Ergo sum

"Bei tempi, sospira Gesuino, quando solo i galeotti si tatuavano e l'Asinara era un'isola serena.”

E oggi?

Oggi la beatitudine dell'Asinara è tutta da dimostrare (se lo dice Gesuino Cuccureddu possiamo fidarci, che lì dentro c'ha passato mezza vita), ma in compenso si tatuano tutti, tranne qualche vecchio ergastolano in segno di civile protesta.

Poco importa se non si ha esattamente il fisico da adoni, più si è sgraziati e peggio ci si tatua, ovunque: dai maniglioni dell’ammmore ai popliti.

E sarebbe bellissimo se ci si accontentasse di un’ancora sul braccio, alla stregua del mitopoietico Braccio di Ferro.

Se le soubrettes d'alto borgo hanno le farfalline proprio lì, noi moderni cavernicoli replichiamo con le nostre aquile della Kamchatka, le nostre dee Kali dalle cento braccia: ogni millimetro quadrato a disposizione è pronto a competere con gli affreschi cinquecenteschi della Cappella Sistina.

Perché andare in estatico pellegrinaggio fino ad un lontano stato straniero, quando per sfidare un qualsiasi Leonardo basta semplicemente denudarsi e riflettersi allo specchio?
E chi se ne importa di come ci si sarà ridotti tra qualche anno, con la pelle che si sciupa teoricamente molto prima del cervello.

Mi TATTOO, Ergo Sum.

L'infestazione dei tatuaggi ormai è divenuta peggio dell'invasione biblica delle locuste: e questa autentica ossessione per l'immagine del corpo non riguarda solo le giovani generazioni.

Un’ossessione trasversale che vanamente spera nel miracolo della bellezza eterna, ma che spesso è l'esatto contrario dello stile, dove le muse ispiratrici sono le nuove e uniche Divinità scese in terra, i depositari unici dell'eleganza dei nostri tempi: i calciatori.

Dagli ormai desueti tribali maori si è giunti alla raffigurazione del giudizio universale, alla intera guerra delle galassie, passando per Thor, Heidi e Tiramolla.
Siamo al corpo-bacheca ingolfato di messaggi, scritte e ammennicoli grafici illeggibili assortiti.

Effigi rupestri in corsivo, in latino, in carattere Morse senza tralasciare il sempreverde cuneiforme.

Di tutto di più: dai nomi della prole, a quello del cane, a quello degli amici degli amici per arrivare al protagonista del film che ti ha fatto ridere: magari solo perchè ti eri scolato un paio di gin-tonic più del solito.

Il limite al peggio è sempre lì da dover essere oltrepassato, si sà.

Le mortifere “frasi motivazionali” che in teoria dovrebbero dire agli altri chi siamo veramente: ma non sarebbe molto meglio dirlo con parole tue?
Sui corpi martoriati a colpi di macchinette e aghi ogni estate in spiaggia ci si può fare una autentica cultura: forse è per questo che l'editoria è in crisi.

Chi si tatua Platone o Epitteto sul gomito probabilmente non ha mai letto una singola riga nè dell'uno tantomeno dell'altro: ma chi se ne importa.
Ciò che conta è quello splendido, incomprensibile, ghirigoro che fa bella mostra di sé e che ti è costato lo stipendio di intere settimane, mesi, anni di lavoro.
Intere generazioni in lotta per l'ottenimento di una paga non troppo miserabile e qualche diritto sacrosanto, buttate nel cesso. O sull'altare del prossimo scarabocchio.

Comunque se questo inutile DeEditroiale Vi è piaciuto leggerlo come a mè è garbato (tra)scriverlo, mi permetto un suggerimento: tatuatevelo sul corpicino inerme, un paragrafo alla volta, dove meglio ritenete opportuno.

UH!

sfascia carrozze , Il 26 giugno — DeRango: 34,53


I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

sfascia carrozze
Modifica all'editoriale: «*UH!*». Vedi la vecchia versione Ergo sum

JOHNDOE
Pregevole scrittura, rallegramenti!

IlConte
Ahahahahahahah grande Nobile Signor Sfasciatore! Il tatuaggio dovrebbe rappresentare qualcosa di importante della propria vita (nel caso) e non la puttanata quotidiana. Corona, tornisti, calciatori e plebaglia varia hanno annientato il “valore” di un tatuaggio come quello dell’orecchino. Io a tredici anni lo tenni nascosto per mesi ai miei -peraltro molto “libertini”- perché voleva dire che eri “contro” qualcosa e che ti facevi le canne. Ora... lasciamo perdere...

IlConte: Tronisti (distocazzo)
sfascia carrozze: Perché Lei è un Bastiancontraereo dalla nascita.
Sì rèdima prima che sia troppo presto per morire.
tia: Si tutto giusto! Io ne ho due ed entrambi con un significato per me profondo, mica alla cazzo tanto così per fare. Il tatuaggio ti rimane per tutta la vita, è indelebile, è una macchia, è un segno duraturo che ferma un momento. Gli altri che lo fanno tanto per farlo vadano un po' affanculo.. Qs anno al mare in riviera romagnul penso di aver visto più corpi tatuati che non.. Ed effettivamente pur avendo due tatuaggi ( seppur di modeste dimensioni) mi è parsa una corsa a chi ha il tatuaggio più cool.. Ma fancool valà!
IlConte: Sempre bastiancontraereo e bastiancontroelicottero... spesso mi offendo da solo allo specchio per essere contro ... e mi schiaffeggio pure...
tia: ah giusto dimenticavo. Il disegno dei miei tatuaggi l'ho fatto io, mica scelto tra i disegni di in un lordissimo catalogo pieno di ditate..
sfascia carrozze: Così si fà!
macaco: Anche a me la mamma mi chiamava di bastiancontrario. Lo dico con orgolgio! Anche perché sennó ero ancora a lavorare in fabbrica e andare alla messa la domenica.... (bestemmione!)
sfascia carrozze: E' qvesto il bastiancontraereo givsto!
ilafante
Tanta gente ha paura di sentirsi ed essere nuda.

sfascia carrozze: Ma se si senton nudi si mettano la mitologica DeMaglia (di cui restano oramai pochi esemplari)

Il negozio di DeBaser è qui

anziché deturparsi il povero corpicino.

Ohibò!
ilafante: Son d'accordo.. ma la figaggine del momento dove la metti? Un tempo eri out se non avevi il capello al vento e la demaglietta, ma quelli erano processi reversibili.. é l'unica differenza. Ha ragione il nobile Conte!
ilafante: viviamo in una società dove apparire è più importante che essere, poco importa tutto il resto. Se il tatuaggio è sinonimo di uno status allora devi averli, è un imperativo, per salvare le apparenze. Io non sono contro i tatuaggi, anzi penso siano molto belli, ma alcuni pasticciati li riconosci da lontano esclusivamente per il loro voler apparire a tutti i costi, per sembrare dei "duri" (mi fa ridere anche solo scriverlo)... e va da se che alla fine i veri "duri" son quelli che mostrano se stessi, senza orpelli. La nudità. Poi ci sono le eccezioni, per fortuna.
sfascia carrozze: Io eccezio.
Si sà.
algol: già. L'importante è apparire, il peggiore dei conformismi. Siamo al regresso collettivo.
CosmicJocker
Ecco, Lei (forse inconsapevolmente) ha sviscerato un mio (annoso) problema..
Da quando sono sul DeB ho preso la felicissima abitudine di tautarmi ogni avatar di qualsivoglia utente.
Ma non so quanti altri il mio corpicino potrà contenere..
Che la soluzione sia fare del DeB un club a numero chiuso?


JOHNDOE: Non dirlo a me, io mi tatuo le recensioni ed ho già esaurito lo spazio
hjhhjij: Il mio prossimo avatar sarà un Tirannosaurus Rex. Se sei coerente te lo farai tatuare a dimensioni naturali.
CosmicJocker: John praticamente siamo i ragazzi immagine del DeB (non dovremmo percepire uno stipendio di qualche sorta?).
hj, vedrò cosa posso fare: sicuramente dovrò nel frattempo iper-nutrirmi (quanta carne mangiava il T-Rex al giorno?).
hjhhjij: Diverse chilate.
hjhhjij: O quintalate più probabilmente.
CosmicJocker: Ok, inizio subito..
Dammi un preavviso di 10-15 anni prima di cambiarlo che aumento le dosi..
hjhhjij: Too late
CosmicJocker: Aaaaarghh
hjhhjij: Però ho messo solo il cranione. Un misero metro di lunghezza, che sarà mai.
CosmicJocker: Ah beh allora..
Se po fa
sfascia carrozze: @[CosmicJocker]
ConFratello Cristianocosmico, ho quì per Lei pronta la immediata soluzione al Suo grave cruccio.
Si moltiplichi!
Ma anche al cubo, volendo.
E vedrà ché presto avrà tanto nuovo spazio addisposizione per ghirigogare tutto ciò di cui necessita.
hjhhjij: Ma si, sepoffà. Il resto del corpo dell'estinto rettilone se lo tatuerà sulla mano il messere @[sfascia carrozze] che d'altronde il T-Rex lo ha conosciuto quando giocavano a calcio al campetto sotto casa, tra le mangrovie, con portiere volante. Lui Risultato della ricerca immagini di Google per https://criptosito.altervista.org/dinosauri/volfoto/pterodattilo02.jpg
sfascia carrozze: Le mie più vive DeComplimentazioni per il nuovo DeAvatar.
UH!
hjhhjij: Gli amici dell'infanzia non vanno mai dimenticati. E no, non parlo di lei questa volta, ma di me e Jurassic Park ;D La de-ringrazio tirannosauramentUH!
CosmicJocker: Non ci avevo pensato!
In effetti ho sempre voluto elevarmi..
Ma (molto fanciullescamente) pensavo ad un livello spirituale..
E invece no! La soluzione è elevarsi a Potenza (tra l'altro è una città che intriga assai)..
Dislocation: Caro amico @[CosmicJocker] , detto anche @[CosmicJocker] od anche, per gli amici, @[CosmicJocker] .... Lei va affermando impunito per il Deb che reca tatuati sul di Lei corpicino gli avatar di tutti gli utenti del DeB.... ebbene, da oggi mi attanaglia un dubbio che solo Lei potrà sciogliere... La prego, mi dica inquale regione del Suo corpo reca tatuato il miico avatar del vecchio @[Dislocation] , ciò mi sarebbe di gran consolazione ed anche mi aiuterebbe non poco nella conduzione delle ultime giornate che mi separano dall'incontro con la Grande Falciatrice, più in là che si può.......
CosmicJocker: Orbene, visto che lo domanda sì gradevolmente, le userò la cortesia di rispondere..
Lo tatuati, con insospettata lungimiranza, sul palmo della mano (sinistra com'è ovvio)..
Lei immagino si domanderà perché proprio lì, le rispondo: così posso portarla in palmo (della suddetta mano) quando è degno di lode epperò tenerla in pugno (stringendo le dita della suddetta mano) quando, tra me e me, la biasimo..
Dislocation: Signore e Signori, da oggi @[CosmicJocker] è uficialmente da considerarsi mio fratello, chi lo dileggia lo fa anche con me e subirà le inenarrabili pene da girone dantesco. #sappiamodoveabitate
CosmicJocker: In questo momento sarà felice di sapere che ho il palmo aperto e la mano sinistra alta, quasi tocca il cielo..
Dislocation: Solo, ora che ci penso, due domande: uno, quanti anni hai? Due, sarai mica mancino?
Dislocation: E anche tre: quando quasi tocca il cielo tende a chiudersi a mo' di pugno?
CosmicJocker: Tra poco 39 estati..
No, sono destrorso..Non ha niente da temere..

#forse
CosmicJocker: All'ultima domanda preferisco non rispondere..
Un po' di mistero, si sa, è bene conservarlo..
Dislocation: Ah, beata gioventù.
aleradio
sono riuscito anche a vedere dediche con linguaggio short message

le robe tipo
-il cielo ke hai dipinto sopra le mie stelle nn ha fine....-

(anche i puntini)

quelle cose lì in corsivo

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Io sono tutto pulito, ma apprezzo le decorazioni stile polinesiano, se ben studiate sul corpo e non troppo polinesiane, ad esempio ho visto un tizio decorato tipo Armatura Greca, e ci stava.

Ci sta soprattutto se uno inizia la "armatura" a 20 anni e la finisce a 70.

Ma, i ragazzi di 23 anni già pieni di "tribaloni a cazzo", sono scemi. Ancora peggio di più del pessimo, quellE di 23 anni che sono già piene di "old school a cazzo". Soprattutto pessimissimo minchia keffastidio, gli "old school cagosi sulle tette". Le tette le devi lasciare stare, stronza. Grandissima stronza.

sfascia carrozze: Io sono pulitissimo: mi lavo tutti i giorni col sapone "Sole", quello giallo da bucato.
Mì!
ilafante: Anche il petto di uomo é sacro!!! Diciamolo! Certe parti le vogliamo così come Madre Natura le volle. Senza se e senza ma.
puntiniCAZpuntini: No dai, il petto maschile se no lo tatui non puoi tatuare altro. Comunque con i Pattern Greco/Romano/Bizantini sono più belli, non mi tatuerei mai una roba di guerrieri di un isola a minculontano che non conosco e fottesega di conoscere.
puntiniCAZpuntini: Però se vincessi al superenalotto una cifra abbastanza grossa da non dove più lavorare, mi tatuerei sugli avambracci scritte in Arial Bold tipo "cacca" o "tonno" o simili, di modo che tutti ti chiedano "perchè?" e tu "perchè io posso, mentre tu no".
ilafante: come no?! spalle, braccia, avambracci, gambe, mani, piedi... chiappe........
puntiniCAZpuntini: In caso di "armature" non ha senso, prima proteggi il cuore poi il resto.

Anche perchè il petto non spunta dai vestiti, mentre le estremità sì. Ora che arrivi alle estremità sei in pensione e te ne sbatti, puoi anche scriverti Pastadacciughe in Comic Sans.
puntiniCAZpuntini: Però, T O N N O spacca sicuramente di più.
puntiniCAZpuntini: Un mio amico ha dei Kanji Giapponegri che dicono "Mangio Giornalmente Le Mie Feci", però abita a Madrid, quindi non vale. Uno con le palle, l'avrebbe fatto a Tokyo.
ilafante: L'ha fatto consapevolmente? Se la risposta é si potrebbe ragionevolmente diventare il mio eroe. Certo se l'avesse fatto a Tokio sarebbe sicuramente il mio eroe. Ma se ti tatui TONNO chiamami.
puntiniCAZpuntini: Sì, consapevolmente. Certo ormai ha pochi cm2 liberi per cui la cosa si mescola a un sacco di bei pezzi e altrettante cazzate, però non è l'unico ad aversi fatto scrivere boiate in Giapponegro "perchè tanto chiccazzo lo capisce?"
ilafante: eccerto... pieno il mondo!
tia
tia Presidénte onoràrio
quello che non capisco del simpatico omuncolo qui sopra, è come faccia ad addormentarsi sempre con gli occhi aperti, oltremodo appoggiandoli ad un cuscino.. Sarà mica il tipico esempio di voltafaccia costui?

IlConte: Ahahahahahahahah
sfascia carrozze: No, veda, trattasi di personaggio ermabifronte in style neoclassico.
Dislocation
Edificante e bello il tuo editoriale, come sempre piacevole a leggersi. Si dà il caso che tu abbia incocciato in una delle materie che più m'infonde odio e repulsione per il creato intero, per cui ho letto stupendomi del distacco che dimostri verso tale argomento che in me, già lo dissi, suscita solo disprezzo.
Però voglio essere costruttivo, sissignore, ohibò, perdincibacco. E vado a proporti, quale ulteriore argomento di discussione, un'ulteriore variante, diciamo pure un ulteriore peggioramento, della razzaccia infame dei tatuati acazzodicane che tu descrivi con siffatta maestria. Ti parlo, amico mio, del tatuato acazzodicane in infradito e, peggio, del tatuato acazzodicane in infradito originale Hawayanas, o avaianisa, come direbbero i miei sulcitani parenti.
Esprimiti, orsù, insomma, ecché!

puntiniCAZpuntini: llà che senza tribalino sei tutto appillonato a bajakkia, llà.
Dislocation: Eancheqquestevvero.
lector
Io li ODIO, quei tatuaggi lì!
E siccome sono una personcina precisa, per non dimenticarmelo e per farlo sapere a tutti, me lo sono tatuato, qui proprio sulla pancia (è dove c'è più spazio), a caratteri cubitali: MI FANNO SKIFO I TATUAGGI ECCHISSELIFA'.
Questo perché sono una personcina precisa.


sfascia carrozze: La coerenza è tutto nella (grama) vitae.
Si sà.
lector: Eggià!
luludia
viviamo tempi cupi...

sfascia carrozze: Sarà per qvesto che ho sempre lo abat-jour accesa?
La battuta è terrificante, lo so.
Ma scrivere l'abat-jour (volgarmente detto paralume) sul DeBasio è una cosa che mi rende (moderatamente) felice.
sfascia carrozze
I dettagli sono importanti, si sà.

E quel (tra) avrebbe dovuto indurVi a sapere-e-volerne sapere dippiù.
E invece.

E allora la mia profonda (dis)onestà intellettuale mi costring(i)e a dirVi, tatuati ConFratelli e ConSorelle del DeBasio, che qvesto inutile DeEditroiale è stato (ben più chè) moderatamente inspirato da un articoletto assai harguto (e divertente) di uno scrittore e giornalista itagliano apparso circa una cinquina di hanni fa nelle colonne di uno dei più bolscevichi quotidiani itagliani.

Però siccome nessun_ l'aveva letto e/o menchemeno se lo ricorda(va) ho deciso di stravolgerlo, trasformarlo, plasmarlo e sfasciacarrozzarlo in modo citazionist-plagiarista così come piace ammè per tutti Voi, lì.

E ora, amat_ @[G] , La supplico, di DeBannarmi prima che né redagga un'altro.

UH!

Dislocation: Sono d'accordo con te. DeBanniamoti. Poi ti crocifiggiamo all'entrata di Carbonia. Poi risorgi dopo che ti hanno seppellito in una grotta dove si conserva su casu marzu. Dopo tre giorni, che è il tempo giusto per farti furi tutte e sei le forme.
Ah, di quanto pane necessiti?
sfascia carrozze: Pane Carasau, mi braccobaldo!
Dislocation: Tre chili, morta lì.
G: Niente bannaggio,
La costringo
A un tatuaggio.
sfascia carrozze: Allora mi tatooerò la DeMucca della CasaPagina sulla intera schiena, caro il mio malvaGissimo @[G]
Dislocation: Ne vogliamo le prove, un file mp3 con le tue urla ed i lamenti mentre ti tatuano ed un altro jpeg con l'immagine del tutto.
AH!
sfascia carrozze: Io faccio solo video aqquatrokappa.
Si sà.
Dislocation: E lo facci, si sedia e compia il suo destino.
EH!
tia
tia Presidénte onoràrio
Comunque sia il baffo dietro spacca!! di brutto !

llawyer
E non dimentichiamoci del contributo sul tema del grandissimo @[algol]!
Cesenatici pensieri 2014

algol: Grazie llaw, con me si sfonda una porta aperta su questo argomento.
aleradio: Grazie capolavoro
llawyer: capolavoro!
macaco
Io mi son fatto un mosaico in stile bizantino sulla schiena. Si fissano le tessere in vetro mescolando cemento e colla. Non riuscivo peró a grattarmi adeguatamente. Poi ho cercato di riprodurre un quadro di Fontana sulla pancia, solo che quando ho passato il taglierino, mi si son sparpagliate le interiora per terra.
Insomma ho dedotto che le decorazioni epidermiche non fanno per me.

sfascia carrozze: |_||-|!
algol
Il tatuaggio. Un modo per rendere indelebile la propria idiozia.

Dislocation: Ti voglio bene, te l'ho mai detto?
algol: virilmente parlando, si capisce. Me (ta) too
Bubi
Da quando ho l'età della ragione, avevo sempre desiderato tatuarmi un bel piatto di pastasciutta sulla spalla. Invece per un motivo o l'altro non l'ho fatto. Un'altra incompiuta. Per quanto riguarda I tatuaggi maori o cinesi: li detesto. Non capisco il motivo di farli. Mi è vunuto anche il BÊL e sono a posto.

proggen_ait94
voglio tatuarmi berutti dei fumetti della gleba su una cioppa

proggen_ait94: il peggio sono i tatuaggi dei meme comunque
tia
tia Presidénte onoràrio
Vedete oggi in cantiere trovo un muratore pugliese, più largo che alto, a torso nudo e con fazzoletto sulla testa. Sul bicipite sinistro troviamo un bel volto di un apache, sul polpaccio sinistro una donnina seminuda in posa provocante e raggiante sul polpaccio destro un santissimo Padre Pio in ascetica postura

sfascia carrozze: Son cose belle.
Dislocation: Avevi pale o picconi a portata di mano e non hai fatto nulla?
Almotasim
I tatuaggi sono finiti nel paniere dell'Istat. O tempora o mores. I corpi senza tatuaggi sono molto più belli! Sui tatuaggi comunque ha detto tutto un bambino di 9 anni che, con gran amarezza ma senza condanna e con un ampio gesto delle braccia, disse: "Mia madre ha tutto il corpo ricoperto di tatuaggi!".

Dislocation: Poviu figgeu.
sfascia carrozze: Figgettu.
Aveva nove anni.
Eh!
Dislocation: Ah, vedo che la vicinanza coi tabarchini di Carloforte e Calasetta ti fa bene.
sfascia carrozze: Una vicinanza oserei tremendamente vicina.
Quasi stanziale.
Saluti dal Lungomare Cavour

Google Maps
Dislocation: Oh, belin, salutime i paixén.....
sfascia carrozze: Sì, ma solo dopo aver divorato mezza teglia di Fainè!
Dislocation: Ti tieni scarso, eh? Scommetto anche sull'altra mezza.
iside
iside Divèrs
vogliamo parlare di quelle che trentanni fa si sono fatte tattuare un'aquila nel fondoschiena e ora si ritrovano con un tacchino?

nes
nes
Ho una svimmia con tew teste sulla spalla. Cosi' adesso se mi dicono "hei! C'e' una scimmia a tre teate dietro di te" invece di spaventarmi posso rispondere a colpi di fioretto. Chi non ha capito ha passato una pre adoleacenza triste. Chi ha capito puo' battere le mani, baciarmi i piedi, e convenire che i tatuaggi c'e' chi puo' e chi no.

nes: Scimmia...
nes: Tre teste... Ecc...
Dislocation: But for favour.......
nes: Spalla? Si chiama scapola... Se no che cazzo di senso avrebbe...
nes: Eh dislocation, per certe cose serve cultura vera.
Dislocation: L'anatomia umana è il mio pane quotidiano.... Con l'inglese mi piace cazzeggiare, invece.
Long live the Culture.
Club.
Onirico
Corri, corri.....


Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
My dear friend sfascia, me ne conto tre di tattoos : dovrei essere bannata per tale marachella fatta da adulta? Comunque tette e fondoschiena, ne sono privi per

Geo@Geo: - per:))
sfascia carrozze: Saremo tolleranti con Lei, lì:
ma solo perché è Lei, là.
In synthesis:
DeBannamiola!
Dislocation: Sfascia è spietato, nelle vesti della Nera Signora!
sfascia carrozze: In realtà sono io la Nerasignora!
Si sà.
harlequin
Interessante come argomento. Ma temevo che si mantenesse troppo sul registro serio. Che shocko che sono stato. Leggendo certi commenti mi sono fatto fiordi risate (in effetti mi sento affine ai norvegesi, visto che mi chiamano baccalà...)
Per quanto mi riguarda vorrei tatuarmi degli occhi azzurri sulle palpebre. Tanto per essere dublefass o dabolfeis.
In ogni caso preferisco l'argomento sull'inutilità attuale a quello dell'orripilanza futura.
Se proprio volete buttare i soldi in questi tempi di crisi regalateli a chi ne ha bisogno. Infatti io avrei bisogno di farmi una villa. Grazie. Nell'allegato trovate le scoordinate bancarie.


sfascia carrozze: Fremo e daremo il possibilo per accontentarVi.
harlequin: Una bella colletta per il mio bel colletto, pliis
sfascia carrozze: Ma con qvesto caldo Lei mi va in giro colcolletto ?!
E' proprio vero: non ci sono più gli straccioni meravigliosi di una volta.
Neanche su DeBasio.
harlequin: No, non vado in giro col letto. Nei sogni sì, però
sfascia carrozze: Mi sfugge la logica viandante-onirica, ma faccio finta di averla capita.
Sennò faccio brutta figura.
harlequin: E allora vai ad ascoltarti De Gregori.
...le stelle sono tante milioni di milioni...
nes: Il mio tatuatore vive di scatolette per i cani.
harlequin: Il mio cane vive di scatolette per i tatuatori.
nes: C'avrai un cane piu' colorato del tuo avatar!
harlequin: Il tuo commento è BËL ed intuitivo. Infatti Harlequin è il nome del mio cane e quella è la foto della sua lingua.
harlequin: Sai, Nes, avevo scritto il mio commento senza pensarci troppo, ma il tuo mi ha fatto immaginare il risultato e ora sto ridendo davanti al cellulare come uno scemo. Quindi vergognami.

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: