Malagiustizia

Chico Forti, pseudonimo di Enrico Forti, è un velista e produttore televisivo italiano. Ha partecipato a sei mondiali e due europei di windsurf e vinto il Campionato italiano di vela. Nel 2000 è stato condannato per omicidio negli Stati Uniti. È innocente oltre ogni ragionevole dubbio! Dovremmo raccogliere firme e far sì che si mobilitino anche i nostri politici, per una volta, diano prova di saper fare la voce grossa anche con gli Stati Uniti! Quando capita a loro, difendono sempre molto bene i loro interessi. Vedi il caso di Amanda Knox che ebbe grande appoggio da parte dell'opinione pubblica statunitense. La giustizia italiana ha appurato che non era colpevole ed è stata liberata. Nel caso della strage del Cermis, che costò la vita a tutti i passeggeri della funivia, non è stata fatta giustizia. L'aereo guidato da militari americani, tranciò le funi della funivia, la cabina, con venti persone, precipitò da un'altezza di circa 150 metri. In un documentario di National Geographic, Joseph Schweitzer uno dei marine che erano ai comandi, ammette che quel volo era una sorta di gita per divertirsi, che ridevano e filmavano le montagne. Riconosce anche che subito prima dell'incidente stava facendo riprese panoramiche con la sua videocamera. Il nastro che lo dimostrava, fu distrutto il giorno dopo. Richard J. Ashby, pilota dell'aereo, è stato assolto per la condotta del volo, nonostante sia stato provato che gli strumenti erano in funzione e si trovasse sotto la quota minima autorizzata. Venne condannato a sei mesi di carcere per avere distrutto il video del volo e fu espulso dalla marina. Di lui non si hanno più notizie, sembra che rimasto pilota, passando ai comandi di jet privati per magnati americani. I due addetti ai sistemi di guerra elettronica William Raney e Chandler Seagraves vennero giudicati non colpevoli e hanno proseguito la loro carriera. Il già citato copilota Joseph Schweitzer, che ammise di avere bruciato il nastro, se la cavò con la radiazione ed evitò il carcere. Davanti alla sede del processo manipoli di veterani del Vietnam manifestavano: "Quei piloti sono innocenti, giù le mani dai nostri marines". In tv alcuni senatori repubblicani contestavano la Casa Bianca: "Quei ragazzi hanno fatto il loro dovere. Si dovrebbe far conoscere il caso di Chico Forti a tutti gli italiani, in modo da mobilitare più gente possibile. Forse allora il ministro degli esteri Moavero e soprattutto il Presidente del consiglio Giuseppe Conte oltre che Salvini e Di Maio cercherebbero di intraprendere qualcosa a favore dell'italiano condannato all'ergastolo, senza condizionale. Sono trascorsi 20 anni e Chico è ancora rinchiuso in carcere, a Miami, a scontare una condanna pronunciata in assenza di prove. Chi vuole giustizia per Chico Forti faccia qualcosa di concreto e condivida su internet articoli che dimostrano la sua innocenza.

Bubi , VentiDue giorni fa — DeRango: 3,19

BËL (02)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: