo di suo con qualsiasi foto. E comunque so che c'è anche a chi piace, a me no. Avrei anche potuto mettere Razzi o cento altri, i politici mi danno il voltastomaco tutti (quasi va')
mrbluesky: purtroppo non si puo credere piu a nessuno
Bubi: Non ne vale nemmeno la pena, quei pochi che non sono mediocri, se arrivano a posizioni di comando si trovano di fronte ai veti e controveti degli alleati più piccoli. Per questi qua, ogni parola e ogni cosa che fanno non è per il bene del paese ma per mantenere la loro posizione, i voti degli elettori sono l'unica cosa che conta. E poi c'è anche un paese che non è più riformabile tanto é soffocato dalla burocrazia, dall'apparato, dall'amministrazione. Ora ci sono Di Maio e Salvini... ci dovrebbero salvare loro? Due scarsissimi personaggi che sono arrivati a governare raccontando frottole, e ora dovrebbero mantenere le promesse. Ma non ce la faranno, non ce l'hanno fatta Berlusconi, Prodi, Dalema, Renzi... non ce la fa nessuno. È anche difficile, possiamo solo sperare che il prossimo sappia amministrare al meglio il declino.
Bubi
Modifica all'editoriale: «Modifica n3». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Modifica all'editoriale: «Altra modifica ». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Taurus
Io sono nato per essere minoranza e incarnare il bastian contrario anche per il menù.
BËL (01)
BRÜ (00)

Bubi: Viva le diversità, sono quelle che rendono la vita interessante.
Taurus: Anche se dopo un po' ci si rompe le palle e viene voglia di mandare a fanculo tutti.
Bubi
Modifica all'editoriale: «L'ultima... ». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carlos
Stupido come offesa vera mi pare di averla usata veramente solo per casi eccezionali. Solitamente do, arbitrariamente è ovvio, a Cesare quel che è (o, appunto mi sento che sia) di Cesare. Ignorante all'ignorante, fricchettone al fricchettone, disonesto al disonesto, viscido al viscido e via discorrendo. Insomma, in base alle parole e/o al comportamento. Ovviamente spesso e volentieri condito con volgarità tipo "di merda" e "del cazzo" e insulti gratuiti di altra forma che non vogliono dire nulla in sé e per sé, ma che danno forza al contenuto dell'insulto originario.
Per quanto riguarda il discorso intelligenza non credo che sia questione di umiltà o di riconoscere i propri limiti. Perché credo che quest'ultima sia una delle basi fondamentali di un essere umano dotato non solo di equilibrio, ma di istinto animale. Quando si rischia la pelle la senti quella fitta attraverso l'epidermide che ti dice "fermati! torna indietro". Riconoscere i propri limiti quindi, a seconda dei casi, può essere sia una delle cose più basse e banali che ci sono proprie e che nemmeno si riconoscono in modo specifico nell'Umanità, come può essere una questione più complessa a cui, chi vuole, può dare valore, considerandola, come fai tu, una virtù. Dato che per me virtù e vizi non esistono già da qualche secolo, credo banalmente che l'intelligenza non sia altro che funzionalità e capacità di adattamento. Ciò fa di me una delle persone più stupide che abbia mai creduto di conoscere.
BËL (02)
BRÜ (00)

Bubi: Ciao, ho risposto sotto, col tablettino è un casino.
lector: Allora, adesso posso - finalmente - darti dello stupido in tutta tranquillità?
Carlos: "Finalmente" addirittura?! ;DD Allora ti ringrazio per le remore che hai avuto fino a oggi ahah
lector: Vabbé, è un modo di dire. Adesso non fare lo stupido! :-)
Bubi: Certo cari, datemi pure dello stupido visto che sigh, non lo fa mai nessuno... Voglio essere felice!! Dato che siamo la società dell'homo stupidus stupidus stupidus. Oggi solo gli imbecilli possono essere felici" (Andreoli)
Bubi
Discorso articolato, ci sta. Ad ogni modo ognuno ha la sua opinione su questi argomenti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carlos: Sìsì non volevo certo affermare verità assolute. Ho solo voluto dare il mio contributo (per modo di dire: non sono certo il primo a definire così l'intelligenza e, anzi, penso sia pure l'ultima tendenza in quanto a significato della parola) alla questione, date certe cose che hai scritto.
Bubi
Modifica all'editoriale: «Editoriale finito ». Vedi la vecchia versione Minoranze.
BËL (00)
BRÜ (00)

spiritello_s
N. 1 - Stupido è chi stupido fa.
N. 2 - Lo stupido peggiore è colui che non crede di esserlo.
N. 3 - La stupidità non è il contrario dell'inteligenza. Entrambe sono solo due polarizzazioni di un solito attributo che in questo caso sarebbe il grado di capacità mentale di ognuno. Chi ha letto qualcosa di ermetismo dovrebbe intendere. Altrimenti è proprio stupido!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi: Non ho letto nulla di ermetismo, ma quello che hai scritto è abbastanza condivisibile. Nell'editoriale ho preferito un approccio diverso più personale.

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: